Passione

Aforismi

Eccesso

Accademismo non è l'eccesso della conoscenza, è il possesso di idee fisse su come utilizzare i propri dati.
Bada di non ottenere con l'eccessiva dolcezza del miele la lunga amarezza della bile.
Bisogna spegnere l'eccesso più dell'incendio.
C'è moderazione persino nell'eccesso.
Con nessuno conviene usare eccessiva confidenza: non con i più grandi di noi, perché è pericoloso; non con i più piccoli, perché non è decoroso.
Di tutto ciò che, nel vestire e nel mangiare, supera il necessario, tu sei debitore.
Due eccessi da evitare: escludere la ragione, ammettere solo la ragione.
Due eccessi devono evitarsi nell'educazione della gioventù; eccessiva severità, ed eccessiva dolcezza.
Ecco i due eccessi: il troppo zelo che, privo di prudenza, si cangia in temerità, e la troppa prudenza che si tramuta in paura.
Evita ciò che eccede la misura e ricordati di accontentarti del poco: più sicura è la nave trasportata da una corrente moderata.
Gioie violente hanno fini violente. Muoiono nel loro trionfo, come la polvere da sparo e il fuoco che si consumano al primo bacio. Il miele più dolce diventa insopportabile per la sua eccessiva dolcezza: assaggiato una volta, ne passa per sempre la voglia. Amatevi dunque moderatamente, così dura l'amore.
Gli eccessi sono essenzialmente gesta. È facile essere estremamente crudeli, magnanimi, umili e altruisti, quando vediamo noi stessi come attori in una performance.
Gli spartani rendono i fanciulli bestiali con le eccessive fatiche.
I difetti dei grandi autori non sono in genere che la loro grandezza portata all'eccesso.
I giovani hanno timori esagerati, i vecchi fiducie eccessive.
Il crimine è un prodotto di eccessi sociali.
Il desiderio di eccessivo potere ha provocato la caduta degli angeli; il desiderio di eccessiva conoscenza ha provocato la caduta dell’uomo; ma nella carità non c’è eccesso, né l’angelo né l’uomo vengono messi in pericolo da essa.
Il miele più dolce diventa insopportabile per la sua eccessiva dolcezza: assaggiato una volta, ne passa per sempre la voglia. Amatevi dunque moderatamente, così dura l'amore.
Il modo sincero di guadagnare molto consiste nel non avere mai a cuore il guadagno eccessivo.
Il mondo non verrà distrutto da una bomba atomica, come dicono i giornali, ma da una risata, da un eccesso di banalità che trasformerà la realtà in una barzelletta di pessimo gusto.
Il più squisito miele diviene stucchevole per la sua stessa dolcezza, e basta assaggiarlo per levarsene la voglia.
Il riso castiga certi difetti pressappoco come la malattia castiga certi eccessi.
Il saggio per eccesso di saggezza diventa un folle.
In qualche modo raggiungevo l'eccesso senza mai accorgermi quando stavo passando attraverso la soddisfazione.
L'amore deluso nel suo eccesso, e soprattutto l'amore ingannato dalla fatalità della morte, non ha altro esito che il suicidio.
L'eccesso di dolore ride. L'eccesso di gioia piange.
L'eccesso di ironia, cadendo nel sarcasmo, riesce ad uccidere.
L'eccesso di modestia e umiltà sono atti di superbia.
L'eccesso di orgoglio è un peccato molto diffuso, ma un uomo può frustrare altrettanto facilmente il volere di Dio per eccesso di umiltà.
L'eccesso non è meglio dell'insufficienza.
L'eccesso può guastare tutto, tutto, anche la saggezza.
L'impotenza conduce all'eccesso.
L'impunità provoca la temerarietà e questa apre la via a ogni eccesso.
L'ira è irragionevole nelle sue cause e dannosissima ne' suoi effetti, pel furore a cui si abbandona, per gli eccessi a' quali trascorre, per l'avversione altrui, per rimorso, per pentimento. Essa non può esser temperata che dalla pazienza o tolleranza, dal freno dell'orgoglio e del proprio temperamento.
L'organizzazione seppur indispensabile può essere letale; l’eccessiva organizzazione trasforma lo spirito creativo, toglie ogni possibilità di liberazione.
L'unica vera soluzione è il rimuovere i motivi che ci portano a fumare o mangiare eccessivamente.
L'uomo prudente va coi piedi di piombo e preferisce peccare per difetto che per eccesso.
L'uomo saggio rigetta l'eccesso, rigetta la prodigalità, rigetta la grandezza.
La democrazia deve essere salvaguardata da due eccessi: lo spirito di disuguaglianza, che la conduce all'aristocrazia, e lo spirito di estrema uguaglianza, che la conduce al dispotismo.
La fatica puramente fisica, purché non sia eccessiva, tende a essere una causa di felicità; favorisce un sonno quieto e profondo e un buon appetito e dà gusto ai piaceri possibili nei giorni di vacanza. Ma quando è eccessiva diventa un male assai grave.
La malattia è un eccesso di capacità.
La poesia dovrebbe sorprendere per un piacevole eccesso e non per singolarità, dovrebbe colpire il lettore come se fossero parole dei suoi stessi pensieri più elevati, ed apparire quasi come un ricordo.
La scontentezza dell'anima porta l'uomo ai desideri eccessivi.
La sincerità eccessiva può portare alla menzogna, come l'eccessiva dolcezza alla crudeltà.
La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza.
La via di mezzo è sempre la migliore: ogni eccesso conduce alla rovina.
La vittoria della vanità non è la modestia, tanto meno l'umiltà, è piuttosto il suo eccesso.
Le menti scadenti sono la regola, le buone l'eccezione, le eminenti rarissime e il genio un miracolo.
Le passioni sono come il fuoco, utili in mille modi e pericolose solo in uno, attraverso il loro eccesso.
Madre dell'eccesso non è la gioia, ma la mancanza di gioia.
Nella carità non c'è eccesso.
Nello scrivere tenetevi lontani da ogni eccesso di stile e di passione e farete cosa utilissima e onestissima.
Niente ottiene successo come l'eccesso.
Non bisogna immaginare Dio né troppo buono né cattivo. La giustizia si trova tra l'eccesso di clemenza e la crudeltà; così come le pene limitate stanno tra l'impunità e le pene eterne.
Non l'eccesso di fiducia ma la carenza di fantasia rende all'uomo così difficile credere all'infedeltà della donna amata.
Non so cosa significhi amare la gente a metà, non è nella mia natura. I miei affetti sono sempre eccessivi.
Non spinger mai all'estremo né il male né il bene. Un antico sapiente ridusse tutta la sapienza alla semplice moderazione. Il diritto spinto all'eccesso diviene torto, e l'arancia troppo strizzata sprizza umore amaro. Anche nel godimento no s'ha da giunger mai all'estremo. Lo stesso ingegno si esaurisce, se lo si sfrutta troppo, e chi vorrà torchiare tirannicamente caverà sangue in luogo di latte.
Non è il mangiare o il bere che devono essere biasimati, ma il loro eccesso.
Non è la fame, ma, al contrario, l'abbondanza, l'eccesso di energia, a provocare la guerra.
Non è sufficiente essere spiritosi: bisogna anche avere abbastanza spirito per evitare di averne troppo.
Nulla è più fatale alla salute che averne una cura eccessiva.
Ogni cosa tende all'eccesso: ogni buona qualità è fastidiosa se presa allo stato puro.
Ogni eccesso reca in sé il germe della propria auto-soppressione.
Ogni eccesso è un difetto.
Ogni giubilo eccessivo nasce sempre dall'illusione di aver trovato nella vita qualcosa che è impossibile trovarvi, e cioè la pacificazione definitiva del tormento.
Ogni potere eccessivo muore per il suo stesso eccesso.
Ogni virtù consiste nella disposizione migliore e la disposizione migliore è verso ciò che è migliore, e ciò che è migliore è la medietà fra eccesso e difetto.
Ovunque c'è eccesso c’è male.
Per allungare la tua vita, diminuisci i tuoi pasti.
Per definizione, la passione è eccesso.
Quando i saggi approvano l'eccesso, il desiderio è malato.
Quando il tempo è trascorso sui nostri amori e sui nostri dolori, il nostro cuore, una volta calmato, rimane stupito dei suoi eccessi.
Quando l'amore eccede non porta agli uomini né onore né virtù.
Se uno passasse un anno intero in vacanza, divertirsi sarebbe stressante come lavorare.
Siamo balzati all'eccesso opposto, a una modestia che confina col disprezzo di noi stessi.
Sii generoso ma non eccessivo, sii frugale ma non misero.
Sono avaro di quella libertà che sparisce non appena comincia l'eccesso dei beni.
Spesso chi predica l'equilibrio pratica l'eccesso.
Tutti si scagliano contro l'egoismo come se fosse possibile sopravvivere senza. Da biasimare è solo il suo eccesso.
Tutto in eccesso. Per godere il sapore della vita, dacci dentro a grandi morsi. La moderazione va bene per i monaci.
Tutto è buono quando è eccessivo.
Un animo grande disprezza la grandezza e preferisce la moderazione agli eccessi; quella è utile e vitale, questi, invece, nocciono, proprio perché sono superflui.
Un eccessivo orgoglio può spegnere anche la più legittima gelosia.
Un eccesso di anni è più pericoloso che un eccesso di vino, di cibo e anche di amore.
Vi è nella natura, e continua a sussistere nell'uomo, una tendenza perenne all'eccesso.
È il giusto mezzo che bisogna scegliere, e non l'eccesso né il difetto, poiché il giusto mezzo è come la retta ragione dice.
È proprio l'eccesso di tentato controllo che fa perdere il controllo.