Passione

Aforismi

Amore

"Amare significa godere del godimento altrui". Ecco lo spunto per una filosofia del becco contento.
"Il primo amore non si scorda mai". Soprattutto se non corrisposto.
A causa dell'amore profondo, uno diventa coraggioso.
A che ti serve stare con qualcuno se devi ogni giorno recitare la dolcezza? Non c'è travestimento che possa nascondere a lungo l'amore dov'è. Né fingerlo dov'è. L'anima ha bisogno soprattutto della nostra spontaneità... allora secerne le sostanze della gioia di vivere, della cura di noi stessi.
A chi ama davvero nulla è impossibile.
A chi non v'ama, non ne domandate il perchè; domandatelo piuttosto a voi stesso.
A fare sana e giusta politica non basta conoscere gli uomini; bisogna ancora amarli.
A forza di parlare d'amore, si finisce per innamorarsi. Niente di più facile. Questa è la passione più naturale dell'uomo.
A giudicare l'amore dalla maggior parte dei suoi effetti, somiglia più all'odio che all'amicizia.
A nessuna creatura può piacere di essere desiderata per l'amore di un'altra. Ognuno vuole essere amato per se stesso.
A partire da una certa età, i nostri amori, le nostre amanti, sono figli della nostra angoscia.
A ridere c'è il rischio di apparire sciocchi, a piangere c'è il rischio di essere chiamati sentimentali. Ad esporre le vostre idee e i vostri sogni c'è il rischio d'essere chiamati ingenui. Ad amare c'è il rischio di non essere corrisposti. Ma bisogna correre i rischi, perché il rischio più grande nella vita è quello di non rischiare nulla.
A tal punto il dubbio su di sé travaglia gli esseri che questi, per porvi rimedio, hanno inventato l'amore, tacito patto fra due infelici per sopravvalutarsi, per incensarsi spudoratamente.
A tempo debito, l'amore e la morte colpiranno; solo che non abbiamo la benché minima idea di quando tale ora scoccherà. In qualsiasi momento giunga, ti coglierà impreparato.
A trarlo in lungo l'amore prende forza. Se fai presto, passa anche presto.
A volte anche quando non ci si ama più e ci si rende la vita impossibile a vicenda si continua a essere gelosi. E non ci si lascia solo per impedire ad altri di avvicinarsi.
A volte bastano già occhiali più forti per guarire gli innamorati; e chi avesse forza d’immaginazione sufficiente per figurarsi un volto, una figura più vecchia di vent’anni, passerebbe forse attraverso la vita affatto indisturbato.
A volte l'anima muore e muore di fronte a un dolore, a una mancanza d'amore e soprattutto quando viene sospettata d'inganno.
A volte non basta dire 'mi manchi', ma ci vuole un 'ti amo' per non perdere per sempre una persona.
A volte piangiamo senza lacrime, ma con tutto il nostro essere. In fondo è tutto qui: l’amore e i suoi obblighi, il dolore e la sua verità. Non ci è concesso altro. Possiamo solo cercare di resistere fino all'alba di un nuovo giorno.
A volte pochi giorni possono cambiare una vita intera e una passione travolgente come un uragano può trasformarsi in amore eterno.
A volte si crede di amare di piú se si racconta un segreto.
A volte succede che amiamo una persona più per il bene che le abbiamo fatto che per quello che ha fatto a noi.
Abbi caro sopra ogni altra cosa l'amore che ricevi. Esso sopravviverà per molto tempo dopo che la tua buona salute sarà svanita.
Abbi fede nell’amore anche quando ti fa soffrire. Non chiudere il tuo cuore.
Abbi fiducia in coloro che si sforzano di essere amati; dubita di quelli che cercano solo di sembrare amabili.
Abbiamo bisogno di desiderare, amare e avere progetti per essere ricompensati. È uno dei meccanismi della sopravvivenza.
Abbiamo detto che si può amare una persona ed innamrarsi di un'altra, ma che non si può essere innamorati di una persona e innamorarsi di un'altra. L'innamoramento infatti è un processo di ristrutturazione di tutti i rapporti attorno ad un individuo. Il nuovo innamoramento indica la direzione verso la quale muoversi. Due innamoramenti sono impossibili perchè significano muoversi con tutta la forza del nostro animo verso due obbiettivi assoluti ma diversi.
Abbiamo due amori nella vita, uno possibile con cui costruire, uno impossibile con cui vivere in sogno ciò che avrebbe potuto essere.
Accettare non è amare. Ami una persona perché lui o lei ha dei tratti amabili, ma accetti chiunque per il solo fatto che è vivo e umano.
Accusare ed amare nello stesso tempo avrebbe potuto a stento sopportarlo perfino Ercole.
Agire equivale ad amare, in quanto ogni azione rivolta unicamente verso se stessa non porta a nulla.
Ah, nei primi tempo di un amore, i baci nascono così naturalmente! Pullulano senza conoscer tregua, e sarebbe più difficile contare i baci che ci si è scambiati in un’ora che i fiori in un campo al mese di maggio.
Al di là dell'elemento del dare, il carattere attivo dell'amore diviene evidente nel fatto che si fonda sempre su certi elementi comuni a tutte le forme d'amore. Questi sono: la premura, la responsabilità, il rispetto e la conoscenza.
Al giorno d'oggi l'amore è questione di cambiamento, il matrimonio di soldi, e il divorzio una condizione naturale.
Al mondo gli uomini son sempre morti e se li son mangiati sempre i vermi, ma nessuno di loro per amore.
Al principio tutti i pensieri appartengono all'amore. Dopo, tutto l'amore appartiene ai pensieri.
Al tocco dell’amore, tutti diventano poeti.
Alcune delle più incredibili storie d'amore che io conosca hanno avuto un protagonista solo.
Alcune persone tendono ad innamorarsi solo per amore di gelosia.
Alcuni amori sono come un vizio che ha smesso di dare piacere.
Alcuni di noi cercano la via nell'oppio e altri in Dio, alcuni nel whisky e altri nell'amore. È sempre la stessa via e non porta da nessuna parte.
Alcuni praticano l'amore naturalmente, ma la maggioranza deve apprendere di nuovo, ricordare come si ama.
All'amore non fu mai attinente alcuna misura.
All'amore pone fine il tempo, non il cuore.
All'inizio di una storia d'amore neppure il nevrotico è nevrotico.
All'inizio, quando amiamo veramente una persona, la nostra più grande paura è che smetta di amarci. Ciò che invece dovrebbe davvero terrorizzarci è che non smetteremo di amarla, anche quando sarà scomparsa per sempre.
All'origine di ogni nostro innamoramento c'è un errore: avevamo scambiato la persona amata con un'altra.
Alla donna che si ama si possono perdonare anche le corna; a quella che non si ama più, non si perdona nemmeno una minestra salata.
Alla fine l'amore che prendi è uguale all'amore che hai dato.
Alla fine scopri che il tuo vero grande amore è stata una porta.
Alla fine è questo quello che conta, che l'uomo che hai scelto sia buono e sincero. E che tu ti possa aggrappare a lui una notte d’inverno per farti togliere il freddo dalle ossa.
Alla mia età, ho incontrato tanta gente, ho sofferto e gioito, ma soprattutto ho imparato ad amare l'Amore, e a rifiutare l'odio. L'Amore dona a noi stessi l'eterna gioventù, e ogni domani è importante per incontrare nuova gente e vivere nuove storie importanti.
Alla vita, non so se te l’ho detto, non chiedo molto, soltanto il mio corpo in grado di amarti e il tuo corpo, anche se vecchio, sotto una luna tutta nostra.
Alle volte è l'amore degli altri che ci innamora: vediamo una persona solo quando essa chiede i nostri occhi.
Ama chi ami mentre è con te. Non puoi fare altro. Lascialo andare quando devi. Se sai come amare, non scapperai mai.
Ama chi ti ama, frequenta chi cerca la tua compagnia, offri doni a chi ti offre doni e a chi niente ti dà non dare niente.
Ama ciò che non vedrai mai due volte.
Ama come se più tardi dovessi odiare.
Ama e fa' ciò che vuoi; sia che tu taccia, taci per amore; sia che tu parli, parla per amore; sia che tu corregga, correggi per amore; sia che perdoni, perdona per amore; sia in te la radice dell'amore, poiché da questa radice non può procedere se non il bene.
Ama e ridi se amor risponde, piangi forte se non ti sente.
Ama meglio chi ha più cuore, ma più intensamente chi ha più immaginazione.
Ama ragazza, ama perdutamente e, se ti dicono l'amore è peccato, ama il peccato e sarai innocente.
Ama tutti, credi a pochi e non far del male a nessuno.
Ama una nube, ama una donna, però ama.
Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato, ama il tuo peccato e sarai innocente.
Amabile non pare e non è se non quegli che lusinga o giova l'amor proprio altrui.
Amami oppure odiami, entrambe le cose sono a mio favore. Se mi ami, io sarò sempre nel tuo cuore. Se mi odi, io sarò sempre nella tua mente.
Amami perché l'amore non esiste e io ho provato tutto ciò che esiste.
Amami quando lo merito meno, perchè sarà quando ne avrò più bisogno.
Amano davvero, quelli che tremano a dire che amano.
Amare a sazietà, amare e morire.
Amare a vuoto è peccato mortale e regalarsi a qualcuno è delitto.
Amare al buio, dormire al sole, mangiare in silenzio: tre sciocchezze.
Amare alla follia? Forse il modo più sconvolgente per farlo è amare secondo ragione.
Amare con la testa non vuol dire essere razionali, ma vuol dire coltivare un'educazione al sentimento che non sarà mai distruttivo.
Amare e disamare non sta a chi lo vuol fare.
Amare e perdonare non è proprio dell’uomo: è proprio di Dio o della donna.
Amare e sacrificarsi e soccombere! Questo il destino suo e forse di tutte le donne?
Amare e soffrire è, in definitiva, l'unico modo per vivere pienamente e con dignità.
Amare e vincere è la cosa migliore. Amare e perdere, quella immediatamente successiva.
Amare in silenzio non costa niente e non offende nessuno.
Amare l'amore, è amarsi da soli.
Amare non significa rinunciare alla propria libertà, significa darle un senso.
Amare non significa trovare la perfezione, ma perdonare terribili difetti.
Amare non vuol dire impossessarsi di un altro per arricchire se stesso, bensì donarsi a un altro per arricchirlo.
Amare non è altro che scegliere quello cui ti senti di voler bene, non per bisogno né per utilità alcuna.
Amare non è una scelta perché deve essere un incidente.
Amare o avere amato. Non ci sono altre vie da scoprire nel cammino misterioso della vita.
Amare od aver amato, basta: non chiedete nulla, dopo. Non è possibile trovare altre perle nelle oscure pieghe della vita: amare è esser completi.
Amare per essere amato è umano, ma amare per amare è quasi angelico.
Amare per tutta la vita una donna o un uomo è lo stesso che dire che una stessa candela possa ardere tutta una vita.
Amare profondamente in una direzione ci rende più appassionati in tutte le altre.
Amare profondamente qualcuno ti dà coraggio. Essere amati profondamente da qualcuno ti dà forza.
Amare qualcuno dal profondo del cuore è comunque una grande consolazione. Anche se si è soli e non si riesce a stare con quella persona.
Amare qualcuno non è solo un forte sentimento, è una scelta, una promessa, un impegno.
Amare qualcuno significa desiderare di invecchiare accanto a lui.
Amare qualcuno significa vedere un miracolo invisibile agli altri.
Amare qualcuno è tenergli la testa sul catino quando vomita e non provare disgusto.
Amare qualcuno, si rese conto, significava considerarlo così prezioso da non sopportare l’idea di perderlo.
Amare senza far l'amore, invecchia. Far l'amore senza amare, non ringiovanisce.
Amare significa affidarsi completamente, incondizionatamente, nella speranza che il nostro amore desterà amore nella persona amata. Amare è un atto di fede, e chiunque abbia poca fede avrà anche poco amore.
Amare significa agire ed esaltarsi senza tregua.
Amare significa amare l'altro, rispettarlo, volere il suo bene e volere, anche quando ciò può essere doloroso, che sia se stesso.
Amare significa ammirare con il cuore; ammirare è amare con la mente.
Amare significa avere a cuore la felicità dell'altro più della propria, per quanto ciò comporti delle scelte dolorose.
Amare significa comunicare con l’altro e scoprire in lui una particella di Dio.
Amare significa conoscere i sacrifici che l'eternità chiede alla vita.
Amare significa diventare vulnerabili. Amare è sempre un rischio.
Amare significa essere aperti e vulnerabili, e ricevere graziosamente ciò che viene dato.
Amare significa non imporre il tuo stesso potere sul tuo compagno ma invece offrirgli il tuo aiuto. E se egli lo rifiuta, essere fiera che possa farlo con le sue forze.
Amare significa pensare intensamente a qualcuno, dimenticando se stessi.
Amare significa scrollarsi di dosso reciprocamente l'ultima solitudine.
Amare significa stare con. Significa emergere da un mondo di fantasia in un mondo in cui è possibile un amore sostenibile a faccia a faccia, ossa contro ossa, un amore fatto di devozione. Amore significa restare quando ogni cellula dice: scappa!
Amare significa volere per una persona le cose che si ritengono buone, a motivo di lei e non per sé stessi, ed essere pronti a compiere queste cose, secondo le proprie possibilità.
Amare significava distruggere ed essere amati significava essere distrutti.
Amare sostituisce quasi il pensare.
Amare tutta l'umanità può riuscire più facile del tollerare una sola persona.
Amare un giovane è come sfidare Dio.
Amare un'altra persona significa vedere il volto di Dio.
Amare veramente una persona significa anche gioire della sua felicità altrove.
Amare veramente vuol dire preferire gli altri a se stessi e saper ascoltare una canzone cantata dagli alberi. Nessun amore è più vero di quello tenuto segreto in fondo al cuore per paura che il vento ce lo porti via. Amare significa entrare attraverso una porta azzurra nell'immensità del mondo.
Amare vuol dire anche a volte annullarsi per dare qualcosa in più.
Amare vuol dire avere fiducia in chi agisce in modo tale da essere obiettivamente assurdo amarlo.
Amare vuol dire soprattutto ascoltare in silenzio.
Amare vuol dire volere sempre la felicità dell'altro, anche quando ti causa un dolore terribile e inguaribile.
Amare vuol dire, in ultima analisi, far dono delle nostre preferenze a coloro che preferiamo.
Amare è agire in modo da non ottenere nulla in cambio.
Amare è come un frutto per il giovane, un delitto per il vecchio.
Amare è condividere con un essere ciò che non si ha voglia di condividere con nessun altro.
Amare è così breve, e dimenticare così lungo.
Amare è dare a qualcuno il diritto, se non il dovere, di farci soffrire.
Amare è dare altrui la propria anima, è animare altrui con la propria anima, è illuderci di dare altrui una vita felice e profonda che altrimenti gli mancherebbe.
Amare è darsi anima e corpo o, per meglio dire, è fare di due esseri uno solo; è passeggiare al sole, in pieno vento, in mezzo ai campi di grano e praterie, con un corpo a quattro braccia, a due teste, a due cuori. L'amore è la fede, è la religione della felicità terrestre.
Amare è donare tutto se stesso senza nulla chiedere, amare è non dire mai... mi devi.
Amare è durare.
Amare è essenzialmente voler essere amati.
Amare è essere due in uno: un uomo e una donna fusi come angeli in cielo.
Amare è fraintendersi.
Amare è gioire, mentre crediamo di gioire solo se siamo amati.
Amare è il coraggio di vivere.
Amare è il più poderoso rimedio per essere amato.
Amare è il tentativo di trasformare un sogno in realtà.
Amare è la metà di credere.
Amare è meglio che essere amati. E' molto più sicuro.
Amare è mettere la nostra felicità nella felicità di un altro.
Amare è non albergare che un solo pensiero, vivere per la persona amata, non appartenersi, essere felicemente e liberamente sottomesso, anima e cuore, a una volontà estranea… e, al tempo stesso, propria.
Amare è preferire un altro a sé stessi.
Amare è scegliere.
Amare è sopratutto donare se stessi.
Amare è sperare: sperare è vivere oltre tomba.
Amare è trovare la propria anima attraverso l’anima dell’amato. Quando l’amato si ritrae dalla tua anima allora la tua anima è persa.
Amare è trovare la propria ricchezza al di fuori di sé stessi.
Amare è umano, sposarsi è diabolico.
Amare è un'avventura senza mappa né bussola dove solo la prudenza porta fuori strada.
Amare è, nella sua essenza, il progetto di farsi amare.
Amare, dormire a occhi aperti, aspettare miracoli, questa fu l'unica mia politica.
Amare, e riconoscere i difetti di chi amiamo; odiare, e riconoscere i pregi di chi odiamo, è cosa ben rara sotto il cielo.
Amare, ecco la sola cosa che possa occupare e riempire l'eternità: all'infinito occorre l'inesauribile.
Amare, in generale, significa voler fare del bene.
Amare, non è prendere un altro per completarsi, bensì offrirsi ad un altro per completarlo.Sarai pronto per l'amore autentico, quando il tuo bisogno e, soprattutto, la tua volontà di donare, saranno più forti del tuo bisogno e della tua volontà di prendere.
Amare, non è solamente "amare bene"; è soprattutto comprendere.
Amare, venir ingannato, essere geloso sono cose che capitano. Ma più scomoda è l'altra via: essere geloso, venire ingannato, amare!
Amare, è celebrare in permanenza la riunione di due solitudini.
Amare, è non avere più il sole che hanno tutti. Si ha il proprio.
Amare, è questo, la possibilità di perdere.
Amare, è superare se stessi.
Amare, è trovare, grazie ad un altro, la propria verità e aiutare quest'altro a trovare la sua.
Amare. È come accettare di farsi scorticare sapendo che in qualunque momento l'altra persona può andarsene via con la tua pelle.
Amarsi in modo esagerato è uno dei peggiori vizi dell’uomo.
Amarsi è farsi coraggio, è difesa, sangue che si aggiunge al tuo sangue, omertà anche.
Amarsi è l'opera d'arte di due architetti dilettanti di nome Io che, sbagliando e correggendosi a vicenda, imparano a realizzare un progetto che prima non esisteva. Noi.
Amarsi è l’unica certezza per riuscire ad amare davvero gli altri.
Amate ciò che amano i giovani, affinché essi amino ciò che amate voi.
Amate per amare, non per avere qualcosa in cambio, altrimenti non è amore.
Amate, amate, tutto il resto è nulla.
Amate, rispettate la donna. Non cercate in essa solamente un conforto, ma una forza, una ispirazione, un raddoppiamento delle vostre facoltà intellettuali e morali.
Amatevi vicendevolmente, ma il vostro amore non sia una prigione: lasciate piuttosto un mare ondoso tra le due sponde delle vostre anime. Riempitevi la coppa uno con l'altro, ma non bevete da una sola coppa. Scambiatevi a vicenda il vostro pane, ma non mangiate dallo stesso pane. Cantate insieme e danzate e siate allegri, ma che ciascuno sia solo.
Amiamo chi ci ama, non chi ci merita.
Amiamo ciò che ci somiglia e comprendiamo ciò che il vento ha scritto sulla sabbia.
Amiamo le donne in proporzione a quanto ci sono più estranee. Amare le donne intelligenti è un piacere da pederasta. Dunque la bestialità esclude la pederastia.
Amiamo senza un motivo e senza alcuna ragione odiamo.
Amicizia gelosa è più pettegola d'amore geloso.
Ammiriamo il mondo attraverso le cose che amiamo.
Amo come l'amore ama. Non conosco altra ragione di amarti che amarti. Cosa vuoi che ti dica oltre a dirti che ti amo, se ciò che voglio dirti è che ti amo?
Amo la gente che si ama, che sa amarsi. Ha un vestito migliore cucito addosso con l'ago dell'anima. E lo regala, senza guardare la misura. Perché l'amore non si prova, si indossa direttamente.
Amo la gente e amo che la gente mi ami, ma lascio il mio cuore dove Dio lo ha messo: all'interno di noi stessi.
Amo non solo essere amato, ma anche sentirmelo dire.
Amo è la parola più pericolosa per il pesce e per l'uomo!
Amor al cor gentil ratto s'apprende.
Amor che nella mente mi ragiona cominciò egli a dir si dolcemente che la dolcezza ancor dentro mi suona.
Amor non corrisposto. Soffro e dimagrisco. Amor corrisposto a metà. Il peso non cambierà.
Amor non lega troppo eguali tempre.
Amor ogni cosa vince.
Amor può molto più che né voi né io possiamo.
Amor si nutre solo di colombe, e questo genera calore al sangue e caldo sangue fa caldi pensieri, caldi pensieri fanno calde azioni, e queste calde azioni son l’amore.
Amor, ch'a nullo amato amar perdona.
Amore dell'anima dalla vita in su e amore del corpo dalla vita in giù.
Amore e alcol ci fanno credere di contare qualcosa. Invece non contiamo nulla, perciò non si dovrebbe mai andare oltre i primi quattro incontri d’amore, così come non si dovrebbero superare i primi quattro bicchieri.
Amore e amicizia si escludono a vicenda.
Amore e conoscenza costituiscono un binomio inscindibile, il felice connubio degli aspetti più fondamentali dell’esistenza.
Amore e cor gentil sono una cosa.
Amore e creatività provengono dalla stessa fonte.
Amore e desiderio sono due cose distinte: non tutto ciò che si ama si desidera, né tutto ciò che si desidera si ama.
Amore e dubbio non si sono mai rivolti la parola.
Amore e fiori non durano che una primavera.
Amore e gentilezza non sono mai sprecati. Fanno sempre la differenza. Benedicono colui che li riceve, e benedicono anche te, il donatore.
Amore e lavoro sono le pietre angolari della nostra umanità.
Amore e maestà non vanno insieme.
Amore e odio. L'amore e l'odio non sono ciechi, bensì abbagliati dal fuoco che essi stessi apportano.
Amore e rispetto sono alla base di ogni amicizia e, qualora uno dei due mancasse, l'amicizia sarebbe imperfetta.
Amore e sesso possono essere due cose disgiunte: credo che il sesso si faccia meglio con una persona a cui non vuoi bene, perché puoi essere più istintivo. Con una persona che non ami puoi buttare fuori tutta la tua animalità.
Amore e tosse non si possono nascondere.
Amore guarda non con gli occhi, ma con l'anima.
Amore non è guardarci l'un l'altro, ma guardare insieme nella stessa direzione.
Amore platonico. Nome demenziale per la reciproca attrazione fra un'impotenza e una frigidità.
Amore senza dolore non ha vita.
Amore è come ci sentiamo nei confronti di quelle persone che ci mostrano la parte amabile di noi stessi.
Amore è credula creatura.
Amore è desiderio di conoscenza.
Amore è desiderio divenuto saggezza. L'amore non vuole possedere nulla, vuole solo amare.
Amore è di sospetti fabbro.
Amore è dio di pace; noi amanti veneriamo la pace; a me, per me, bastan le guerre con la mia donna.
Amore è giovinezza che ha infranto le catene.
Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso.
Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso.
Amore è l'eccitazione sessuale dei giovani, l'abitudine degli adulti e la reciproca dipendenza dei vecchi.
Amore è l'eccitazione sessuale dei giovani, l'abitudine degli adulti e la reciproca dipendenza dei vecchi.
Amore è là dove si può dire tutto o non occorre dire nulla.
Amore è misero se il suo amore è assente.
Amore è ogni moto della nostra anima in cui essa sente sé stessa e percepisce la propria vita.
Amore è per se stesso immobile, soltanto causa e fine di movimento.
Amore è possesso perenne del bene.
Amore è solo un altro nome del sesso.
Amore è stare svegli tutta la notte con un bambino malato. O con un adulto molto in salute.
Amore è tutto ciò che aumenta, allarga, arricchisce la nostra vita, verso tutte le altezze e tutte le profondità. L'amore non è un problema, come non lo è un veicolo; problematici sono soltanto il conducente, i viaggiatori e la strada.
Amore è un palo sempre fisso che sovrasta la tempesta e non oscilla mai.
Amore è una bardassa, un monellaccio, che se un dito gli offrite piglia il braccio.
Amore è una parola di luce, scritta da una mano di luce, su una pagina di luce.
Amore è uno spirito familiare, amore è un diavolo, non c’è altro angelo maligno che amore.
Amore, amabile follia.
Amore, amor, di nostra vita ultimo inganno.
Amore, amore, che schiavitù l'amore.
Amore, impossibile a definirsi!
Amore, impossibile a definirsi!
Amore, la ricerca; matrimonio, la conquista; divorzio, l'inchiesta.
Amore, solo un'eternità che non si raggiunge.
Amore, speranza, paura, fede, queste cose rendono umani; Questi sono i suoi segni e le note e il carattere.
Amore. L'amore, quando si fa universale, diventa disfattismo.
Amore. Malattia temporanea curabile col matrimonio o sottraendo il paziente alle influenze che hanno scatenato la malattia. È talora fatale, ma più spesso per il medico che per il paziente.
Amore. Nevrosi passeggera guaribile con il matrimonio.
Amore. Parola inventata dai poeti per far rima con cuore.
Amore: quando la parola viene usata in maniera appropriata, non denota qualsiasi e ogni relazione tra i due sessi, ma soltanto una relazione in cui ci sia un grande coinvolgimento emotivo e che sia di natura psicologica e fisica.
Amore: un bacio, due baci, tre baci, quattro baci, cinque baci, quattro baci, tre baci, due baci, un bacio, nessun bacio.
Amore: un tipo sublime di febbre che dà immediatamente significato alla tua vita.
Anche chi ama prima o poi dovrà morire. Però intanto è vivo.
Anche l'Olimpo è deserto senza amore.
Anche l'amore ha i suoi momenti di critica; ma quando la critica è da lui sopraffatta, allora l'amore è possente.
Anche l'amore s'impara.
Anche la polvere del nostro amore è qualcosa, confrontata al nulla del mondo.
Anche le anime come i corpi hanno un sesso, e nell'amor platonico stanno faccia a faccia e guardandosi eternamente si rimandano senza toccarsi, torrenti di luce e di calore. Due astri che girano nella stessa orbita, che non si toccan mai; che sorgono insieme con una stessa alba, che collo stesso tramonto svaniscono e sfumano nella grande voragine dell'infinito.
Anche l’incontro di un attimo può essere amore.
Anche nell'amore, ch'è lo stato dell'anima il più ricco di piaceri e d'illusioni, la miglior parte, la più dritta strada al piacere, e a un'ombra di felicità, è il dolore.
Anche quelli che ci amano e ci onorano non si sentono a loro agio accanto a noi prima di aver scoperto il nostro punto debole.
Anche se i genitori sono assenti, l'importante è avere in memoria l'amore di qualcuno.
Anche se parlo la lingua degli uomini e degli angeli. Anche se possiedo il dono della profezia. Ed ho una fede così grande da spostare i monti. Se non avrò Amore, non sarò nulla.
Anche un cane può insegnare l'amore e la fedeltà.
Anche un'avventura sentimentale è un amore, comunque un impegno amoroso, un temporaneo legame in contrasto con la tua libertà.
Anche una goccia d'acqua ha la capacità di amare quando cade su di un filo d'erba ingiallito e lo disseta.
Ancor sempre, contro l'amore è d'aiuto, nella maggioranza dei casi, quell'antico radicale rimedio: esser riamati.
Anima è quello che appartiene a tutti e a nessuno. Anima è amore. Anima è idea. Anima è libertà. Anima è Dio.
Anomalia. L'anomalia non sta nel vecchietto in amore, ma nei ventenni che non riescono a innamorarsi.
Applaudii quando la ragione perse la battaglia, e mi rimase la sola alternativa di abbandonarmi e di accettare che ero innamorato.
Apprendere che nella battaglia della vita si può facilmente vincere l’odio con l’amore, la menzogna con la verità, la violenza con l’abnegazione dovrebbe essere un elemento fondamentale nell’educazione di un bambino.
Apprezza ciò che sei perché tu sei amore, quell’amore che cerchi in ogni cosa e in ogni dove. Accogli ciò che tu sei perché tu sei ciò che cerchi di essere, ciò che tu vuoi essere, tu sei la vita che crea la tua vita. Accetta te stesso, amore del tuo amore, perché tu sei ciò che hai tanto bisogno di essere. Sorridi all’amore che tu emani perché tu sei quell’amore che cerchi in ogni luogo, pace dei tuoi sensi.
Ascolta, soffice, in un soffio, la voce di chi ti ama fluttuerà nella notte, e nel tuo sonno, i nostri pensieri si congiungeranno.
Avere qualcuno a cui poter dire "A domani" tutte le notti non è una cosa da poco. È mettersi a letto e sapere che anche se ci si sente soli, non si è mai soli.
Avevo capito che rinunciare a se stessi, non amarsi è come sbagliare a chiudere il primo bottone della camicia. Tutti gli altri poi sono sbagliati di conseguenza. Amarsi è l'unica certezza per riuscire ad amare davvero gli altri.
Avrei dovuto trovare il luogo dove la mia vita poteva riconciliarsi con se stessa. E sapevo che avrei potuto trovarlo solo attraverso l’amore.
Avveleniamo la festa della nostra giovinezza esagerando e complicando i piaceri dell'amore sino a farne risultare dei dolori.
Basta innamorarsi follemente e sentire il brontolio del proprio intestino, perché l'unità di corpo e anima, questa lirica illusione dell'età della scienza, svanisca di colpo.
Beato quell’uomo che la sua donna ama più delle sue unghie.
Beato vive quel cornuto il quale, conscio della sua sorte, non ama la donna che lo tradisce: ma oh!, come conta i minuti della sua dannazione chi ama e sospetta; sospetta e si strugge d'amore!
Ben poco ama colui che ancora può esprimere, a parole, quanto ami.
Bisogna amare come se si dovesse odiare o odiare come se si dovesse amare.
Bisogna amarsi molto per suicidarsi.
Bisogna aver vissuto un po' per comprendere che tutto quello che si insegue in questa vita si ottiene solo rischiando a volte quello che più si ama.
Bisogna dare con animo libero, semplice, soltanto per amore, spontaneamente.
Bisogna davvero essere pazze degli uomini, per amarli: altrimenti, sono semplicemente insopportabili.
Bisogna essere coraggiosi e anche un po' folli per aprire il cuore e donarlo a qualcuno.
Bisogna essere disposti all’amore e al dolore dell'amore.
Bisogna far sì che chi ama non si senta mai sicuro nel suo amore per mancanza di rivali: senza sospetti e gelosie l'amore non dura a lungo.
Bisogna per forza maledire, là dove non si può amare?
Bisogna pure che una donna abbia una ben povera opinione di suo marito, per crederlo soddisfatto e felice di non altro che del suo amore.
Bisogna riconoscere un merito alla natura umana: quando non è in gioco l'interesse personale, è molto più pronta ad amare che a odiare.
Bisogna scegliere chi si vuole amare.
Bisognerebbe amare, amare follemente, senza vedere ciò che si ama. Perché vedere è comprendere, e comprendere è disprezzare.
Bisognerebbe essere sempre innamorati. Questa è la ragione per cui non bisognerebbe mai sposarsi.
Bisognerebbe non conoscerlo mai, l'amore. Continuare a sperarci, ma che non venisse mai.
C'era una stella sola e limpida nel cielo color di rose, un battello lanciò un addio sconsolato, e sentii in gola il nodo gordiano di tutti gli amori che avrebbero potuto essere e non erano stati.
C'innamoriamo di minuzie, di riflessi in cui vediamo l’altra persona come pensiamo che nessuno l’abbia mai vista e mai la potrà vedere, e custodiamo questi attimi di unicità in forma d’immagine, anche se negli anni sbiadisce.
C'è amor proprio nell'amore come c'è interesse personale nell'amicizia.
C'è chi ama, c'è chi crede di amare, uno dei due non lo sa.
C'è chi cerca l'amore di una donna per dimenticarsi di lei, per non pensare più a lei.
C'è chi ti ruba l'aria e chi te la ridà, dosandola in quel modo così perfetto da insegnarti a respirare.
C'è forse un Dio che sia potente abbastanza contro l'amore?
C'è gente che mette ogni energia nell'andare alla ricerca d'amore e, una volta trovatolo, è così esausta dal girovagare forsennato di prima che non fa più niente dopo. Io invece per l'amore non faccio niente prima, mi riservo di dare la carica a partire dal primo istante che qualcuno è d'accordo nell'accettarlo e nel restituirmelo.
C'è il silenzio del cielo prima del temporale delle foreste prima che si levi il vento... del mare calmo della sera di quelli che si amano... della nostra anima... poi c'è il silenzio che chiede soltanto di essere ascoltato.
C'è l'amore. E poi c'è la vita, il suo nemico.
C'è nell'amore una grande capacità, non soltanto d'illusione, ma anche di dimenticanza.
C'è qualcosa di più assurdo dell'amore? Se lo godiamo fino all'ultimo, subito ce ne stanchiamo, disgustiamo; se lo teniamo alto per ricordarlo senza rimorsi, un giorno rimpiangeremo la nostra sciocchezza e viltà di non aver osato.
C'è sempre nell'amore molta illusione e molta curiosità.
C'è sempre più amore in chi rimane che in chi se ne va.
C'è sempre qualcosa di ridicolo nei sentimenti di chi non amiamo più.
C'è sempre un grano di pazzia nell'amore, così come c'è sempre un grano di logica nella follia.
C'è sempre uno che ama e uno che si lascia amare.
C'è tutta una vita in un'ora d'amore.
C'è un miracolo che accade ogni volta a coloro che amano davvero: più ne danno, più ne possiedono.
C'è un momento per lavorare, e uno per amare. Il che non lascia altro tempo a disposizione.
C'è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l'età. Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare.
C'è un sorriso d'amore, e c'è un sorriso d'inganno, e c'è un sorriso dei sorrisi, in cui questi due sorrisi si incontrano.
C'è un tale bisogno d'amore nel mondo che certe donne amano perfino il loro marito.
C'è un'età, l'estrema giovinezza, in cui si ama il sesso; una donna ama un uomo, un uomo ama una donna come si prende una bevanda perché si ha sete. Soltanto più tardi si sceglie, si ama la persona, lui perché è lui, lei perché è lei.
C'è un'unica felicità nella vita: amare ed essere amati.
C'è un'unica specie d'amore, ma ne esistono mille copie diverse.
C'è una gentilezza del cuore; è alleata dell'amore. Da essa sorge la più pura gentilezza nel comportamento esteriore.
C'è una sola cosa peggiore di un matrimonio senza amore: uno in cui c’è amore, ma da una parte sola.
Cambiare posto al cuore con il cervello. Impara a pensare con il cuore e ad amare con la testa.
Cancella con le lacrime l'ira della persona che ami.
Cantare è proprio di chi ama.
Capisci che l'amore è finito quando hai detto che saresti arrivato per le sette e arrivi alle nove, e lui o lei non hanno ancora chiamato la polizia.
Cavoli riscaldati né amore ritornato non fu mai buono.
Cerca e trova la libertà dello spirito, perché dove c'è libertà c'è pace e dove c'è pace c'è amore, che è la chiave che apre tutte le porte.
Cercherò sempre di cacciare tutte le malignità dal mio cuore per farvi fiorire l'amore.
Cerchiamo di riempire il vuoto della nostra individualità e per un breve istante godiamo l'illusione di essere completi. Ma è solo un'illusione: l'amore unisce e poi divide.
Certe donne amano talmente il proprio marito che per non sciuparlo prendono quello delle loro amiche.
Certi amori muoiono di dubbio, il mio è morto di certezza. E ti ho lasciato.
Certi amori sono come le foglie in autunno, cadono al primo soffio di vento.
Certi amori sono così grandi che basterebbero a sfamare due persone, se solo l’altro se ne accorgesse.
Certi amori sono così. La maggior parte, da quel che vedo. Il tuo cuore diventa come una scialuppa troppo carica. Per tenerla a galla cominci a gettare l’orgoglio, poi la dignità e l’indipendenza. Dopo qualche tempo cominci a gettare le persone, gli amici, i conoscenti. Ma ancora non basta. La scialuppa continua a sprofondare, e sai che ti trascinerà con sé.
Certi amori sono soltanto sudori che si somigliano.
Certo qualcosa di simile all’amicizia è nell’amore, che si potrebbe chiamare una folle amicizia.
Cessare d'amare: ecco una prova sensibile che l'uomo è imperfetto e che il cuore ha i suoi limiti.
Che animale vorace è la vanità! Si nutre sia del successo che dell'insuccesso, della fortuna come della disgrazia, dell'amore come dell'odio, e in caso di necessità riesce a vivere del proprio grasso, diventando anzi ancora più grassa.
Che atroci offese nascono da cause amorose, che dispute pesanti sono generate da cose banali.
Che cos'è l'amore se non la negazione della ragione?
Che cos'è l'amore? Domanda a chi vive, cosa sia la vita; domanda a chi adora che cosa sia Dio.
Che cos'è l'amore? due anime e una sola carne; l'amicizia? due corpi e una sola anima.
Che cos'è l'innamoramento? È lo stato nascente di un movimento collettivo a due.
Che cos'è, per lo più, l'amore? Il capriccio d'un giorno, un'allegra unione, mediante la quale due esseri s'ingannano reciprocamente e spesso in buona fede.
Che cosa non può raggiungere l'amicizia condotta dall'amore!
Che cosa è tutto quanto gli uomini han pensato in millenni, di fronte a un solo istante di amore? È pur la cosa più perfetta, più divinamente bella della natura! Colà guidano tutti i gradini sulla soglia della vita, di là veniamo, colà andiamo!
Che il vostro cuore sia sempre colmo d'amore. Una vita senza amore è come un giardino senza sole e coi fiori appassiti. La coscienza di amare ed essere amati regalano tale calore e ricchezza alla vita che nient'altro può portare.
Che l'amore abbia le sue spine, sia pure: è un fiore; ma perché dovrebbe averne l'amicizia , che è appena un legume?
Che l'amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell'amore.
Che lo slendore del tuo amore baci le vette dei miei pensieri e si fermi nella valle della vita.
Che ne fanno gli uomini dei loro amori così belli? Paesaggi di rovine, ove si trascinano relitti senza memoria.
Che ne sanno i giovani di amore e di fare all’amore. Ne parlano tanto nelle loro canzoni, si baciano, fanno anche l’amore, ma che capiscono?
Che sarebbe della vita senza amore? Tanta noia e molta pace.
Chi ama assai, poco favella.
Chi ama crede tutto ciò che spera.
Chi ama davvero ama il mondo intero, non soltanto un individuo particolare.
Chi ama deve condividere la sorte dell'amato.
Chi ama e chiede contraccambio è un ricco che mendica da un povero.
Chi ama impara a non accontentarsi di sperare che il meglio si traduca in realtà; lotta perché esso si traduca in realtà.
Chi ama irradia sempre quello che non ama.
Chi ama meno non ama più.
Chi ama molto non perdona facilmente.
Chi ama non è mai piccolo.
Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato.
Chi ama profondamente non invecchia mai. Neanche a cent'anni, perché l'amore è l'ala che ci aiuta a volare verso l'infinito.
Chi ama riesce a vincere il mondo, non ha paura di perdere nulla. Il vero amore è un atto di totale abbandono.
Chi ama sa ciò che desidera, ma non capisce ciò che è saggio.
Chi ama sogna a occhi aperti ciò che pensa.
Chi ama solo l'umanità, non ama nessuno, ama invece chi si volge ad un uomo determinato.
Chi ama una volta sola nella vita ha una natura superficiale. Ciò che alcuni qualificano per lealtà e fedeltà io direi piuttosto apatia dovuta all'uso o all'assenza di immaginazione.
Chi ama è il genio dell'amore.
Chi ama, ha un grande dono da custodire.
Chi ama, se non si propone quello che è il vero e giusto scopo dell'amore, è uno che si mette in mare al solo fine di patire la nausea.
Chi amando insegue le gioie della bellezza che fugge, riempie la mano di fronde e coglie bacche amare.
Chi comincia ad amare, deve essere pronto a soffrire.
Chi conosce bene la vita e il mondo, sa che le donne non si mettono volentieri sul delicato lor petto il cilicio di un vero amore. Sa che non v'è nulla di più raro di un lungo sacrificio. Pensate quel che una donna deve immolare quando ama. Libertà, tranquillità, attraenti moti di un'anima libera, civetteria, spassi, piaceri: vi perde tutto.
Chi davvero vuole essere nella tua vita, saprà cogliere il meglio di te.
Chi dice che l'amore è eterno, o non conosce l'amore o non sa cos'è l'eternità.
Chi fa il bene perché ha la vera cognizione del bene e dell'amore, agisce con libertà e con animo retto. Chi, invece, fa il bene per timore del male, agisce in maniera servile e sotto la coazione del male, e vive, così, sotto il dominio degli altri.
Chi fa sproloquii sull'amore è uomo erudito, non dotto, d'amore.
Chi fabbrica su l'amore, fabbrica sul fango.
Chi fugge per amore non può trovar quiete nella solitudine.
Chi ha avuto la fortuna di incontrare l'amore, faccia di tutto per mantenerlo vivo, perché l'amore non invecchi. E chi non l'ha incontrato, apra il cuore alla speranza, poiché la vita è sempre una speranza d'amore.
Chi imparar vuol d'amare, disimpari il rispetto: osi, domandi, soleciti, importuni, al fine involi e se questo non basta, anco rapisca.
Chi mai amò che non abbia amato al primo sguardo?
Chi mi ama mi preceda.
Chi non ama le donne il vino e il canto, è solo un matto non un santo!
Chi non ama sua moglie e i suoi figli, nutre una leonessa in casa propria e cova un nido di dolori.
Chi non aspira alle gioie dell'amore e a grandi cose, quando nell'occhio del cielo e nel seno della terra ritorna la primavera?
Chi non crede nell'impossibile non ama abbastanza.
Chi non dà nulla non ha nulla. La disgrazia più grande non è non essere amati, ma non amare.
Chi non ha mai amato non ha mai vissuto.
Chi non ha mai posseduto un cane, non sa cosa significhi essere amato.
Chi non ha tenuto con sé un cane, non sa cosa sia amare ed essere amato.
Chi non l'ha provato non sa come l'amore aiuti ad affrontare le difficoltà. Una donna che ti sta vicino, che quando sei agitato ti parla col tono giusto, con quel tranquillo sorriso che solo loro hanno, è tutto.
Chi non riceve l'amore docilmente, non lo può nè intendere nè dipingere.
Chi non rischia nulla non fa nulla, non ha nulla e non è nulla. Può evitare le sofferenze e l'angoscia, ma non può imparare, sentire, cambiare, crescere, progredire, vivere o amare. È uno schiavo, incatenato dalle sue certezze o dalle sue assuefazioni.
Chi non sente amore deve imparare ad adulare, altrimenti non può cavarsela nel mondo.
Chi non si ama può darsi a chiunque. L'amore per sé è il ponte necessario per arrivare all'altro.
Chi non è geloso anche delle mutandine della sua bella, non è innamorato.
Chi non è geloso non ama.
Chi ora fugge, presto inseguirà, chi non accetta doni, ne offrirà, e se non ama, presto comunque amerà.
Chi più si ama meno può amare.
Chi pronuncia parole d'amore è come chi lancia un messaggio in codice con una tramittente difettosa, senza mai essere sicuro di cosa viene captato.
Chi può dar leggi agli amanti? L'amore è in sé la legge più grande.
Chi può dar leggi agli amanti? L'amore è in sé la legge più grande.
Chi può prescindere dall'essere amato può prescindere da tutto.
Chi sa interpretare l’inconscio non crede più all’onnipotenza dell’amore, ma capisce che l’odio è altrettanto potente dell’amore, e che nel mezzo c’è l’indifferenza, che rappresenta la norma.
Chi si infila nell'amore e nei rovi, entrerà in qualsiasi momento, ma non ne uscirà quando desidera.
Chi si innamora si rimbecillisce.
Chi si lamenta che il mondo lo ha tradito, è perché è stato lui a tradire il mondo. Colui che si lamenta che l'amore non lo ha reso felice, è perché si è ingannato sull'amore: l'amore non è un regalo che si riceve.
Chi si nasconde dietro un'amicizia, quando invece è stato amore, non ha stima di se stesso.
Chi sopprime le segrete connivenze tra i propri amori e i propri odi diventa un fanatico che incede tra schemi.
Chi ti ama non ti chiederà mai di cambiare. E non ti metterà mai con le spalle al muro chiedendoti di rinunciare a qualcosa che è importante per la tua vita. Se dovesse farlo, non rinunciare a nulla per lui. Anzi: rinuncia a lui, perché non ti ama affatto.
Chi ti ama ti conduce l'anima per mano, niente di più.
Chi ti vuole bene conosce quattro cose di te: il dolore dietro al tuo sorriso, l’amore dietro alla tua rabbia, le ragioni del tuo silenzio, e dove soffri il solletico.
Chi vive amante sai che delira, spesso si lagna, sempre sospira né d’altro parla che di morir.
Chi vive guidato dalla ragione si sforza, per quanto può, di ricambiare l'odio, l'ira, il dispregio, eccetera, di altri contro di lui, con l'amore, ossia con la generosità.
Chi vuol fare il bene picchia al cancello; chi ama trova aperto il cancello.
Chi è amico ama, ma chi ama non sempre è un amico; e pertanto l'amicizia giova sempre, l'amore, invece, può a volte anche nuocere.
Chi è che si accontenta di amare una sola volta? Ci sono persone che sono morte e che ancora sento che amano.
Chi è fedele conosce solo il lato frivolo dell'amore: è l'infedele che ne conosce le tragedie.
Chi è innamorato non è più padrone di sé, il suo corpo e la sua mente non gli obbediscono più come prima, si scopre in balìa di una sorta di irresistibile magnetismo fisico e psichico. Si tratta di una vera e propria dipendenza.
Chi è innamorato è saggio e diventa ancor più saggio, vede nuove cose ogni volta che guarda l’oggetto del suo amore, traendo da esso con i suoi occhi e con la sua mente quelle virtù che egli possiede.
Chi è povero, essendo amato?
Chi è saggio in amore, ama molto, dice di meno.
Chi, sia pure un'unica volta, amò e fu amato davvero, non deve, per miserabile che sia stata poi la sua vita, troppo maledire il destino.
Chiacchiere da mensa e discorsi d'amore sono inafferrabili; i discorsi d'amore sono nubi, le chiacchiere da mensa sono fumi.
Chiamami solo amore, e sarò ribattezzato.
Chissà se l'amo? È un dubbio che m'accompagnò per tutta la vita e oggidì posso pensare che l'amore accompagnato da tanto dubbio sia il vero amore.
Chiunque abbia mai amato porta una cicatrice.
Chiunque ama veramente rinuncia alla sincerità.
Chiunque ami crede nell'impossibile.
Chiunque ami soprattutto l'approccio nell'amore non conoscerà mai la gioia di raggiungerlo.
Chiunque ami un altro essere quasi come se stesso, sia il figlio, la moglie o un amico, se questo essere gli sopravvive muore solo a metà: chi invece non ha amato altri che se stesso vuota il calice della morte fino in fondo.
Ci amiamo l'un l'altro come fossimo incatenati, stretti, le braccia protese, senza riuscire a congiungerci. Siamo travagliati da un tormentoso bisogno di unione, ma tutti i nostri sforzi restano sterili, i nostri abbandoni inutili, le nostre confidenze infruttuose, i nostri amplessi impotenti, le nostre carezze vane. Quando vogliamo unirci, gli slanci dell'uno verso l'altro provocano solo degli urti reciproci.
Ci amiamo ma ognuno di noi appartiene a se stesso, per questo ci desideriamo. Come si può altrimenti desiderare una cosa che si ha? Le persone non si possono possedere, si può solo averne l'illusione.
Ci innamoriamo quando siamo profondamente insoddisfatti del presente ed abbiamo l’energia interiore per iniziare un’altra tappa della nostra esistenza.
Ci lasciamo ingannare facilmente da quello che amiamo.
Ci può essere amore senza gelosia, ma non senza timori.
Ci può essere sesso senza amore, ma non amore senza sesso.
Ci sarà una sola determinata donna che corrisponderà nel modo più perfetto ad un determinato uomo. La vera passione d'amore à tanto rara quanto il caso che quei due si incontrino.
Ci sforziamo a ribadire che non cambieremo perché non è giusto, perché l’altro ci deve accettare per quel che siamo; al contempo vorremmo cambiare per trasformarci in un amore ideale. Questo è un conflitto che non ci abbandona mai.
Ci si deve pur amare quando non ci si può sfuggire.
Ci si innamora a vent'anni: dopo si innamorano soltanto le cameriere.
Ci si innamora così, cercando nella persona amata il punto a nessuno rilevato, che è dato in dono solo a chi scruta, ascolta con amore. Ci si innamora da vicino, ma non troppo, ci si innamora da un angolo acuto un poco in disparte in una stanza, presso una tavolata, seduto su un gradino mentre gli altri ballano.
Ci si innamora così, nel silenzio di un attimo che non è indifferenza ma è provare a spingersi lontano per capire quanto si è vicini.
Ci si innamora quando si fa l'amore, la carne è l’unica spiaggia che le anime hanno.
Ci si può amare anche se non ci si vede.
Ci si può amare senza vedersi.
Ci si stanca di tutto, anche di essere amati.
Ci sono abissi che l'amore non può superare, nonostante la forza delle sue ali.
Ci sono amori che non lasciano nemmeno una foto, e sono i più difficili da dimenticare.
Ci sono bellissime storie d'amore nel fondo delle borse, tra i pacchetti di sigarette e le chiavi; per questo a volte si fa fatica a trovarle, semplicemente perché tentano di nascondersi per poter rimanere lì.
Ci sono coloro che hanno il desiderio di amare ma non la capacità di amare.
Ci sono creature assegnate che non riescono a incontrarsi mai e s'aggiustano ad amare un’altra persona per rammendare l’assenza. Sono sagge.
Ci sono delle conversazioni fra innamorati che, passato un orizzonte, ti attirano inevitabilmente nel loro centro buio.
Ci sono due cose che ci differenziano dall'animale. La nostra capacità di innamorarci e il nostro senso dell'umorismo.
Ci sono due specie di amore. Il primo si costruisce giorno per giorno. È buono, duraturo, una scelta condivisa da entrambi. Ma c’è un altro amore che nessuno sceglie e nessuno vuole. È benedetto e maledetto. Decide quando investirti con tutta la sua forza e quando andarsene. Da quello non c’è scampo.
Ci sono due specie di egoismi, l'uno cosciente, l'altro incosciente. Quest'ultimo è quello delle madri, degli innamorati, dei fanatici... I suoi effetti sono spesso ben altrimenti terribili di quelli dell'altro.
Ci sono due tipi di persone che non si possono guardare negli occhi: quelli che cercano di nascondere una bugia e quelli che cercano di celare un amore.
Ci sono molte donne che vivono nel ricordo di un amore fantastico, e l'amore vero è per esse un mistero grande e inafferrabile come quello della divinità.
Ci sono molti rimedi che curano l'amore; ma nessuno è infallibile.
Ci sono momenti in cui so che tra coloro che si amano non c'è alcuna distanza.
Ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.
Ci sono persone che non si sarebbero mai innamorate se non avessero sentito parlare dell'amore.
Ci sono persone che sentono l'infelicità con la stessa inevitabilità con cui altre amano: in segreto, con intensità e senza rimedio.
Ci sono persone che ti amano ma non sanno dimostrarlo.
Ci sono persone che, in amore, cercano solo storie difficili.
Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
Ci sono tre semplici parole che da sole possono riassumere il senso della vita: "essere", "amare" e "meravigliarsi".
Ci vuole molto poco per riempire un grande cuore.
Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un'ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.
Ciascuno di noi è solo: talvolta sfuggiamo alla solitudine con l'amore o l'affetto o, forse, in certi momenti di creazione, ma questi trionfi della vita sono piccole zone illuminate che ci creiamo, mentre il margine della strada rimane avvolto nell'oscurità: ciascuno di noi muore solo.
Ciascuno, a modo suo, trova ciò che deve amare, e lo ama, la finestra diventa uno specchio; qualunque sia la cosa che amiamo, è quello che noi siamo.
Ciò che c'è di bello nell'amore è soltanto il rapporto fisico.
Ciò che cerchiamo in un'opera architettonica non è diverso da ciò che cerchiamo in un amico. Gli oggetti che definiamo belli sono versioni delle persone che amiamo.
Ciò che ci insegna il perdono è che è possibile scegliere l'amore invece della paura, la pace invece del conflitto, a prescindere dalle circostanze della nostra vita.
Ciò che conta davvero sono gli incontri che mi hanno segnata, gli amori veri e quelli che credevo lo fossero, le persone che mi mancano, quelle che hanno smesso di mancarmi, gli amici, gli insensibili che ho incrociato senza rendermi conto di quanto fossero senza cuore, le persone che amo e non ho fatto in tempo ad abbracciare.
Ciò che differenzia da prima che s'innamorasse una persona innamorata non differisce da ciò che distingue una lampada spenta da quando invece è accesa: prima esisteva solo un'ottima lampada, ma ora in più diffonde la luce.
Ciò che fa si che la maggior parte delle donne siano poco sensibili all'amicizia è che essa è insipida quando si è gustato l'amore.
Ciò che non posso amare, non mi interessa.
Ciò che si fa per amore è sempre al di là del bene e del male.
Ciò che sta alla base di ogni peccato è sempre e solo l'amore negato.
Ciò che vi è di fastidioso nell'amore, è che si tratta di un delitto in cui non si può fare a meno d'un complice.
Ciò che è irritante nell'amore è che si tratta di un crimine in cui abbiamo bisogno di un complice.
Colei che non ha mai amato non ha mai vissuto.
Coloro che amano non dubitano di nulla o dubitano di tutto.
Coloro che amiamo spesso ci sono più estranei degli altri.
Coloro che odiano sono quelli che non hanno l'amore altrui.
Coloro che solo col cuore si amano solo col cuore si parlano.
Coloro che vanno cercando l'amore, manifestano solo la loro mancanza di amore. E la persona senza amore non trova mai l'amore, solo gli innamorati trovano l'amore. E non devono mai cercarlo.
Coloro che vivono d'amore vivono d'eterno.
Colpo di fulmine: sintagma usato solo in associazione all'innamoramento. L'esperienza insegna che l'uso sarebbe assai più appropriato per il disinnamoramento.
Colui che ama meno, controlla la relazione.
Colui che cerca di ottenere sempre qualche cosa dall'essere amato, non è un innamorato, ma un commerciante.
Colui che chiude fuori l'amore, a sua volta deve essere chiuso fuori dall'amore, e restare sulla sua soglia ululando nell'oscurità esterna.
Colui che crede nel libero arbitrio non ha mai amato e non ha mai odiato.
Colui che non sa niente, non ama niente. Colui che non fa niente, non capisce niente. Colui che non capisce niente è spregevole. Ma colui che capisce, ama, vede, osserva.
Colui che è limitato nel cuore e nel pensiero è incline ad amare tutto ciò che è limitato nella vita, e chi ha la vista debole non è in grado di vedere a più di un cubito davanti a sé sul sentiero che percorre, né più di un cubito del muro contro il quale riposano le sue spalle.
Colui che è saggio, lo è soltanto perché ama. E colui che è sciocco, lo è solamente perché pensa di poter capire l'amore.
Com'è difficile capire perché si è amata una donna che non si ama più!
Com'è simile la parola amarezza alla parola amore.
Combatti il diavolo con una cosa chiamata amore.
Come acqua piovana il tuo amore dona speranza e vita all'arido deserto che era divenuto il mio cuore.
Come diavolo pensate di gestire l'amore senza sconvolgere la vostra esistenza? L'amore, infatti, cambia tutto.
Come due strade che provengono lontane, dai due capi opposti del mondo e si incontrano. Questo è l'amore. Altri più semplicemente lo chiamano incrocio e ci mettono un semaforo.
Come fai a dire che ami una persona, quando al mondo ci sono migliaia di persone che potresti amare di più, se solo le incontrassi? Il fatto è che non le incontri.
Come ho fatto a non capire che l'amore è salire sulla barca dell'altro e farlo salire sulla propria, prendere il largo anche se il mare infuria sotto la bora che viene giù dal Quarnero, e che lasciarlo a terra è una viltà più turpe che lasciarlo partire da solo?
Come il fiore della notte aspetta la luce, così il mio cuore aspetta te.
Come in tutti i grandi sentimenti, l'amore o la follia non è questione di dare e avere: è una questione di parità, il che è una convenzione fra le parti.
Come l'acqua non va via senza il fuoco, la saggezza non va via senza l'amore. Saggezza illimitata e amore universale sono un tutt'uno con l'armonia cosmica.
Come l'amore cresce dentro di te, così cresce la bellezza. Perché l'amore è la bellezza dell'anima.
Come l'amore v'incorona così vi crocifigge.
Come l'amore va cercato fuori del matrimonio, così la cultura va cercata fuori delle sue istituzioni.
Come l'amore, l'arte non è piacere, ma passione.
Come la donna, così il cavallo non ama i deboli, tanto meno li rispetta.
Come la vita appassisce e muore senza l'acqua, così il cuore senza l'amore. Si spegne.
Come molti sperimentano quotidianamente nella vita di coppia, le dichiarazioni di astio superano spesso quelle di amore: tra moglie e marito c'è più volersi male che non volersi bene.
Come potete conoscere tutto dell'amore se prima non l'avete fatto con tutte le donne possibili?
Come può un uomo amare un essere che, a dispetto di lui, vuol anche pensare? Una donna che pensa è altrettanto ripugnante quanto un uomo che si imbelletta.
Come se l'amore forte si esprimesse soltanto attraverso la debolezza. Ed è per questo motivo che ci consola di una storia d’amore solo la parte più dolorosa, e ci disinteressiamo del lieto fine.
Come si fa ad amarsi vivendo con se stessi 24 ore su 24?
Come si spiega l'amore? Abbiamo perso l'abitudine di porci queste domande, ma il problema resta. Perché uno vede una donna e se ne innamora? Questo non ce lo siamo ancora spiegato.
Come siamo diversi quando si vuole bene. Si guarda il mondo con altri occhi, sembra che tutto sia con noi e ci protegga. Quando si ama diventiamo più buoni.
Come ti vidi mi innamorai. E tu sorridi perché lo sai.
Come tutte le droghe forti, il vero primo amore è interessante solo per coloro che ne sono prigionieri. E, come per tutte le droghe forti e che danno assuefazione, il vero primo amore è pericoloso.
Come un uomo che sta cadendo da un burrone e all'ultimo momento qualcosa lo afferra a mezz'aria: è questo l'amore, una cosa che ci salva in caduta libera, che batte la legge di gravità.
Compresi che l'amore racchiudeva tutte le vocazioni, che era tutto, che abbracciava tutti i tempi e tutti i luoghi… La mia vocazione finalmente l’ho trovata… è l’amore!
Con l'amore non si fa commercio al mercato. La sua gioia, come la gioia dell'intelletto, è di sentirsi vivo. Lo scopo dell'amore è amare né più, né meno.
Con l'immaginazione si può sempre adorare una donna, non è altrettanto facile amarla.
Con l'innamoramento nasce una forza terribile che tende alla nostra fusione e rende ciascuno di noi insostituibile, unico per l'altro. L'altro, l'amato, diventa colui che non può essere che lui, l'assolutamente particolare.
Con la morale rettifichiamo gli errori dei nostri istinti, e con l'amore gli errori della nostra morale.
Con la nostra capacità di amare sono risvegliate anche la nostra vulnerabilità e sensibilità più profonda.
Con la tua immagine e con il tuo amore, tu, benché assente, mi sei ogni ora presente. Perchè non puoi allontanarti oltre il confine dei miei pensieri; ed io sono ogni ora con essi, ed essi con te.
Con le ali dell'amore sono volato sopra quei muri: confini di pietra non sanno escludere l'amore, e quel che amore non può fare, amore osa.
Con le donne accade due volte di non saper cosa dire: all'inizio e alla fine d'un amore.
Con una donna si possono fare soltanto tre cose: amarla, soffrire per lei o farne letteratura.
Condividere, in amore, non significa tenere il bilancio di chi fa questo o quello, di chi fa più di un altro. Vi sono momenti in cui dobbiamo dare di più di quanto riceviamo, ma ve ne saranno altri in cui avremo bisogno di ricevere più di quanto saremo in condizione di donare.
Conosce l'amore solo chi ama senza speranza.
Conoscere e amare un altro essere umano è alla base di qualsiasi forma di saggezza.
Conoscere l'amore di quelli che amiamo è il fuoco che alimenta la vita.
Conosco dell'amore solo i lati peggiori: il distacco da un incontro mai stato.
Contro il pregiudizio che nel mondo animale predomini l'elemento «bestiale», cioè grossolanamente sensuale, dell'amore e del matrimonio, devo far notare che, proprio fra quegli animali per cui l'amore e il matrimonio hanno una funzione importante, il fidanzamento precede quasi sempre di molto l'accoppiamento fisico.
Contro le grandi doti di un altro, non c'è salvezza che nell'amore.
Convien amare più il donatore che il dono.
Correre il rischio del fallimento, delle delusioni, delle disillusioni, ma non cessando mai di cercare l'amore. Chi persevererà nella ricerca, trionferà.
Cos'è che non muta mai, anche se tutto muta? È l'amore, e amore è solo quello che mai si muta in qualcos'altro.
Cos'è che rende un uomo grande, ammirato dal creato, gradevole agli occhi di Dio? Cos'è che rende un uomo forte, più forte del mondo intero; cos'è che lo rende debole, più debole di un bambino? Cos'è che rende un uomo saldo, più saldo della roccia; cos'è che lo rende molle, più molle della cera? È l'amore!
Cos'è l'amore se non gioia, cos'è la gioia se non il fare con amore.
Cos'è l'amore? L'amore è, semplicemente... e se sai spiegarlo forse non sai cos'è.
Cos'è l'amore? Un accesso di febbre che finisce con uno sbadiglio.
Cos'è la giovinezza? Un sogno. Cos'è l'amore? Il contenuto del sogno.
Cosa desideri dagli altri? Amore? Sostegno? Lealtà? Qualunque cosa desideri, donala tu per primo.
Cosa malinconica la fusione di due corpi estranei, o quasi. Piacere sommario, misto d'inquietudine e di sospetti. L'antico pudore rinasce e rende incerti e goffi anche i più rotti alle galanterie se la grande ondata dell'amore non arriva a rendere puri e sani tutti gli atti e i più segreti e vivi, della carne infiammata.
Cosa rende felici le persone? È come per le impronte digitali: sono tutte diverse. Personalmente io ho bisogno di molto affetto, di essere amata e di amare. Di amore vero. Il resto viene da sé.
Cosa significa essere un uomo? Significa avere coraggio, avere dignità. Significa credere nell’umanità. Significa amare senza permettere a un amore di diventare un’àncora. Significa lottare. E vincere.
Cosa sono la bellezza o la bruttezza di fronte all'amore? Cos'è la bruttezza di un viso di fronte al sentimento nella cui grandezza si rispecchia l'assoluto stesso?
Cosa è l'amore? È la stella del mattino e quella della sera.
Cosi breve ed angusta è la vita umana che più di un amor grande non vi può capire.
Cosi come l'orrore è la misura dell'amore, la sete del male è la misura del bene.
Costringi l'amata ad arrabbiarsi, se vuoi essere amato.
Così per amare, bisogna imparare prima a pazientare, a sapere stare da soli, ad accettare l'altro e rispettarlo; importante poi è avere fiducia in se stessi perché in fondo è nel rapporto con il proprio sé che si sviluppa il rapporto con il prossimo.
Credere che un amore debba durare nel tempo significa non aver compreso che l’amore può solo durare oltre il tempo.
Credete, per essere forti. Amate, per essere felici.
Credevi fosse amore, si è rivelato un altro errore.
Credevo che l'amore durasse per sempre. Sbagliavo.
Crediamo di essere i primi a provare certi turbamenti, non sapendo che l'amore è come la poesia, e che tutti gli amanti, anche i più mediocri, pensano d'innovare.
Credilo, per farci amare non dobbiamo mai chiedere a chi amiamo: "Sei felice?", ma dirle sempre: "Come sono felice!".
Credo che chiunque non riesca a stare bene da solo non possa conoscere il vero amore; dubito sempre di chi dice "non posso vivere senza di te".
Credo che il divertimento sia importante quanto l'amore. Alla fin fine, quando si chiede alla gente che cosa piaccia loro della vita, quello che conta è il divertimento che provano, che si tratti di corse di automobili, di ballare, di giardinaggio, di golf, di scrivere libri.
Credo che in ogni vero amore ci sia una tale misura di aggressione latente nascosta nel legame, che quando questo legame si spezza avviene quell'orribile fenomeno che chiamiamo odio. Nessun amore senza aggressione, ma anche nessun odio senza amore!
Credo che l'amore sia dovuto. Alla vita, al mondo. Credo che prima o poi qualcosa di buono accada. Di solito, quando meno te lo aspetti. Quasi mai, quando ne avresti bisogno.
Credo che quando morirò il mio corpo si decomporrà, e nulla del mio io sopravviverà. La felicità non è meno vera solo perché finisce, e nemmeno il pensiero e l'amore perdono valore perché non sono eterni.
Credo sia questo il vero amore: avere l’impressione di stare al centro della propria vita, non ai margini. Nell'angolo giusto. Senza avere bisogno di sforzarsi per piacere all'altro, restare se stessi.
Cura il tuo aspetto: chi ha detto che l'amore è cieco?
Da adolescenti si vivono amori travolgenti che non si ha il coraggio di dichiarare. Col tempo si impara finalmente il coraggio, ma non si ha quasi più nulla da dichiarare.
Da bambino, amavo ciò che si vede; da adolescente, ciò che si sente; da uomo, non amo più nulla.
Da che nascono le improvvise passioni di un uomo per una donna, le passioni profonde, interiori? In minima parte dalla sola sensualità: ma quando un uomo trova insieme in un essere debolezza, bisogno d’aiuto e nel contempo alterigia, accade in lui qualcosa, come se la sua anima volesse straripare: è nello stesso momento commosso e offeso. Qui sgorga la fonte del grande amore.
Da giovani si aspira al grande amore, a una certa età ci si accontenta di una donna.
Da quando ti ho incontrata è come se in ogni parola che dico nella mia vita ci fosse una lettera del tuo nome, perché alla fine di ogni discorso compari sempre tu.
Dal momento che l’amore e la paura possono difficilmente coesistere, se dobbiamo scegliere fra uno dei due, è molto più sicuro essere temuti che amati.
Dalla stessa apertura da cui entra l’amore, s’intrufola la paura. Quel che ti voglio dire è che se sarai in grado di amare molto, soffrirai anche molto.
Dalle nostre letture dei classici sapevamo che l’amore comportava sofferenza e ci saremmo volentieri allenati a soffrire se ciò avesse comportato la tacita, perfino ragionevole promessa che prima o poi sarebbe arrivato l’amore.
Dall’amore all’odio non c’è che un passo.
Dammi un cuore che ama e capirà quello che dico... certamente, se parlo a un cuore arido non potrà capire.
Danza come se ti facesse male. Ama come se avessi bisogno di denaro. Lavora quando le persone ti stanno guardando.
Dar molto, dar moltissimo, ma non dar mai tutto; ecco per la donna il più prezioso segreto per essere lungamente amata.
Dare significa fare anche dell'altra persona un essere che dà, ed entrambi dividono la gioia di sentirsi vivi. Nell'atto di dare qualcosa nasce, e un senso di mutua gratitudine per la vita che è nata in loro unisce entrambe. Ciò significa che l'amore è una forza che produce amore.
Date ascolto al consiglio di chi molto sa; ma soprattutto date ascolto al consiglio di chi molto vi ama.
Date fiducia all'amore, il resto è niente.
Debolezze tu non ne avevi. Io ne avevo una: amavo.
Dell'amicizia a prima vista, come dell'amore a prima vista, va detto che è la sola vera.
Dell'amore ci accorgiamo spesso troppo tardi, se un cuore ci è stato dato solo in prestito, se ci è stato donato oppure se addirittura ci è stato sacrificato.
Dell'amore esistono tante definizioni quanti sono i parlanti. Vedi se questa può servirti: La capacità e volontà di permettere alle persone a cui si vuole bene di essere ciò che vogliono essere, senza insistenza o pretesa alcuna che esse diano soddisfazione.
Dell'amore non si gode che per l'illusione che ognun se ne forma.
Delle persone che amiamo ci basta l'esistenza.
Dentro all’amicizia vivono grazia e amore.
Desiderare di rimanere accanto a una donna subito dopo averci fatto sesso, può significare soltanto due cose: o che si è innamorati o che si è disperati.
Desideriamo essere capiti, perché desideriamo essere amati, e desideriamo essere amati perché amiamo. La comprensione degli altri è indifferente, e il loro amore è importuno.
Desidero solo ciò che trova riscontro nel tuo amore.
Dev'essere necessario un grande coraggio per donare a molti quel che spesso non si dà che all'amato.
Devi abbandonarti all’amore appassionato, accettarlo, desiderarlo, considerarlo un bene, un valore, una fonte di gioia, non temere di eccedere, non guardare a quello che fanno gli altri. E non aver paura di dedicarti troppo al tuo amato, di pensare troppo a lui, di desiderarlo troppo. L’amore è, per definizione, una esagerazione, un eccesso.
Devi amare ciò che è degno di essere amato e odiare ciò che è odioso, ma manca un buon criterio per distinguere tra l'uno o l'altro.
Devi amare per poter suonare.
Devi aver amato qualcosa prima di poterla odiare.
Devi guardare attentamente le persone che hai intorno: qualcuna di loro tiene a te, qualcuna sta approfittando del tuo amore, ingannandoti; qualcuno è sincero, qualcuno è bugiardo. Devi guardare attentamente chi ti sta vicino, perché non sai mai chi ti tradirà per primo, chi ti abbandonerà e chi invece ti stupirà, rendendoti felice.
Devi procedere con attenzione all'inizio dell'amore; potrai correre nei campi tra le braccia della tua amata solo dopo, quando sarai sicuro che non riderà se inciampi.
Di amori speciali ce ne sono pochi nel mondo. Il resto sono parvenze d’amore in cui si dichiara di voler bene a qualcuno premurandosi di voler bene a se stessi.
Di tutte le beffe che la sorte serba all'uomo, non ce n'è una più tremenda d'un amore non corrisposto.
Di tutte le forme di prudenza, la prudenza nell'amore è forse la più fatale alla vera felicità.
Di tutti i fantasmi, i fantasmi dei nostri vecchi amori sono i peggiori.
Di tutti i modi in cui nasce l’amore, di tutti gli agenti di disseminazione del sacro male, quel grande soffio di angoscia che a volte passa su di noi, certamente è uno dei più efficaci.
Di tutti i sentimenti, l'amore è quello che ha maggior bisogno di ozio.
Di tutto ci stanchiamo nella vita: le ricchezze affaticano quei che le possiede; l'ambizione soddisfatta non lascia che rimorsi; le dolcezze dell'amore, a lung'andare, non son più dolcezze.
Diamoci all'ozio in ogni cosa, fuorché nell’amore e nel bere, fuorché nell’oziare.
Dichiarare il proprio amore non è un atto di coraggio, ma una dichiarazione di resa incondizionata.
Diciamo amore, ma è l'incontro di due creature che vengono di lontano, si prendono la mano per farsi coraggio, siccome il cammino è lungo e bisogna arrivare al confine che introduce all'altra terra, se c'è.
Dicono alcuni che l'amore è il coito. Sarebbe come dire che il mangiare è il cacare. Certo che il cibo finisce, in parte, nel cesso, ma non si mangia pel cesso come non si fa all'amore pel coito, sebbene ci si finisca.
Dicono che l'amore è vita, io per amore sto morendo.
Diffidate di quelli che voltano le spalle all'amore, si vendicheranno di avervi rinunciato.
Dimmi quello che ami veramente, e mi avrai dato con quello un'espressione della tua vita, ama quello che vivi.
Dimmi spesso che mi ami con parole, gesti o azioni. Non credere che lo sappia già. Forse ti sembrerò imbarazzato e negherò di averne bisogno, ma non credermi, fallo lo stesso.
Dio ci ha concesso una sola via alla vita, ed è l'amore; una sola via alla felicità, ed è l'amore; una sola via alla perfezione ed è ancora una volta l'amore.
Dio ha creato ciascuno essere umano, in vista di una cosa più grande: amare ed essere amato.
Dio ha dato la sofferenza agli uomini per purificarsi nella vita e l'amore per sopportarla.
Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l'anima.
Dio vi ha dato uno spirito con le ali perché possiate librarvi nel vasto firmamento dell'amore e della libertà. Non è un peccato, dunque, che vi tagliate le ali con le vostre mani, e tolleriate che l'anima strisci a terra come un insetto?
Dipendere perché lo si vuole, è la condizione più bella: e sarebbe impossibile senz'amore!
Dire che ami una persona quando non ami te stessa è lo stesso come se una persona nuda ti offrisse una camicia.
Disinnamorarsi è come perdere peso. È più facile metterlo su che perderlo.
Disperazione, amore, gioia. Chi ha queste tre rose dentro il cuore ha la giovinezza in sé, per sé.
Divenire amati è passare, amare è durare.
Diventare adulti non è una scelta, solo diventare maturi lo è. Non è da tutti rischiare per i propri sogni, cadere e risollevarsi. Ritentare. Non lasciarsi mai sconfiggere dalle prove che la vita ci mette davanti. Dare e ricevere amore, soffrire, gioire, incontrarsi, conoscersi. Questa è la vita di chi sceglie di vivere, non solo di esistere.
Diversivo. Distrazione. Fantasia. Cambiamento di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo. Senza cambiamento, corpo e cervello marciscono.
Divorziare soltanto perché non ami un uomo è sciocco quasi quanto sposarsi perché lo ami.
Dobbiamo amare ciò che vi è di più alto quando lo vediamo!
Dobbiamo capire che con i nostri desideri, attraverso i nostri desideri, si creano nuove forme di relazione, nuove forme d’amore, nuove forme di creazione. Il sesso non è una fatalità; è possibilità di una vita creativa.
Dobbiamo insegnare sin dal primo giorno alla prossima generazione di bambini che essi sono responsabili della loro vita. Il dono più grande del genere umano, e la sua più grande maledizione, è che noi abbiamo la libertà di scegliere. Possiamo fare in modo che le nostre scelte siano costruite sull'amore oppure sulla paura.
Dobbiamo prendere il meglio di noi stessi e porgerlo al vicino. Forse il mondo potrà scoprire che l'amore può sconfiggere ogni male, ogni guerra, ogni dolore.
Dona a chi ami ali per volare, radici per tornare, e motivi per restare.
Donare amore è di per sé formazione personale.
Donna incostante è quella che non ama più; volubile quella che già ne ama un altro; irresoluta quella che non sa se ama e che cosa ama; indifferente quella che non ama nulla.
Dopo i timori, dopo gli affanni, riescono più graditi gli amorosi contenti.
Dov'è amore, è dolore.
Dove c'è amore c'è vita.
Dove c'è amore non c'è bisogno del perdono, perchè quando ami, ami e basta.
Dove c'è amore non c'è signore, perché tutto eguaglia l'amore.
Dove c'è amore, c'è anche gioia.
Dove c'è dolore c’è anche rimedio, dove c’è solitudine possono nascere nuove amicizie; dove c’è rifiuto, si può trovare di nuovo l’amore.
Dove c'è matrimonio senza amore, ci sarà amore senza matrimonio.
Dove c'è un grande amore, ci sono sempre desideri.
Dove c'è un sentimento non ricambiato c'è uno squilibrio di potere. È uno squilibrio facile da sfruttare, ma non è saggio farlo. Dove c’è amore, spesso c’è anche odio. Possono esistere fianco a fianco.
Dove finisce l’amore, comincia l’odio.
Dove gli occhi van volentieri, anche il cuore va, né il piede tarda a seguirli.
Dove l'amore e la capacità lavorano insieme, aspettati un capolavoro.
Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro.
Dove non concorre al gioco amore o odio, il gioco della donna diventa mediocre.
Dove non puoi amare, là devi passare oltre.
Dove non vi è stima non vi può essere amore.
Dovresti imparare che la vita, come l’amore, è l’unico business il cui bilancio deve finire in rosso: bisogna dare tutto senza calcolare ciò che ci viene riversato. Quello che diamo agli altri è nostro per sempre, mentre quello che si tiene per sé è perso per sempre.
Dubita che le stelle siano fuoco, dubita che il sole si muova, dubita che la verità sia mentitrice, ma non dubitare mai del mio amore.
Dubito che la pietà e l'amore siano così simili come sostengono i poeti, poiché raramente vedo nascere compassione di fronte alla situazione delle donne, a meno che esse non siano belle.
Dubito che la pietà e l'amore siano così simili come sostengono i poeti, poiché raramente vedo nascere compassione di fronte alla situazione delle donne, a meno che esse non siano belle.
Dubito di chi mi parla di amore per il prossimo come di chi mi dice di disprezzare sé stesso.
Due cose belle ha il mondo: amore e morte.
Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili.
Due cuori amanti sono come due orologi magnetici; ciò che si muove in uno non può non far muovere anche l'altro perché in entrambi agisce la medesima cosa, perché li attraversa una sola forza.
Due persone possono innamorarsi daccapo, persino quando sono divise da una vita intera di delusioni.
Due sono infatti, le cose che portano gli uomini a preoccuparsi e ad amare: ciò che è proprio e ciò che è caro.
Due sono le grandi gioie nella vita d'amore di un uomo: la prima, quando per la prima volta può dire “amo”, l'altra ancora più grande, quando può dire “sono amato”.
E che cosa si fa quando l'amore scava un buco nel cuore, un buco così grande che si direbbe uno scoppio di granata, talmente grande che ci si può vedere il cielo attraverso?
E chi avesse voluto conoscere amore, fare lo potea mirando lo tremare degli occhi miei.
E come un soffio di vento o un’eco, rimbalzando da superfici levigate e solide, viene rinviata al punto di emissione, così il flusso della bellezza, arrivando nuovamente al bell’amato attraverso gli occhi, che sono la via naturale per arrivare all’anima, come vi è giunto e l’ha eccitata al volo, irrora i condotti delle ali, stimola il formarsi delle ali e colma d’amore l’anima, a sua volta, dell’amato.
E dove non è vino non è amore né alcun altro diletto hanno i mortali.
E ho guardato dentro un'emozione e ci ho visto dentro tanto amore che ho capito perché non si comanda al cuore.
E non crediate di condurre l'amore, giacché, se vi scopre degni, esso vi conduce.
E so nello stesso tempo che il più grande godimento che si possa immaginare nell'amore è quello di essere amati sopra ogni cosa al mondo.
E tutto quello che ho amato, l'ho amato da solo.
Ecco cos'era l'amore: il dimenticare le cose terrene per annullarsi nell'altro, il vivere insieme con intensità le piccole cose, il diventare un'unica essenza, la forza interiore che rende piccoli gli affanni quotidiani, perché sei proiettato nell'altrove nel sentimento d'amore.
Ecco fin dove deve tendere l'amore tra amici, che vogliano morire uno per l'altro.
Ecco la felicità della vita, amore e vino ugualmente dobbiamo aver vicino.
Ecco, vedi, io mi sono innamorato due volte nella vita, ma sul serio, e tutt'e due le volte ero sicuro che sarebbe stato per sempre e fino alla morte, e tutt'e due le volte è finita e non sono morto.
Ed è da sempre risaputo che l'amore non conosce le sue proprie profondità fino al momento della separazione.
Eppure, e forse perciò stesso, soltanto le passioni possono farci veramente conoscere qualcosa di noi. L'odio, l'amore, il disgusto, l'umiliazione, soprattutto l'umiliazione. Essa incide spesso in noi un pensiero rigoroso, come un lampo, nella notte, ci rivela le ramificazioni di una foresta.
Equivale ad odiare il non dare buoni consigli a chi ami.
Era di moda, anni fa, farsi beffe dell'amore a prima vista come di una ridicola fantasia. Ma le persone che pensano, e quelle che sentono profondamente, hanno sempre affermato la sua esistenza.
Eravamo insieme, tutto il resto del tempo l'ho scordato.
Erotismo, sensualità, amore, quando non convergono in una stessa persona non sono altro, isolatamente, che una malattia, un vizio, una stupidità.
Esci dal circolo del tempo ed entra nel circolo dell'amore.
Esiste solo una cosa più vuota di una vita senza amore, ed è una vita senza dolore.
Esiste soltanto un amore eterno, ed è quello che ognuno si porta dentro come bisogno.
Esiste un solo vero, grande amore: quello non ricambiato. Non si dimentica mai.
Esiste una cortesia del cuore, ed è imparentata all'amore. Nasce da essa la più spontanea cortesia del contegno esteriore.
Esiste una forza che può prendere due cuori e costringerli ad amarsi.
Esiste, forse, un sentimento più illusorio dell'amore?
Essere a favore della vita vuol dire divertimento, gioco, amore, lavoro interessante, risate, musica, ballo, considerazione per gli altri, fiducia nell'uomo. Essere contrario alla vita vuol dire dovere, obbedienza, profitto, e potenza.
Essere amati costituisce un fattore positivo tale da giustificare la rinuncia ad altri vantaggi.
Essere amati da chi si ama è una gran fortuna; essere amati da chi non si ama, una seccatura; non essere amati da chi si ama, una sventura; non amare e non essere amati, una condizione a rischio.
Essere amati profondamente da qualcuno ci rende forti, amare profondamente ci rende coraggiosi.
Essere amati senza sedurre è uno dei bei destini dell'uomo.
Essere amati significa ardere e consumarsi. Amare è: illuminare con olio inesauribile.
Essere amato è più che essere ricco, perché vuol dire essere felice.
Essere austero è non saper nascondere la sofferenza che si ha di non essere amato.
Essere capaci di esprimere quanto amore si prova significa amare poco.
Essere capaci di una solida amicizia o di un amore duraturo, sono le due più grandi prove, non solo della bontà di cuore, ma della forza mentale.
Essere diversi porta a dividersi per non ferirsi di più. Ma l'amore, il vero amore resta sempre nel cuore.
Essere felici è amare ed essere amati.
Essere incompreso da coloro stessi che amiamo, è il calice amaro, la croce della nostra vita. Perciò gli uomini superiori hanno sulle labbra quel sorriso doloroso e triste che tanto ci meraviglia.
Essere innamorati dell'amore è sempre un rischio.. le aspettative quando si incontra una nuova persona son spesso molto alte.. la si idealizza.. si colgono spesso solo i lati positivi.. durante i primi incontri si prende solo il meglio dell'altra persona .. ma è nella vita quotidiana .. che si comprende se la persona che si ha al proprio fianco è quella con la quale si potrà condividere gran parte dell'esistenza.
Essere innamorati e nello stesso tempo avere senno è concesso a malapena agli dèi.
Essere innamorati significa essere in uno stato di perpetua anestesia, confondere una giovane donna ordinaria per una dea.
Essere innamorati significa sopravvalutare sproporzionatamente la differenza fra una donna e l'altra.
Essere innamorati è come risalire in auto la costa della California. Ti illude che la vita filerà liscia.
Essere innamorati è una gran cosa, ti fanno un sacco di complimenti e cominci a pensare di essere un grand'uomo.
Essere oggetto d'amore è una causa potente di felicità, ma l'uomo che chiede amore non è colui al quale viene concesso. L'uomo che riceve amore è generalmente colui che lo da.
Essere saggio e amare eccede le capacità dell'uomo.
Essere sposati significa scendere a compromessi per amore dell'altro.
Fa male allora amare. È come accettare di farsi scorticare sapendo che in qualunque momento l'altra persona può andarsene via con la tua pelle.
Fa' che i tuoi familiari ti rispettino piuttosto che temerti, perché l'amore segue il rispetto, più che il timore l'odio.
Far poesie è come far l'amore: non si saprà mai se la propria gioia è condivisa.
Fare all'amore è nuotare insieme assumendo l'altro come il mare che ci porta.
Fare l'amore è ancora il miglior rimedio contro la solitudine, l'unico modo per oltrepassare i confini che separano due individui.
Farsi amare per pietà, quando l'amore nasce solo dall'ammirazione, è un'idea molto degna di pietà.
Fede, amore e attrazione sessuale sono le più potenti di tutte le emozioni positive. Quando sono fuse tutte e tre insieme, hanno l’effetto di "colorare" il pensiero in modo tale da permettergli di raggiungere istantaneamente l’inconscio, dove viene trasformato nel suo equivalente spirituale, l’unica forma che induce una risposta da parte dell’Intelligenza Infinita.
Felice vita quella che si inizia con l’amore e termina con l’ambizione. Fin che c’è in noi qualche ardore, possiamo essere amati. Poi questo fuoco si spegne: allora come è bello e grande il posto per l’ambizione.
Felice è chi è capace di amare molto. Ma amare e desiderare non sono la stessa cosa.
Felice è soltanto l'anima che ama.
Felicità non è essere amati. Ogni persona ama se stessa, ma amare, questa è felicità.
Finché ci sarà altro amore nell’amore, ci ruberemo il cuore all’infinito.
Finché dura, l'amore è in bilico sull'orlo della sconfitta.
Finché si ama non si riflette, e quando si riflette non si ama più.
Finché si odia si ama ancora.
Finché si odia sé stessi è impossibile amare gli altri. Solo se amiamo noi stessi possiamo amare gli altri.
Finiscono gli amori, invecchiano gli oggetti, i piaceri si appannano, la noia non cessa di minacciarci.
Fino a quando conserverà la facoltà di amare e di ammirare, un uomo non cesserà di essere giovane.
Fintanto che amiamo siamo utili; fintanto che siamo amati dagli altri oserei dire che siamo indispensabili; e nessuno è inutile finché ha un amico.
Folle è chi si fida della docilità del lupo, della salute di un cavallo, dell’amore di un ragazzo, del giuramento di una puttana.
Forse ciò che rende unico l'amore è questo suo inafferrabile morire e rivivere ad ogni istante.
Forse il mondo non sarebbe il pasticcio che è, se riservassimo la nostra lealtà all’amore, invece che alle patrie.
Forse l'amore è il processo con il quale ti riconduco dolcemente a te stesso. Non a ciò che io voglio che tu sia, ma a ciò che sei.
Forse l'amore è solo la riconoscenza del piacere.
Forse la più profonda scienza dell'amore è amare ciò che si disprezza.
Forse la sensazione che proviamo quando siamo innamorati rappresenta lo stato normale. Essere innamorati mostra ad una persona chi dovrebbe essere.
Forse non siamo capaci di amare proprio perché desideriamo essere amati, vale a dire vogliamo qualcosa dall'altro invece di avvicinarci a lui senza pretese e volere solo la sua semplice presenza.
Forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo.
Forse questo succede quando un tornado incontra un vulcano, tutto quello che so è che ti amo troppo per andarmene via ora.
Forse è proprio vero che di fatto non esistiamo finché non c'è qualcuno che ci vede esistere, che non parliamo finché qualcuno non è in grado di comprendere ciò che diciamo, in sintesi, che non siamo del tutto vivi finché non siamo amati.
Forse è questo il peccato originale, essere incapaci di amare e di essere felici, di vivere a fondo il tempo, l'istante, senza smania di bruciarlo, di farlo finire presto.
Forzare l'amore è come voler forzare una porta blindata a spallate: o la trovi aperta o finisci al pronto soccorso.
Fra due che amano, ce n'è sempre uno che ama di più e soffre; l'altro ama di meno e si annoia.
Fra gli esseri umani, si riconosce pienamente l'esistenza soltanto di coloro che amiamo.
Fra i rumori della folla ce ne stiamo noi due, felici di essere insieme, parlando poco, forse nemmeno una parola.
Fra innamorati le spiegazioni sono necessarie; fra amici sono superflue. L’affetto reciproco non ha quel grado di ardente sensibilità che fa sì che il minimo screzio sia un tormento. I vecchi amici si amano anche se ci sono degli screzi.
Fra tutte le burrasche che investono l'amore, una richiesta di denaro è la più fredda e la più distruttiva.
Fra tutte le cose che l'amore esige per nascere, quella a cui tiene di più, e che gli fa trascurare tutto il resto, è la nostra convinzione che una persona partecipi a una vita sconosciuta in cui il suo amore ci farà penetrare.
Fra uomo e donna non può esserci amicizia. Vi può essere passione, ostilità, adorazione, amore, ma non amicizia.
Fu il tuo bacio, amore, a rendermi immortale.
Fà del tuo amore una pioggia di baci sulle mie labbra.
Fà dell'amore un autentico impegno di vita.
Gelosia. L'altra faccia dell'amore.
Gioie violente hanno fini violente. Muoiono nel loro trionfo, come la polvere da sparo e il fuoco che si consumano al primo bacio. Il miele più dolce diventa insopportabile per la sua eccessiva dolcezza: assaggiato una volta, ne passa per sempre la voglia. Amatevi dunque moderatamente, così dura l'amore.
Giove dall'alto sorride degli spergiuri degli amanti.
Gioventù coincide con passione; maturità con amore; vecchiaia con tepore.
Giungerà sicuramente il giorno in cui il colore non significhi nulla più del tono della pelle, quando la religione venga vista unicamente come il modo di parlare all’anima di qualcuno, quando i luoghi di nascita abbiano il peso di un lancio di dadi e tutti gli uomini siano nati liberi, quando la comprensione nutre l’amore e la fratellanza.
Giurare eterno amore è come giurare sulla propria immortalità.
Gli affari dovrebbero essere come la religione e la scienza; non dovrebbero conoscere né amore né odio.
Gli amanti abbandonati dall'amore si accusano di solito di mille torti e tacciono il più grande; quello di aver cessato di piacere.
Gli amanti e gli amici desiderano due cose: di amarsi al punto di entrare l'uno nell'altro e diventare un solo essere e di amarsi al punto che la loro unione non ne soffra, quand'anche fossero divisi dalla metà del globo terrestre.
Gli amanti fedeli non conoscono che il lato triviale dell'amore, le tragedie dell'amore sono riservate agli amanti infedeli.
Gli amici, come gli amori, non si cercano: si trovano.
Gli amori eterni esistono. Peccato che non durino.
Gli amori impossibili non credono mai alle parole degli amici: sentono solo se stessi.
Gli amori infelici non finiscono mai.
Gli amori muoiono di disgusto, e l'oblio li seppellisce.
Gli amori non finiscono col tempo. Cambiano forma, scavando nuove profondità. E se ci lasciano non è perché sono durati troppo, ma perché a un certo punto hanno incontrato il vuoto.
Gli amori perfetti sono quelli che ci sono mancati.
Gli amori più belli, ogni tanto, vengono fuori dalla piega segreta di ciò che in apparenza può sembrarci uno sbaglio.
Gli amori sono come i bambini appena nati: fino a che non piangono non si sa se vivono.
Gli amori sono come i funghi, non si sa se ??sono velenosi se non dopo averli mangiati e dopo è troppo tardi.
Gli angeli lo chiamano piacere divino; i demoni, sofferenza infernale, gli uomini, amore.
Gli animali non solo provano affetto, ma desiderano essere amati.
Gli animali sono affidabili, molti sono pieni di amore, sinceri negli affetti, prevedibili nelle loro azioni, riconoscenti e leali. Sono standard difficili da vivere per le persone.
Gli assetati d'amore sono tutti così simili tra loro, che per studiarli ne basta uno. Ancora piú semplice: se quell'uno siamo noi.
Gli eschimesi hanno 52 termini per indicare la neve, perché essa per loro è tanto speciale; ce ne dovrebbero essere altrettanti per l'amore.
Gli innamorati hanno, come i pazzi, un cervello tanto eccitabile e una fantasia tanto feconda, che vedono assai più cose di quante la fredda ragione riesca poi a spiegare.
Gli innamorati si creano da sé i sogni.
Gli innamorati si credono una folla anche quando sono uno più uno.
Gli innamorati, cui non è propria la lucidità dei flosofi, non possono non abbandonarsi all'impulso religioso, cioè credere e avere fede, in quanto opposto all'impulso filosofico, che è dubitare e indagare. Preferiscono il rischio di essere nell'errore e in amore a essere nel dubbio e senza amore.
Gli innamorati, i veri innamorati inventano con gli occhi la loro verità.
Gli occhi di nascosto danno inizio all'amore, la consuetudine lo completa.
Gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare con il cuore.
Gli occhi sono guide in amore.
Gli uomini bramano sempre essere il primo amore di una donna, e questo è un effetto della loro stupida vanità. Noi donne abbiamo un istinto più sottile. Ciò che ci piace essere... è l'ultima storia d'amore di un uomo.
Gli uomini capaci di pensare all'amore sono quelli che hanno meno probabilità di averlo vissuto, e coloro che lo hanno vissuto sono spesso incapaci di pensarci.
Gli uomini continueranno ad ammazzarsi fra loro fintantoché massacreranno gli animali. Colui che semina l'uccisione e il dolore non può raccogliere la gioia e l'amore.
Gli uomini custodiscono le porte della società che genera i morti e sviluppa l’odio. Le donne custodiscono le porte della natura che fabbrica vita ed esige amore.
Gli uomini di oggi hanno una caratteristica abbastanza singolare: amano ciò che non hanno il coraggio di scegliere.
Gli uomini malvagi obbediscono per paura; gli uomini buoni, per amore.
Gli uomini molto giovani amano una donna perché è donna: il sesso rappresenta per loro tutte le grazie, tutte le qualità e i pregi; in amore essi forniscono tutto. Essi non domandano che un pretesto per amare; ma giunge un'età in cui non ci contentiamo più di un pretesto, vogliamo delle ragioni, e delle ottime ragioni.
Gli uomini muoiono sempre e i vermi li distruggono, ma non si distrugge l’amore.
Gli uomini non si consolano di un grande amore finito: preferiscono dimenticarlo.
Gli uomini si riprendono assai meglio dalle delusioni amorose che da quelle economiche.
Gli uomini usano il lavoro per fare carriera, per ottenere maggiori riconoscimenti, soldi, gradi, per emergere, affermarsi. Le donne vivono il lavoro con la passione, l'emozione, l'ostinazione, anche cieca, con le quali hanno sempre vissuto l'amore e gli amori.
Godere di mangiare accanto a una persona amata può essere segno di amore insufficiente, soffrire di mangiare accanto a una persona amata può essere segno di troppo amore.
Godiamoci la vita, e l'amore, e dei vecchi che brontolan sempre non teniamo più conto di un soldo.
Gratta un innamorato e troverai un nemico.
Guai all'uomo il cui cuore da giovane non ha appreso a sperare, ad amare e a riporre fiducia nella vita!
Guariamo quando siamo amati e quando amiamo gli altri. Non guariamo fondando una società segreta di cui siamo i soli membri, rimuginando incessantemente sull'altro che potremmo ammettervi, per poi restarne inevitabilmente delusi.
Hai mai visto delle donne che amino i poveri?
Ho amato alla follia, ma ciò che gli altri chiamano follia per me è l'unico modo di amare.
Ho amato te per dimenticare qualcuno... ora non riesco ad amare qualcuno per dimenticare te!
Ho bisogno di molto amore, di essere amata e di amare. L'amore non mi terrorizza, ma la sua perdita si.
Ho cercato in ogni angolo del mondo le cose più belle da offrirti, non le ho trovate e non so dove poterle trovare; ho capito che nulla vale come il tuo amore e niente darei in cambio di un tuo sorriso, di un tuo bacio, di un tuo pensiero. Allora chiedimi quello che vuoi, ti darò tutto solo per dimostrarti che non sono alla tua altezza.
Ho imparato a non preoccuparmi dell'amore. Ma ad onorare il suo arrivo con tutto il mio cuore.
Ho imparato che il contrario dell’amore non è l’odio. L’odio è assenza d’amore, così come il buio è assenza di luce. L’opposto dell’amore è la paura.
Ho imparato che l'amore fa paura all'infelicità ma che lei potrebbe fargli tutte le macumbe del mondo. I sogni se ne vanno solo se sei tu che gli tagli il filo.
Ho imparato che non posso esigere l'amore di nessuno. Posso solo dar loro buone ragioni per apprezzarmi ed aspettare che la vita faccia il resto.
Ho incontrato per strada un uomo molto povero ed innamorato, portava un vecchio cappello ed un cappotto strappato. L'acqua gli entrava nelle scarpe e le stelle nell'animo.
Ho inseguito per tutta la vita l'amore eterno in compagnia di una donna ad ore.
Ho pensato che, quando si incontra una persona, quell'incontro crea cose nuove. Dà vita a pensieri, riflessioni, sentimenti, azioni, che appartengono solo alle due persone che si sono incontrate. L'amore che circola tra loro deve essere sempre vissuto tutto, in ogni momento. Fino in fondo. Perchè l'amore quando circola, quando viene vissuto è leggero e fa sentire leggeri, ma se viene bloccato, se non lo si vive diventa piombo.
Ho una vita sola e non posso sprecarla, voglio viverla per qualcosa di grande, per qualcosa che non passa: soltanto Dio non passa, solo l’amore resta.
I bambini sono tuttora il simbolo dell'eterno matrimonio tra l'amore e il dovere.
I bisogni disperati fanno intravedere la soluzione attraverso le allucinazioni: l'assetato ha l'allucinazione dell'acqua, il bisogno d'amore provoca l'allucinazione dell'uomo, o della donna, ideale. L'ossessione dell'oasi non è mai una delusione completa: l'uomo nel deserto vede qualcosa all'orizzonte. È che le palme sono inaridite, il pozzo secco, il luogo infestato di locuste.
I camaleonti vivono di luce e di aria: Il cibo dei poeti è l'amore e la fama.
I cani amano gli amici e mordono i nemici, a differenza degli esseri umani, che sono incapaci di amore puro e confondono l'amore con l'odio nelle loro relazioni.
I discorsi distruggono le funzioni dell'amore.
I dolori sono ignoti, l'amore non si impara, l'ingiunzione che ci chiama ad entrare nella morte rimane oscura. Solo il canto sulla terra consacra e celebra.
I dolori superficiali e gli amori superficiali durano. Gli amori ed i dolori profondi sono uccisi dalla loro stessa intensità.
I falsi in amore sono sinceri nell'odio.
I fiori sono pennelli che dipingono l'amore sulla superficie dell'anima.
I fulmini sono più frequenti durante i temporali che a ciel sereno. I colpi di fulmine al contrario.
I gesti familiari sono belli attraverso l'amore.
I giovani poeti compiangono il passaggio dell'amore; i vecchi poeti, il passaggio del tempo. C'è una differenza sorprendentemente piccola.
I grandi amori si annunciano in modo preciso, appena la vedi dici: chi è questa stronza?
I grandi amori sono come i nostri cani: di solito muoiono molto prima di noi.
I litigi tra gli innamorati completano l'amore.
I malvagi obbediscono per paura. I buoni, per amore.
I mariti hanno il dovere di amare le mogli come il proprio corpo, perché chi ama la propria moglie ama se stesso.
I matrimoni d'amore hanno l'errore per padre e la necessità per madre.
I matrimoni d'amore sono l'ideale dei filistei: per questo godono di una così alta considerazione fra gli artisti.
I miracoli capitano naturalmente come espressioni d'amore. Il vero miracolo è l'amore che li ispira. In questo senso ogni cosa che viene dall'amore è un miracolo.
I misteri dell'amore crescono nelle anime, ma il suo libro è il corpo.
I momenti migliori dell’amore sono quelli di una quieta e dolce malinconia, dove tu piangi e non sai di che.
I piaceri dovrebbero essere gustati comodamente, specie nei particolari, perché ne vale la pena, L'amore non è una rapida colazione che uno mangia con il cappello intesta.
I piaceri sensuali passano e svaniscono in un batter d'occhio, ma l'amicizia tra noi, la reciproca confidenza, le delizie del cuore, l'incantesimo dell'anima, queste cose non periscono, non possono essere distrutte. Ti amerò fino alla morte.
I pipistrelli dimostrano, senza ombra di dubbio, che l’amore nel mondo animale esiste e assomiglia moltissimo al sacrificio.
I più vivono 'per' l'amore e l'ammirazione, ma è 'grazie' all'amore e all'ammirazione che noi dovremmo vivere. Se l'amore ci viene dimostrato, dovremmo riconoscere che non ne siamo degni.
I platonici dimenticano eccessivamente che l'amore è una fisica prima di essere un sogno.
I ragazzi che s'amano non ci sono per nessuno, sono altrove, ben più lontano della notte.
I ricordi che abbiamo gli uni degli altri, anche nell'amore, non coincidono mai.
I rigori della logica non sono certo più attraenti delle incoerenze dell'amore.
I sentimenti non seguono sempre la verità. Come può amare un cuore che soffre amaramente per avere ricevuto un'offesa?
I sintomi dell'amore sono gli stessi del colera.
I soldi tramutano la fedeltà in infedeltà, l'amore in odio, la virtù in vizio, il vizio in virtù, la schiavitù in dominio, la stupidità in intelligenza, l'intelligenza in stupidità.
I soli mezzi per raggiungere i propri fini con le persone sono la forza e l'astuzia. Anche l'amore si dice; ma ciò equivale ad attendere che sorga il sole, mentre la vita ha bisogno di ogni singolo momento.
I sospiri sono aria e finiscono in aria. Le lacrime sono acqua e finiscono nel mare, dimmi donna, quando l'amore viene dimenticato sai dove va a finire?
I tuoi occhi sono fonti, nelle cui silenziose acque serene si specchia il cielo. L'amore si è abbattuto sulla mia anima, come i raggi del sole fanno aprire i petali dei fiori. La ricchezza del mio cuore è infinita come il mare, così profondo il mio amore; più te ne do, più ne ho, perché entrambi sono infiniti.
I valori spirituali trascendono gli oggetti materiali che possiamo toccare e vedere. Essi ci portano nel regno della bellezza, dell’ispirazione e dell’amore.
I venti che a volte ci strappano qualcosa che amiamo, sono gli stessi che ci portano qualcosa che impariamo ad amare. Pertanto, non dovremmo piangere per qualcosa che ci è stato tolto, ma, sì, amare ciò che ci è stato dato. Perché ciò che è veramente nostro non se ne è mai andato per sempre.
Idea: l'elemento più immediato per collegare due menti, come l'amore per due corpi.
Il Signore ascolta le preghiere di coloro che chiedono di dimenticare l'odio. Ma è sordo a chi vuole sfuggire all'amore.
Il bacio colpisce come la folgore, l'amore passa come un temporale, poi la vita torna a calmarsi come il cielo e ricomincia come prima. Si può ricordare una nuvola?
Il bacio del vero amore è la cosa più potente del mondo.
Il bacio è un espediente geniale per impedire agli innamorati di dire troppe stupidaggini.
Il bello dell'innamorarsi è il principio. Ti sembra tutto nuovo. Dopo un anno non riesci a capire perché tutto ti sembrava nuovo.
Il bene dell'uomo consiste nell'amore, come quello della pianta deriva dalla luce.
Il bene più grande della vita non sta in ciò che si possiede, ma nell'amore delle persone che ci stanno vicine.
Il bisogno d'amare, d'amare in misura infinita porterà l'uomo a Dio.
Il buon giorno ricco nel cuore sa di tanto amore.
Il cammino d'un uomo è comprensione dell'amore. Una cosa fragilissima, altro che mettersi sotto un ombrello.
Il carattere attivo dell'amore diviene evidente nel fatto che si fonda sempre su certi elementi comuni a tutte le forme d'amore. Questi sono: la premura, il rispetto, la responsabilità e la conoscenza.
Il carattere della donna, senza eccezione, si muove su due poli, che sono l'amore e vendetta.
Il castigo di coloro che hanno troppo amato le donne consiste nell'amarle sempre.
Il cervello è una risorsa per la donna innamorata che è abbastanza furba da nasconderlo.
Il cielo non ha collere paragonabili all'amore trasformato in odio.
Il classicismo in letteratura è intollerabile perché implica troppe norme restrittive, è intollerabile in amore perché ne implica troppo poche.
Il colpo di fulmine è la cosa che fa guadagnare più tempo.
Il colpo di fulmine è pigrizia dell'intelligenza, un errore che non si è avuto il coraggio o la possibilità di riconoscere al momento di commetterlo.
Il conio della saggezza è sapere che il resto è ruggine, e che la vera vita si trova nell'amore, nelle risate, e nel lavoro.
Il contrario dell'amore non è l'odio, ma l'apatia. Posso affrontare l'odio, posso affrontare la collera, posso affrontare la disperazione, posso affrontare chiunque senta qualcosa, ma non posso affrontare il niente.
Il coraggio e l'amore sono le uniche virtù indispensabili; esse manterranno vive l'anima anche se tutte le altre dovessero addormentarsi o venire eclissate.
Il cristianesimo ha fatto molto per l'amore, facendone un peccato.
Il cuore dell'uomo è insufficiente. Un lungo amore alla fine lo stanca. È costretto a riposarsi o a mutare.
Il cuore di ciascuno è un universo a sé, e pretendere di definire l'amore, cioè tutti gli amori, è, per chiunque abbia vissuto, una pretesa assurda.
Il cuore era pieno d'amore che chiedeva d'uscire. Non aveva importanza su chi si riversasse, non aveva importanza che fosse ricambiato. Voleva solo uscire, spandersi nel mondo e salvare una vita. Forse, avrebbe potuto salvarne molte, perché le parole erano potenti, sono potenti e lo saranno sempre.
Il cuore ha l'esclusiva dell'Amore e il corpo è (solo) complementare.
Il cuore umano ama un po' di disordine nella sua geometria.
Il cuore vive finché ha qualcosa da amare, così come il fuoco finché ha qualcosa da bruciare.
Il cuore è una bestia della quale è prudente diffidare. Anche l'intelligenza è una bestia, ma per lo meno non parla d'amore.
Il denaro non compra l'amore, ma può facilitare fortemente i negoziati.
Il denaro non può comprare l'amore, ma migliora la tua posizione contrattuale.
Il denaro si fa facilmente se è il denaro quello che vuoi. Ma, salvo poche eccezioni, le persone non vogliono il denaro. Esse vogliono il lusso e vogliono l’amore e vogliono l’ammirazione.
Il denigrare quelli che amiamo ci allontana sempre un poco da loro. Non bisogna toccare gli idoli: la polvere d'oro che li ricopre potrebbe restarci attaccata alle dita.
Il deserto sboccerà improvvisamente all'amore.
Il desiderio che ha l'uomo di amare è infinito non peraltro se non perché l'uomo si ama, di un amore senza limiti.
Il desiderio di fusione interpersonale è il più potente. È la passione più antica, è la forza che tiene unita la razza umana, la tribù, la famiglia, la società. Il non riuscire e raggiungere questa unione significa follia e distruzione. Senza amore, l'umanità non sopravviverebbe un solo giorno.
Il desiderio muore automaticamente quando si logora, finisce quando viene soddisfatto. L'amore è invece un eterno insoddisfatto.
Il dio dell'amore sarà sempre crocifisso.
Il dolore della repulsa fa più ardente l'amore.
Il dolore non esiste. Come tutta la gamma delle emozioni umane d’altronde. È solo questione di chimica. L’amore è questione solo di endorfine.
Il dolore è il primo alimento dell'amore, ed ogni amore che non sia un po’ nutrito dal dolore muore.
Il dolore è insensato. Come l’amore.
Il dolore è padre e l'amore madre della saggezza.
Il dolore è una ferita che sanguina quando una mano la tocca, tranne quella dell'amore, e anche premuta da una carezza buona essa fa sangue, quantunque non la strazi più la sofferenza.
Il dono dell'amore è una formazione in sé.
Il dovere ci fa fare bene le cose, ma l'amore ce le fa fare belle.
Il fatto che una persona non ti ami come tu vorresti non significa che non ti ami con tutta se stessa.
Il filosofo tracciò sul cranio dell'uomo le cifre che segnano nel cervello le facoltà della vita: il teologo notomizzò l'anima e credette trovare i peccati capitali e le virtù: il materialista rise di tutto. Quanto è più potente l'amore! La parola t'amo è la sintesi imperiosa di tutte le virtù, di tutti i peccati: l'amore di Beatrice fece immortale il genio, l'amore di Cleopatra fece immortale la vergogna.
Il fiore dell’amore appassisce se non supera la prova della fedeltà.
Il flirt è l'acquerello dell'amore.
Il flirt è permesso. È conciliabile con tutte le esigenze della vita elegante. Ma l'amore no. È la meno mondana delle passioni, la più antisociale, la più selvaggia, la più barbara. Così, la società lo giudica più severamente della galanteria e della leggerezza dei costumi.
Il forte sentimento amoroso è incapace di credere alla propria fine, di immaginarsi di morire e consumarsi, e grazie a questa sicurezza nella propria esistenza, a questa sua spensieratezza esso è più libero rispetto alle altre manifestazioni di affetto e fedeltà non legate all’erotismo.
Il frutto dello spirito è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé.
Il geloso ama molto, però chi non lo è ama meglio.
Il gioco arricchisce l'amore.
Il giorno in cui voi non brucerete più d'amore, molti altri moriranno di freddo.
Il giusto amore evita sia la dedizione insana che il dominio.
Il gran desiderio d'un cuore inquieto è di possedere interminabilmente la creatura che ama o di poterla immergere, quando sia venuto il tempo dell'assenza, in un sonno senza sogni che non possa aver termine che col giorno del ricongiungimento.
Il gran segreto, in amore, è l'arte di tagliare in tempo.
Il grande amore non si trova, capita.
Il grande amore non è dato dalla lunga durata nel tempo, ma dall’intensità del momento.
Il grande segreto per essere felici in amore è gioire che un altro l'abbia sposata.
Il guaio di chi ama tutti in generale è che non ama nessuno in particolare.
Il limite di tutte le leggi è l'amore.
Il linguaggio dell'amore sta negli occhi.
Il linguaggio dell'amore è un linguaggio segreto e la sua espressione più alta è un abbraccio silenzioso.
Il linguaggio più eloquente dell'amore è il silenzio.
Il male nasce sempre dove l'amore non basta.
Il malvagio pensa sempre a sé, il buono qualche volta agli altri: il più buono è l'innamorato.
Il manto della notte mi cela ai loro occhi; se tu mi ami lascia pure che mi trovino. Meglio perdere la vita per il loro odio, che allontanare la morte nell'assenza del tuo amore.
Il mare spesso parla con parole lontane, dice cose che nessuno sa. Soltanto quelli che conoscono l'amore possono apprendere la lezione dalle onde, che hanno il movimento del cuore.
Il massimo dell'amore coincide con il massimo della sofferenza.
Il matrimonio viene dopo l'amore, come il fumo dopo la fiamma.
Il matrimonio è il sepolcro dell'amore, però dell'amor pazzo, dell'amor sensuale.
Il matrimonio è la tombola dell'amore: uno vince e gli altri novantanove rimangono fregati!
Il matrimonio, dopo l'amore, sarebbe il compimento d'un bel sogno, se troppo spesso non ne fosse la fine.
Il meglio del vivere sta in un lavoro che piace e in un amore felice.
Il miele più dolce diventa insopportabile per la sua eccessiva dolcezza: assaggiato una volta, ne passa per sempre la voglia. Amatevi dunque moderatamente, così dura l'amore.
Il miglior odore al mondo è quello dell’uomo che ami.
Il mio amore è una barca silenziosa, che con remate sognanti si spinge incontro a scuri frangenti.
Il mio cuore aveva mai amato? Occhi rinnegatelo,perchè non ha mai conosciuto la bellezza fino ad ora.
Il mio errore fu confondere il destino ad amare con il destino ad amare una certa persona.
Il mio più grande dolore è non poter far niente per la persona che amo.
Il mio solo amore, nato dal mio solo odio!
Il mio unico vero amore resto io stesso.
Il mistero dell'amore è più grande che il mistero della morte.
Il mistero è anzitutto l'al di qua, la giornata terrestre con le attese, i ricordi, gli amori, le piccole pene e le piccole gioie, intrise di fragile argilla e di eternità.
Il modo in cui fai l’amore è il modo in cui Dio sarà con te.
Il momento migliore dell'amore è quando si salgono le scale.
Il momento più bello dell’amore, l’unico che ci inebri totalmente, è questo preludio: il bacio.
Il mondo antico non conosce l'amore. Conosce la passione per la donna, l'amicizia per l'amico, la giustizia per il cittadino, l'ospitalità per il forestiero.
Il mondo cambia quando lo si guarda attraverso gli occhi dell'amore.
Il mondo troverà la sua verità quando l'uomo saprà amare, fino ad allora, noi viviamo pensando di conoscere l'amore, ma senza avere il coraggio di affrontarlo così come è.
Il mondo è cambiato, non ci sono più i valori. Questo è un mondo ricco, sì, ma di dolori. Regna tanta ipocrisia e falsità. Non c'è più amore tra le persone, solo una irrefrenabile corsa per scappare dalla povertà.
Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato al dolore, esso cresce forse più forte.
Il mondo è mutato, la mia poesia è mutata. Una goccia di sangue caduta tra questi versi rimarrà viva su di essi, indelebile come l'amore.
Il monumento di un grande uomo non è di granito o marmo o bronzo. Consiste nella sua bontà, le sue opere, il suo amore e la sua compassione.
Il morire per fuggire la povertà o l'amore o una sofferenza qualsiasi non è da uomo coraggioso, ma piuttosto da vile: è una debolezza quella di fuggire i travagli, e chi in tal caso affronta la morte non lo fa perché è bello, ma per fuggire un male.
Il motivo per cui gli innamorati non si stancano a vicenda è che parlano sempre di se stessi.
Il narciso è molto ambizioso sia in ambito professionale che amoroso e sopporta così male il fallimento da mettere in atto persino comportamenti mitomani per riuscire ad affermarsi.
Il nazionalista ha un grande odio e un piccolo amore.
Il nemico dell'amore è la critica rivolta all'altro. Se qualcuno ti critica è perché non ti ama. Bisogna accettare l’altro così com’è.
Il nostro amore è felice di vivere e ciò gli basta.
Il nostro fallo dovrebbe avere gli occhi; grazie a essi potremmo credere per un momento di aver visto l'amore da vicino.
Il nostro obiettivo nel mondo è: imparare ad amare. La vita ci offre migliaia di opportunità per imparare. Ogni uomo e ogni donna, in tutti i momenti della vita, ha sempre un’opportunità di affidarsi all’amore, di consegnarsi alla sua grazia.
Il paganesimo aveva un dio per l'amore ma non per il matrimonio; il cristianesimo ha, oserei dire, un dio per il matrimonio ma non per l'amore.
Il paradiso è amare e essere amati.
Il paradiso è sempre dove l'amore dimora.
Il passaggio più importante della vita è quello tra due amici e due innamorati.
Il passato nessuno potrà mai cambiarlo. Eccetto l'amore. L'amore nasce, cresce, resta eterno.
Il peggior modo di sentire la mancanza di qualcuno è starci seduto vicino e sapere che non lo potrai avere mai.
Il pensiero è il più grande ostacolo dell'amore. Il pensiero crea una divisione tra ciò che è e ciò che dovrebbe essere e su questa divisione si basa la morale; ma né il morale né l’immorale conoscono l’amore.
Il percorso del vero amore non è mai stato agevole.
Il perdono rompe la catena della causalità, perché colui che ti perdona per amore, prende su di sé le conseguenze di ciò che hai fatto. Il perdono, quindi, garantisce sempre un sacrificio.
Il perdono è 'memoria selettiva', una decisione consapevole di concentrarsi sull'amore e lasciare andare il resto.
Il perdono è quel filo sottile che lega amore e amicizia. Senza perdono potresti non avere mai un bambino un giorno.
Il periodo che precede l’innamoramento, è caratterizzato dalla recriminazione e dal rimpianto. E più il nostro disagio, la nostra insoddisfazione crescono, più aumenta il nostro desiderio di nuovo, di rinnovamento.
Il piacere dell'amore è di amare, e si è più felici per la passione che si nutre che per quella che si ispira.
Il piacere di amare senza osar dirlo ha le sue pene, ma anche le sue dolcezze.
Il piacere e l'amore sono i cardini delle grandi azioni.
Il più bel momento dell'amore è quando ci si illude che duri per sempre; il più brutto, quando ci si accorge che dura da troppo.
Il più delle volte, le cosiddette pene di cuore, ecc., sono cattive digestioni, fagioli testardi che non si sciolgono, pesce andato a male, stitichezza. Una buona purga spazza via ogni smania d'amore.
Il più disgustoso mascalzone del mondo è l'uomo che, per motivi di decoro e moralità, evita il gioco dell'amore. Egli è uno che pone la sua comodità e sicurezza sopra la più lodevole delle attività filantropiche.
Il più grande amore umano è quello che gli amici provano l'uno per l'altro, perché il loro affetto è libero e puro.
Il più miserabile degli uomini viventi, anche se non crede più di amare, conserva ancora la possibilità d'amare.
Il poker e l'amore sono entrambi giochi di bluff.
Il potere è di due specie. Un tipo si fonda sulla paura della punizione e l'altro sulle arti dell'amore. Il potere basato sull'amore è mille volte più efficace e permanente di quello derivato dalla paura della punizione.
Il potere, se è vero, è vero anche quando è millantato, mentre l'amore, agli occhi del potere, non può essere che millantato anche se è vero.
Il presupposto del sentimento morale è l’amore. Il comandamento «ama il tuo nemico» non è un comandamento eroico, estremo. È il punto di partenza del sentimento morale, quello che lo rende possibile.
Il primo amore non ammazza, si muore soltanto all'ultimo.
Il primo amore non si scorda mai, specie quando coincide con l’ultimo.
Il primo amore non si scorda mai; gli amori successivi si aggrappano alla sua scia.
Il primo amore è un tipo di vaccino che risparmia all'uomo di prendere il rimprovero una seconda volta.
Il primo compito di un leader è di essere amato senza corteggiare l'amore. Essere amato senza prendere in giro nessuno, nemmeno se stesso.
Il primo dovere dell'amore è di ascoltare.
Il primo effetto dell’amore è di ispirare un gran rispetto: si ha una sorte di venerazione per ciò che si ama. È giustissimo: non si vede nulla nel mondo di così grande come ciò che si ama.
Il primo matrimonio è la vittoria dell'amore, il secondo della costanza, ma il terzo è senza dubbio il trionfo della stupidità.
Il primo periodo dell'innamoramento è sempre il più bello, perché a ogni incontro ogni sguardo si porta a casa qualcosa di nuovo per rallegrarsi.
Il principio fondamentale dell'esistenza è ciò che chiamiamo amore. Non sempre si esprime in modo chiaro, diretto, immediato, eppure è ineluttabile.
Il problema dell'amore è una delle grandi sofferenze dell'umanità e nessuno dovrebbe vergognarsi di pagare il suo tributo.
Il riconoscimento degli altrui errori è il maggior dovere impostoci dall'amore per la verità.
Il rimpiangere chi si ama è un bene, paragonato al vivere con chi si odia.
Il saggio vuole amore; e quelli che amano vogliono la saggezza.
Il segnale che non amiamo nessuno è che non gli diamo tutto il meglio che abbiamo dentro di noi.
Il senso dell'amore sta tutto nel tentativo di infilare le dita nei buchi della maschera della persona che ami.
Il sentimento dell'amore presuppone il sentimento della proprietà.
Il sesso finisce quando ti riallacci i pantaloni. L'amore non ti lascia mai.
Il sesso senza amore è semplice esercizio fisico.
Il sesso è la consolazione che si ha quando l'amore non basta.
Il sesso è la forma più bassa dell’amore, quando chiedi tutto senza dare niente. La compassione è la forma più elevata dell’amore, quando dai tutto e non chiedi niente in cambio.
Il sesso, il dolore e l'amore sono esperienze ai limiti dell'uomo. E solo quelli che conoscono queste frontiere conoscono la vita; il resto è solamente una perdita di tempo; ripetere le stesse cose, invecchiare e morire senza sapere realmente quello che stiamo facendo qui.
Il significato spirituale dell'amore viene misurato da ciò che esso può fare. L'amore è fatto per guarire. L'amore è fatto per rinnovare. L'amore è fatto per portarci più vicini a Dio.
Il silenzio è il linguaggio di tutte le forti passioni, dell'amore (anche nei momenti dolci) dell'ira, della meraviglia, del timore.
Il solo Tempio veramente sacro è il mondo degli uomini uniti dall’amore.
Il solo alchimista capace di cambiare tutto in oro è l'amore. L'unico sortilegio contro la morte, la vecchiaia, la vita abitudinaria, è l'amore.
Il solo modo per capire una donna è di amarla, e allora non è necessario capirla.
Il successo mi ha portato miliardi e fama mondiale, ma non quello di cui tutti abiamo bisogno: un rapporto d'amore.
Il suo equipaggiamento è composto di tre cose: fede, speranza e amore. Se queste tre cose sono presenti, egli non ha alcuna esitazione nell’andare avanti.
Il talento non si addice all'uomo cerebrale. Sfugge colui che vuole capire. Ama solo chi ambisce a diventare nessuno.
Il tempo non conta per il cuore. Si può amare anche stando lontani e quell'amore, se è vero e puro, non morirà mai neanche fra mille anni.
Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere.
Il tempo è la nostra condanna. Trasforma le migliori idee in freddi princìpi, i sentimenti più alti si raffreddano, l’amore che ci ha animato diventa possesso.
Il tempo è troppo lento per coloro che aspettano, troppo rapido per coloro che temono, troppo lungo per coloro che soffrono, troppo breve per coloro che gioiscono, ma per coloro che amano il tempo è eternità.
Il tempo è una scusa. Quando si ama una cosa il tempo lo si trova.
Il tempo, che rafforza le amicizie, affievolisce l'amore.
Il timbro si sbiadisce. La lama si smussa. Il dolore si affievolisce. Ogni amore è scolpito nella perdita.
Il timore di perdere la persona a cui tieni di più non dovrebbe indurti a rinunciare all'amore. Perché guardi a destra e a sinistra prima di attraversare la strada? Per paura di essere investita. Eppure, continui ad attraversare la strada!
Il tragico mistero buffo della vita era poi in fondo solo quello: continuare a inseguire qualcuno che non ci ama, inseguiti da qualcuno che non amiamo.
Il trucco è di essere perdutamente, follemente innamorati per tutto il tempo.
Il tuo amore è per me come le stelle del mattino e della sera, tramonta dopo il sole e prima del sole risorge.
Il tuo cinismo sull'amore è tipico di chi in realtà ha un disperato bisogno di crederci.
Il vantaggio del colpo di fulmine è che consente di risparmiare tempo.
Il verbo amare è uno dei più difficili da coniugare: il suo passato non è semplice, il suo presente non è indicativo e il suo futuro non è che un condizionale.
Il verbo ascoltare è così vicino al verbo amare che a sentirli bene sono un tutt’uno, è impercettibile la loro differenza.
Il verbo leggere non sopporta l'imperativo, avversione che condivide con alcuni altri verbi: il verbo "amare" e il verbo "sognare".
Il vero amore comincia quando non ci si aspetta nulla in cambio.
Il vero amore comporta sempre la rinuncia alla propria comodità personale.
Il vero amore consiste nell'accettare la persona amata com'è e non come la vorremmo noi. Amando e rispettando le sue differenze.
Il vero amore deve sempre fare male. Deve essere doloroso amare qualcuno, doloroso lasciare qualcuno. Solo allora si ama sinceramente.
Il vero amore fa miracoli, perché è egli stesso il più grande miracolo.
Il vero amore non ha mai conosciuto misura.
Il vero amore non ha mai conosciuto misura.
Il vero amore non muore mai. Non conosce stagioni: le ore, i giorni, gli anni sono soltanto frammenti di stelle spente, brandelli di tempo.
Il vero amore non si basa sull'attaccamento, ma sull'altruismo. E la compassione sarà la vostra risposta umana alla sofferenza, finché vi saranno esseri che continuano a soffrire.
Il vero amore non si conosce da quello che chiede, ma da quello che offre.
Il vero amore non è altro che l'inevitabile desiderio di aiutare l'altro ad essere quello che è.
Il vero amore non è cieco, ma è gratuito: nessuno, in tal senso, ha il diritto di pretenderlo.
Il vero amore non è mai infelice.
Il vero amore non è né fisico né romantico. Il vero amore è l'accettazione di tutto ciò che è, è stato, sarà e non sarà.
Il vero amore pensa all'istante e all'eternità, mai alla durata.
Il vero amore rende il pensiero della morte familiare, facile, senza terrori: un semplice termine di paragone, il prezzo che si pagherebbe per tante cose.
Il vero amore rende sempre migliori, qualunque sia la donna che lo ispira.
Il vero amore è come i fantasmi: tutti ne parlano, ma pochi li hanno visti.
Il vero amore è come un cancro passivo... Pervade i sensi, offusca le menti, e si diffonde piano piano fino a diventare letale al punto che non è più possibile curarlo.
Il vero amore è come una finestra illuminata in una notte buia.
Il vero amore è dei poveri.
Il vero amore è devozione cieca, è umiliarsi senza fare domande, è sottomettersi completamente, è avere fiducia e confidare a dispetto di te stesso e a dispetto del mondo intero, concedendo tutto il tuo cuore e tutta la tua anima al tuo tormentatore.
Il vero amore è eccezionale, due o tre volte in un secolo all'incirca. Per il resto, vanità o noia.
Il vero amore è eterno, infinito, ed è sempre lo stesso. È uguale e puro, senza dimostrazioni violente; viene visto coi capelli bianchi ed è sempre giovane nel cuore.
Il vero amore è quando ricavi altrettanto piacere dal dare piacere che dal riceverlo.
Il vero amore è un pellegrinaggio. Accade quando non c'è strategia, ma è molto raro perché molte persone sono strateghi.
Il vero amore è una quiete accesa.
Il vero amore, sceglie i sogni al posto di un futuro incerto, preferisce essere infelice piuttosto che abbastanza felice.
Il vero innamoramento è caratterizzato da un continuo scoprire aspetti nuovi e stupefacenti nella stessa persona. Un succedersi di "colpi di fulmine".
Il vero innamoramento è preceduto da una crisi dei rapporti esistenti, dall’impressione di aver sbagliato, da una impressione di irrealtà, di inautenticità. E, nello stesso tempo, dall’acuta nostalgia di una vita più vera, più intensa, più reale.
Il vero innamorato di solito è emotivo, esigente, oppressivo e, nello stesso tempo, incerto, timido. Insiste, scongiura, poi balbetta, trema, piange.
Il vero paradiso non è in cielo, ma sulla bocca di una persona amata.
Il vero rischio dell'amore è che duri.
Il vero rivoluzionario è guidato da grandi sentimenti d'amore.
Il vero scopo di ogni essere vivente è quello di conoscere e di propagare l’amore.
Il vino aggiunge un sorriso all'amicizia ed una scintilla all'amore.
Il vino assomiglia all'uomo: non si saprà mai fino a qual punto lo si possa stimare o disprezzare, amare o odiare, né di quali azioni sublimi o di quali mostruosi misfatti sia capace.
Il volersi bene si costruisce. Ma l'amore quello vero, no. L'amore lo senti immediato, non ha tempo. È dire "ti sento". Un contatto di pelle, un abbraccio, un bacio. Mantenersi, il mio verbo preferito, tenersi per mano. Ti può bastare per la vita intera, un attimo, un incontro. Rinunciarvi è folle, sempre e comunque.
Il volgo che odia un potere vivo e reale, sa amare solo i morti.
Impara a amare ciò che desideri ma anche ciò che gli assomiglia. Sii esigente e sii paziente. È Natale ogni mattino che vivi. Scarta con cura il pacco dei giorni. Ringrazia, ricambia, sorridi.
Impara almeno, impara. Che chi felice amor fugge e non cura, tardo pentir, non libertà procura.
Imparare a ridere di ciò che si ama e si rispetta e a rispettare e amare con umiltà ciò di cui affettuosamente si ride è una delle più grandi lezioni di amore e di libertà.
Impercettibilmente sollevati da terra, attraversarono le strade sulla polvere del loro amore. Quella polvere così necessaria di incomprensioni, parole non dette, paure, confessioni destinata a rimanere dietro di loro per concedergli di sentirsi liberi.
In amore bisogna essere senza scrupoli, non rispettare nessuno. All'occorrenza essere capaci di andare a letto con la propria moglie.
In amore c'è uno che ama e l'altro che è amato. Non v'è che una somma d'amore da spendere fra due amanti: quel che l'uno spende di più, l'altro lo spende di meno.
In amore chi più ama meno può.
In amore ci sono cose che costringono ad amare di più ma portano a voler bene di meno.
In amore comanda di diritto chi ama di meno.
In amore come in politica, l'arte di osare è il mezzo per trionfare.
In amore come in politica, non c'è bisogno di aver ragione, è sufficiente essere convincenti.
In amore conta soltanto aver la donna in letto e in casa: tutto il resto sono balle, luride balle.
In amore gli scritti volano e le parole restano.
In amore guarisce sempre meglio chi guarisce per primo.
In amore il più è detto nel silenzio.
In amore il solo fallimento consiste nel non tentare più.
In amore l'esperienza non conta nulla, se contasse nessuno amerebbe più.
In amore la bellezza vale più del potere.
In amore non amare troppo è un mezzo sicuro per essere amati.
In amore non ci sono crimini, solo mancanza di buon gusto.
In amore non essere un mendicante, sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere che cosa accade.
In amore non ho mai visto che colui che fuggiva non riportasse vittoria.
In amore non può esserci tranquillità, perché il vantaggio conquistato non è che un nuovo punto di partenza per nuovi desideri.
In amore sempre dolce è la follia.
In amore si cercano sempre occasioni di sofferenza.
In amore si commettono sempre gli stessi errori.
In amore sono gli intervalli fra un incontro e l'altro quelli che provocano i veri danni.
In amore tutto è vero e tutto è falso; e questa è la sola cosa su cui non si possono dire delle assurdità.
In amore un falso giuramento non significa nulla.
In amore un silenzio vale più di un discorso.
In amore è meglio rimpiangere ciò che si è fatto piuttosto che rimpiangere ciò che non si è fatto.
In amore è più facile rinunciare a un sentimento che perdere un'abitudine.
In amore, c'è perfetta sintonia tra coniugi: entrambi desiderano qualcosa di meglio.
In amore, chi arde non ardisce e chi ardisce non arde.
In amore, chi più riceve, ne è seccato: egli prova la noia e l'ingratitudine di tutti i ricchi.
In amore, ci preoccupiamo più dei significati dei silenzi che di quelli delle parole.
In amore, come in politica, il tradimento è una forma di legittima difesa.
In amore, come in quasi tutte le faccende umane, l'intesa cordiale è il risultato di un malinteso. Questo malinteso è il piacere.
In amore, come nella vita, chi parte per primo vince due volte, ricordatevelo.
In amore, i veleni più amari stanno nascosti sotto i mieli più dolci.
In amore, il denaro compera tempo, luogo, intimità, comodità e un piccolo angolo dove stare soli.
In amore, il modo migliore per cancellare una faccia dalla tavoletta della memoria è quello di disegnarvene un'altra di sopra.
In amore, le rassicurazioni sono praticamente l'annuncio del loro opposto.
In amore, non c'è disastro più spaventoso che la morte dell'immaginazione.
In amore, o tutto o niente.
In amore, quando chiediamo delle parole, è perché si ha paura d'intendere i pensieri.
In amore, scrivere è pericoloso; senza contare che è inutile.
In amore, solo gli inizi hanno fascino. Non mi sorprende che si provi piacere a ricominciare spesso.
In amore, soltanto la conquista e la rottura sono interessanti; il resto non è che un riempitivo.
In certi casi l'amore è un incidente di percorso. Trovi quella coi cojoni, ce caschi e te freghi. E la frittata è fatta.
In cielo l’amar troppo è un crimine.
In diplomazia, mentire è utile; in amore, necessario.
In fatto di amore, il troppo è ancora poco.
In fin dei conti si tradisce solo ciò che si ama.
In fine, retorica è ne la lingua di chi ama, di chi inganna e di chi ha bisogno.
In fondo siamo tutti ammaliati dall'amore.
In guerra come in amore per concludere bisogna avvicinarsi.
In guerra come in amore per venire a termine bisogna avvicinarsi.
In guerra e in amore sono le ritirate che scatenano le avanzate.
In guerra e in amore, non è possibile prevedere tutto.
In guerra, in politica e in amore, se non si coglie il momento propizio non lo si ritrova più.
In materia d'amore i matti sono quelli con più esperienza. In amore non si chiede mai al sano di mente, i sani di mente amano in modo saggio, che è come non aver mai amato.
In materia d'amore tutti sappiamo scrivere, ma nessuno sa leggere.
In nessuna cosa l'infedeltà è più ignobile e ripugnante che nell'amore.
In ogni amore, ci sono almeno due esseri, ciascuno dei quali è la grande incognita nelle equazioni dell'altro.
In ogni specie di amore femminile viene in luce anche qualcosa dell’amore materno.
In ogni storia d'amore c'è sempre uno che si annoia e uno che soffre.
In ognuno di noi c'è una profonda ferita d'amore, un grido per essere considerato, apprezzato e guardato come unico ed importante.
In politica e in amore la sincerità è segno di debolezza.
In politica i saggi non fanno conquiste; la stessa massima vale in amore.
In quasi tutte le svariate forme di gelosia entra l'amor proprio più che l'amore.
In questa terra di lacrime, ci restano due piaceri: amare una bella donna e fumare un sigaro toscano.
In questioni d'amore ho un'altra superstizione: io immagino che la più grande disgrazia che possa accadere a un uomo sia che una donna gli dica che lo ama.
In realtà il contrario dell'odio non è l'amore, il contrario dell'amore non è l'odio, è così chiaro, chi potrebbe sbagliarsi? In realtà l'opposto dell'amore è il falso-amore: un amore che finge di essere tale, e non lo è.
In realtà il migliore innamoramento che possiamo vivere è quello con noi stessi: solo allora potremo conoscere la libertà, e il nostro genio nascosto potrà sorprenderci conducendoci là dove vogliamo veramente andare.
In un certo senso l'amore è uno stato di passività dove, per il tempo che siamo innamorati, non affermiamo la nostra identità, ma comodamente, la riceviamo dal riconoscimento dell'altro.
In un cuore che ama veramente, o la gelosia uccide l'amore, o l'amore uccide la gelosia. È il contrario della passione.
In un modo o nell'altro l'amore ti derubava sempre di qualcosa: una sorgente di equilibrio interiore, un piccolo nocciolo duro di onestà.
In un rapporto amoroso le parti sono due: una che ama e l’altra che si lascia amare.
In una certa misura i soldi vi possono introdurre in ambienti più elevati. Ma non possono cambiare il numero di chi vi ama o il vostro stato di salute.
In verità non vedo nulla di romantico nelle proposte di matrimonio. L'amore è molto romantico, ma non vi è nulla di romantico a chiedere la mano di una signorina. Si corre sempre il rischio di essere accettato.
Incredibile come cambia tutto quando incontri la persona che ami, incredibile quanto velocemente quella persona ti possa bastare.
Indipendentemente da ciò che si ama, lo si deve tenere nel palmo della mano come si trattiene l'acqua.
Informazione non è conoscenza, conoscenza non è saggezza, saggezza non è verità, verità non è bellezza, bellezza non è amore, amore non è musica. La musica è il meglio.
Iniziamo a invecchiare nel momento in cui nasciamo, cambiamo giorno dopo giorno, la vita è un continuo fluire. Ci evolviamo. L’unica cosa diversa è che adesso siamo un po’ più vicini alla morte. E cosa c’è di male in questo? L’amore e l’amicizia non invecchiano.
Iniziamo ad amarci quando non ci critichiamo. Il giudizio negativo ci imprigiona proprio nello schema mentale che stiamo cercando di cambiare. Essere comprensivi e buoni con noi stessi ci aiuta a uscirne. Ricorda che ti critichi da anni e non ha funzionato. Cerca invece di apprezzarti e vedi cosa succede.
Innamoramento platonico: Sedotto e abbottonato.
Innamoramento: rimbecillimento acuto fortunatamente temporaneo causato da una forma parossistica di attrazione sessuale, rivolta in maniera esclusiva verso un particolare individuo, che colpisce prevalentemente gli adolescenti fra i tredici e i sessantasette anni d’età.
Innamorarsi consiste semplicemente nello stappare l'immaginazione e nell'imbottigliare il buonsenso.
Innamorarsi non è ingrandire i proprio limiti o i propri confini; è un crollo parziale e temporaneo di questi.
Innamorarsi non è soltanto essere attratti da una persona, vederla bella e desiderabile. È un mutamento interiore di tutto l'essere.
Innamorarsi veramente significa entrare in una dimensione del tutto differente, cambiare pianeta. Significa spostare il baricentro della propria vita e orbitare intorno a un nuovo punto di riferimento.
Innamorarsi è dar vita a una religione il cui dio è fallibile.
Innamorarsi è sentirsi felici di qualcosa, e qualcosa può solo incantare se è o sembra essere perfetta.
Innamorarsi è un lusso, chi non può permetterselo finge.
Innamorarsi è un sentiero pericolo, ma solo chi non avrà paura potrà cambiare il senso grigio della vita.
Innamorarsi è una droga, amare è una medicina.
Innamorarsi, l'imprevista caduta delle barriere che esistevano fino a quel momento fra due estranei.
Innamoratevi delle persone come realmente sono e non come le vuole la vostra fantasia. Innamoratevi delle persone vere, con le loro fragilità, con i loro difetti, con gli errori che hanno commesso. Ed accettatele come sono. Non amate mai le persone col desiderio di cambiarle. Innamoratevi degli sguardi, delle carezze, delle tenerezze che queste persone vi possono dare. Solo così è amore vero che può durare.
Innamoratevi! Se non vi innamorate è tutto morto! Vi dovete innamorare, e diventa tutto vivo. Per essere felici dovete patire, stare male, soffrire. Non abbiate paura di soffrire: tutto il mondo soffre.
Io amo lei, e lei ama me, e ci odiamo l'un l'altra, con un odio nato dall'amore.
Io conosco la gente, cambia in un giorno. Elargisce con la stessa generosità il suo odio e il suo amore.
Io credo che l'amore non si debba cercare, l'amore ti capita incontro e addosso, l'amore non si cerca, l'amore si trova, puoi cercare di appianare la vita di tutti i giorni con il compromesso, l'oculatezza, la pazienza, il timore, il coraggio e persino la viltà e il rischio perché tutto ciò dipende da te, ma non puoi esaltarla, perché questo dipende da un altro.
Io credo piuttosto che in ogni vero amore ci sia una tale misura di aggressione latente nascosta nel legame, che quando questo legame si spezza avviene quell'orribile fenomeno che chiamiamo odio. Nessun amore senza aggressione, ma anche nessun odio senza amore!
Io farò dell'amore la mia arma più forte e nessuno sul quale mi applicherò potrà difendersi contro la sua forza... Il mio amore scioglierà tutti i cuori come il sole i cui raggi attenuano i rigori del giorno più freddo.
Io mi sono sentita ferita quando ho perso gli uomini dei quali mi ero innamorata. Oggi sono convinta che non si perde nessuno, visto che non si possiede nessuno.
Io non conosco che un solo dovere, ed è quello d'amare.
Io non credo all'amore che moltiplica, troppo comodo, è mica un conto in banca.
Io non ho bisogno di stima, né di gloria, né di altre cose simili, ma ho bisogno d’amore.
Io non pretendo di sapere cosa sia l'amore per tutti, ma posso dirvi che cosa è per me: l'amore è sapere tutto su qualcuno, e avere la voglia di essere ancora con lui più che con ogni altra persona. L'amore è la fiducia di dirgli tutto su voi stessi, compreso le cose che ci potrebbero far vergognare. L'amore è sentirsi a proprio agio e al sicuro con qualcuno, ma ancor di più è sentirti cedere le gambe quando quel qualcuno entra in una stanza e ti sorride.
Io non “mi dichiarai” mai a voce: ma, se gli sguardi hanno un linguaggio, anche il più autentico imbecille avrebbe potuto accorgersi che ne ero innamorato cotto.
Io parteggio per l'uguaglianza e l'equilibrio, e naturalmente anche per la tenerezza e per l’amore.
Io premo il mio cuore sull'amorevolezza che è da tempo sbiadita nel mondo.
Io voglio da te: un cuore d'oro, un domani rosa, un cielo azzurro, ed anche sguardi vermigli, abbracci blu, luci rosse, notti bianche; tutto tra panorami verdi e complicità nera; insomma, un arcobaleno come te.
Ironia della sorte, un uomo, il cui istinto d'amore è quanto più forte e naturale e istintivo possibile, è incapace di trovare qualcuno da poter veramente amare.
L'abitudine può sostituire l'amore, non l’innamoramento.
L'adolescenza comincia forse quando, per la prima volta nella vita, scopriamo di aver qualcosa di terribile da nascondere a quelli che ci amano.
L'adulterio è l'applicazione della democrazia all'amore.
L'alcol è un compagno terribile, da cui è difficile staccarsi e che a poco a poco si sostituisce a tutto: donne, lavoro, amore.
L'amante troppo amato dalla sua amante finisce con l'amarla di meno, e viceversa.
L'amato non ci è opposto, è uno con la nostra essenza: in lui vediamo solo noi stessi, e tuttavia non è noi: miracolo che non siamo in grado di capire.
L'amicizia come una piccola oasi. L'amore come un grande miraggio.
L'amicizia conosce il perdono... E l'amore?
L'amicizia deve essere infinitamente più tollerante dell'amore.
L'amicizia dà l'idea del duraturo, l'amore quella dell'eterno e l'egoismo è quello che sopravvive all'una e all'altro.
L'amicizia fra due persone di sesso diverso o non è nulla o è amore.
L'amicizia platonica è una nave che parte per nessunluogo e quasi sempre finisce per naufragare nel porto dell'amore.
L'amicizia spesso finisce in amore; ma l'amore in amicizia mai.
L'amicizia vera continua anche a distanza, e questo vale anche per l'amore vero.
L'amicizia è amore con in meno il sesso e in più la ragione. L’amore è amicizia con in più il sesso e in meno la ragione.
L'amicizia è amore senza le sue ali.
L'amicizia è certamente il migliore balsamo per le piaghe di un amore deluso.
L'amicizia è come l'amore. Non la si può riprodurre a comando. Ma quando passa, o quando la distruggiamo, lascia un grande senso di vuoto.
L'amicizia è come terracotta, una volta rotta si può aggiustare. L'amore è come uno specchio, una volta infranto se ne provoca la fine.
L'amicizia è di gran lunga più tragica dell’amore. Dura più a lungo.
L'amicizia è fedele in tutto, tranne che nei servigi e nelle faccende d'amore.
L'amicizia è più difficile e più rara che l'amore. Per questo motivo si deve conservarla così com'è.
L'amicizia è più simile all'amore di quanto la maggior parte di noi sia disposta ad ammettere.
L'amicizia è più spesso una porta d'uscita che una porta d'entrata dell'amore.
L'amicizia è quindi quella virtù che lega gli animi con una dolce alleanza d'amore e di più cose fa un'intima unione.
L'amicizia è una relazione disinteressata tra eguali; l'amore, una relazione abietta tra schiavi e tiranni.
L'amicizia, come l'amore, non è che un nome.
L'amicizia, come l'amore, richiede quasi altrettanta arte di una figura di danza ben riuscita. Ci vuole molto slancio e molto controllo, molti scambi di parole e moltissimi silenzi. Soprattutto molto rispetto.
L'amicizia, come l'amore, è prestare attenzione all’altro.
L'amicizia, l'amore è poter essere deboli insieme.
L'amicizia, l’amore e l’affetto degli uomini li si ottiene solo dimostrando loro amicizia, amore e affetto. Per sapere quanta felicità può ricevere una persona nella sua vita, basta sapere quanta ne può dare.
L'amor che move il sole e l'altre stelle.
L'amor di sé fa più libertini che l'amore.
L'amore a due dura il tempo di contare fino a tre.
L'amore a prima vista può scoppiare anche nei confronti di un conto corrente.
L'amore a prima vista spesso non è che una svista.
L'amore abbraccia sempre qualche cosa, colle mani o colle braccia, colle labbra o col cuore; l'amore platonico non abbraccia, perchè l'infinito non si stringe; l'amore platonico, contempla, ammira, adora.
L'amore accende più di quanto l'odio estingua.
L'amore aiuta, ma non basta a renderci felici. Perché la felicità è qualcosa che non proviene dal mondo esterno, ma dal nostro modo di rapportarci a esso. Nessun amore può darcela. Al limite ce la può togliere, questo sì. Ma per ottenerla si deve lavorare duro su se stessi, imparando innanzitutto a rendere grazie per quello che abbiamo.
L'amore allo stato puro è quello non corrisposto.
L'amore allontana il mondo da noi, quando è felice non meno di quando non lo è.
L'amore allontana la paura e, reciprocamente la paura allontana l'amore. E la paura non sconfigge solo l'amore; anche l'intelligenza, la bontà, tutti i pensieri di bellezza e verità, è solo muta disperazione; e, infine, la paura arriva ad espellere l'uomo dall'umanità stessa.
L'amore andrà tanto lontano dall'anima quanto dagli occhi.
L'amore apre la porta alla confidenza, e quando questa entra, per la stessa porta se ne esce la stima.
L'amore assomiglia a Dio: per raggiungerlo bisogna crederci.
L'amore autentico si incontra sempre già pronto. In questo amore un essere viene assegnato una volta per tutte e del tutto ad un altro essere. È l'amore che inizia con l'amore.
L'amore autentico è quello che si apre all'altro e al mondo, non quello regressivo e feticista che si chiude ossessivamente su se stesso, che vaneggia una propria pretesa purezza e una superiorità sugli altri e così si nega e si castra, come un patetico e stupido Narciso che, facendo l'amore, contempla il proprio corpo anziché quello della persona amata.
L'amore autentico è sempre compassione; e ogni amore che non sia compassione è egoismo.
L'amore batte solo alle proprie tempie.
L'amore cede di fronte agli affari. Se vuoi uscire dall'amore, mettiti negli affari: sarai al sicuro.
L'amore cercato è buona cosa, ma l'amore dato senza che venga chiesto è meglio.
L'amore cessa di essere un piacere quando non è più un segreto.
L'amore che comincia dal giudicare, finisce con calcolare.
L'amore che diamo via è il solo che manteniamo.
L'amore che dura più a lungo è l'amore non corrisposto.
L'amore che economizza non è mai vero amore.
L'amore che fa volare l'anima vive di semplicità.
L'amore che inibisce non è amore. L'amore è tale solo quando libera.
L'amore che nasce all'improvviso è il più lungo a guarire.
L'amore che non osa pronunciare il suo nome.
L'amore che non si rinnova ogni giorno diventa un'abitudine e si trasforma in schiavitù.
L'amore che poté morire non era amore.
L'amore che preferisco è una logica, consapevole, simpatica ed erudita filantropia.
L'amore che si accende e si spegne a intermittenza presto si fulmina.
L'amore che si attua, che si immedesima nelle cose è trasmissibile.
L'amore che ti consuma di più è quello mai consumato.
L'amore che va per allegorie e per similitudini lunghette, non è del buono.
L'amore ci confonde facilmente perché è un continuo fluire tra illusione e sostanza, tra memoria e desiderio, tra appagamento e bisogno.
L'amore ci fa diventare buoni. Non importa chi amiamo e non importa nemmeno essere corrisposti o che la relazione sia stabile. È sufficiente l’esperienza di amare: è questa che ci trasforma.
L'amore ci si parò davanti come l'assassino spunta da sotto terra nel vicolo e ci colpì entrambi, all'improvviso. Così colpisce il fulmine, così colpisce il pugnale!
L'amore coglie sfumature invisibili a un occhio indifferente e ne trae conseguenze infinite.
L'amore colpisce in modo subdolo, spesso improvviso. È un sentimento irrazionale che penetra dolcemente e invade tutto l'organismo, come un'endovenosa che si diffonde capillarmente e che modifica il nostro modo di pensare e di agire. Provocando, a volte, una narcosi totale.
L'amore come la golosità, sono piaceri di grande soddisfazione.
L'amore come ogni altro delitto non è mai perfetto.
L'amore come principio e l'ordine come base; il progresso come scopo.
L'amore come una vertigine, come un sacrificio, e come l'ultima parola di ogni cosa.
L'amore comincia con l'amore: dall'amicizia più forte può nascere solo un debole amore.
L'amore comincia con un sorriso, cresce con un bacio e finisce con un tè.
L'amore comincia nell'istante in cui la donna si iscrive con la sua prima parola nella nostra memoria poetica.
L'amore comincia quando ci accorgiamo di avere sbagliato ancora una volta.
L'amore completo unisce la fedeltà del desiderio alla durata del sentimento.
L'amore concede le sue gioie supreme soltanto a chi è pronto ai supremi cimenti.
L'amore coniugale, che persiste attraverso mille vicissitudini, mi sembra il più bello dei miracoli, benché sia anche il più comune.
L'amore consiste in questo, che due solitudini si proteggono a vicenda, si toccano, si salutano.
L'amore consiste nell'essere cretini insieme.
L'amore corre ad incontrar l'amore con la gioia con cui gli scolaretti fuggono dai loro libri; ma l'amore che deve separarsi dall'amore ha il volto triste degli scolaretti quando tornano a scuola.
L'amore costa troppo, prima e durante, ed il meglio di esso è ancora il suo dolce ricordo.
L'amore costruito sulla bellezza muore presto, come la bellezza.
L'amore cresce solo quando è condiviso. Puoi averne di più per te stesso soltanto dandolo via agli altri.
L'amore dato senza libero arbitrio o sincerità non era affatto amore.
L'amore degli altri obbliga a un po' d'amore di sé.
L'amore degli uomini si distingue dalla stupida foia delle bestie soltanto per due funzioni divine: la carezza e il bacio.
L'amore degli uomini è di basso livello ma s'eleva in erte dolorose e conduce a Dio.
L'amore dei giovani non sta nel cuore, ma negli occhi.
L'amore dei poveri è il più fragile: o il mosaico delle anime combacia perfettamente o tutto si frantuma e disperde, e l'amore diventa abbrutimento, diventa disperazione, diventa odio, ed anche tragedia.
L'amore del momento non può essere la commedia dell'odio a lunga scadenza.
L'amore del potere non vale niente, il potere senza amore è l'energia spesa invano.
L'amore del prossimo non è il migliore, ma comunque il più comodo.
L'amore della povera gente brilla più di una qualsiasi filosofia.
L'amore delle femmine è un malaugurio, le femmine non sanno amare.
L'amore deluso nel suo eccesso, e soprattutto l'amore ingannato dalla fatalità della morte, non ha altro esito che il suicidio.
L'amore desidera, la paura evita. Da ciò dipende che non si possa essere insieme amati e onorati dalla stessa persona, almeno non nello stesso spazio di tempo. Giacché chi onora riconosce la potenza cioè la teme: il suo stato d’animo è di rispetto-paura. L’amore invece non riconosce alcuna potenza, nulla che separi, che distingua, che sopraordini o subordini. Poiché esso non onora, gli uomini avidi di onori sono in segreto o apertamente restii ad essere amati.
L'amore destabilizza, è una breccia nell'egoismo, la caduta di una roccaforte, la fine di un regno: c’è un altro essere che conta più di se stessi!
L'amore determina la nostra condotta più spesso della volontà. E con più forza.
L'amore deve accaderti come un'ombra della pace, allora è splendido. Altrimenti, anche l'amore crea orrori e brutture; diventa una malattia, una febbre.
L'amore deve essere libero di andarsene, per restare.
L'amore deve essere tanto una luce quanto una fiamma.
L'amore deve essere un piacere, non un tormento.
L'amore deve tutto osare quando ha tutto da temere.
L'amore di chi non amiamo si deposita sulla superficie e da lì evapora in fretta.
L'amore di sé, in quanto essenzialmente utilitaristico, è nemico del bene in universale, questo è il peccato originale.
L'amore di una cosa eterna e infinita nutre l'anima di pura gioia, questo è ciò che si deve desiderare e ricercare con tutte le nostre forze.
L'amore di una donna è incompatibile con l'amore dell'umanità.
L'amore di una selvaggia vale poco di più di quello di una signora dell'alta società: l'ignoranza e la semplicità dell'una vengono altrettanto a noia della civetteria dell'altra.
L'amore dispone di due palcoscenici su cui si recita il grande duetto, e sono entrambi infiniti: il letto e il mondo.
L'amore divino, l'amore della vera amicizia consiste nel desiderare la perfezione per la persona che amate, e nel provare un sentimento di pura gioia quando pensate alla sua anima.
L'amore domanda infinitamente meno dell'amicizia.
L'amore dovrebbe essere simile al respiro. Dovrebbe semplicemente essere una qualità dentro di te: ovunque ti trovi, con chiunque tu sia, e anche se sei solo, l'amore continua a fluire dal tuo essere.
L'amore dovrebbe essere un'ispirazione, non un obbligo.
L'amore dovrebbe rendere liberi, non schiavi. È una distorsione psicologica e morale pensare che l'amore consista nel possedere e dominare l'altro.
L'amore dà amarezze.
L'amore e il denaro sono come quelle persone che fingono di non conoscersi e che si incontrano di continuo ad appuntamenti segreti.
L'amore e il desiderio sono le ali dei grandi propositi.
L'amore e il sesso stanno bene insieme, e va anche bene il sesso senza amore, e l'amore senza il sesso. Sono l'amore e il sesso individuali che non vanno bene.
L'amore e il timore devono andare uniti.
L'amore e l'affetto facilmente accecano gli occhi della comprensione.
L'amore e l'amicizia si escludono reciprocamente.
L'amore e l'arte non abbracciano ciò che è bello, ma ciò che proprio grazie al loro abbraccio diventa bello.
L'amore e l'odio falsano completamente il nostro giudizio: nei nostri nemici non vediamo altro che difetti e in coloro che amiamo soltanto i pregi, dei secondi perfino i difetti ci sembrano amabili.
L'amore e l'odio non durano eternamente.
L'amore e l'odio non sono ciechi, bensì abbagliati dal fuoco che essi stessi apportano.
L'amore e l'odio sono la stessa moneta.
L'amore e la compassione aprono il cammino alla nostra vita interiore riducendo lo stress, la sfiducia e la solitudine. Concordo con quanto mi ha recentemente detto un medico occidentale, e cioè che le persone che ricorrono spesso ai termini , e sono più a rischio di attacchi cardiaci.
L'amore e la ragione sono due viaggiatori che non abitano mai insieme nello stesso albergo: quando uno arriva, l'altro parte.
L'amore e la tosse si nascondono male.
L'amore e lo scandalo sono i migliori dolcificanti del tè.
L'amore eleva la sensibilità di un individuo al grado più elevato.
L'amore epico è una continua condivisione di realtà vissute: si cresce insieme, si muore insieme, perché la vita ha trovato un senso nell’amore che scandisce le ore del giorno e della notte.
L'amore era un errore pericoloso e la sua complice, la speranza, un’illusione insidiosa.
L'amore esiste di continuo. Sono gli uomini che cambiano.
L'amore esiste solo quando due mondi si uniscono senza avere la minima idea di come fare a unirsi.
L'amore esiste solo quando due persone si incontrano in mezzo a due viaggi diversi.
L'amore eterno ce l'hanno raccontato i poeti, ma quando la vita media era di trenta anni. Adesso che campiamo ben oltre i settanta, abbiamo un esubero di quaranta.
L'amore eterno dura tre mesi.
L'amore fa arrampicare fuori la tua anima dal luogo dove si è nascosta.
L'amore fa incredibili progressi, è la cancrena dell'anima.
L'amore fa promesse che non manterrà, l'amicizia mantiene promesse che non ha fatto.
L'amore fa star bene. In caso contrario, si tratta di un sentimento ben diverso.
L'amore fa vedere le cose diversamente da come sono.
L'amore fiorisce quando è ricco, muore quando si trova in ristrettezze.
L'amore fisico è un istinto naturale, come la fame e la sete, ma la permanenza dell'amore non è un istinto.
L'amore folle è l'unico amore saggio.
L'amore fu la ragione della mia esistenza e quella del mondo.
L'amore fugge come un'ombra l'amore reale che l'insegue, inseguendo chi lo fugge, fuggendo chi l'insegue.
L'amore generò il mondo, l'amicizia lo rigenererà.
L'amore getta un ponte tra due sponde. La distanza rimane.
L'amore giovane è una fiamma; molto cortese, spesso molto caldo e fiero, ma sempre e soltanto leggero e scintillante. L'amore del cuore maturo e disciplinato è come il carbone, brucia profondamente, inestinguibile.
L'amore giustifica e santifica tutto, perfino la pederastia; di più: l’amore, quando è puro, cioè totalmente disinteressato, è sempre anormale, asociale.
L'amore guarda attraverso un telescopio; l'invidia attraverso un microscopio.
L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.
L'amore ha bisogno del mondo, per potersi affermare.
L'amore ha diritto di essere disonesto e bugiardo. Se è sincero.
L'amore ha due leggi: la prima, amare gli altri; la seconda, eliminare da noi stessi quello che impedisce agli altri d'amarci.
L'amore ha due momenti deliziosi: il primo e l'ultimo, il problema è il tempo che trascorre tra loro.
L'amore ha l'arrivo facile e la partenza difficile.
L'amore ha la stessa forza di un uragano, non puoi impedire che si manifesti.
L'amore ha la virtù di denudare non i due amanti l'uno di fronte all'altro, ma ciascuno dei due davanti a sé.
L'amore ha per essenza e meta la fusione di due individui, dunque di due esseri frammentari. Ma si tratta di una fusione che si rende sensibile soprattutto nell'angoscia, vale a dire negativamente nella misura in cui essa è inaccessibile, nella misura in cui è perseguita nell'insufficienza e nel tremore.
L'amore ha più fiele che miele.
L'amore ha sempre svolto romanzi, ossia l'arte di amare è sempre stata romantica.
L'amore ha sempre un passo in più della paura.
L'amore ha un carattere così particolare, che non si può nasconderlo quando c'è, né fingerlo quando non c'è.
L'amore immaturo dice: ti amo perché ho bisogno di te. L'amore maturo dice: ho bisogno di te perché ti amo.
L'amore impedisce la morte. L'amore è vita. Tutto, tutto ciò che io capisco, lo capisco solamente perché amo. È solo questo che tiene insieme tutto quanto. L'amore è Dio, e il morire significa che io, una particella dell'amore, ritorno alla sorgente eterna e universale.
L'amore in questo assomiglia a Dio: per raggiungerlo bisogna crederci.
L'amore incontra se stesso solo nell'atto d'amare. L'amore che si fa senza conoscenza, malgrado se stesso e contro la sua natura, non raggiunge la piena coscienza di se stesso.
L'amore inespresso è come il vino tenuto nella bottiglia: non placa la sete.
L'amore infantile segue il principio: amo perché sono amato. L’amore maturo segue il principio: sono amato perché amo. L’amore immaturo dice: ti amo perché ho bisogno di te. L’amore maturo dice: ho bisogno di te perché ti amo.
L'amore inizia con un'immagine; la lussuria con una sensazione.
L'amore insicuro è sempre un po’ tossico e ha un continuo bisogno di conferme.
L'amore lo si patisce, ma più lo si patisce con dedizione, più ci rende forti.
L'amore materno è solo un sentimento umano. E come tutti i sentimenti è incerto, fragile e imperfetto. Contrariamente a quanto si crede, forse non è inciso profondamente nella natura femminile.
L'amore muore nella povertà; l'amore è un lusso di vita; esso non può esistere quando la vita intera è presa e tormentata da delle preoccupazioni minute di danaro, o da una lotta continua contro la povertà.
L'amore nasce dal desiderio improvviso di rendere eterno il passeggero.
L'amore nasce dal nulla e muore di tutto.
L'amore nasce dal piacere di guardarsi l'un l'altro, si nutre della necessità di vedersi, si conclude con l'impossibilità di separarsi.
L'amore nasce per appetito, dura per fame e muore per sazietà.
L'amore non accorda, e meno ancora deve farsi capire; esso dà, ed è felice di quel che dona.
L'amore non alberga solo nella mente o nel cuore, è qualcosa più del pensiero e del desiderio. L'amore è azione, e solamente nell'atto d'amore raggiungiamo l'intuizione contemplativa sella saggezza amorosa.
L'amore non ammette di essere raccontato. Deve essere vissuto nella gioia: allora si diffonde da sé.
L'amore non basta a rendere felici gli esseri umani. La felicità non è figlia del mondo, ma del nostro modo di rapportarci a esso. Non dipende dalla ricchezza, dalla salute e neanche dall’affetto di un’altra persona. Dipende solo da noi.
L'amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo. L'amore deve avere la forza di attingere la certezza in sé stesso. Allora non sarà trascinato, ma trascinerà.
L'amore non chiede mai, dà sempre. L'amore sopporta sempre, non si risente, non si vendica mai.
L'amore non chiede un contraccambio. L’amore inonda tutto.
L'amore non comincia davvero a fiorire fino a che non si rivolge a coloro che non svolgono una funzione nei nostri riguardi.
L'amore non conosce le mezze misure. All'inizio ci diciamo tutto. Alla fine ci diciamo tutto.
L'amore non conosce regole.
L'amore non conosce stagione, non clima né ore, giorni, mesi, che sono i brandelli del tempo.
L'amore non da nulla se non se stesso, non coglie nulla se non da se stesso. L'amore non possiede né è posseduto: l'amore basta all'amore.
L'amore non deve essere compreso, ma solo dimostrato.
L'amore non dura che un tempo. È funzione diretta di un potenziale di desiderio, è un fuoco di paglia che arde forte e si spegne presto.
L'amore non dura se togli ogni lotta.
L'amore non esce da un rubinetto che si può aprire e chiudere a piacimento.
L'amore non esige perfezione ma impone sincerità.
L'amore non esiste per renderci felici. Io credo che esista per dimostrarci quanto sia forte la nostra capacità di sopportare il dolore.
L'amore non fa distinzioni e travolge tutti allo stesso modo perché, grazie a Dio, è un flagello molto democratico.
L'amore non fa ruotare il mondo, ma rende la rotazione piacevole.
L'amore non guarda con gli occhi ma con l'anima.
L'amore non ha altro desiderio che quello di realizzarsi, ma se amate ed è inevitabile che abbiate dei desideri, fate in modo che essi siano questi: svegliarsi all'alba con le ali al cuore e ringraziare per un altro giorno d'amore.
L'amore non ha confini di tempo e si può farlo vivere nello spazio infinito dell'incredibile.
L'amore non ha età, non ha colore. Chiudi gli occhi, ti apparirà nel tuo cuore, darà calore.
L'amore non ha mezzi termini; o perde, o salva.
L'amore non ha miglior ministro che l'occasione.
L'amore non ha nulla a che vedere con ciò che ti aspetti di ottenere, solo con ciò che ti aspetti di dare, cioè tutto.
L'amore non ha né un inizio né una fine, siamo noi che a volte gli concediamo una pausa.
L'amore non ha solo diritti, ha anche sempre ragione.
L'amore non muore mai di morte naturale. Muore perché noi non sappiamo come rifornire la sua sorgente. Muore di cecità e di errori e tradimenti. Muore di malattia e di ferite, muore di stanchezza, per logorio o per opacità.
L'amore non possiede né vuol essere posseduto, perché l'amore basta all'amore.
L'amore non può coesistere con il timore.
L'amore non può essere estirpato, ma fatto scivolar fuori lentamente.
L'amore non può nascere che dall’oscuro desiderio che è in noi stessi di ripetere le sconfitte infantili. L’amore comincia quando ci accorgiamo di aver sbagliato ancora una volta.
L'amore non può sopportare il tempo e lo spazio, tutto ciò che divide.
L'amore non resta fermo lì come una pietra; deve essere creato, come il pane, rifatto ogni volta, rinnovato.
L'amore non sa che farsene delle qualità morali.
L'amore non salva la gente dal proprio destino, ma salva la loro esistenza nel momento in cui esistono.
L'amore non sarebbe considerato una divinità, se non operasse comunemente dei miracoli.
L'amore non sempre dura; ma la stima mai.
L'amore non si accende come un pagliaio, e non c'è nulla che mandi più fumo di un fuoco mal fatto.
L'amore non si dimentica di te anche quando tu lo ignori. Torna, bussa. Se non rispondi ti porta a fondo. Devi averne un po’ paura, ma più di tutto devi mostrargli il tuo coraggio. Devi esserci, quando chiama. Devi essere lì e prenderti cura di lui. Solo se lo lasci libero di andare puoi vederlo tornare.
L'amore non si dimostra per come saprai amare la persona cara, ma da come la saprai perdonare.
L'amore non si manifesta col desiderio di fare l'amore, ma col desiderio di dormire insieme.
L'amore non si può avere a comando, è un regalo di un cuore a un altro cuore.
L'amore non si sazia, la libidine muore come un ghiottone; l'amore è tutto verità, la libidine è piena di bugie inventate.
L'amore non si vede in un luogo e non si cerca con gli occhi del corpo. Non si odono le sue parole e quando viene a te non si odono i suoi passi.
L'amore non significa essere immobile come il deserto, né scorrazzare per il mondo come il vento, né vedere tutto da lontano. L’amore è la forza che trasforma e migliora l’anima del mondo.
L'amore non significa niente se non si è disposti a impegnarsi.
L'amore non sopravvive nel labirinto delle abitudini.
L'amore non sta nell'altro, ma dentro noi stessi. Siamo noi che lo risvegliamo. Ma perché ciò accada, abbiamo bisogno dell'altro.
L'amore non ti rendeva più debole: ti rendeva più forte di chiunque io avessi mai conosciuto.
L'amore non ti salva dal tuo destino.
L'amore non vive di parole... ma di emozioni.
L'amore non vuole avere, vuole soltanto amare.
L'amore non vuole essere disturbato, l'amore non se ne andrà via. Spingilo da una parte e ti sguscia dall'altra.
L'amore non è abbastanza. Deve essere il fondamento, la pietra angolare, ma non la struttura completa. È troppo duttile, troppo arrendevole.
L'amore non è altro che il tentativo di superare la barriera del tempo, perforando lo schermo dello spazio. Ma questa è solo apparenza, in realtà è solo la materia che inquieta si trasforma.
L'amore non è altro che la convinzione errata che certe donne siano diverse dalle altre.
L'amore non è altro che sesso pronunciato in modo sbagliato.
L'amore non è amore che cambia quando incontra qualcosa che cambia. È un'impronta incancellabile che combatte tempeste e non si agita mai. L'amore non si trasforma in poche ore o in settimane... ma resiste... anche sull'orlo della morte.
L'amore non è capace di vedere gli aspetti cattivi di una persona; l'odio non è capace di vedere gli aspetti buoni.
L'amore non è che il risultato di un incontro casuale. La gente gli dà troppa importanza. Per questo motivo una buona scopata è tutt'altro che da disprezzare.
L'amore non è che il romanzo del cuore: è il piacere che ne è la storia.
L'amore non è che la scoperta di noi stessi negli altri, e il piacere del riconoscimento.
L'amore non è che un altro nome per lussuria, più lussuria, più lussuria, più un dannato mucchio di inganni, di falsità, di menzogne e ogni sorta di imbrogli.
L'amore non è che un piacere, l'onore è un dovere.
L'amore non è che una brutta cosa con un bel nome.
L'amore non è che uno sporco trucco ai nostri danni per assicurare la continuazione della specie.
L'amore non è cieco, è presbite; tanto è vero che comincia a vedere i difetti man mano che si allontana.
L'amore non è cieco. Cieco è l'amor proprio.
L'amore non è cieco. L'amore è un cannibale con una vista estremamente acuta. L'amore è un insetto che ha sempre fame.
L'amore non è cosa molto diversa dalla cospirazione.
L'amore non è fare cose straordinarie o eroiche, ma fare cose ordinarie con tenerezza.
L'amore non è fatto di forme, o di parole, è una condizione. Dovrebbe essere come una forza che si irradia.
L'amore non è il lamento morente di un violino lontano, ma è il cigolio trionfante delle molle del letto.
L'amore non è mai "concluso" e completato; si trasforma nel corso della vita, matura e proprio per questo rimane fedele a se stesso.
L'amore non è mai morto, sinché non è morto in tutti e due gli amanti.
L'amore non è morale o immorale. È amore e basta.
L'amore non è né buono né onesto e non contribuisce alla felicità della gente in maniera affidabile.
L'amore non è possesso, perché il possesso non tende al bene dell'altro, né alla lealtà verso l'altro, ma solo al mantenimento della relazione, che, lungi dal garantire la felicità, che è sempre nella ricerca e nella conoscenza di sé, la sacrifica in cambio di sicurezza.
L'amore non è possibile che tra due persone che comunicano tra loro a partire dal centro della loro esistenza.
L'amore non è qualche parolina mormorata a fior di labbra prima di addormentarsi. L'amore si nutre con gesti concreti, di dimostrazioni, di devozione nelle cose che facciamo giorno per giorno.
L'amore non è qualcosa che si ha o che si fa, è qualcosa che si è. È una forma dell’anima.
L'amore non è quello che i poeti vogliono farvi credere. L'amore ha i denti; i denti mordono; i morsi non guariscono mai.
L'amore non è questione di avvicinarsi ma di tenersi a distanza.
L'amore non è sincero se non scende in guerra: se la tengano gli altri una donna indifferente.
L'amore non è sincero se non scende in guerra: se la tengano gli altri una donna indifferente.
L'amore non è soltanto un sentimento, è un'arte!
L'amore non è soltanto un sentimento, è un'arte. E, come qualsiasi arte, non è sufficiente l’ispirazione, ci vuole anche molto impegno.
L'amore non è tutto, ma ha qualcosa in più di tutto.
L'amore non è un problema, come non lo è un veicolo: problematici sono soltanto il conducente, i viaggiatori e la strada.
L'amore non è un sentimento alla portata di chiunque: dipende dal nostro livello di maturità.
L'amore non è un sentimento rispettabile.
L'amore non è un'emozione o un istinto, è un'arte.
L'amore non è una cosa che si può insegnare, ma è la cosa più importante da imparare.
L'amore non è una scintilla effimera, nata dall'incontro di due desideri, è una fiamma eterna sprigionata dalla fusione di due destini.
L'amore o l'amicizia degni, rivelano alla modesta coscienza dell'amato le nobili qualità che in lui scopre l'amico o l'amante; e gli danno lume e forza a coltivarle e affinarle. Cosi l'affetto fa quasi una scelta tra le facoltà dell'uomo, e svolge le più delicate.
L'amore per il proprio coniuge o per i propri figli, o per un caro amico, si mescola all’attaccamento, e quando questo si trasforma è probabile che la tua gentilezza scompaia.
L'amore per il proprio paese è una cosa splendida. Ma perché l'amore dovrebbe fermarsi al confine?
L'amore per il quale l'uomo combatte e muore è come l'arbusto che non dà frutti. Soltanto l’amore buono e giusto, come l’enorme sofferenza dell’anima, ravviva ed eleva il cuore alla comprensione. Quando se ne abusa, è portatore d’infelicità.
L'amore perdona tutto, tranne una cosa, quella di non essere amato.
L'amore perfetto non esiste: quello reale è la somma di tante imperfezioni.
L'amore perfetto scaccia la paura perché non ha desideri, pretese, non baratta, non giudica, non ha angosce negative. L'amore semplicemente è, è presente, vede e agisce.
L'amore perfetto significa amare quella persona che ci renderà infelici.
L'amore piace più del matrimonio per lo stesso motivo per cui i romanzi sono più divertenti della storia.
L'amore più bello non va lontano se lo si osserva correre. Occorre piuttosto portarlo in braccio come un bambino amato.
L'amore più forte è quello capace di dimostrare la propria fragilità.
L'amore più grande è quello nato dall'amicizia, e l'amicizia più grande è quella che si sviluppa dall'amore.
L'amore platonico deve essere puro da ogni voluttà terrena; è questa la sua grandezza, è questa l'acqua lustrale che lo battezza e lo santifica.
L'amore platonico ha questo di bello: non si ha, poi, la scocciatura di rivestirsi.
L'amore platonico è il più travagliato.
L'amore platonico è il più travagliato.
L'amore platonico è il sentimento che unisce un uomo e una donna, che pur desiderandosi, rinunziano volontariamente all'intreccio del corpi, maritando le anime. Fin dove arrivi quest'amore, fino a quando possa vivere, io non so.
L'amore platonico è un vulcano inattivo.
L'amore porta alla luce le qualità elevate e nascoste di un amante, ciò che vi è in lui di raro ed eccezionale. Così trae in inganno su ciò che in lui rappresenta la norma.
L'amore porta molta felicità, molto più di quanto struggersi per qualcuno porti dolore.
L'amore prende posto nell'animo nobile così come il calore ha sede nello stesso fuoco.
L'amore pretende di parificare, ma il denaro riesce a differenziare.
L'amore profondo vuol superare la pelle della gioventù e della bellezza, questi «ostacoli» all'amore.
L'amore proprio sta all'amore come l'interesse personale sta all'amicizia.
L'amore prova orrore per tutto ciò che non è amore.
L'amore può anche essere soltanto qualcuno che ci chiede di lasciarci proteggere, e ci protegge davvero.
L'amore può bruciare o l'amore può durare ma non entrambi le cose.
L'amore può condurci all'inferno o al paradiso, comunque ci porta sempre in qualche luogo. È necessario accettarlo, perché esso è ciò che alimenta la nostra esistenza.
L'amore può dar forma e dignità a cose basse e vili, e senza pregio; ché non per gli occhi Amore guarda il mondo, ma per sua propria rappresentazione, ed è per ciò che l’alato Cupido viene dipinto col volto bendato.
L'amore può derivare da un sentimento generoso: il gusto della prostituzione; ma è corrotto ben presto dal gusto della proprietà.
L'amore può essere accettato secondo il proprio volere, ma non ce se ne può disfare.
L'amore può essere un passatempo e una tragedia.
L'amore può fare di una discarica un prato di rose; e di un prato di rose una discarica.
L'amore può rendere cattivi. Se hai la sensazione di dipendere da un altro, puoi metterti a trattarlo male.
L'amore può superare qualunque ostacolo, ma non quello che ne segna la fine.
L'amore può trasformarsi in grande egoismo. Bisogna amare con umiltà e avere molta fede.
L'amore reca più male che bene.
L'amore regalalo, ma in quanto alla fiducia sii avaro.
L'amore rende invincibili nell'attacco e nella difesa; quando il cielo viene in aiuto agli esseri umani, li protegge con il dono dell'amore.
L'amore rende perspicace anche chi è sciocco, valoroso chi è codardo.
L'amore rende stupidi, il matrimonio cornuti e il patriottismo imbecilli malvagi.
L'amore rende tutto amabile.
L'amore richiede pazienza. E un solo errore può distruggerlo.
L'amore rimarrà sempre un'emozione, non ha niente di ragionevole: è una straordinaria follia vissuta insieme dal corpo e dall'anima, che li compromette irrevocabilmente.
L'amore riscatta tutto, salva tutto.
L'amore ristora come il calore del sole dopo la pioggia.
L'amore sai cos'è solo quando te lo levano. L’amore è mancanza.
L'amore sano è quello che abbraccia una donna sola e intera, compreso il suo carattere e la sua intelligenza.
L'amore sboccia tra persone, non tra sessi. Perché porsi dei limiti?
L'amore scusa tutto ciò che fa.
L'amore secondo la sua profonda essenza desidera continuamente ciò che non ha limiti.
L'amore sembra essere la più veloce, ma è la più lenta di tutte le crescite. Nessun uomo o donna sanno realmente cosa sia l'amore perfetto fino a quando non sono stati sposati da un quarto di secolo.
L'amore semplifica tutte le cose.
L'amore senza ammirazione è solo amicizia.
L'amore senza eternità si chiama angoscia: l'eternità senza amore si chiama inferno.
L'amore senza una completa fiducia diventa una triste oscurità densa di errori e incomprensioni.
L'amore serve a renderci deboli e dipendenti, senza l'amore una razza di guerrieri solitari sarebbe padrona dell'universo.
L'amore si combatte con la fuga, e la collera col silenzio.
L'amore si conquista con tutto, eccetto che con la povertà.
L'amore si dissimula. La voluttà si simula.
L'amore si esprime solo nel silenzio. La pace è intensità non è vuoto non è il nulla. Attraverso la quiete si può entrare nel mistero della nostra anima e della creazione.
L'amore si logora con la gioia, come le forze dopo un riposo prolungato, non c'è che la lotta per conservarlo.
L'amore si nutre di certezze; la gelosia, di dubbi.
L'amore si può mendicare, comprare, regalare, si può trovarlo sulla strada, ma non si può estorcere.
L'amore si scopre soltanto amando.
L'amore significa rinunciare alla forza.
L'amore soddisfatto è un piacevole passatempo; l'amore infelice è un dente guasto del cuore.
L'amore somiglia alla sete: una goccia d'acqua lo fa aumentare.
L'amore sopporta tutto, crede a tutto, spera in tutto, resiste a tutto. L'amore non tradisce mai.
L'amore sottoposto alla costrizione non tarda ad appassire; la libertà è la sua vera essenza. È incompatibile con l'obbedienza, la gelosia, la paura. Esso è puro, perfetto, sconfinato solo quando i suoi seguaci vivono in un rapporto di fiducia, parità e riserbo.
L'amore spesso non è ricambiato. L'odio lo è sempre.
L'amore svanisce perché nulla nel tempo rimane uguale a se stesso.
L'amore teme il dubbio, e tuttavia cresce attraverso il dubbio.
L'amore ti fa fare cose pazze, io ad esempio mi sono sposato.
L'amore toglie acutezza di spirito a chi ne ha e ne da a chi non la possiede.
L'amore totale si fonda non sull'attaccamento, ma sull'altruismo, che costituisce la risposta più efficace alla sofferenza.
L'amore tra due persone non è guardarsi l'un l'altro, ma guardare tutti e due nella stessa direzione.
L'amore tra due persone riguarda due solitudini che si avvicinano, si riconoscono e si danno conforto l'un l'altra.
L'amore tra le creature è il re delle eccezioni e sta alla vita come l’eresia sta alle religioni.
L'amore trasforma e guarisce, ma, a volte, architetta trappole mortali e finisce per annientare chi ha deciso di concedersi totalmente.
L'amore trionfa su tutto, eccetto che sulla povertà e sul mal di mare.
L'amore tuo diffonde il suo vigore in tutto il mio essere, come un vino.
L'amore tutto dimentica, tutto perdona, dà tutto senza riserve.
L'amore uccide ciò che siamo stati perché si possa diventare ciò che non eravamo.
L'amore umano è spesso solo l'incontro di due debolezze.
L'amore va bene per quelli che riescono a sopportare il sovraccarico psichico. È come trasportare sulle spalle un bidone pieno di spazzatura oltre un fiume di piscio in piena.
L'amore va sopra ogni cosa. Non c'è nulla che può fermare un amore vero.
L'amore vero essendo infinito ed eterno, non può essere consumato che nell'eternità.
L'amore vero non è mai disgunto dal timore. Quel tormento sottile di perdere da un momento all'altro l'amato. Quel sospetto vago ma tormentoso di perdere l'amore dell'amato, paura che il suo cuore si volga altrove... e più cresce la paura, più l'amore diventa forte, tenace, intrepido, impavido, robusto. Inarrestabile.
L'amore vero si dispera o va in estasi per un guanto perduto o per un fazzoletto trovato, e ha bisogno dell'eternità per la sua devozione e le sue speranze. Si compone insieme dell'infinitamente grande e dell'infinitamente piccolo.
L'amore vero vuole il bene dell'amato.
L'amore vero è così: non ha nessuno scopo e nessuna ragione, e non si sottomette a nessun potere fuorché alla grazia umana.
L'amore vero è fatto di tolleranza, accettazione, perdono, compassione e dedizione.
L'amore vero è quello che non perdona nulla.
L'amore vero è un dono di Dio e rispetta il suo piano per l'unione dell'uomo e della donna nel matrimonio.
L'amore vero è una rarità, ed è l'unica cosa che dia un senso alla vita.
L'amore vero, come si sa, è spietato.
L'amore verso un solo essere è una barbarie: esso infatti si esercita a detrimento di tutti gli altri. Anche l'amore verso Dio.
L'amore vi dona le ali per poi segarvi le gambe, allora non ne vale poi così tanto la pena.
L'amore viene dalla cecità, l'amicizia dalla conoscenza.
L'amore viene dipinto cieco e con le ali. Cieco per non vedere gli ostacoli e con le ali per saltarli.
L'amore viene per squilibrare le nostre certezze, le nostre aspettative, i nostri progetti, cioè tutte le illusioni dell'Io... mentre la mente lotta per andare in una direzione... il cuore spinge impercettibilmente verso l'altra.
L'amore vince la morte, ma accade che una piccola cattiva abitudine vinca l'amore.
L'amore vince ogni cosa: anche noi cediamo all'amore.
L'amore vince tutto, aveva spesso sentito ripetere. L'amore è più forte della morte. E invece non era vero, perché l'amore, anche se esiste, è fragile. È così fragile da essere pressoché invisibile.
L'amore violento di un unico essere, chiunque sia, rende superfluo l'amore di molti. Addirittura senza interesse.
L'amore vive d'inazione e muore di sazietà.
L'amore vive di speranza e muore quando la speranza è morta. È una fiamma che illanguidisce se non viene alimentata.
L'amore vive fino a quando gli amanti continuano, almeno un po’, a mancarsi.
L'amore vive non solo di sentimenti, ma di bistecche.
L'amore vive più di quello che dà che di quello che riceve.
L'amore vola verso l’oggetto amato con la stessa impazienza con cui lo scolaro lascia la scuola, se ne allontana con tristezza come lo scolaro costretto a riprendere i suoi libri.
L'amore vuol essere lusingato non comandato.
L'amore vuole pegni sempre nuovi: crede di non avere ottenuto niente finchè c'è qualcosa da ottenere.
L'amore vuole pegni sempre nuovi: crede di non avere ottenuto niente finché c'è qualcosa da ottenere.
L'amore vuole ricevere tanto quanto dà: è il più personale di tutti gli interessi.
L'amore vuole spartire la sua beatitudine.
L'amore vuole tutto e ha ragione.
L'amore è Dio, Dio è l'universo, e l'universo è amore.
L'amore è abbastanza grande da includere una frase letta in un libro, la linea di un collo visto e desiderato tra la folla, un viso amato e desiderato visto al finestrino di un metrò che sfreccia via. È grande abbastanza da includere un amore passato, un amore futuro, un film, un viaggio, la scena di un sogno, un'allucinazione, una visione.
L'amore è allegria quando è scambio di sensi e di pensieri, mentre si trasforma in ossessiva tristizia se diventa vagheggiamento del possesso, narcisismo del proprio doppio, avara gelosia dell'altrui, bisogno di dominare, necessità di dipendere.
L'amore è amore. È quando non c’è più che capisci quanto ti manca, anche se è faticoso da sopportare.
L'amore è anche imparare a rinunciare all'altro, a saper dire addio senza lasciare che i tuoi sentimenti ostacolino ciò che probabilmente sarà la cosa migliore per coloro che amiamo.
L'amore è antidemocratico come il denaro. Si accumula intorno a persone che ne hanno già fin troppo: i sani di mente, i sani nel corpo, gli amabili.
L'amore è argento vivo nelle mani. Lascia le dita aperte e rimarrà. Chiudile, e sfreccerà via.
L'amore è assoluto, non si può comandare, accelerare, evitare, guidare. L’amore è totalità e pienezza.
L'amore è attenzione.
L'amore è causa di varie preoccupazioni.
L'amore è cercare ciò di cui siamo privi.
L'amore è certamente tutto meno che un mezzo di conoscenza.
L'amore è cieco, ma il matrimonio ristabilisce la vista.
L'amore è cieco, ma non è scemo.
L'amore è cieco.
L'amore è ciò che mette in schiavitù coloro che sono liberi, e in libertà coloro che sono schiavi.
L'amore è ciò con cui siamo nati. La paura è quello che abbiamo imparato qui. Il viaggio spirituale è l'abbandono, o l'atto di disimparare, la paura e l'accettazione del ritorno dell'amore nei nostri cuori.
L'amore è come Don Chisciotte: quando si recupera il senno è perché sta per morire.
L'amore è come il carbone: scotta quando arde e sporca quando è freddo.
L'amore è come il fulmine: non si sa dove cade finchè non è caduto.
L'amore è come il fuoco, che se non si propaga si spegne.
L'amore è come il fuoco: se non viene alimentato si spegne.
L'amore è come il fuoco: senz'alimento si spegne.
L'amore è come il fuoco; spesso vedono prima il fumo quelli che ne sono fuori, che le fiamme quelli che stanno dentro.
L'amore è come il maestrale, prima o poi smette di tirare.
L'amore è come il morbillo: dobbiamo passarci tutti.
L'amore è come il morbillo: tanto più tardi arriva nella vita, tanto più è pericoloso.
L'amore è come il veleno del serpente: o guarisce o uccide.
L'amore è come l'acqua, se qualcosa non lo agita, imputridisce.
L'amore è come l'alcol, più si è impotenti e sbronzi e più ci si crede forti e scaltri, e sicuri dei propri diritti.
L'amore è come la devozione; viene tardi. Non si è né innamorate né devote a vent'anni, a meno che non si abbia una disposizione speciale, una specie di santità innata.
L'amore è come la febbre: nasce e si spegne senza che la volontà vi abbia alcuna parte.
L'amore è come la fortuna: non gli piace che gli si corra dietro.
L'amore è come la grazia di dio, l'astuzia non serve.
L'amore è come la guerra. Prima o poi va dichiarato.
L'amore è come la guerra: facile da cominciare ma difficile da fermare.
L'amore è come la guerra: tutti e due sono preceduti da una dichiarazione.
L'amore è come la lotteria, la vincono in pochi e quando non se lo aspettano.
L'amore è come la luna, cresce o cala; ma splende quando è pieno, e esiste anche senza apparire!
L'amore è come la morte: non si sa quando ci colpirà.
L'amore è come la scarlattina, bisogna passarci.
L'amore è come le malattie contagiose; più le si temono e più vi si è soggetti.
L'amore è come preparare la maionese: quando impazzisce, dobbiamo buttarla via e rifarla di nuovo.
L'amore è come quegli alberghi ammobiliati dove tutto il lusso si trova nell'ingresso.
L'amore è come quegli alberi all'ombra dei quali muore ogni vegetazione. L'uomo che ama una donna, non soltanto non ama altra cosa, ma neppure ne odia alcuna. Invano egli cerca nelle pieghe del proprio cuore tutte le preferenze, tutte le simpatie, tutte le ripugnanze: tutto ciò è morto, morto d'indifferenza, morto di freddo.
L'amore è come rosolarsi nudi e bianchicci sotto il sole estivo senza crema protettiva. Prima avvampi, poi scotti, e quando ti accorgi di essere cotto, sei già bello che fritto.
L'amore è come se fosse un malanno che, all'improvviso, ti esplode dentro il cuore, senza un avvertimento, senza affanno, e ti può far morir senza dolore.
L'amore è come un albero: spunta da sé, getta profondamente le radici in tutto il nostro essere, e continua a verdeggiare anche sopra un cuore in rovina.
L'amore è come un dono degli dei che si muove sulle ali del vento sempre inafferrabile e sempre inseguito.
L'amore è come un manto di velluto che ricopre le imperfezioni dell'umanità.
L'amore è come un onda del mare che può infrangersi prima del tempo, ma anche se il vento disperderà la sua schiuma non sarà perduta perché dentro di sé avrà una nuova onda che raggiungerà la riva.
L'amore è come una clessidra: quando si riempie il cuore, si svuota il cervello.
L'amore è come una noce di cocco che è buona quando è fresca, ma che devi sputare quando il succo non c'è più, ciò che rimane ha un sapore amaro.
L'amore è come una spinosa rosa selvatica; l'amicizia come l'albero di agrifoglio. L'agrifoglio è scuro quando la rosa selvatica fiorisce, ma quale dei due fiorisce più costantemente?
L'amore è come uno schiaffo, quando arriva lo senti.
L'amore è compassione, e più si ama, più si prova compassione.
L'amore è contrario alla morte: l’amore, non la ragione, è più forte della morte.
L'amore è così difficile da trovare e così facile da perdere.
L'amore è dare ciò che non si ha a qualcuno che non lo vuole.
L'amore è desiderio. Desiderio d'un corpo. O di un'anima. Desiderio d’un Dio. Desiderio del potere.
L'amore è di per certo un nobile sentimento, solo che non mi sembra che tra gli esseri umani vi sia poi questa abbondanza di puro, sincero e disinteressato sentimentalismo.
L'amore è di tutte le passioni la più forte perchè attacca contemporaneamente la testa, il cuore e il corpo.
L'amore è dinamite, è rivoluzione.
L'amore è diventato l'origine e il dominatore del mondo, eppure il suo percorso è disseminato di fiori e sangue, fiori e sangue.
L'amore è dolce e bello ma può essere accompagnato da una terribile paura: la paura dell'avvenire e del rischio di andare troppo oltre, la paura che il tutto conduca soltanto alla morte della nostra cosiddetta libertà, la paura di essere feriti, perché amare significa diventare vulnerabili. Amare è sempre un rischio.
L'amore è dolore. Chi non soffre (per l'altro), non ama (l'altro).
L'amore è egoismo duplicato.
L'amore è energia che esiste di per se stessa. È il suo stesso valore.
L'amore è eterno finché dura.
L'amore è fatto di pioggia. Solo il vento sa quando e dove può arrivare.
L'amore è fecondo di molto miele e di molto fiele.
L'amore è fede e non scienza.
L'amore è fine a se stesso, e nell'amore non c'è più ego. Quando siete senza ego, c'è amore. Allora potete dare senza chiedere in cambio niente. Date perché dare è bellissimo, dividete perché dividere è stupendo.
L'amore è fisica, il matrimonio chimica.
L'amore è forse la più bella forma di dialogo che l'uomo ha inventato per rispondere a se stesso.
L'amore è forse una cosa delicata? Direi piuttosto che sia troppo rude e aspra, e infine troppo violenta: e punge come uno spino.
L'amore è forte come la morte; la gelosia è crudele come la tomba.
L'amore è forza. Non è un risultato, è una causa. Non è un prodotto, è un produttore. È un’energia, come il denaro, il vapore, l’elettricità.
L'amore è fragile. È una cosa talmente magica che bisogna starci molto attenti. A come si dicono le cose. Svanisce, altrimenti: va via. Deve rimanere nel bello. Vive di sorrisi. Handle with care, con cura. Controllare le proprie ossessioni, non fare scenate di gelosia inutili. Non metterlo alla prova, soprattutto. Mai.
L'amore è gioia, concomitante con l'idea di una causa esterna.
L'amore è il compenso dell’amore.
L'amore è il cuore e il vero centro del dinamismo creatore che chiamiamo vita. L'amore è la vita stessa nel suo stato di maturità e perfezione.
L'amore è il delizioso intervallo tra l'incontrare una bellissima ragazza e lo scoprire che ha l'aspetto di un merluzzo.
L'amore è il desiderio di ottenere l'amicizia di una persona che ci attrae per la sua bellezza.
L'amore è il desiderio di possedere il bene per sempre.
L'amore è il desiderio fattosi saggio.
L'amore è il difficile rendersi conto che qualcosa al di fuori di noi stessi è reale.
L'amore è il fine ultimo della storia dell'umanità, l'amen dell'universo.
L'amore è il fiore della vita, e fiorisce inaspettatamente e senza regole, e deve essere colto dove viene trovato, e goduto per la breve ora della sua durata.
L'amore è il fiume della vita del mondo.
L'amore è il grande agguato che la natura ha teso agli uomini per propagarne la specie.
L'amore è il legame che tiene unito il mondo.
L'amore è il mago, l'incantatore che tramuta in gioia cose senza valore, e trae re e regine da membra comuni. È la fragranza di quel mirabile fiore, il cuore, e senza la sacra passione, il divino deliquio, siam men che bestie: ma con esso il cuore è il paradiso e noi siamo dei.
L'amore è il mare dei sentimenti: li contiene tutti.
L'amore è il mezzo attraverso il quale l'uomo può elevarsi al sommo bene.
L'amore è il moto dell'animo verso ciò che piace.
L'amore è il nostro vero destino. Non troviamo il significato della vita da soli. Lo troviamo assieme a qualcun altro.
L'amore è il passo più vicino alla psicosi.
L'amore è il pericolo per il più solo tra gli uomini, l'amore verso qualsiasi cosa, "purché vivente"!
L'amore è il più grande ristoro della vita.
L'amore è il più individualistico e il più antisociale dei sentimenti.
L'amore è il prodotto dell'egoismo sessuale dell'individuo.
L'amore è il sale della vita che spesso si sparge sulle nostre ferite.
L'amore è il significato ultimo di tutto quello che ci circonda. Non è solo una sensazione, è la verità, è la gioia che è la fonte di tutta la creazione.
L'amore è il trionfo dell'immaginazione sull'intelligenza.
L'amore è in gran parte comunione fisica; ma non mi bastava, perché non ho mai potuto non dico amare ma neppure trovare tollerabile un uomo per le sue sole qualità corporali.
L'amore è incompatibile con la vita. Il desiderio di due cuori che si amino veramente, non è vivere insieme, ma morire insieme.
L'amore è l'affetto di una mente che non ha nulla di meglio di cui occuparsi.
L'amore è l'ala che Dio ha dato all'anima per salire sino a lui.
L'amore è l'ala che solleva l'anima verso l'infinito. L'amore è il principio di tutte le cose. Quando si ama non si ha più paura di niente perché siamo vicini a Dio.
L'amore è l'alba incantata di ogni cuore.
L'amore è l'anello di una catena che inizia da uno sguardo e sfocia nell'eterno.
L'amore è l'arte di chi non ne fa.
L'amore è l'attesa di una gioia che quando arriva annoia.
L'amore è l'attività degli oziosi e l'ozio degli attivi.
L'amore è l'egoismo in due.
L'amore è l'elemento in cui viviamo. Senza di esso vegetiamo appena.
L'amore è l'emblema dell'eternità: esso confonde tutte le nozioni del tempo, cancella la memoria di un inizio, tutte le paure della fine.
L'amore è l'energia della vita.
L'amore è l'esaltazione del tempo presente.
L'amore è l'esperienza più salutare, più producente, più meravigliosa della vita.
L'amore è l'essenza vitale che pervade e permea, dal centro della circonferenza, i cerchi concentrici di tutto il pensiero e l'azione. L'amore è il talismano del benessere e della miseria umana - l'apriti sesamo di ogni anima.
L'amore è l'incontro di due miopi che il tempo renderà presbiti.
L'amore è l'infinito abbassato al livello dei barboncini.
L'amore è l'insostituibilità.
L'amore è l'occasione unica di maturare, di prendere forma, di diventare in noi stessi un mondo.
L'amore è l'occhio dell'anima.
L'amore è l'origine, la causa e lo scopo di tutto quanto è grande, nobile e bello. Il volgo crede, secondo la mitologia, che la bellezza sia la madre dell'amore, invece è l'amore che crea la bellezza, è l'amore che dà espressione allo sguardo, grazia al corpo, fascino allo spirito, vibrazione alla voce; l'amore è il sole che fa sbocciare i fiori dell'anima; l'amore produce le nobili ambizioni, l'amore produce il genio.
L'amore è l'unica azienda che non può lavorare su una settimana di soli cinque giorni.
L'amore è l'unica cosa bella che ci sia nella vita, e noi la sciupiamo pretendendo l'impossibile.
L'amore è l'unica cosa che possa essere infinita nel cuore dell'uomo.
L'amore è l'unica cura per la solitudine, la vergogna e la sofferenza. Ma alcuni sentimenti si nascondono così profondamente nel cuore che solo la solitudine può aiutarti a ritrovarli.
L'amore è l'unica forza capace di trasformare un nemico in amico.
L'amore è l'unica libertà al mondo, perché innalza a tal punto lo spirito che le leggi dell'umanità e i fenomeni della natura non hanno il potere di alternarne il corso.
L'amore è l'unica risposta sensata e soddisfacente al problema dell'esistenza umana.
L'amore è l'unico fiore che nasce e cresce senza l’aiuto delle stagioni.
L'amore è l'unico gioco che non viene interrotto a causa dell'oscurità.
L'amore è l'unico ideale della vita.
L'amore è l'unico mezzo per trasformare gli esseri umani, anche quando sono pieni di collera e di odio. Manifestate tale amore in continuazione, senza cessare, senza cedere, e li commuoverete.
L'amore è la benzina del corpo.
L'amore è la capacità di avvertire il simile nel dissimile.
L'amore è la capacità di ridere insieme.
L'amore è la carta vetrata che spiana le asperità dell'intelligenza e addolcisce la razionalità dell'intelletto.
L'amore è la chiave che apre i cancelli della felicità.
L'amore è la condizione in cui il benessere e la felicità di un'altra persona è essenziale alla tua stessa felicità.
L'amore è la decisione di accettare un altro nella totalità, indipendentemente dai suoi aspetti particolari.
L'amore è la fondamentale e nativa vocazione di ogni essere umano.
L'amore è la forza costruttiva di ogni positivo cammino per l'umanità.
L'amore è la forza più formidabile di qualsiasi altra. È invisibile, non può essere vista o misurata, e tuttavia è abbastanza potente da trasformarti in un momento, ed offrirti più gioia di quanto faccia qualsiasi altro possesso materiale.
L'amore è la fusione e la conciliazione di due egoismi che si soddisfano a vicenda.
L'amore è la grande cura miracolosa. Amare noi stessi compie miracoli nelle nostre vite.
L'amore è la misura della tua beatitudine: quanto più sei colmo d'amore, tanto più sarai beato.
L'amore è la nebbia che si forma con il vapore dei sospiri.
L'amore è la più a buon prezzo delle religioni.
L'amore è la più carnale delle illusioni.
L'amore è la più egoista delle passioni.
L'amore è la più nobile debolezza dello spirito.
L'amore è la più saggia delle follie, un'amarezza capace di soffocare, una dolcezza capace di guarire.
L'amore è la più terribile, ma anche la più onesta delle passioni; è la sola che non possa occuparsi della propria felicità senza comprendervi la felicità di un altro.
L'amore è la poesia dei sensi.
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande.
L'amore è la saggezza dello sciocco e la follia del saggio.
L'amore è la sola limitazione di libertà che ci dà forza.
L'amore è la sola passione che si paga con una moneta che fabbrica essa stessa.
L'amore è la sola ricchezza che cresce con la prodigalità. Più se ne dà, e più ne resta.
L'amore è la totale assenza di paura. L'amore non pone domande. Il suo stato naturale è di estensione ed espansione, non di confronto e misurazione.
L'amore è la vita dell'anima. È l'armonia dell'universo.
L'amore è la vita in tutti i suoi aspetti. E, se vi lasciate sfuggire l'amore, vi lasciate sfuggire la vita. Non fatelo, vi prego.
L'amore è libero, non è sottomesso mai al destino.
L'amore è lo scambio di due capricci e il contatto di due egoismi.
L'amore è lo sconvolgimento dell'anima.
L'amore è l’appagamento reciproco di un’illusione.
L'amore è molto simile a una tortura o a una operazione chirurgica. Anche se i due amanti sono molto innamorati e colmi di reciproci desideri, uno dei due sarà sempre più calmo o meno invasato dell'altro. Quello, o quella, è l'operatore, ovvero il carnefice; l'altro, o l'altra, l'assoggettato, la vittima.
L'amore è nemico del potere, poiché è nemico del desiderio di potere.
L'amore è non sapere di cosa si sta parlando.
L'amore è nutrito dall'immaginazione, grazie alla quale diventiamo più saggi rispetto a ciò che sappiamo, migliori rispetto a come ci sentiamo, più nobili rispetto a quanto lo siamo veramente; con l'aiuto dell'immaginazione vediamo la vita nel suo insieme, con il suo aiuto, e il suo aiuto soltanto, possiamo comprendere gli altri nelle loro relazioni reali e ideali.
L'amore è o non è. L'amore tiepido non è affatto amore.
L'amore è offerta di se stessi, nel sì della fedeltà fino all'ultimo respiro.
L'amore è per definizione un dono non meritato; anzi, l'essere amati senza merito è la prova del vero amore.
L'amore è per i coraggiosi, tutto il resto è coppia.
L'amore è per il bambino come il sole per i fiori; non gli basta cibarsene: ha bisogno di carezze per essere buono ed essere forte.
L'amore è per l'anima di chi ama ciò che l'anima è per il corpo.
L'amore è perdita, spogliazione: è ricchissimo quando ha donato tutto.
L'amore è più forte della giustizia.
L'amore è più forte della vita e tanto vicino alla morte.
L'amore è più potente dell’amor proprio, poiché possiamo amare una donna anche se ci disprezza.
L'amore è più raro dello stesso genio e l'amicizia è più rara dell'amore.
L'amore è più temerario che l'odio.
L'amore è procurato dall'oro.
L'amore è qualcosa di più solido e bello della semplice gentilezza.
L'amore è qualsiasi cosa tu possa ancora tradire. Il tradimento può avvenire solo se ami.
L'amore è quando il desiderio di essere desiderato ti fa stare così male che senti di poter morire.
L'amore è quando incontri qualcuno che ti dà delle notizie su di te.
L'amore è quella forza potente che ci attrae verso tutto quello che concepiamo o temiamo o speriamo fuori di noi stessi, quando scopriamo nei nostri pensieri l'abisso di un insaziabile vuoto e cerchiamo di risvegliare in tutte le cose che esistono, una consonanza con quello che proviamo dentro di noi.
L'amore è quello che lega l'uomo alla donna, e il denaro quello che lega la donna all'uomo.
L'amore è quello che succede ad un uomo e una donna che non si conoscono.
L'amore è roba per gente decisa a sopraffarsi a vicenda, uno sport crudele, feroce, ben più crudele e feroce più del tennis! Da praticarsi senza esclusione di colpi e senza mai scomodare, per mitigarlo, bontà d'animo e onestà di propositi.
L'amore è sempre a braccia aperte. Se chiudi le tue braccia all'amore scoprirai che rimani coll'abbracciare solo te stesso.
L'amore è sempre elargito come un dono, liberamente, volontariamente, e senza pretese. Noi non amiamo per essere amati; amiamo per amare.
L'amore è sempre nuovo. Non importa che amiamo una, due, dieci volte nella vita: ci troviamo sempre davanti a una situazione che non conosciamo.
L'amore è simile al denaro, alla fede, alla fortuna ed è chiaro che non avere questi doni è una grave sciagura; forse è per questo che tutti i grandi imbecilli di successo non hanno di questi problemi.
L'amore è slancio di vita, è desiderio di felicità, è rivelazione, è ammirazione, è adorazione, è fusione fisica con la persona che amiamo, l'unica che ci può dare una felicità misteriosa, meravigliosa e divina.
L'amore è sofferenza addolcita con l'immaginazione, salata con le lacrime, condita col dubbio, insaporita con le novità, e ingerita con gli occhi chiusi.
L'amore è solamente un ramo, la parte fondamentale è oltre l'amore, è una specie di nuda solitudine, un io staccato da tutti, che non ha possibilità d’intesa, di unione, e non l’avrà mai.
L'amore è solo un brutto tiro giocatoci dalla natura per raggiungere la continuazione della specie.
L'amore è solo un'amicizia complicata dal sesso.
L'amore è solo una debolezza dell'animo se non è intrecciato all'ambizione.
L'amore è soltanto un rifugio, la vera salvezza sta nella morte.
L'amore è soltanto una delle manciate di espedienti che abbiamo a disposizione per evitare il vuoto.
L'amore è soprattutto la poesia delle persone che non possono avere altro.
L'amore è sostanzialmente... egoismo condiviso.
L'amore è spesso il frutto del matrimonio.
L'amore è tutta una storia della vita di una donna; è soltanto un episodio in quella dell'uomo.
L'amore è tutto in colui che ama, l'amato non è che un pretesto.
L'amore è tutto quello che sta prima e quello e che sta dopo. Magari bisognerebbe tenere più in considerazione il durante.
L'amore è tutto, non importa cosa ne pensiate, non potrete mai farne a meno!
L'amore è un allucinogeno che può farci vedere una musa in una manza e un'aquila in una gallina.
L'amore è un atto di fede.
L'amore è un atto di perdono senza fine, uno sguardo tenero che diventa un'abitudine.
L'amore è un atto senza importanza, dal momento che si può farlo all'infinito.
L'amore è un bambinone; le donne, il suo giocattolo.
L'amore è un bellissimo fiore, ma bisogna avere il coraggio di coglierlo sull'orlo di un precipizio.
L'amore è un breve piacere, accompagnato da un secolo di dolori.
L'amore è un calcio nel culo alla solitudine e una pacca sulle spalle del tempo.
L'amore è un cane che viene dall'inferno.
L'amore è un canovaccio fornito dalla natura e ricamato dall'immaginazione.
L'amore è un capriccioso soffio che Eros invia tra gli uomini per ingarbugliar le matasse dei loro destini.
L'amore è un castigo: siamo puniti per non aver saputo restare soli.
L'amore è un cerchio più forte della paura.
L'amore è un commercio tempestoso che finisce sempre con la bancarotta, e il curioso è che il disonorato è sempre il creditore.
L'amore è un concetto estensibile che va dal cielo all'inferno, riunisce in sé il bene e il male, il sublime e l'infinito.
L'amore è un continuo domandare, ma è anche trepida attesa.
L'amore è un contratto così come il matrimonio.
L'amore è un desiderio irresistibile di essere irresistibilmente desiderati.
L'amore è un dialogo fra due monologhi.
L'amore è un divino fanciullo che aborre la vergogna.
L'amore è un dono degli Dei che facilmente si trasforma in castigo di Dio.
L'amore è un duello.
L'amore è un fatto al di là del bene e del male.
L'amore è un fuoco nascosto, una piaga gradevole, un veleno saporito, una amarezza dolce, un dolore dilettevole, un tormento allegro, una ferita dolce e fiera, una morte blanda.
L'amore è un gioco ad incastro. Devi trovare il pezzo giusto, devi inciampare e continuare a cercare, come il mare che abbraccia la sua spiaggia, perché senza di lei non ci sarebbe lui.
L'amore è un gran maestro, insegna d'un sol colpo.
L'amore è un grande abbellitore.
L'amore è un involucro sottile che ricopre il cuore e lo rende impermeabile alla sensibilità e indifferente al prossimo. Più sei innamorato, più diventi stronzo.
L'amore è un lusso.
L'amore è un maestro, ma bisogna saperlo conquistare, perché è difficile meritarlo; lo si ottiene a caro prezzo e con grande fatica e dopo lungo tempo, perché bisogna amare non per l'opportunità del momento, ma per tutta la vita.
L'amore è un malinteso tra una signora e un signore: un malinteso che si prolunga.
L'amore è un miglior maestro del dovere.
L'amore è un miraggio, un inganno, che dopo averci attirati sulla soglia d'un meraviglioso giardino si dissolve, scompare e ci lascia nel buio.
L'amore è un mistero. Tutto in esso è fenomeno tra i più inesplicabili; tutto in esso è illogico, tutto in esso è vaghezza e assurdità.
L'amore è un mutuo ipotecario su un futuro incerto e imperscrutabile.
L'amore è un oceano di emozioni, interamente circondato da spese.
L'amore è un pazzerello che vuol essere nutrito di riso e di giochi; un cibo diverso lo fa morire di consunzione.
L'amore è un piccolo porto in cui rifugiarsi dal mondo.
L'amore è un potere attivo dell'uomo; un potere che annulla le pareti che lo separano dai suoi simili, che gli fa superare il senso d'isolamento e di separazione, e tuttavia gli permette di essere sé stesso e di conservare la propria integrità.
L'amore è un potere troppo forte perché lo si possa vincere altrimenti che con la fuga.
L'amore è un privilegio, un colpo di fortuna, come salute e bellezza, di cui solo poche persone godono.
L'amore è un qualcosa che non è mai corrisposto con la stessa intensità.
L'amore è un rapporto tra uno schiavo ed un tiranno.
L'amore è un salto nel vuoto. Ci si può far male, ma è l’unico modo per imparare a volare.
L'amore è un sentimento che si nutre di agi e ingigantisce attraverso la corruzione.
L'amore è un sentimento inventato dai farmacisti per vendere più profilattici.
L'amore è un tesoro così inestimabile che con esso puoi redimere tutto il mondo e riscattare non solo i tuoi peccati ma anche i peccati degli altri.
L'amore è un tiranno che non risparmia nessuno.
L'amore è un trucco inventato dagli uomini per non dover fare il bucato!
L'amore è un'amicizia a cui è stato dato fuoco.
L'amore è un'amicizia impazzita.
L'amore è un'appartenenza che mai abbandona.
L'amore è un'arte che non si impara mai e che si sa sempre.
L'amore è un'assurdità che in natura non c'è.
L'amore è un'astrazione alla perenne ricerca di una corposità.
L'amore è un'eco dell'infinito e una sfida al tempo.
L'amore è un'emozione che è basata su un'opinione delle donne che è impossibile per coloro che hanno avuto una qualche esperienza con esse.
L'amore è un'emozione provata da molti e goduta da pochi.
L'amore è un'erba spontanea, non una pianta da giardino.
L'amore è una bontà sublime.
L'amore è una caccia in cui il cacciatore deve farsi rincorrere dalla selvaggina.
L'amore è una cinciallegra che vola e non riesci a fermarla, nemmeno a metterle il sale sulla coda.
L'amore è una commedia in un atto: quello sessuale.
L'amore è una comprensione profonda del fatto che l'altro ti completa, ti rende un cerchio perfetto... conosce solo il dare e il ricevere diviene conseguenza.
L'amore è una cosa a parte nella vita dell’uomo, la vita intera per la donna.
L'amore è una cosa che muore. E quando muore va in putrefazione e può divenire terreno adatto per un nuovo amore. Il morto amore allora vive la sua vita segreta in quello nuovo e così in realtà l'amore non muore.
L'amore è una cosa ideale, il matrimonio è una cosa reale; una confusione del reale con l'ideale non rimane mai impunita.
L'amore è una cosa piena di ansioso timore.
L'amore è una cosa più meravigliosa dell'arte.
L'amore è una cosa troppo importante per lasciarla fare agli amanti.
L'amore è una creatura capricciosa che desidera tutto, ma poi si accontenta di quasi niente.
L'amore è una delle poche esperienze nella vita che possiamo meglio tenere dandone via.
L'amore è una esperienza attraverso la quale tutto il nostro essere viene rinnovato e rinfrescato, come accade alle piante quando la pioggia le bagna dopo la siccità.
L'amore è una fonte inesauribile di riflessioni: profondo come l'eternità, alto come il cielo e grande come l'universo.
L'amore è una forma di pregiudizio. Si ama quello di cui si ha bisogno, quello che ci fa star bene, quello che ci fa comodo.
L'amore è una forza selvaggia. Quando tentiamo di controllarlo, ci distrugge. Quando tentiamo di imprigionarlo, ci rende schiavi. Quando tentiamo di capirlo, ci lascia smarriti e confusi.
L'amore è una fusione assoluta, al di sopra di ogni differenza: è il miracolo che di due esseri complementari fa un solo essere armonioso.
L'amore è una gabbia con sbarre di fortuna.
L'amore è una grande scusa, specialmente se reciproco.
L'amore è una grave malattia mentale.
L'amore è una grossolana esagerazione della differenza tra una persona e qualsiasi altra.
L'amore è una guerra in cui bisogna essere armati.
L'amore è una malattia dell'immaginazione.
L'amore è una malattia della dignità. Ha dei sintomi precisi. Ti fa sentire un eletto.
L'amore è una malattia inesorabile, per di più contagiosa.
L'amore è una malattia ribelle, che ha la sua cura in se stessa, in cui chi è malato non vuole guarirne e chi ne è infermo non desidera riaversi.
L'amore è una maledizione che piomba addosso e resistere è impossibile.
L'amore è una meta che si raggiunge in due, a condizione di aver trovato la strada da soli.
L'amore è una milizia, e anche Cupido ha i suoi campi militari.
L'amore è una pianta di primavera che profuma ogni cosa con la sua speranza, persino le rovine dove si aggrappa.
L'amore è una promessa, l'amore è un ricordo, una volta donato non può essere dimenticato, non può mai scomparire.
L'amore è una riabilitazione della schiavitù.
L'amore è una somma di piccoli atti che raccontano in silenzio una storia precaria.
L'amore è una specie di guerra.
L'amore è una strada a senso unico. L’amore, come il rispetto, non si riceve, si dona.
L'amore è una trepidante felicità.
L'amore è uno scampolo mortale di immortalità.
L'amore è uno sforzo che l'uomo fa di accontentarsi di una sola donna.
L'amore è uno spirito dentro due corpi.
L'amore è uno sporco trucco giocato dalla natura per indurre le persone ad accoppiarsi.
L'amore è vero solo se comincia dalla ricerca della giustizia.
L'amore è vivere duemila sogni fino al bacio sublime.
L'amore è votato allo scacco. da controllare.
L'amore è: essere per l’Ideale, essere per il disegno totale, dove la bellezza e la giustizia sono salve.
L'amore é Dio e morire implica che io, una particella d'amore, ritornerò alla fonte comune ed eterna.
L'amore é reale, un giorno lo incontrerai, ma ha un grande avversario, la vita.
L'amore, acquistando ogni giorno nuovo vigore, fa sembrare di facile attuazione ciò che sul momento si giudica difficile ad ottenere.
L'amore, anche quello più appassionato, più ardente, più erotico, è sempre anche una straordinaria avventura intellettuale perchè si discute di tutto, avidi di dare e ricevere.
L'amore, anche se parte dai desideri e dai sogni del passato, è chiamato, evocato dal futuro.
L'amore, anche se è accrescimento di emozione, è diminuzione di capacità.
L'amore, che ci vantano come la causa dei nostri piaceri, ne è tutt'al più il pretesto.
L'amore, che cos'è l'amore? Penso che l’amore sia qualcosa che in realtà non si può descrivere a parole. Amare una persona significa capirla, volerle bene, dividete le gioie e i e dispiaceri. E poi, col tempo, viene anche l’amore fisico, hai diviso qualcosa, hai dato via qualcosa e qualcosa hai ricevuto, che tu sia sposato o meno, che nasca o non nasca un figlio. Non c’entra affatto se hai perso o no l’onore, basta che tu sappia che per tutta la vita avrai vicino qualcuno che ti capisce e che non devi dividere con nessun altro!
L'amore, che sentimento difficile. Dove forse ciò che più conta è il teatrino della seduzione, il gioco di assoggettare qualcuno, di assoggettarsi a qualcuno.
L'amore, come il dolore, non può né crescere né diminuire.
L'amore, come il fuoco, non può sussistere senza un continuo movimento: esso si spegne non appena finisce di sperare e di temere.
L'amore, come la lacrima, nasce dagli occhi e cade nel cuore.
L'amore, come la medicina, è soltanto l'arte di aiutare la natura.
L'amore, come la morte, cambia tutto.
L'amore, come la virtù, premia se stesso.
L'amore, come tutte le cose che non conoscono né logica né misura, non può essere affrontato con la ragione o il buon senso.
L'amore, così come esiste nella società, non è altro che lo scambio di due fantasie e il contatto di due epidermidi.
L'amore, di qualunque specie, non è mai triste.
L'amore, dopo i litigi e le scenate di gelosia, quando ci si riconcilia con l'amato è più dolce e più vivo.
L'amore, due infelicità che si incontrano, due infelicità che si scambiano ed una terza infelicità che si prepara.
L'amore, ho scoperto, è come cantare. Tutti possono farlo abbastanza per soddisfare se stessi, sebbene possa non impressionare granché i propri vicini.
L'amore, il lavoro e la conoscenza sono la fonte della nostra vita. Dovrebbero anche governarla.
L'amore, immenso, pelle su pelle, pianeti in urto.
L'amore, l'amicizia, la stima non legano tra loro gli uomini quanto un odio comune contro qualcosa.
L'amore, l'odio, non avete che da scegliere, dormono tutti sotto lo stesso tetto; e sdoppiando la vostra vita, potete con una mano accarezzare e con l'altra colpire.
L'amore, la bellezza, lo stile... Ho dei gusti molto semplici. Mi piace il meglio di tutto.
L'amore, lo sapevo fin troppo bene, si nutre di bocconi tirati quando meno te lo aspetti, è la nostalgia sotto i denti che ti fa resistere.
L'amore, nella maggior parte dei casi, è soltanto un prestito con cauzione.
L'amore, nella vita, è il raro momento in cui ci si incontra attendendo qualcun altro.
L'amore, non il tempo guarisce le ferite.
L'amore, per quanto doloroso, dovrebbe darci fiducia nel lieto fine, la speranza che per quanto tutto possa andare male, alla fine andrà bene.
L'amore, piuttosto che un potere elementare, sembra un genere letterario. Perché l'amore, più che un istinto, è una creazione, e anche una creazione non del tutto primitiva dell'uomo.
L'amore, quando la vita ci incalza, è solo un'onda più alta fra le onde.
L'amore, quando si fa universale, diventa disfattismo.
L'amore, quando è vero amore, non permette a nessuna morale di interrompere il suo corso. È come impedire al sole di nascere al mattino, o al vento di spirare, oppure alla pioggia di cadere.
L'amore, se lo si giudica dalla maggior parte dei suoi effetti, assomiglia più all'odio che all'amicizia.
L'amore, se non è passione, non è amore, ma qualcosa d'altro; e la passione si nutre non di appagamento ma di ostacoli.
L'amore, se ravviva l'intelligenza delle fanciulle, per contro rende stolti i ragazzi. È ciò che avviene in tutti i paesi del mondo.
L'amore, sebbene sia detto un sentimento capriccioso, di cui non ci si rende conto e che nasce come una malattia, ha tuttavia le sue leggi e le sue cause.
L'amore, si dice, è cieco: non voglio discutere quest'affermazione; però esso vide sempre in tutti i tempi dov'era più denaro.
L'amore, sia quando nasce, sia quando risorge da un letargo che era sembrato mortale, sprigiona tanta luce che tutto il mondo d'intorno se ne accende.
L'amore, sono lo spazio e il tempo resi sensibili al cuore.
L'amore, tra tutti gli strateghi, è il solo invincibile.
L'amore. Certo, l'amore. Fuoco e fiamme per un anno, cenere per trenta.
L'amore. Due persone in una, un solo pensiero, una solo ombra, che cammina, ecco perché esiste un solo numero vero: uno! E l'amore moltiplica infinite volte questa unicità.
L'amore. Una specie di zona franca che potevamo abitare: uno spazio extraterritoriale dove la nostra mancanza di vera autonomia sembrava irrilevante.
L'amore? Comincia con parolone, poi tira avanti con paroline e alla fine sono parolacce.
L'amore? La più bella occasione per ripetere con entusiasmo dei luoghi comuni.
L'amore? Non si cerca. Non si aspetta. Non si sceglie. Nasce per caso, quando meno telo aspetti. Arriva e basta. E lo può fare nel giorno più triste, nel periodo più buio, o addirittura quando hai perso le speranze e non lo desideri più. Lui è così, non avvisa mai.
L'amore? Un soffio di vento che attraversa le dune della vita.
L'amplesso col quale l'amore mantiene attaccati gli esseri l'uno all'altro contro la solitudine, non portava il suo aiuto all'uomo, ma al pazzo, al mostro incomparabile, preferibile a ogni cosa, che ogni essere è per se stesso e che blandisce nel proprio cuore.
L'anima attrae quello che essa segretamente coltiva; quello che ama, e anche quello che teme.
L'anima come per una legge di gravità, dall'amore è attratta ovunque essa sia tratta.
L'anima non esiste. è tutta una fregatura. gli eroi non esistono. i vincitori non esistono è tutta una fregatura e una gran cagata. i santi non esistono, i geni non esistono son tutte fregature, tutte favole, è così che va avanti il giochetto. ognuno cerca solo di tirare a campare e d'aver fortuna se ci riesce. il resto non sono che stronzate.
L'anima non è nient'altro che amore, senza limiti, senza fine, che è tutto quello che ci muove verso ciò che è vero.
L'antico amore è come un cancro.
L'antipatia, la diversità di vedute, l'odio, il disprezzo, possono accompagnare il vero amore.
L'arte di amare è per gran parte arte della persistenza.
L'arte di farsi amare e stimare, è l'arte di ben conoscere il fine non delle azioni altrui ma sì delle proprie.
L'arte più fa godere, e più fa soffrire, chi più l'ama.
L'assenza affila l'amore, la presenza lo rafforza.
L'assenza dell'essere amato lascia dietro di sé un lento veleno che si chiama oblio.
L'assenza di chi si ama non è solitudine è ablazione.
L'assenza è all'amore come il vento al fuoco: spegne il piccolo, fa avvampare il grande.
L'assenza, la cura comune per l'amore.
L'assoluto dell'amore si riconosce dall'inquietudine di chi ama.
L'attesa delle persone amate non è una pausa: è un lavoro incessante, una fatica mostruosa, una lotta contro i peggiori dei pensieri. È uno spazio che si riempie di mostri.
L'avidità può far compiere a un uomo tanti miracoli quanti l'amore.
L'egoismo vince su tutto, perde soltanto contro l’amore, l’unica forza in grado di annichilirlo; ma di amore non ce n’è a sufficienza, mentre l’egoismo è molto più diffuso e radicato in noi.
L'epoca attuale è l'epoca dell'aurea mediocrità e dell'insensibilità, dell'amore dell’ignoranza, della pigrizia, dell’inettitudine all’azione e della pretesa di trovare tutto pronto.
L'esagerazione s'addice solo in amore.
L'esistenza non è più che il compimento ripetuto di un desiderio continuo; l'anima non è che la vestale incaricata di alimentare il sacro fuoco dell'amore.
L'esperienza e l'amore. Da quanto mai tempo si dice: Senza te non potrei vivere, ancorché tante ripetute esperienze ci dimostrino che si può vivere benissimo?
L'esperienza spirituale è soprattutto un'esperienza pratica dell’amore. E nell’amore non esistono regole.
L'essere amata è per la donna un bisogno superiore a quello di amare.
L'ho amata troppo per non detestarla ora.
L'immaginazione delle donne è molto rapida: balza in un attimo dall'ammirazione all'amore, dall'amore al matrimonio.
L'inferno è la sofferenza di non poter più amare.
L'inferno è la sofferenza di non poter più amare.
L'inferno è non amare più.
L'infinito dell'amore, o il suo egoismo, fa sì che gli esseri che amiamo siano quelli la cui fisionomia intellettuale e morale sia per noi la meno oggettivamente definita.
L'infinito non conserva che amore perché solo l'amore è a sua somiglianza.
L'ingrediente necessario all'amore è il mistero, la segretezza.
L'inizio dell'amore spesso è simultaneo. Non così la fine. Da ciò nascono le tragedie.
L'inizio dell'amore è di lasciare che coloro che amiamo siano perfettamente se stessi e non volerli forzare ad adattarsi alla nostra stessa immagine.
L'inizio e il declino dell'amore li si avverte dall'imbarazzo che si scopre in noi nel trovarsi soli insieme.
L'innamoramento avviene quando incontriamo qualcuno che ci aiuta a crescere, a realizzare nuove possibilità. Ad andare in una direzione che risponde alle nostre esigenze interne, alle spinte che la società esercita su di noi.
L'innamoramento avviene quando siamo interiormente cambiati, insofferenti del passato, oscuratamente insoddisfatti del presente e aperti ad esperienze nuove.
L'innamoramento avviene solo se troviamo ciò che cercavamo. È come un puzzle in cui, a un certo punto, l’altra persona si rivela il pezzo mancante, quello che, di colpo, ci mostra l’intero disegno. Che, nel caso dell’amore, è il disegno della nostra vita.
L'innamoramento non sarebbe altro che il cavallo di Troia escogitato dall'evoluzione per indurre due persone a unirsi, grazie a uno stato alterato della coscienza, in modo da creare le condizioni perché si riproducano.
L'innamoramento non sarebbe altro che un sistema primario di sopravvivenza, frutto dell'evoluzione, e svolgerebbe un ruolo ben preciso, ossia quello di spingere gli esseri umani a creare un forte legame a due, attraverso una focalizzazione continua sulla persona amata, in modo da creare le basi, grazie a un'unione di coppia durevole, di quello che è il progetto essenziale della vita: la riproduzione e le successive cure parentali.
L'innamoramento non è un atto, è un processo.
L'innamoramento può essere definito come la momentanea volontà di sospendere il giudizio, anche a costo di chiudere gli occhi.
L'innamoramento può incominciare con uno sguardo, con un colpo di fulmine, ma è sempre un processo con domande, dubbi, momenti di esaltazione e di incertezza.
L'innamoramento tende alla fusione, ma di due persone diverse. Perchè ci sia innamoramento occore cia sia diversità e l'innamoramento è una volontà, una forza per superare questa diversità che però esiste e deve esistere.
L'innamoramento è fortemente sopravvalutato. L'innamoramento consiste di un quarantacinque per cento di paura di non essere accettati, di un altro quarantacinque di speranza che questa volta la paura venga delusa, e di un modesto dieci per cento di fragile consapevolezza delle possibilità dell’amore.
L'innamoramento è insignificante, la sua attesa invece è sostanziale.
L'innamoramento è lo stato nascente di un movimento collettivo a due.
L'innamoramento è l’unica forma di pazzia da cui si può star certi di guarire.
L'innamoramento è un processo in cui l'altra persona, quella che abbiamo incontrato e ci ha risposto, ci si impone come oggetto pieno del desiderio. E questo fatto ci impone di riorganizzare tutto, di ripensare tutto e per prima cosa il nostro passato. In realtà non è un ripensare, è un rifare. Infatti è una rinascita.
L'innamoramento, per diventare amore, deve conoscere anche ciò che l’altra persona è empiricamente.
L'innamorato geloso sopporta meglio la malattia della sua amante che la sua libertà.
L'innamorato è la persona più debole dell’universo perché la sua felicità dipende dalla presenza e dalla disponibilità della persona amata.
L'innamorato, ogni tanto, rimane come incantato davanti alla sua amata. Scopre in lei cose che non aveva mai visto prima e ne resta rapito. E si meraviglia che quella creatura stupenda lo ricambi, lo ami. E così anche dopo mesi, anni. Nel grande amore dopo decenni.
L'invidia somiglia molto all'amore: essere invidiato è quasi essere amato.
L'invidia tra gli altri ingredienti ha una miscela di amore e giustizia in sé. Noi siamo più arrabbiati verso le buone fortune non meritate che verso quelle meritate.
L'ira degli amanti è un completamento dell'amore.
L'ira di chi ama dura poco tempo.
L'ira è bramosa di punire, e non è affatto conforme alla natura dell’uomo che una tal brama egli nutra nel suo cuore mansueto. La vita dell’uomo si fonda sulle buone azioni e sulla concordia, ed è spinta al patto di comune aiuto non dalla paura ma dall’amore reciproco.
L'occhio di una donna sa leggere tutto l'orgoglio o tutta la sofferenza sulla fisionomia dell'uomo amato: si direbbe che, in ragione della loro debolezza, Iddio abbia voluto dare alle donne più di quello che da alle altre creature. Esse possono celare i loro sentimenti all'uomo; l'uomo non può celare alla donna i propri.
L'odio deve rendere produttivi. Altrimenti è più intelligente amare.
L'odio non cessa con l'odio, in nessun tempo; l'odio cessa con l'amore: questa è la legge eterna.
L'odio osserva con più attenzione di quanto faccia l'amore.
L'odio paralizza la vita; l'amore la dona. L'odio confonde la vita; l'amore le dà armonia. L'odio oscura la vita; l'amore la illumina.
L'odio sembra capace più dell'amore di serbare memoria.
L'odio è il piacere più duraturo; gli uomini amano in fretta, ma odiano con calma.
L'odio è un boomerang. L'amore è un aquilone. Ambedue sono fantasmi capaci di perseguitarci per una vita intera.
L'odio, a differenza dell'amore, circoscrive la propria identità. Dimmi chi odi e ti dirò chi sei; dimmi chi ami e ne saprò quanto prima.
L'odio, come l'amore, si nutre delle più piccole cose, di tutte.
L'odore migliore è quello del pane, il gusto migliore, quello del sale, il miglior amore, quello dei bambini.
L'oggetto più pesante del mondo è il corpo di una donna che hai smesso di amare.
L'opposto dell'amore non è l'odio; è l'apatia.
L'opposto dell'amore non è odio, è indifferenza. L'opposto dell'arte non è il brutto, è l'indifferenza. L'opposto della fede non è eresia, è indifferenza. E l'opposto della vita non è la morte, è l'indifferenza.
L'ostinazione è un male molto forte; si aggrappa al cervello e spezza il cuore. Di ostinazioni ce ne sono molte, ma quella dell'amore è la peggiore.
L'uguaglianza è il più saldo legame dell'amore.
L'ultimo tentativo, se è vero amore, è sempre il penultimo.
L'umano arriva dove arriva l'amore; non ha confini se non quelli che gli diamo.
L'unica cosa che conta nella vita è l’amore che puoi dare a chi te lo chiede, che siano i figli, i nonni o la prima persona che incontri per strada.
L'unica cosa che non riceviamo mai abbastanza è l'amore; l'unica cosa che non doniamo mai abbastanza è l'amore.
L'unica cosa di cui non potrai mai averne troppo è l'amore.
L'unica cosa importante quando ce ne andremo, saranno le tracce d'amore che avremo lasciato.
L'unica domanda in amore è: a partire da quando si comincia a mentire? Siete sempre così felici di rientrare a casa e trovare la stessa persona che vi aspetta?
L'unica forza e l'unica verità di questa vita è l'amore. Il patriottismo non è altro che l'amore, l'amicizia non è altro che amore.
L'unica ossessione che vogliono tutti: l'"amore". Cosa crede, la gente, che basti innamorarsi per sentirsi completi?
L'unica vittoria in amore è la fuga.
L'unico amore infrangibile è quello che libera, non quello che opprime.
L'unico modo per conoscere profondamente un essere è l'atto di amore; questo atto supera il pensiero, supera le parole. È il tuffo ardito nell'esperienza dell'unione.
L'unico modo per non soffrire dell'amore è lasciare che le storie ti sfiorino, ti accarezzino, ti penetrino quel minimo che è possibile. Non puoi voler di più. È impossibile voler di più. Devi lasciarti solamente sfiorare dal tuo amore, se fai tanto di alimentarlo bruci.
L'unico modo per non soffrire è non amare, che nei casi in cui non puoi fare a meno di amare sei destinato a soccombere.
L'unico tempo che si può donare è il tempo per l'amore.
L'unico vero amore è l'amore a prima vista; la seconda occhiata lo scaccia.
L'unico vero dramma di ogni amore, interrotto, finito o mai iniziato, è la consapevolezza di non aver detto tutto.
L'uomo ama e onora l'uomo fino a che non è in grado di giudicarlo, e il desiderio è il frutto di una conoscenza incompleta.
L'uomo ama, non perché ha interesse di amare questo o quello, ma perché l'amore è l'essenza dell'anima sua, perché egli non può non amare.
L'uomo che ama con normalità sotto il sole, adora freneticamente sotto la luna.
L'uomo che non ha amato appassionatamente ignora la metà più bella della vita.
L'uomo che non ha mai fatto lo stupido in amore non sarà mai saggio nell'amore.
L'uomo coltiva mille rose senza trovarvi quello che cerca, quando potrebbe trovarlo in una sola.
L'uomo comincia con l'amare l'amore e finisce con l'amare una donna. La donna comincia con l'amare un uomo e finisce con l'amare l'amore.
L'uomo dei tuoi sogni non è quello dei tuoi sogni, ma l'uomo che rimorchi in questo preciso istante.
L'uomo deve elaborare per ogni conflitto umano un metodo che rifiuti la vendetta, l'aggressione, la rappresaglia. Il fondamento di un tale metodo è l'amore.
L'uomo deve rinunciare a tutto ciò a cui potrebbe affezionarsi, perché la perdita e la delusione sono inevitabili. Dobbiamo rinunciare all'amore, per non perderlo. Dobbiamo distruggere il nostro amore, perché non lo distruggano altri. Dobbiamo rinunciare ad ogni legame, per evitare il possibile rimpianto.
L'uomo e la donna sono nati per amarsi, ma non per vivere insieme. Gli amanti celebri della storia hanno sempre vissuto separati.
L'uomo e la donna, l'amore, cos'è mai tutto questo? Un tappo e una bottiglia.
L'uomo fa molte cose per essere amato, fa di tutto per essere invidiato.
L'uomo innamorato è d'oro, finchè non gli hanno detto di sì, diventa d'argento quando gli hanno detto di sì; diventa di rame, quando da pretendente è divenuto marito.
L'uomo moderno non ama, si rifugia nell'amore; non spera, si rifugia nella speranza; non crede, si rifugia in un dogma.
L'uomo nella sua essenza non deve essere uno schiavo, o di se stesso o di altri, ma un amante. Il suo unico scopo è l'amore.
L'uomo non fu creato per essere solo, e se l'amore fosse un delitto, Dio non l'avrebbe creato così bello e irresistibile.
L'uomo può amare se non con la speranza di essere riamato.
L'uomo si differenzia dagli animali perché beve senza avere sete e ama senza tempo.
L'uomo si fa o si distrugge da sé. Con la scelta giusta può elevarsi. Come essere di potere, intelligenza e amore e come padrone dei suoi stessi pensieri, egli possiede la chiave per ogni situazione.
L'uomo viene redento dall'amore, che rende buona e bella la vita personale e sociale.
L'uomo è nato per odiare in misura quasi maggiore d'amare: e l'odio non si stanca di afferrare qualsiasi situazione disponibile.
La beatitudine di sentirsi amato addolcisce ogni dolore.
La bellezza del primo amore viene dal fatto che non è ancora minacciato dalla fine, crediamo che il presente sia eterno, ignoriamo che si inaridirà.
La bellezza di una donna si deve percepire dai suoi occhi, perché quella è la porta del suo cuore, il posto nel quale risiede l'amore.
La bellezza serve alle donne per essere amate dagli uomini, la stupidità per amare gli uomini.
La carità dell'uomo moderno non consiste nell'amare il prossimo come sé stesso, ma nell'amare sé stesso nel prossimo.
La carità, come l'amore, si manifestano più col tacere che col parlare. Il tacere costa più, e dice più.
La causa principale della guarigione è l'amore.
La cerbiatta che vuole accoppiarsi al leone deve morire per quell'amore.
La civetteria è lo champagne dell'amore.
La comprensione ci viene attraverso l'amore.
La confidenza crea un linguaggio nuovo, un linguaggio domestico di intimità, ricco di riferimenti all’intreccio amoroso, e che non può essere facilmente compreso da altri.
La conoscenza di un essere è un sentimento negativo; il sentimento positivo, la realtà, è l'angoscia di essere sempre estranei a chi si ama.
La conoscenza viene acquisita imparando; la fiducia dubitando; la destrezza con la pratica; e l'amore con l'amore.
La conquista di un cuore che si cerca di ottenere con la forza è assai poco sicura.
La consapevolezza dell'insania di un amore non ha mai preservato nessuno da tale malattia.
La coppia felice che si riconosce nell'amore sfida l'universo e il tempo; è sufficiente a sé stessa, realizza l'assoluto.
La cosa brutta dell'amore è che molti lo confondono con la gastrite e, una volta guariti dalla malattia, si ritrovano che sono sposati.
La cosa importante è ciò che mi ha insegnato. Lei non era e non è il mio tesoro ma gli strumenti per trovarlo. Lei è il cartello che indica la strada.
La cosa meno comune nella storia così complicata dell'amore è la duplice inoculazione dell'amore in due cuori: nessuna simultaneità come nessuna eguaglianza: l'uono ama quasi sempre prima dell'altro, l'uno finisce d'amare quasi sempre dopo l'altro.
La cosa più difficile da trovare nei legami amorosi è l'amore.
La cosa più difficile è capire perché si è amata una donna che non si ama più.
La cosa più importante che un padre può fare per i propri figli è amare la loro madre.
La cosa più importante nella vita è amare qualcuno. La seconda cosa più importante nella vita è avere qualcuno che ti ami. La terza cosa più importante è che le prime due accadano in contemporanea.
La cosa più ragionevole è amare finché è gradevole. Si chiama razionalismo amoroso: amarsi finché durano le nostre illusioni; appena crollano, lasciarsi. E appena abbiamo a che fare con persone reali, non più con immagini della fantasia, separarsi.
La costanza è la chimera dell'amore.
La credulità dell'amore è la fonte più fondamentale dell'autorità.
La devozione non è che una virtù, l'amore è una passione.
La diabolica tentazione di amare il nostro nemico.
La differenza tra l'amicizia e l'amore sta in quanto si riesca a ferirci reciprocamente.
La differenza tra l'amore e il capriccio? Che il capriccio dura un po' di più.
La differenza tra l'amore e il sesso è che il sesso allevia le tensioni e l'amore le provoca.
La dignità e l'amore non si mischiano bene, e nemmeno vanno a lungo d'accordo.
La dipendenza non crea amore.
La disgrazia più grande non è non essere amati, ma non amare.
La distanza che vi è tra voi e il vicino che non vi è amico è in verità più grande di quella che è tra voi e la persona che amate e che vive al di là delle sette terre e dei sette mari. Giacché nel ricordo non vi sono lontananze; e nell'oblio vi è un abisso che né la voce né l'occhio potranno mai accorciare.
La distanza è il vero nemico degli innammorati, ma è anche la cosa che più delle altre, ci fa capire quanto amiamo.
La dolcezza della pace è preferibile agli incanti dell'amore, ma quando si ama non la si pensa così.
La donna che ama un po' e che resiste, non ama abbastanza, e quella che ama abbastanza e che resiste sa di essere meno amata.
La donna che vuol essere di un solo uomo, vuole in realtà che quest'uomo sia solo suo.
La donna di quarant'anni cerca furiosamente e disperatamente nell'amore il riconoscimento del fatto che non è ancora vecchia. Un amante le sembra una protesta contro il suo atto di nascita.
La donna innamorata non perdona le offese che le ha fatto il suo uomo, le dimentica. L'uomo innamorato non dimentica le offese fattegli dalla propria donna, le perdona.
La donna non muore d'amore, ma si spegne per mancanza d'amore.
La donna non è capace di amicizia, conosce solo l’amore.
La donna non è vecchia finché ispira dell'amore.
La donna pensa come ama, l'uomo ama come pensa.
La donna realizza l'uomo e l'uomo la donna. L'amore li completa, li rende migliori, li immette più facilmente nella corrente divina della carità, li obbliga ad aprirsi, li trasforma.
La donna senza amore è come l'uomo senza lavoro.
La donna vuole essere amata senza perché. Non perché è bella o buona o ben educata o graziosa o spiritosa, ma perché è. Ogni analisi le sembra una diminuzione, una soggezione della propria personalità.
La donna, appena ha un figlio, ama ancora l'uomo soltanto quanto egli ama il figlio.
La donna, fuori dell'amore, è noiosa. Non sa. Bisogna vivere con una e tacere. O andare a letto con tutte e fare. Ciò che più importa è altrove.
La fame d’amore è molto più difficile da rimuovere che la fame di pane.
La fame e l'amore tengono insieme la fabbrica del mondo.
La famiglia è un nucleo di repressione delle simpatie, di obblighi ad amare, di colpe, di proteste, carezze false e veri schiaffi.
La fede crea il dio, l'amore crea la donna.
La fede sale le scale che l'amore ha costruito e guarda dalla finestra che la speranza ha aperto.
La fede è come l'amore: non si può ottenerla con la forza.
La fede è un mistero, l'amore è un mistero, la morte è un mistero! Comunque a me i misteri non sono mai piaciuti.
La fede, così come l'amore, non passa attraverso la ragione.
La felicità e la forza resistono soltanto in assenza di odio. Odiare da solo è la strada che porta al disastro. Amare è la strada porta alla forza. Amare nonostante tutto è il segreto della grandezza. E può ben essere il segreto più grande dell'universo.
La felicità la trovi nei piccoli gesti quotidiani, nei silenzi ascoltati, nei vuoti riempiti, nei sorrisi regalati e nell'amore vissuto.
La felicità non dipende tanto dal piacere, dall’amore, dalla considerazione o dall’ammirazione altrui, quanto dalla piena accettazione di sé.
La felicità non sta nell'essere amati: questa è soltanto una soddisfazione di vanità mista a disgusto. La felicità è nell'amare.
La felicità non è meno vera solo perché finisce, e nemmeno il pensiero e l'amore perdono valore perché non sono eterni.
La felicità suprema della vita è la convinzione che siamo amati.
La felicità è possibile solo con il vero amore. Il vero amore ha il potere di guarire e trasformare la nostra condizione e può dare alla nostra vita un significato profondo.
La fonte e la sorgente dell'amicizia è l'amore: infatti ci può essere amore senza amicizia, ma non amicizia senza amore.
La fortuna, la fiducia, l'amore: tutta roba cieca. Poi, quando si è costretti ad aprire gli occhi, ci si accorge di come in realtà va il mondo.
La forza dell'amore è la stessa forza dell'anima o della verità.
La forza invincibile che ha spinto il mondo non sono gli amori felici bensì quelli contrastati.
La forza mentale è molte cose. È umiltà perché costringe tutti noi a ricordare che la semplicità è segno di grandezza e la mitezza è il segno della vera forza. La forza mentale è frugalità unita a qualità di sacrificio, abnegazione e dedizione. È assenza di paura, ed è amore.
La gelosia nasce sempre con l'amore, ma non sempre muore con esso.
La gelosia spegne l'amore come le ceneri spengono il fuoco.
La gelosia è un misto d'amore, d'odio, d'avarizia e d'orgoglio.
La gelosia è un'equazione a tre termini permutabili: si è sempre gelosi di due persone contemporaneamente: io sono geloso di chi amo e di chi lo ama. L'odiosamato (il rivale) è anche amato da me: esso m'interessa, m'incuriosisce, mi affascina.
La gelosia è una mancanza di stima verso la persona amata.
La gente crede che l'anima gemella sia come un vestito che ci sta alla perfezione, e tutti la cercano per questo. E invece è uno specchio che ti mostra tutti i tuoi limiti, e attira la tua attenzione su di te, facendoti capire che è il momento di cambiare la tua vita.
La gente parla dell'amore come se fosse qualcosa che puoi dare, come un cesto pieno di fiori. E un sacco di persone danno l'amore così, te lo scaricano sopra, un fardello inutile fortemente profumato.
La gentilezza delle parole crea fiducia. La gentilezza dei pensieri crea profondità. La gentilezza del donare crea amore.
La gioia della vita è la varietà, il più tenero amore richiede di essere ravvivato da intervalli di assenza.
La gioia più grande è sentirsi amati. Il dolore insopportabile è non essere amati.
La gioia è la più bella creatura uscita dalle mani di Dio dopo l'amore.
La grande disgrazia, l'unica disgrazia di questa società moderna, la sua maledizione, è che essa si organizza visibilmente per fare a meno della speranza come dell'amore; immagina di supplirvi con la tecnica, aspetta che i propri economisti e i propri legislatori le forniscano la doppia formula di una giustizia senza amore, di una sicurezza senza speranza.
La grande prova d'amore è obbedire alla volontà della donna amata.
La grande tragedia della vita non è che gli uomini muoiano, ma che cessino di amare.
La grande, la sola originalità dell'amore è rendere la felicità indistinguibile dall'infelicità.
La gratitudine guarda al passato e l'amore al presente; paura, avarizia, lussuria e ambizione guardano al futuro.
La guerra è come l'amore, trova sempre il suo fine.
La guerra, la vera guerra è questa: non l'odio che getta le persone l'una contro l'altra, ma soltanto la distanza che separa le persone che si amano.
La legge della vita è l’amore, non la presunzione. E l’amore è affermare un tu presente.
La letteratura, è la storia dell'amore e del destino, il racconto del folle imperversare delle passioni umane, della lotta in cui con queste ultime ci si deve impegnare.
La libertà esiste solo quando è presente l'amore. Chi si abbandona totalmente, chi si sente libero, ama al grado estremo. E chi ama al grado estremo, si sente libero. Se non penserò all'amore non sarò niente.
La libertà è incompatibile con l'amore. Un amante è sempre uno schiavo.
La logica, l'estetica, l'amore, la solidarietà umana, la collaborazione e il linguaggio scaturiscono dalle necessità della convivenza umana. Contro di esse si rivolta automaticamente l'atteggiamento del nervoso, che tende all'isolamento e che è assetato di potenza.
La lontananza fa all'amore quello che il vento fa al fuoco: spegne il piccolo, scatena il grande.
La lontananza è il fascino dell'amore. Amarsi vicini è difficile.
La luna degli innamorati è piena di luce; quella degli scienziati, piena di ciottoli.
La maggior parte della gente ritiene che amore significhi "essere amati", anziché amare.
La maggior parte delle persone vive per l'amore e l'ammirazione. È invece attraverso l'amore e l'ammirazione che noi dovremmo vivere. Se l'amore ci viene dimostrato, dovremmo riconoscere che non ne siamo degni.
La maggior parte delle persone, quando sono innamorate, inventano ogni sorta di ragioni per convincersi che è ragionevole fare ciò che vogliono! Questa è forse la spiegazione di tanti matrimoni disastrosi. Costoro si possono paragonare a quelli che affidano i loro affari a un ladro notorio che sia per caso un loro amico intimo, rifiutandosi di credere che il ladro è prima di tutto un ladro e poi un amico, e convinti che, anche se disonesto con gli altri, non lo sarà con loro.
La maggiore conoscenza è congiunta indissolubilmente all'amore.
La magia del primo amore consiste nel non sapere che esso può sempre finire.
La magia momentanea dell'amore e di farci vedere tutte le donne in una.
La malattia spegne in alcuni uomini il coraggio, in altri la paura e perfino l'amore alla vita.
La malinconia parla solo quando l'amore non vuol capire.
La malinconia è rimpianto di ciò che non è stato ma che sarebbe stato possibile, di un’altra vita non vissuta, d’un amore che ti ha sfiorato senza fermarsi. Di un tu che avresti voluto incontrare ma non hai incontrato, di un te stesso che avresti voluto essere e non sei stato.
La mamma. Se si amassero abbastanza le persone che si amano, s'impedirebbe loro di morire.
La massima forma d'egoismo è l'amore. Non amiamo i nostri partner, ma soltanto la loro capacità di amare noi.
La medicina è rimedio a tutti gli umani dolori, solo l'amore è un male che non vuole altra cura.
La mente vuole certezze, ma la vita è incertezza. Per questo la mente è contro l'amore e a favore del matrimonio, perché il matrimonio è una cosa fissa: è una certezza.
La menzogna uccide l'amore, ha detto qualcuno. E la sincerità, allora?
La metà di un amore violento, è quasi un'amicizia.
La mia follia ha il tuo nome, il mio amore la tua anima, la mia vita il tuo futuro, la nostra felicità il motivo di tutto.
La miglior cosa che possiamo fare per coloro che ci amano è continuare ad essere felici.
La migliore, l’unica maniera per conservare l’amore, è darlo.
La misura dell'amore è amare senza misura.
La montagna è come un amore: se sei respinto, è meglio tornare indietro e non insistere.
La morte è più potente dell'amore. È una sfida gettata all'esistenza.
La morte, oltre alla mancanza di chi non c’è più, è la vita, con tutti i suoi ricordi. E amore. Tutto l’amore che chi se ne va ci ha dato, buono o cattivo che sia stato.
La musica non esprime la passione, l'amore, la nostalgia di questo o quell'individuo in questa o quella situazione ma la passione, l'amore la nostalgia stessa.
La musica è l'arte gentile, la primigenia figlia del cuore umano, nata col primo amore, col primo dolore.
La musica è solo amore in cerca di parole.
La nostra anima gemella è chi condivide le nostre più profonde aspirazioni, chi ha il nostro stesso orientamento. Quando siamo due palloni, e la nostra aspirazione è salir su, insieme, allora è probabile che abbiamo bell'e trovata la persona adatta. La nostra anima gemella è chi dà vita alla vita.
La nostra capacità di trarre felicità dagli oggetti estetici o dai beni materiali sembra in effetti criticamente dipendente dal nostro soddisfare per prima cosa una gamma più importante di bisogni emotivi o psicologici, fra i quali il bisogno di comprensione, di amore, di espressione e di rispetto.
La nostra paura più grande è la paura di amare.
La nostra unica difesa contro la morte è l'amore.
La parola esagerazione non esiste nel vocabolario dell'amore.
La parola più bella sulle labbra del genere umano è "Madre", e la più bella invocazione è "Madre mia". È la fonte dell’amore, della misericordia, della comprensione, del perdono. Ogni cosa in natura parla della madre.
La parola t'amo è la sintesi imperiosa di tutte le virtù, di tutti i peccati.
La parte migliore della vita di un uomo buono sono i suoi piccoli, ignoti, dimenticati atti di gentilezza e di amore.
La passione di un uomo è come un incendio che scoppia nell'erba alta e arida: divampa ardente e furioso, ma viene domato ben presto. Una donna è come il calderone di un mago, che deve sobbollire a lungo sui carboni prima di poter sprigionare il suo incantesimo. Sii rapido in tutto, tranne che nell'amore.
La passione è tempestosa. L'amore è calmo.
La paura di innamorarsi non è forse già un po' d'amore?
La paura uccide sempre l’amore. Persino l’amore di una madre.
La peggior cosa che si possa fare ad una persona è fingere di amarla senza avere l'intenzione di farlo.
La perfezione non è fatta per noi più di quanto lo sia l'immensità. Non bisogna cercarla in niente, non chiederla a niente, né all'amore, né alla bellezza, né alla felicità, né alla virtù, ma bisogna amarla per essere virtuosi, belli e felici per quanto l'uomo può esserlo.
La pienezza dell'amore del prossimo è semplicemente l'essere capaci di domandargli: "Qual è il tuo tormento?".
La pietà non è amore.
La pietà è la parte dell'amore che non chiede nulla in cambio, e per questo ogni atto di pietà è una specie di preghiera. E i morti esigono una preghiera.
La più alta forma dell'amore è il desiderio della conoscenza.
La più alta funzione dell'amore è che rende un essere unico e insostituibile la persona amata.
La più diffusa malattia degli occhi è l'amore a prima vista.
La più grande felicità che l'amore possa dare, è stringere per la prima volta la mano di una donna che si ama.
La più grande felicità, dopo quella di amare, è quella di confessare il proprio amore.
La più grande gioia della vita è la convinzione di essere amati.
La più grande terapia rigenerante è l'amicizia e l'amore.
La più nobile letteratura è specchio della poesia, la più nobile poesia è specchio della verità, la più nobile verità è specchio dell'amore.
La più nobile letteratura è specchio della poesia, la più nobile poesia è specchio della verità, la più nobile verità è specchio dell'amore.
La platonica unione delle anime? Io la penso diversamente. Io credo che tu sia completo prima di cominciare. E l'amore ti spezza. Tu sei intero, e poi ti apri in due.
La pretesa di essere amati è la più grande delle presunzioni.
La prima cosa che due persone si offrono stando insieme dovrebbe essere un sentimento d'amore verso se stessi. Se non ti ami tu, perché dovrei amarti io?
La prima felicità di un fanciullo è sapersi amato.
La prima volta che ci siamo frequentati non eravamo in grado di amarci. Eravamo come due persone che hanno tra le mani lo strumento che amano, ma non lo sanno suonare. Poi abbiamo imparato.
La prima volta ti sposi per amore, la seconda per soldi e la terza per avere un po' di compagnia.
La proprietà più preziosa che un uomo possa mai avere a questo mondo è il cuore di una donna.
La prosperità è il legame dell'amore.
La prudenza e l'amore non sono fatti l'una per l'altro; via via che cresce l'amore, la prudenza diminuisce.
La questione del dominio sessuale può esistere soltanto nell'incubo di quell'anima che si è armata, completamente, contro la possibilità del movimento mutevole della conquista e della resa, che è l’amore.
La radice di tutte le passioni è l'amore. Da esso nasce la tristezza, il piacere, l'allegria e la disperazione.
La ragione e l'amore sono nemici giurati.
La ragione non ha nulla a che fare con l'amore: l’amore è superiore alla ragione.
La ragione è onnipotente quando ha per ausiliario l'amore.
La razza umana è così fatta che esseri sani di mente sarebbero pronti a sacrificare la loro giovinezza, il loro corpo, i loro amori, i loro amici, la loro felicità e molte altre cose ancora sull’altare di un fantasma chiamato eternità.
La realizzazione dell'amore perfetto non è frutto della natura ma della grazia.
La reciprocità d'amore significa che entrambi vogliono assieme ciò che è importante per ciascuno.
La ricchezza del mio cuore è infinita come il mare, così profondo il mio amore: più te ne do, più ne ho, perché entrambi sono infiniti.
La rivolta consiste nell'amare un uomo che non esiste ancora.
La rosa ha le sue spine, e per questo è la rosa il fiore dell'amore.
La sabbia è anche un buon posto sul quale scrivere "Ti amo", dato che è difficile da portare in tribunale dopo che sono passati parecchi anni.
La scelta di coraggio che ogni essere umano è chiamato a compiere nel corso della vita: aprirsi all’amore, a costo di provare il dolore.
La scienza è il linguaggio del mondo temporale; l'amore quello del mondo spirituale. L'uomo, davvero, descrive più di quanto egli spieghi; mentre lo spirito angelico vede e comprende. La scienza intristisce l'uomo; l'amore inebria l'angelo; la scienza sta ancora cercando; l'amore ha trovato.
La scuola dell'amore è tutta fatta di lezioni private.
La seduzione amorosa, avvertita come minaccia destabilizzante, può suscitare reazioni difensive.
La sensualità affretta spesso la crescita dell’amore, così che la radice rimane debole e facile da strappare.
La separazione e la morte sono atroci. Però un amore che non sembri l'ultimo della vita, per una donna non è che un inutile passatempo.
La soddisfazione nella vita è amare una donna buona e uccidere un uomo cattivo.
La sofferenza in amore è un vuoto a perdere: nessuno ci può guadagnare, tranne i cantautori che ci fanno le canzoni.
La sola cosa che possa salvare l’uomo è l’amore. E se molti hanno finito per trasformare in banalità questa asserzione, è perché non hanno mai amato veramente.
La sola cosa che si possiede è l'amore che si dà.
La sola differenza tra la fine di un amore e la fine di una vita è che, nel secondo caso, ci conforta il consolante pensiero che, dopo la morte, non sentiremo più niente.
La sola vera bellezza è l'ordine e l'amore e la luce.
La sola vittoria contro l'amore è la fuga.
La speranza è dura a morire per un cuore innamorato.
La speranza è più sicura dell'amore.
La speranza è stata il mio solo conforto. La speranza che forse, dovunque sia, abbia trovato tanta pace, benevolenza, amore e felicità quanta è concessa in questo mondo.
La spinta verso l'amore, portata all'estremo, è una spinta verso la morte.
La stirpe nobile non ti può aiutare quando ami.
La storia di un amore non è importante, ciò che è importante è che uno sia capace di amare. È forse l'unico scorcio dell'eternità che ci è permesso.
La storia di una vita è più breve di un battito di ciglia. La storia di un amore è ciao e addio finché non ci rivedremo.
La storia d’amore ideale si svolge per posta.
La strategia amorosa si sa adoperare soltanto quando non si è innamorati.
La stretta di mano è per l'amicizia l'ultima lettera dell’alfabeto, per l’amore è la prima.
La suprema felicità della vita è essere amati per quello che si è o, meglio, essere amati a dispetto di quello che si è.
La suprema felicità per una donna innamorata è quella di venire riconosciuta dall’uomo amato come una parte di se stesso; quando egli dice "noi" lei partecipa al prestigio di lui e con lui regna sul resto del mondo; non si stancherebbe mai di ripeterlo, fino alla noia, quel delizioso "noi".
La tenerezza e non l'autoritarismo fanno nascere l'amore.
La tenerezza vissuta senza sessualità e amore produce ipocrisia, la sessualità priva di tenerezza e amore produce pornografia e l’amore, privo di sessualità e tenerezza produce misticismo.
La tragedia dell'amore è l'indifferenza.
La troppa bontà scema l'autorità, la severità scema l'amore.
La tua bocca era il mio giorno e la mia notte terrestri e la tua pelle la repubblica fondata dai miei baci.
La tua famiglia e il tuo amore devono essere coltivati come un giardino. Tempo, sforzi ed immaginazione devono essere impiegati costantemente per mantenere ogni relazione fiorente e in crescita.
La varietà è il sale dell'amore.
La vendetta del sesso è l'amore.
La vendetta trionfa sulla morte, l'amore l'ignora, l'onore aspira a essa, il dolore le si protende, la paura l'anticipa.
La vera sconfitta è guidare l'amore con la retromarcia.
La vera vita dell'uomo consiste nell'arte e nel pensiero e nell’amore, nella creazione e nella contemplazione della bellezza e nella conoscenza scientifica del mondo.
La vera vita di un uomo è quella che gli viene accordata nel pensiero degli altri uomini, per rispetto o per amore.
La vergogna ritien debil amore: ma debil freno è di potente amore.
La verità per amore di se stessa può essere un'arma mortale nelle relazioni familiari. La verità senza misericordia può distruggere l'amore. Alcuni genitori provano troppo duramente a dimostrare esattamente come, dove e perché hanno avuto ragione. Questo approccio porterà amarezza e sconcerto. Quando gli atteggiamenti sono ostili, i fatti non sono convincenti.
La verità senza amore è inutile.
La vista di tutto ciò che è estremamente bello, in arte o in natura, richiama con la rapidità del fulmine il ricordo di chi si ama.
La vita dà, la vita prende, la vita toglie, la vita dona, la vita è amore.
La vita e l'amore non sono mai come i sogni, dove tutto è facile: il vento del destino ci scompiglia, spezza i nostri piani senza pietà. Noi dobbiamo resistere. Quando l’amore sembra sfuggirci di mano bisogna riprenderlo con estrema dolcezza, innamorarsi di nuovo, riscoprire quanto di quel sogno è rimasto e quanto ancora c’è da ricostruire. I sogni e l’amore costano fatica e tenacia, ma arriva un momento nella vita che ti accorgi che ne valeva veramente la pena.
La vita e la donna sono due cose che non bisogna analizzare, se vogliamo amarle.
La vita era esattamente così, una lampadina sporca appesa a una fune elettrica il cui unico generatore di corrente è l’amore.
La vita ha 4 sensi: amare, soffrire, lottare e vincere. Chi ama soffre, chi soffre lotta, chi lotta vince. Ama molto, soffri poco, lotta tanto, vinci sempre.
La vita in comune, fra la gente che si ama reciprocamente, corrisponde all'ideale di felicità.
La vita non è che una lunga perdita di tutto ciò che si ama. Ci lasciamo dietro una scia di dolori.
La vita non è un lungo giorno di festa, bensì un apprendistato senza fine. La cui lezione più importante è: imparare ad amare.
La vita quotidiana è un eterno purgatorio. Nell'innamoramento c'è solo o il paradiso o l'inferno; o siamo salvi o siamo dannati.
La vita retta è ispirata dall'amore e guidata dalla conoscenza.
La vita senza amore non è vita, è solo sopravvivenza.
La vita senza amore è come un albero senza gemme o frutti.
La vita senza tenerezza e senza amore non era che un macchinario non oliato, pieno di cigolìi e di strappi.
La vita è dolore e la gioia dell'amore è un anestetico.
La vita è fatta di piccole felicità insignificanti, simili a minuscoli fiori. Non è fatta solo di grandi cose, come lo studio, l'amore, i matrimoni, i funerali. Ogni giorno succedono piccole cose, tante da non riuscire a tenerle a mente né a contarle, e tra di esse si nascondono granelli di una felicità appena percepibile, che l'anima respira e grazie alla quale vive.
La vita è il fiore del quale l'amore è il nettare.
La vita è il fiore per il quale l'amore è il miele.
La vita è un incanto, l'amore un incantesimo.
La vita è un male, ma l'amore e l'amicizia sono dei potenti anestetici.
La vita è un sonno, l'amore ne è il sogno, e avrete vissuto se avete amato.
La vita è un vaso magico riempito fino all'orlo, progettato in modo che non si possa bagnarsi in esso, né attingervi, ma trabocca nella mano che vi getta tesori all'interno. Getta della malizia e traboccherà odio, getta della carità e traboccherà amore.
La vita è una ciliegia, il nocciolo la sua morte e il ciliegio è l'amore.
La volontà di soddisfazione distrugge l'amore.
La voluttà unica e suprema dell'amore sta nella certezza di fare il male. E l'uomo e la donna sanno fin dalla nascita che nel male si trova ogni voluttà.
La vostra cattiveria scivola come burro, l'amore supera ogni ostacolo.
Lancia i tuoi sogni nello spazio come un aquilone, e non sai cosa ti riporteranno, una nuova vita, un nuovo amico, un nuovo amore, un nuovo paese.
Lascia che il mio amore ti circondi come la luce del sole, e che, tuttavia, ti dia una illuminata libertà.
Lasciarsi sfuggire l'amore è lasciarsi sfuggire la vita.
Lavora come se non avessi bisogno dei soldi ama come se nessuno ti avesse mai fatto soffrire balla come se nessuno ti stesse guardando canta come se nessuno ti stesse sentendo.
Lavora come se non avessi bisogno di soldi. Ama come se non avessi mai sofferto. Danza come se nessuno ti guardasse.
Lavora come se non ti servisse il denaro, ama come se non avessi mai dovuto soffrire, e balla come se nessuno ti stesse guardando. Questa è la vita!
Lavora e ama; questi sono gli elementi di base. Senza di esse c'è la nevrosi.
Lavorare, mangiare, bere, dormire, amare: tutto deve essere misurato.
Le avventure amorose cominciano nello champagne e finiscono nella camomilla.
Le carezze, le espressioni di amore, sono necessarie alla vita affettiva come le foglie alla vita di un albero. Se sono interamente trattenuti, l'amore morirà alle radici.
Le collere degli innamorati rinnovano l'amore.
Le cose che ami di più, hai paura di prenderle.
Le cose che amiamo ci modellano.
Le cose migliori dell'amore accadono per caso, si capiscono dopo.
Le cose più importanti per essere felici in questa vita sono l'avere qualcosa da fare, qualcosa da amare e qualcosa in cui sperare.
Le donne belle non vogliono amare, vogliono essere amate.
Le donne erano destinate a soffrire; non c'era da meravigliarsi che volessero sempre grandi dichiarazioni d'amore.
Le donne giovani che non voglion sembrar leggere e gli uomini d'età che non voglion esser ridicoli, non devono mai parlar dell'amore come di cosa che li possa riguardare.
Le donne giungono ad amare persino il dolore purché sia romantico.
Le donne non hanno un carattere proprio finchè non amano; non hanno che un istinto provvidenziale di piegarsi, d'informarsi a quello dell'uomo. Per ciò esse sono quasi sempre quali gli uomini le fanno.
Le donne possono resistere all’amore, alla fama, all’aspetto esteriore, e anche al denaro di un uomo, ma non alla sua lingua, se sa parlar bene.
Le donne sono architette. Cessano di amarti quando non possono più fare progetti.
Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese.
Le donne vogliono essere amate per quello che sono, e gli uomini per quello che si credono di essere.
Le donne vogliono vedere due tipi di dichiarazione: quelle d'amore e quelle dei redditi.
Le donne, secondo alcuni, amano con gli orecchi, proprio come gli uomini amano con gli occhi, se pur tuttavia amano.
Le donne, specie quelle innamorate, procedono su canali differenti rispetto alla sfera razionale, cogliendo spesso ciò che agli altri è invisibile e fino incomprensibile. Tendono così a non sfruttare le risorse offertegli dalla natura ignorando i campanelli d'allarme quanto quei dispositivi innati in grado di segnalare i pericoli e aggiustare il tiro prima che sia troppo tardi.
Le emozioni sono infinite, amore e odio, ma anche noia e malinconia, simpatia e antipatia, angoscia e inquietudine. Comune a ciascuno di questi sentimenti è la capacità di portarci fuori dal nostro egoismo e dal nostro io. Un sentimento implica necessariamente un uscire da noi stessi per cercare di cogliere quello che le altre persone sono nella loro realtà più profonda e nelle loro emozioni.
Le ferite d'amore cicatrizzano male.
Le ferite d'amore le sana solo chi le ha inferte.
Le generazioni future impareranno l'uguaglianza dalla povertà e l'amore dalla sofferenza.
Le gioie della vita consistono nell'avere sempre qualcosa da fare, qualcuno da amare, qualcosa da attendere.
Le grandi amicizie come i grandi amori non hanno mai degno funerale.
Le grandi qualità e le grandi virtù vi procureranno il rispetto e l'ammirazione degli uomini; ma sono le qualità minori che devono procurarvi il loro amore e il loro attaccamento.
Le lettere d'amore si nutrono di lontananza.
Le mie più care amicizie son cominciate con l'antipatia; i miei sublimi amori son finiti con l'antipatia.
Le migliori lettere d'amore di una donna sono sempre scritte all'uomo che lei tradisce.
Le note dell'amore fanno la gioia più grande.
Le nozze vengono dopo l'amore come il fumo dopo la fiamma.
Le parole d'amore, che sono sempre le stesse, prendono il sapore delle labbra da cui escono.
Le parole dell'amore umano sono state usate dai santi per descrivere la loro visione di Dio.
Le perfezioni di chi amiamo non sono finzioni dell'amore. Amare è, al contrario, il privilegio di accorgersi di una perfezione invisibile agli occhi degli altri.
Le persone "con i piedi per terra" dicono che l'amore è una follia. In realtà ciò che accade è che la fantasia violentemente distorta da immagini piacevolissime, dove ogni passo ti avvicina alla felicità, viene crudamente riportata alla dura realtà.
Le persone che amiamo, se sono belle, restano tali; se non lo sono, lo diventano.
Le persone che hai amato inizieranno a essere un'eco nella cornetta del telefono portatile.
Le persone che non rischiano non ottengono niente. Potranno evitare le sofferenze, ma non conosceranno mai la gioia di vivere e di amare.
Le persone che parlano d'amore passano per terroristi in una società retta dall’interesse e governata dalla paura.
Le persone che si amano non si posseggono mai. L'idea di possesso è figlia dell'egoismo, che è il contrario dell'amore. Dobbiamo invece dimostrare ogni istante di meritarle, rispettandole ed esprimendo il nostro amore.
Le persone contano. L'amore conta. Ma dev'essere ricambiato.
Le persone felici in amore hanno l’aria profondamente intenta.
Le persone innamorate venerano una fotografia. Si inginocchiano davanti a un fazzoletto. Affrontano un viaggio per vedere il muro di una casa. Qualsiasi cosa possa ravvivare la brace che li scalda e li brucia.
Le persone più incantevoli al mondo hanno sempre un vissuto complesso. Sono spesso le più difficili da amare ma anche quelle che sanno dare di più.
Le persone stanno male per amore e non si riprendono, più di quanto accada in un incontro di boxe.
Le persone veramente frivole sono coloro che amano una volta sola nella vita. Ciò che esse chiamano lealtà o fedeltà io lo definisco abitudine al letargo o mancanza di fantasia.
Le scene di guerra non sono difficili come quelle d'amore.
Le sorprese del pensiero sono come quelli d'amore: si logorano. Ma anche qui puoi proseguire per molto tempo facendo il tuo dovere coniugale.
Le stelle esistono perché amo, se non amassi scomparirebbero.
Le storie d'amore finiscono sempre, ma valgono sempre la pena di essere vissute, senza remore e senza risparmio.
Le storie d'amore non dovrebbero mai iniziare con sentimento. Dovrebbero iniziare secondo leggi scientifiche, e finire con un contratto.
Legare l'amore al sesso è stata una delle trovate più bizzarre del Creatore.
Legge eterna nell'amore è che due esseri debbano sentirsi come venuti al mondo l'uno per l'altro solo nel primo istante in cui hanno cominciato ad amarsi.
Legge superiore a tutte le leggi è l'amore.
Lei non ti amerà mai se non le stai sempre fra i piedi: alle donne piace essere importunate.
Liberate l'amore o liberatevene per sempre!
Libertà ed amore sono un'unica cosa.
Lo amavo come si ama per la prima volta, con idolatria, con passione.
Lo sai come si fa a riconoscere se qualcuno ti ama? Ti ama veramente, dico? Credo che sia una cosa che ha a vedere con l'aspettare. Se è in grado di aspettarti, ti ama.
Lo scopo della vita è di impregnare tutti i suoi aspetti con l'amore.
Lo sguardo non si legge, il bacio non si scrive, l'amore non si vede... ed io ti penso sempre.
Lo spirito addolorato trova pace se unito ad uno simile. Essi si legano d'affetto, come uno straniero si rallegra nel vedere un altro straniero in un paese estraneo. I cuori uniti dal dolore non saranno separati dalla gloria della gioia. L’amore è purificato dalle lacrime che resteranno eternamente pure e belle.
Lo spirito, come la natura, ha l'orrore del vuoto. Nel vuoto, la natura mette l'amore, lo spirito, spesso, vi mette l'odio. L'odio prende spazio.
Lo spirito, l'idea e l'amore non si possono distruggere. Possiamo cancellare i confini dentro le quali erano racchiusi. Ma essi rimarranno sempre con noi.
Lo spirituale è per prima cosa un'entità unica, universale, ed è, per definizione, indivisibile, perché l'amore non si può dividere.
Lo spreco della vita si trova nell'amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità.
Lo stato di innamoramento è caratterizzato dalla rottura violenta del proprio nucleo difensivo narcisistico.
Lui sposa lei perché la ama; lei ama lui perché la sposa.
Là dove non c'è amore non c'è donna.
Ma anche in una dittatura, in un totalitarismo, le persone possono trovare spazi di benessere e gioia intensa nel campo in cui non arriva il potere. Per esempio quando amano e sono riamati.
Ma che cosa è questo amore, che fa tutti delirare? È una gioia? É un gran dolore? É una cosa da morire?
Ma gli innamorati, i veri innamorati inventano con gli occhi la loro verità.
Ma gli uomini mai mi riuscì di capire perché si combinassero attraverso l'amore affidando ad un gioco la gioia e il dolore.
Ma l'amore è cieco e gli amanti non vedono le dolci follie che commettono.
Ma l'amore è qualcosa di emotivo, e qualunque cosa emotiva si oppone a quella vera e fredda ragione che ho posto sopra ogni cosa.
Ma ridi sopra, tanto già lo sai, innamorati s'offre sempre il peggio, il meglio mai.
Magari in una storia di cinque anni si è stati innamorati e ci si è amati solamente per due, o tre, o quattro. Per questo la qualità di una storia non può essere misurata dalla durata. Non conta il quanto, ma il come.
Mai l'amore si interroga o viene interrogato abbastanza, perché non ne ha mai abbastanza di sentire la risposta di conferma, e dietro ogni risposta una nuova domanda, dietro ogni certezza una nuova prospettiva e apertura.
Mai nessuno è tradito dall’amore puro.
Mai sentito il detto "volersi un bene dell'anima" nel duplice senso di averlo sentito e di averlo sperimentato? È un sentimento profondissimo, più vasto dell'oceano, più grade dell'universo. Che rasenta il dolore. Tra estasi e sofferenza, abissi senza fine e vette da vertigine. Luogo di delizie e di tormenti. Da brivido. Provare per credere.
Mai, quando vivi con un uomo, senti veramente la forza piena del suo amore.
Manca amore agli amori che non sono un inferno di dolori.
Marito e moglie dovrebbero evitare di litigare quando non si amano abbastanza da perdonare. Un buon matrimonio sarebbe quello in cui si dimenticasse di giorno di essere amanti, e di notte di essere sposi.
Matematicamente, se l'intelligenza e l'amore umano esistono, ci deve essere una intelligenza e un amore superiore che hanno dato loro origine.
Meglio amare all'inferno che essere senza amore in paradiso.
Meglio aspettare un'anima gemella che non arriva mai piuttosto che scendere a patti e compromessi.
Mente chi dice che non è mai stato geloso. Quello che succede è che non si è mai innamorato.
Mentre lui le insegnava a fare l'amore...lei gli insegnava ad amare.
Mentre è molto facile ferire coloro che amiamo, è ben più complicato curare le ferite.
Mettersi ad amare qualcuno, è un'impresa. Bisogna avere un'energia, una generosità, un accecamento... C'è perfino un momento, al principio, in cui bisogna saltare un precipizio: se si riflette non lo si fa.
Mettimi come sigillo sul tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio: perché forte come la morte è l’amore, tenace come gli inferi è la gelosia.
Mi chiedo, in verità, che cosa mai abbiamo fatto prima di amare?
Mi domandavo se l'amore può ingannare il suo assassinio: il tempo che incalza inesorabile.
Mi piace innamorarmi. È uno stato che mi dà calore, leggerezza.
Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l'anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c'è verità, lì c'è dolcezza, lì c'è sensibilità, lì c'è ancora amore.
Mi serviva qualcuno da odiare, e tu sei la persona che amo di più, perciò è toccato a te.
Mi sono sempre ingannato sull'oggetto dei miei desideri. Non sappiamo quel che desideriamo, non amiamo quel che crediamo di amare.
Mi vide, mi amò; la vidi, l'amai.
Mi è impossibile amare una donna che non mi ami. Potrei esserle amico, ma niente di più. Ogni donna che non mi ama è un uomo.
Migliaia di persone sono vissute senza amore, nemmeno uno senza acqua.
Milioni di persone soffrono: vogliono essere amate ma non sanno come amare. E l'amore non può esistere come monologo, è un dialogo, un dialogo pieno di armonia.
Miseria e grandezza di questo mondo: non offre verità ma amori. Regna l'Assurdità e l'amore si perde.
Molti di noi amano a causa del nostro bisogno di amare, non perché troviamo qualcuno che lo merita.
Molti dicono che in amore vince chi fugge, altri che vince chi aspetta. Io dico che in amore vince semplicemente chi ama e anche se non è corrisposto è pur sempre vincitore, perché amare è la cosa più nobile che l'uomo possa fare.
Molti sono stati abbandonati dalla persona amata, eppure sono riusciti a trasformare l’amarezza in felicità.
Molto spesso, per riuscire a scoprire che siamo innamorati, forse anche per diventarlo, bisogna che arrivi il giorno della separazione.
Morir senza morire chiamar gioia il martire pensare agli altri ed obliar se stesso e far passaggio spesso di timore in timor, di brama in brama è quella frenesia che amor si chiama.
Nacqui a legami d'amore, non d'odio.
Nei giovani l'amore è il più bello dei sentimenti, fa fiorire la vita spirituale, fa sbocciare con la sua potenza solare le aspirazioni migliori e le idee più nobili.
Nel decorso temporale di chi si ama, i minuti pesano più dei secoli e i secoli guizzano via rapidi come secondi.
Nel dotarci di memoria, la natura ci ha rivelato una verità assolutamente inimmaginabile alla creazione irriflessiva, la verità dell’immortalità... La passione umana ideale è l’amore, la quale è anche la più assoluta e animale e una delle più effimere.
Nel gioco dell'amore, i perdenti sono celebrati più dei vincenti.
Nel grande amore erotico non si cercano e si uniscono solo i corpi, si cercano e si completano anche le intelligenze.
Nel languore amoroso qualcosa se ne va, senza fine; è come se il desiderio non fosse nient'altro che questa emorragia. La fatica amorosa è questo: una fame amorosa che non viene saziata, un amore che rimane aperto.
Nel matrimonio amare è un bene più grande che essere amati; quando si ama si evitano molti errori, o meglio si evitano tutti quelli che rovinano o alterano le nozze.
Nel momento in cui hai nel tuo cuore questa cosa straordinaria chiamata amore e ne senti la sua profondità, la sua delizia, la sua estasi, scoprirai che per te il mondo si è trasformato.
Nel momento in cui partiamo in cerca dell’amore, anche l'amore muove per venirci incontro. E ci salva.
Nel momento in cui scegli di non dare, togli essenzialmente amore a te, ancor prima che alla persona da cui ti allontani.
Nel momento in cui ti soffermi a pensare se ami o no una persona, hai già la risposta.
Nel mondo esiste sempre qualcuno che attende qualcun altro, che ci si trovi in un deserto o in una grande città. E quando questi due esseri si incontrano, e i loro sguardi si incrociano, tutto il passato e tutto il futuro non hanno più alcuna importanza. Esistono solo quel momento e quella straordinaria certezza che tutte le cose sotto il sole sono state scritte dalla stessa mano: la mano che risveglia l'amore e che ha creato un'anima gemella per chiunque lavori, si riposi e cerchi i propri tesori sotto il sole.
Nel timore di non essere amati o di perdere la persona che amiamo, si cela anche il bisogno di comprendere le ragioni delle nostre insicurezze.
Nel vero amore è l'anima che abbraccia il corpo.
Nell'amare ci può anche essere una fase di innamoramento, ma non sempre nell'innamoramento c'è vero amore.
Nell'ambizione, come in amore, chi ha successo può permettersi di essere indulgente verso i propri rivali. Il nostro stesso premio, è di riconoscere graziosamente il merito che ha vanamente aspirato ad esso.
Nell'amicizia come nell'amore spesso si è più felici per le cose che si ignorano che per quelle che si sanno.
Nell'amore astratto per l'umanità quasi sempre si finisce per amare solo sé stessi.
Nell'amore c'è sempre lotta tra dolore e piacere.
Nell'amore c'è sempre un po' di follia. Ma nella follia c'è sempre un po' di saggezza.
Nell'amore ci accorgiamo per lo più troppo tardi se un cuore ci è stato dato solo in prestito, se ci è stato donato oppure se ci è stato addirittura sacrificato.
Nell'amore come nell'attività creativa, la rinuncia è meglio di una cattiva realizzazione.
Nell'amore infelice la poesia ha trovato da sempre l'oggetto del suo felice amore.
Nell'amore la perfezione é proporzionata alla sua libertà , e questa alla sua purezza.
Nell'amore la separazione avvicina.
Nell'amore le parole alte feriscono più di cento schiaffi. Uccidono l'amore.
Nell'amore non bisogna mai affrettare il piacere.
Nell'amore non ci sono strade in piano: sono tutte in salita o in discesa.
Nell'amore non c’è più e meno.
Nell'amore non esiste separazione, ma comunione dei cuori, per sempre.
Nell'amore non esistono regole. Possiamo tentare di seguire i manuali, di controllare il cuore, di avere una strategia di comportamento. Ma sono tutte cose insignificanti: decide il cuore. E quanto decide è ciò che conta.
Nell'amore non è facile distinguere la conquista dalla capitolazione.
Nell'amore partecipano in egual misura l'anima e il corpo; in caso contrario, l'amore non può chiamarsi completo: noi non siamo né puri spiriti né bruti.
Nell'amore si compie il paradosso di due esseri che diventano uno pur restando due.
Nell'amore tra un uomo e una donna giunge sempre un momento in cui questo amore raggiunge il suo apogeo: allora non ha nulla di egoistico o di sensuale: diventa purezza morale.
Nell'amore, lo schiavo è sempre il padrone camuffato.
Nell'amore, tutto si fa nascostamente: gli amanti amano, desiderano e cercano la solitudine. Essi non immaginano un'isola abbastanza deserta per nascondervi la loro felicità; essi hanno orrore dell'indiscrezione degli sguardi, e chi togliesse il mistero all'amore gli toglierebbe più di quel che è possibile dire.
Nell'aritmetica dell'amore, uno più uno è uguale a tutto, e due meno uno è uguale a niente.
Nell'atto di distruzione l'uomo pone se stesso sopra la vita; egli trascende se stesso come creatura. Quindi l'estrema scelta per un uomo fintanto che è guidato a trascendere se stesso è di creare o di distruggere, di amare o di odiare.
Nella gelosia c'è più amor proprio che amore
Nella gioia totalmente immerso, mi domando come amore così giovane potesse essere così dolce.
Nella letteratura come nell'amore, restiamo stupiti da quello che viene scelto dagli altri.
Nella prima parte della vita, il mondo si divide grossolanamente tra chi ha già fatto sesso e chi no. Piú avanti, tra chi ha conosciuto l’amore e chi no. Piú tardi ancora, se si è fortunati almeno (o forse sfortunati, in realtà) si divide tra chi ha vissuto il dolore e chi no. Si tratta di differenze assolute; di tropici che attraversiamo.
Nella ragione non c'è amore, mentre ce n'è molto nella saggezza.
Nella società l'odio, il rancore, il livore, l'indifferenza li unisce più dell'amore, che li unisce solo a letto.
Nella sua prima passione la donna ama il suo amante, in tutte le altre ciò che ama è il suo amore.
Nella vendetta e in amore la donna è più barbara dell'uomo.
Nella vita bisogna innamorarsi una sola volta. E sempre di se stessi.
Nella vita ci sarà sempre un bastardo che ti farà soffrire, ma sarà l'unica persona che riuscirai ad amare veramente.
Nella vita ci sono certe cose che, indipendentemente dal lato da cui le vediamo, sono sempre le stesse e valgono per tutti. Come l'amore, per esempio.
Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia, ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime; ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni.
Nella vita coniugale, l'essenziale è la pazienza. Non l'amore: la pazienza!
Nella vita e nell'amore, bisogna avere davanti qualcosa di già confezionato, altrimenti non se ne apprezza il valore.
Nella vita le cose che contano sono le persone che ami, i ricordi che lasci e quelli che ti porti dietro.
Nella vita è più bello donare che ricevere, perché la riconoscenza è il più noioso dei sentimenti, in amore è l'opposto: avere e non essere avuti. Perché solo colui che abbia amato un numero infinito di volte può dire di avere amato un amore completo.
Nelle donne tutto pepe la pigrizia è un presagio d'amore.
Nelle espressioni d'amore noi facciamo parte dei paesi sottosviluppati.
Nelle infatuazioni a senso unico l’oggetto del nostro amore si limita a negarci il suo. Ci toglie qualcosa che ci aveva dato soltanto nella nostra immaginazione.
Nelle persone che amiamo c’é immanente in loro un certo sogno, che non sempre sappiamo discernere e che tuttavia sempre inseguiamo.
Nelle prime passioni le donne amano l'innamorato, e nelle altre amano l'amore.
Nelle separazioni, è chi non è davvero innamorato che sa dire le cose più tenere.
Nello stupendo maggio, quando esplodevano tutte le gemme, proprio allora nel mio cuore è spuntato l'amore.
Neppure l'amore rispetta le ragioni.
Nessun amore è più reale di quello che muore senza essere stato rivelato.
Nessun amore, nessuna amicizia può attraversare il cammino del nostro destino senza lasciarvi una qualche traccia per sempre.
Nessun essere umano può dare ordini all'amore.
Nessun fuoco, nessun carbone può ardere così forte come un amore segreto, di cui nessuno sa nulla.
Nessun posto è lontano. Se desiderate essere accanto a qualcuno che amate forse non ci siete già?
Nessuna barriera può resistere all'amore. L'amore osa tutto quello che può.
Nessuna donna si innamorerà di te perché le leggi una poesia, ma lo farà se nel leggerla la guarderai con passione.
Nessuna esperienza vale più di un affetto perché l'amore è la via che porta alla verità e ci avvicina a Dio.
Nessuna forma di amore ha tanto rispetto della libertà dell'altro come l'amicizia.
Nessuna parola, nessuna combinazione di parole, può chiudere le ferite d'amore.
Nessuno dirà tanto male di te quanto la donna che non ami più.
Nessuno ha amore più grande di colui che sa rispettare la libertà dell'altro.
Nessuno ha mai amato nessuno nel modo in cui ognuno desidera essere amato.
Nessuno ha voglia di parlare dell’amore, se non è per qualcuno.
Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare, perché l'amore, per il cuore umano, è più naturale dell'odio.
Nessuno può sfuggire né alla morte né all'amore.
Nessuno può sperimentare due volte lo stesso amore o la stessa morte così come, ci diceva Eraclito, nessuno può bagnarsi due volte nello stesso fiume. Entrambi sono eventi definitivi, irriguardosi e indifferenti a tutto il resto.
Nessuno può tenere distanti due persone che si appartengono e che si stanno cercando, forse anche da molto tempo e da molto distante.
Nessuno si innamora quando è felice.
Nessuno si è mai ammazzato perché non riusciva ad amare il prossimo suo come sé stesso.
Nessuno spettro ci assale in travestimenti più svariati di quelli con cui si camuffa la solitudine, e una delle sue maschere più impenetrabili è l'amore.
Nessuno ti amerà mai come tua madre e tuo padre.
Nessuno è felice, come chi sa di esser amato.
Nessuno è obbligato ad amare nessuno, tutti abbiamo il dovere di rispettarci.
Nessuno è perfetto, fino a quando non te ne innamori.
Niente al mondo è più dolce dell'amore, e dopo l'amore la cosa più dolce è l'odio.
Niente come Amore può dare all'uomo quei princìpi che valgono per vivere rettamente tutta la vita, non la nascita, non gli onori, non la ricchezza, niente di questo.
Niente di più comune dell’amore eterno, rari, rarissimi gli amori eterni.
Niente fa più invecchiare della fine di un grande amore.
Niente per una donna è più simile al paradiso di un figlio che le farà sognare l'amore per sempre.
Niente porta più infelicità che voler essere felici. Perché con la felicità è come in amore: se la si ricerca, fugge, se la si ignora, viene.
Niente puo essere amato o odiato se non è prima conosciuto.
Niente è più brutto di una parola d'amore pronunciata freddamente da una bocca annoiata.
No alla violenza, le mani usale per accarezzare, la bocca per parlare, voce del verbo amare.
Noi amiamo la vita non perché ci siamo abituati alla vita, bensì all'amore. Nell'amore è sempre un po' di demenza. Ma anche nella demenza è sempre un po' di ragione.
Noi amiamo perché è la sola vera avventura.
Noi guardiamo con speranza al momento in cui il potere dell'amore sostituirà l'amore del potere. Allora il nostro mondo conoscerà la gioia della pace.
Noi mettiamo l'infinito nell'amore. Errore che le donne non commettono.
Noi non abitiamo delle regioni. Noi non abitiamo nemmeno la terra. Il cuore di coloro che amiamo è la nostra vera casa.
Noi non amiamo mai nessuno: amiamo, soltanto, l'idea che abbiamo di qualcuno. Ciò che amiamo è un nostro concetto, vale a dire, amiamo noi stessi.
Noi non possiamo combattere per amore, come gli uomini. Noi dovremmo essere corteggiate, non siamo fatte per corteggiare.
Noi non siamo responsabili per il modo in cui siamo compresi, ma del modo in cui siamo amati.
Noi siamo circondati da gioia, felicità, amore. Ma la maggior parte della gente non ne ha la più pallida idea.
Noi siamo responsabili di tutto ciò che accade in questo momento. Siamo i guerrieri della luce e, con la forza del nostro amore e della nostra volontà, possiamo cambiare il nostro destino e il destino di tanta gente.
Noi uomini tentiamo di includere nei nostri ragionamenti l’ampiezza di tutte le esperienze, e saremmo ben felici di mettere nel nostro amore l’infinito stesso.
Noi vediamo il nostro io migliore negli occhi di coloro che ci amano. E c’è una bellezza che solo la brevità procura.
Noi vogliamo illuderci e diciamo che l'amore è la cosa fondamentale, la radice, mentre non è così.
Non ama colui al quale i difetti della persona amata non appaiono virtù.
Non ama veramente chi non ama costantemente.
Non amare per paura di soffrire è come non vivere per paura di morire.
Non amarsi è come sbagliare a chiudere il primo bottone della camicia. Tutti gli altri poi sono sbagliati di conseguenza.
Non amiamo mai nessuno. Amiamo solo l’idea che ci facciamo di qualcuno. È un concetto nostro quello che amiamo: insomma, amiamo noi stessi.
Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.
Non aver paura di mostrare affetto. Sii caldo e tenero, assennato e affezionato. Gli uomini sono aiutati più dalla simpatia che dal servizio. L’amore è più che il denaro, e una parola gentile darà più piacere di un regalo.
Non avere per tuo marito un amore che assomigli all'amicizia. Abbi per lui un'amicizia che assomigli all'amore: sarà molto più solido e duraturo.
Non avrei potuto essere più disperatamente cieca se fossi stata innamorata. Ma è stata la vanità, non l'amore, che mi ha perduta.
Non basta amare qualcuno. Bisogna amare con coraggio. Bisogna amare in modo tale che nulla, né ladri, né influenze esterne, né leggi umane o divine possano interferire con questo sentimento.
Non basta amare, bisogna sapere amare.
Non bisogna conoscersi per volersi bene.
Non c'era bisogno di sguardi, di parole, di gesti, di contatti: solamente il puro stare insieme.
Non c'è amore più grande e più efficace di quello che tu trovi espresso nell'amicizia.
Non c'è amore senza rinuncia, senza apertura del cuore. Non aspettare l'amore. Va incontro ad esso.
Non c'è amore sprecato.
Non c'è che la donna che amiamo che possa guarirci da lei stessa.
Non c'è che un amore nella vita di un uomo. La donna può amare più volte, quanto a lei, ma essa non ha che un amore da dare, ed è il primo.
Non c'è che un rimedio all'amore: la fuga.
Non c'è che una specie d'amore, ma in mille versioni diverse.
Non c'è cosa più bella al mondo che passare una sera con la donna amata, senza parlare, quasi completamente felici per la sola sensazione della sua presenza. Non chiediamo di più, perché mai due esseri si fondono in uno.
Non c'è erba che possa guarire l'amore.
Non c'è felicità nell'essere amati. Ognuno ama sé stesso; ma amare, ecco la felicità.
Non c'è nessun paese della terra in cui l'amore non abbia reso gli amanti poeti.
Non c'è nessuno che conosca il segreto del futuro. Quello che vi serve è del vino, dell'amore e del riposo a piacere.
Non c'è niente da fare In amore il pensare è niente, il sentire è tutto.
Non c'è nulla di impossibile per un vero amore.
Non c'è nulla di più divino in questa nostra vita che la prima consapevolezza dell'amore, il primo fluttuare delle sue ali dorate.
Non c'è ostacolo più grande alla felicità sentimentale della paura di non essere degni d'amore e di essere predestinati a soffrire.
Non c'è passione in cui l'egoismo regni così fortemente come nell'amore: si è sempre più disposti a sacrificare la tranquillità di chi si ama che a perdere la propria.
Non c'è perdita che ci tocchi così vivamente e per così poco tempo come quella di una donna amata.
Non c'è posto nell'amore per due anime. E quando si dice che due, amandosi, compongono un'anima sola, si vuol dire che una sola di queste due anime opera amorosamente, mentre l'altra si sta in dolce e grata inazione.
Non c'è rimedio al mistero dell'uomo che si ama e che diventa all’improvviso un estraneo proprio perché lo si ama e amandolo si perde il potere di ragionare, ci si scontra con un muro doloroso impossibile da abbattere.
Non c'è segno più grande di innata miseria dell'amore per la presa in giro.
Non c'è sentimento che valga, l'amore è un mestiere come un altro.
Non c'è successo umano piú grande dell’essere amabili.
Non c'è travestimento che possa alla lunga nascondere l'amore dov'è, né fingerlo dove non è.
Non c'è vera amicizia e nemmeno amore, dove c'è ostinazione.
Non c'è vero amore al quale non si accompagni l'amicizia, non c'è vera amicizia senza amore.
Non cambiare mai quando l'amore ha trovato la sua dimora.
Non cambiare mai quando l'amore ha trovato la sua dimora.
Non capirà mai nessuno quanto amore ci mettevo anche solo per guardarti negli occhi.
Non cedete mai al primo impulso dell'ira: cedete sempre al primo impulso dell'amore.
Non certo la necessità, bensì il caso è pieno di magia. Se l'amore deve essere indimenticabile, fin dal primo istante devono posarsi su di esso le coincidenze, come uccelli sulle spalle di Francesco d'Assisi.
Non chiedo ricchezze, né speranze, né amore, né un amico che mi comprenda; tutto quello che chiedo è il cielo sopra di me e una strada ai miei piedi.
Non ci può essere profonda delusione dove non c'è un amore profondo.
Non ci si innamora delle regolarità di un corpo, noi ci siamo innamorati dei difetti: la sua cicatrice per una caduta dal motorino, le mie scapole sporgenti, le sue orecchie a sventola, la mia voglia di caffellatte nell’interno coscia.
Non ci si può fare niente, le persone che amano si finisce sempre per amarle. È una legge della natura.
Non ci si uccide per amore di una donna. Ci si uccide perché un amore, qualunque amore, ci rivela nella nostra nudità, miseria, inermità, amore, disillusione, destino, morte.
Non ci sono solo le dichiarazioni dei redditi nella vita di coppia. Ci sono anche quelle d'amore, che per fortuna non hanno neanche bisogno del commercialista.
Non ci sono torti imperdonabili, se non quelli di chi non si ama più.
Non ci stanchiamo mai di veder nascere sorrisi sul viso di chi amiamo, sono sempre una conquista. Sembrano sempre nuovi e danno sicurezza. Ci rivelano che una persona sta bene con noi.
Non conosco che un solo dovere: quello di amare.
Non conviene a chi comanda che nei sudditi si ingenerino grandi modi di pensare né amicizie sicure, né comunanze, che soprattutto l'amore, tra le tante altre cose, è solito determinare.
Non credere a chi ti dice "ti amo", ma a chi ti guarda negli occhi e tace.
Non crediate di guidare il corso dell'amore, poiché l'amore, se vi trova degni, guiderà lui il vostro corso.
Non credo che l'amore sia una consolazione alla condizione umana, piuttosto che sia una parte della condizione umana. Qualche volta va bene, e a volte no, come la maggior parte delle cose della vita. Ma è sempre un'illusione. La persona amata non si rivela all'altezza delle attese, e quando l'amore sopravvive alla delusione diventa anche una gabbia.
Non datemi l'amore, non datemi il denaro, datemi la verità.
Non dimenticare mai che l’amore che provo per te è come il vento: non potrai mai vederlo, ma potrai sempre sentirlo. Ovunque sarai.
Non dimenticate mai che la forza più potente sulla terra è l'amore.
Non dovrebbe esistere che un unico bisogno assoluto: l'amore, la vita in comune con le persone amate.
Non esiste alcun nesso causale fra il comportamento delle persone e l’amore che si prova per loro. Questo amore del prossimo è come un ardore elementare che alimenta la vita. Il prossimo in sé ha ben poco a che farci.
Non esiste felicità paragonabile al primo sfiorarsi di due mani, quando una domanda "mi ami?" e l'altra risponde "si, ti amo".
Non esiste il tradito, il traditore, il giusto e l'empio, esiste l'amore finché dura e la città finché non crolla.
Non esiste l'amore, esistono i dettagli d’amore.
Non esiste l’amore con il lieto fine. O è lieto o ha fine.
Non esiste modo migliore di gestire la propria vita se non toccare la vita di un altro, con amore e un sorriso.
Non esiste movimento senza una differenza, non esiste innamoramento senza la trasgressione di una differenza.
Non esiste rimedio all'amore se non amare di più.
Non esiste uomo tanto codardo che l'amore non renda coraggioso e trasformi in un eroe.
Non esiste vizio in amore. La teoria platonica, aristocratica ed individualistica, insegna che l'amore non ha altro scopo che se stesso.
Non esistono formule, né metodi: solo amando noi impariamo ad amare.
Non essere amata è una sventura; ma non esserlo più è un affronto.
Non essere amati è un'occasione.
Non essere amati è una semplice sfortuna, la vera disgrazia è non amare.
Non essere amati è una sofferenza grande, però non la più grande. La più grande è non essere amati più.
Non essere nessuno e non amare nessuno è la stessa cosa.
Non fingere mai un amore che non senti realmente, perché non sta a noi comandare l'amore.
Non gli dirò quanto lo amo, e non perché sia attraente, ma perché è per me più di quanto lo sia io stessa.
Non guardare mai la bellezza esteriore di chi vuoi bene, guarda attentamente l'amore che esprime il suo cuore, illumina la stanza del tuo cuore incastrando per sempre l'amore eterno.
Non hai niente da perdere. Molta gente si rifiuta di amare proprio per questo: perché ha tanto futuro e tanto passato in gioco. Nel tuo caso, esiste solo il presente.
Non ho paura della morte ma ho paura dell'amore.
Non importa amare o odiare, fare il bene o fare il male, se ciò conduce inesorabilmente a commettere l’unico vero peccato, che è quello di distrarsi dal prossimo perché travolti dalla propria passione.
Non l'amore bensì l'egoismo è il vero stimolo per un coraggioso.
Non l'amore bisogna dipingere cieco, ma l'amor proprio.
Non l'amore è cieco, ma la gelosia.
Non lasciare che nessuno ti dica chi sei o chi dovresti essere. Ama chi vuoi amare. Credi come vuoi credere. Scegli la libertà come un diritto.
Non mancano dolcezze nell'amare qualcuno senza osare di dichiararglielo.
Non mangia che colombe l'amore, e ciò genera sangue caldo, e il sangue caldo genera caldi pensieri e i caldi pensieri generano calde azioni, e le calde azioni sono l'amore.
Non merita d'essere amato chi non abbia il coraggio di farsi odiare.
Non mi hanno mai insegnato la misericordia. L’amore è la mia sola virtù.
Non mi interessa essere felice. Preferisco vivere nell'innamoramento, anche se sono consapevole di quanto possa essere pericoloso, poiché si ignora sempre ciò a cui si va incontro.
Non mi ricordo più, ma sono sicuro di avere amato una donna indimenticabile.
Non mi spaventa niente, tranne combattere con l'amore.
Non ogni amore è bello e meritevole di essere lodato, ma soltanto quello che spinge ad amare bene.
Non parlare mai di pace e di amore: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso.
Non peccano affatto coloro che peccano per amore.
Non pensate che il cioccolato sia un sostituto dell'amore. L'amore è un sostituto del cioccolato.
Non pensate di dirigere l'amore perché se vi trova degni di lui è lui che vi conduce.
Non piangere per un uomo che ti ha lasciato, il prossimo potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.
Non piangere su un amore finito. Piangi, invece, su un amore dimenticato perché solo allora sarà veramente finito.
Non possiamo amare qualcuno per davvero se non ci abbiamo mai riso assieme.
Non possiamo sempre aspettare con pazienza. È come in amore. Ci innamoriamo di una persona e subito il nostro tempo accelera, l’abbiamo lasciata un momento fa e subito vorremmo rivederla, le ore lontano da lei sembrano lunghissime. Allora corriamo, scavalchiamo ostacoli e barriere, solo per raggiungerla un minuto prima.
Non posso fare a meno di pensare che nell’amore ci sia qualcosa di essenzialmente sbagliato. Tra amici si litiga o ci si perde di vista, e anche tra parenti stretti, ma non c’è questo spasimo, questo pathos, questa fatalità che sta attaccata all’amore. L’amicizia non ha mai l’aspetto della condanna. Perché dunque l’amore è così misteriosamente esclusivo? Si possono avere mille amici, ma si deve amare una sola persona.
Non posso fissare il mio amore, non posso amare una cosa sola o una sola donna, ma devo amare in generale la vita e l’amore.
Non posso vivere né con te né senza di te.
Non potendo sopprimere l'amore, la Chiesa ha voluto almeno disinfettarlo, e ha decretato il matrimonio.
Non presumere che il denaro, una casa, e le comodità per i figli siano abbastanza per dimostrare il tuo amore.
Non provare pietà per i morti. Prova pietà per i vivi e soprattutto per coloro che vivono senza amore.
Non puoi dare una scadenza a un uomo che sta per fare una dichiarazione d'amore. È una cosa che non si può improvvisare, bisogna aspettare, attendere il momento adatto.
Non puoi far nulla perché qualcuno ti ami, tutto ciò che puoi fare è essere una persona amabile. Il resto... dipende dagli altri.
Non puoi, per amore di una persona, mutare la sostanza dei principi e dell'integrità morale, come non puoi cercare di convincerti, o di convincere me, che l'egoismo è prudenza, e l'incoscienza del pericolo una garanzia di felicità.
Non può amarti colui che non è geloso della tua bellezza.
Non sapevo come adorare fino a quando non ho saputo come amare.
Non si ama finché non si soffre.
Non si ama mai così tanto come quando ci è impossibile amare.
Non si ama mai una persona, ma soltanto certe qualità.
Non si ama nessuno quando si è innamorati.
Non si ama perché si vuole essere amati. Si ama perché si ama. Cammin facendo, si vorrebbe essere ripagati.
Non si ama più quando i sacrifici costano; si ama poco quando ci si accorge di farne.
Non si ama veramente che una sola volta, la prima. Gli amori che seguono sono meno involontari.
Non si amano che le donne che ci rendono orgogliosi.
Non si cade tra le braccia della persona amata: beato chi ci sale.
Non si dovrebbe mai andare a letto con qualcuno che si ama, perché altrimenti si rovina tutto.
Non si giudica chi si ama.
Non si impara l'amore. Esiste.
Non si nasce mostri. È come con l’amore: ci vuole la persona giusta.
Non si perdono mai coloro che amiamo, perché possiamo amarli in colui che non si può perdere.
Non si può amare ciò che non si conosce.
Non si può amare in un altro ciò che si cerca di nascondere in se stessi.
Non si può amare senza dare.
Non si può amare una persona così senza temerla. Forse nemmeno senza odiarla un po'.
Non si può imparare ad amare, credo sarebbe come chiedere: "hai imparato a vivere?
Non si può pensare bene, né amare bene, né dormire bene se non si è pranzato bene.
Non si scherza con l'amore.
Non si vuole piacere al mondo ma essere amati da chi si ama, tanto amati da riconoscersi veri, esistenti, reali.
Non si è fatti per stare a soffrire, andarsene se è ora di finire, affidarsi alla vita senza più timore, amare con chi sei o dare a chi ti dà e non desiderare sempre e solo quello che se ne va.
Non si è mai gelosi per odio ma sempre e solo per amore, per un amore forte e importante.
Non si è padroni di amare sempre più di quanto lo si sia stati di non amare.
Non siamo chi desidereremmo essere. Siamo ciò che la società richiede, gli individui che i nostri genitori hanno deciso che fossimo. Ci adoperiamo per non deludere nessuno, abbiamo un immenso bisogno di essere amati. E, di conseguenza, soffochiamo la parte migliore di noi.
Non siamo del tutto vivi finché non siamo amati.
Non siamo mai così indifesi verso la sofferenza, come nel momento in cui amiamo.
Non smettere di cercare ciò che ami o finiresti per amare ciò che trovi.
Non so cosa significhi amare la gente a metà, non è nella mia natura. I miei affetti sono sempre eccessivi.
Non so dove vada la mia strada, ma cammino meglio quando la mia mano stringe la tua.
Non so se sono stata donna, non so se sono stata spirito. Son stata amore.
Non sono le grandi cose che ci spediscono al manicomio, non è la perdita di un amore, ma il laccio della scarpa che si rompe quando abbiamo fretta.
Non sono uno di quelli che non credono all'amore a prima vista, ma preferisco sempre dare una seconda occhiata.
Non strisciare davanti a un uomo per amore, gli piace che tu corra per i suoi soldi.
Non t'ama chi amor ti dice ma t'ama chi guarda e tace.
Non ti amo più, ma ti adoro sempre. Non voglio più saperne di te, ma non posso fare a meno di te.
Non ti astenere. La vita e l'amore, si offrono a noi, la notte e il giorno, pongono la loro condizione. Accogliamo i loro doni, non chiediamo più.
Non ti chiedo di amarmi sempre così ma ti chiedo di ricordartelo. Da qualche parte dentro di me ci sarà sempre la persona che sono stasera.
Non trattenere la rabbia, il male o il dolore. Essi rubano la tua energia e ti impediscono di amare.
Non v'è amore se non a prima vista.
Non v'è mascheramento che possa a lungo nascondere l'amore, dov'è, né fingerlo, dove non è.
Non v'è nulla al mondo dolce come l'amore; e dopo l'amore, la cosa più dolce è l'odio.
Non v'è punizione più severa di quella sofferta dalla donna che si trova imprigionata tra un uomo di cui è innamorata e un altro che l’ama.
Non vi ricordate più che l'amore è, come la medicina, soltanto l'arte di aiutare la natura?
Non vi è che l'ultimo amore di una donna capace di soddisfare il primo di un uomo.
Non vi è nulla di più crudele, di più cattivo, che un uomo che non ama più o che crede di non amare più.
Non vi è nulla in cielo e sulla terra che l'amore non sia capace di dare.
Non vi è un solo raccolto per il cuore: Il seme dell`amore deve essere riseminato senza posa.
Non voglio quel tipo di persona che mi porta un ombrello in una giornata piovosa, desidero un uomo che rimanga con me sotto la pioggia pur sapendo di bagnarsi.
Non è affatto ridicolo dire a chi si ama: "Io ti invento come sei".
Non è apprezzabile chi è troppo facile all'amicizia né chi troppo vi esita; per amore dell'amicizia bisogna anche rischiare il proprio amore.
Non è che l’amore è cieco, è che ci vede più di quanto dovrebbe.
Non è facile badare alla convenienza quando si è innamorati.
Non è il lavoro che uccide le persone; è la preoccupazione. Il lavoro è salutare, difficilmente potrai caricare un uomo più di quanto possa sopportare. Ma la preoccupazione è ruggine sulla lama. Non è il movimento che distrugge i macchinari, ma l’attrito. La paura secerne degli acidi; ma l’amore e la fiducia sono succhi gradevoli.
Non è incredibile come quando ti innamori di una donna ti sembra che lei viva d'aria, senza peso e senza fatica, senza nemmeno bisogno di mangiare, alimentata solo dalle sue qualità sorprendenti?
Non è l'amore che bisognava dipingere cieco, ma I'amor proprio.
Non è l'amore che fa soffrire, ma la sua assenza.
Non è l'uomo che è unico in se stesso. È nel momento in cui comincia ad amare che lo diviene. Forse la creazione umana è imperfetta, ma non c’è nulla di più perfetto nell’universo di due esseri che si amano.
Non è la persona più bella del mondo, ma è quella che fa il mio mondo più bello.
Non è mai troppo tardi per imparare ad amare. Ma è uno sforzo che spaventa.
Non è più morale la libera unione di due amanti che si amano, che l'unione legittima di due esseri senza amore?
Non è possibile che lo spirito che pensa non sia stato pensato, che il cuore che ama non sia stato amato.
Non è sapere in quale città o angolo di mondo si trova l’altro, ma dove si colloca nell’amore che ci lega a lui.
Non è sempre amore ciò che sembra esserlo.
Non è sempre così quando si ama troppo? Inventiamo delle parti per coloro che ci stanno accanto ed esigiamo che le rispettino e ci sentiamo morire se si rifiutano di farlo.
Non è sensato amare sempre, amare a lungo, è follia pura.
Non è un elevato grado di intelligenza, e nemmeno l'immaginazione, e nemmeno le due cose assieme che creano un genio. Amore, amore, amore, quella è l'anima del genio.
Non è vero che l'amore è cieco; è solo presbite: più ci si allontana, più si vede chiaro.
Non è vero che quando sei innamorato il mondo ti sembra più bello. È solo che lo tratti dall'alto in basso. Guardi la gente che passa e pensi: Poveracci, vedi come vanno avanti e indietro nelle loro scialbe vite. Vedi come s'affannano, lavorano, s'imbottigliano nel traffico, si mettono in coda alla cassa?. In altre parole, quando t'innamori diventi un qualunquista di merda.
Nonviolenza e viltà sono termini in contraddizione. La nonviolenza è la più grande virtù, la viltà il più grande vizio. La nonviolenza scaturisce dall'amore, la viltà dall'odio. La nonviolenza subisce sempre, la viltà infligge sempre la sofferenza.
Nostalgia è semplicemente amore che non siamo riusciti a dare al momento giusto.
Nulla di quanto si fa a letto è immorale se contribuisce a perpetuare l’amore.
Nulla rende così amabili come il credersi amabili.
Nulla riesce altrettanto perfetto, quanto ciò che è organizzato dalla logica dorata dell'amore.
Nulla toglie il sapore dal burro di arachidi come un amore non corrisposto.
Nulla è difficile per chi ama.
Nulla è meno eloquente dell'amore vero.
Nulla è più ingannevole del credere di essere amati.
Nulla... porta all'amore. È l'amore che si butta sul tuo cammino. E poi o lo blocca per sempre o, se lo abbandona, lo manda in sfacelo.
Né amare né odiare: questa è la metà di ogni saggezza. Nulla dire e nulla credere è l'altra metà. Certo però si volgeranno volentieri le spalle a un mondo che rende necessarie norme come questa.
Né il genio, né la fama, né l'amore mostrano la grandezza dell'anima. Solo la gentilezza può farlo.
O sei innamorato, o non lo sei. È come la morte... o sei morto, o non lo sei: non è che uno è troppo morto! Non c'è troppo amore, l'amore è lì, non si può andare oltre un certo limite e quando ci arrivi, a questo limite, è per l'eternità.
O si ama colei che si vuol per moglie o la moglie propria o la moglie d'altri. È destino comune degli uomini far la parte dei mariti.
Occorre la solitudine per fruire del proprio cuore e per amare, ma bisogna avere relazioni in società per riuscire.
Occorre somigliarsi un po' per comprendersi, ma occorre essere un po' differenti per amarsi.
Occorre un grande amore, capace di ispirare e sostenere questo sforzo continuo verso la verità, questa generosità assoluta e questo profondo spogliamento che implica la genesi di ogni opera d'arte. Ma l'amore non è forse all'origine di tutta la creazione?
Odi più profondamente proprio le persone che un tempo hai amato.
Odierò, se mi sarà possibile, altrimenti amerò mio malgrado.
Odio e amore si scoprono simili e nella tempesta della passione tendono a capovolgersi, a mutarsi l’uno nell’altro.
Oggi si ha l'aria di considerare la vita come una speculazione, ma essa non è una speculazione: è un sacramento, il suo ideale è l'amore, la sua purificazione il sacrificio.
Oggigiorno ogni uomo, la cui statura morale e il cui valore intellettuale non siano di un pigmeo o di una persona rozza, ama, quando ama, di un amore romantico.
Ogni amore custodisce almeno un segreto e solo alcuni non ne hanno timore: gli adolescenti, gli anziani e i disperati. Per tutti gli altri, la vita mette sempre trappole in cui è possibile cadere, l’importante è che nessuno ti veda.
Ogni amore fa sempre una brutta fine, tanto più brutta quanto più divino, più alato era il suo principio.
Ogni amore ha bisogno di qualcuno che lo veda e riconosca, che lo avvalori, altrimenti rischia di essere scambiato per un malinteso.
Ogni amore ha la sua tragicità, ma questo non é un buon motivo per non amare più.
Ogni amore mira alla tragedia.
Ogni amore procede dal vedere: l'amore intelligibile dal vedere intelligibilmente; il sensibile dal vedere sensibilmente.
Ogni amore rende felice, persino quello infelice.
Ogni amore è bello, e solo l'amore è bello. Perché è la sola cosa "in se stessa vera" sulla terra. L'amore esclude la menzogna: il primo "io ho mentito" significa "io non amo più", "io amo di meno". Spegnendosi l'amore, scompare la verità. Perciò "essere nella verità sulla terra" significa amare senza tregua di un amore veritiero.
Ogni amore è incestuoso, vuole essere amato da ciò che lui ama.
Ogni amore è l'amore di prima in un vestito meno attraente.
Ogni bambino nasce con un certo senso dell'amore, ma dipende dai genitori, dagli amici, salvare o condannare questo amore.
Ogni battito del mio cuore è un "ti amo" che vorrebbe ti dicessi.
Ogni cosa rappresenta una minaccia per il giovane: l’amore, le idee, la perdita della famiglia, l’ingresso tra i grandi. È duro apprendere la propria parte nel mondo.
Ogni epoca ha il proprio sentimentalismo, il suo modo di esagerare certi strati della sensibilità. Il sentimentalismo d'oggi è egoista e disamorato; amplifica non i sentimenti d'amore ma il sentimento del proprio io.
Ogni fenomeno che concerne l'universo umano la crescita, l'amore, la creatività si deve confrontare col suo lato oscuro, con la sua morte, per scoprire che, forse, ciò che ci limita e ci tradisce è anche ciò che ci determina e ci svela.
Ogni grande amore porta con sé il crudele pensiero di uccidere l’oggetto dell’amore, perché sia sottratto una volta per tutte al sacrilego gioco del mutamento: giacché di fronte al mutamento l’amore inorridisce più che di fronte alla distruzione.
Ogni grande amore è destinato a perdere col tempo ciò che nel nascere gli infondeva quel non so che di magico e di misterioso: la novità.
Ogni innamoramento comporta il trionfo della speranza sull’autoconoscenza. Ci innamoriamo sperando di non trovare nell’altro ciò che sappiamo essere in noi stessi: tutta la codardia, la debolezza, la pigrizia, la disonestà, il compromesso e la stupidità bruta.
Ogni oggetto amato è il centro di un paradiso.
Ogni onda del mare ha una luce differente, proprio come la bellezza di chi amiamo.
Ogni passione amorosa è imperfetta se non la illumina lo sguardo ilare, acuto e penetrante della conoscenza.
Ogni ragionamento che facciamo sull’amore lo allontana, lo disintegra, lo annienta.
Ogni storia d'amore è potenzialmente anche storia di sofferenza. Se non subito, in un secondo tempo. Se non per l’uno, per l’altro. Per tutti e due, qualche volta.
Ogni storia d'amore è una storia di fantasmi.
Ogni uomo ama due donne: l'una creata dalla sua immaginazione, l'altra deve ancora nascere.
Ogni uomo della vita mia era il verso di una poesia perduto, straziato, raccolto, abbracciato. Ogni amore della vita mia e cielo e voragine e terra che Maggio per vivere ancora.
Ogni uomo sente per istinto che tutti i bei sentimenti nel mondo pesano meno che una singola azione d'amore.
Ogni uomo, in quanto alle donne, ne ha una che più delle altre ricorda, e ama, quando le ore di solitudine richiamano il passato.
Ogni volta che ho amato qualcosa con un trasporto speciale, l'ho messo sotto chiave, nel baule delle cose migliori. E a forza di tenere nascosti i miei tesori, mi sono persino dimenticata di possederli.
Ogni volta che si ama, è l'unica volta in cui si è mai amato. La differenza dell'oggetto non altera l'unicità della passione: semplicemente, la intensifica.
Ognuno di noi accetta l’amore che pensa di meritare.
Ognuno di noi perdona in proporzione alla capacità di amare.
Ognuno di noi s’innamora spontaneamente, ma sono ben poche le persone dal cuore tanto generoso da amare senza essere incoraggiate. In nove casi su dieci, a una donna conviene mostrare ancora più affetto di quello che prova.
Ognuno porta in fondo a sé stesso come un piccolo cimitero di coloro che ha amato.
Oh infami battaglie d'amore, dove il codardo è valoroso, poiché il vinto resta a guardar fuggire quello che vince.
Oh rosa! Rosa senza spine, il nostro amore non avrà mai fine.
Oh, che fatica mi costa amarti come ti amo! Per il tuo amore duole l'aria, il cuore e il cappello.
Ormai non l'amo più, è vero, ma forse l'amo ancora. È così breve l'amore e così lungo l'oblio.
Ovunque s'impara soltanto da chi si ama.
Ovviamente è possibile amare un essere umano, se non lo si conosce abbastanza bene.
Padre e figlio, madre e bambino, fratello e sorella sono uniti dal cuore; gli innamorati sono uniti dall’anima.
Paradossalmente, la capacità di stare soli è la condizione prima per la capacità d'amare.
Paragonare, in amore, equivale già a non amare più.
Parla piano, se parli d'amore.
Parlano poco per essere amici, troppo per essere innamorati.
Parlare d'amore è solo fare dei pettegolezzi intorno a un mistero.
Passare attraverso la vita senza amore è come andare in battaglia senza musica, come viaggiare senza un libro, come andare per mare senza una stella che ci guida.
Paura d'amare. Credo sia restare soli per paura di rimanere soli.
Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.
Pensa più un innamorato a raggiungere la sua amante che non il marito a sorvegliarla.
Pensare con il cuore ti costringe ad agire con amore. E ogni cosa da amare facendolo con la testa, ti costringe ad amare nel modo giusto.
Pensavo davvero che l'amore ci avrebbe salvati tutti.
Penso che, per quanto grande, un certo tipo di amore non sia destinato a durare per sempre.
Per amare davvero qualcuno, oltre ad amare se stessi in modo sano, ci si dovrebbe conoscere abbastanza nel profondo.
Per amare gli altri dobbiamo necessariamente amare noi stessi.
Per amare meglio gli altri bisogna coltivare la propria vocazione.
Per amarsi a lungo bisogna conoscersi poco.
Per amore le donne diventano veramente tali, quali esse vivono nell’immaginazione degli uomini da cui sono amate.
Per amore non c'è ostacolo di pietra, e ciò che amore può fare, amore tenta.
Per amore si può morire. Specialmente nei brutti film e nei cattivi romanzi.
Per amore venne in furore e matto, d'uom che sì saggio era stimato prima.
Per chi ama veramente e per chi crede di amare, chi si ama non può cambiare.
Per conservare a lungo l'amore del proprio amante è indispensabile che la speranza e il timore siano sempre presenti.
Per crescere è indispensabile sentire di appartenere a qualcosa e a qualcuno: un amore, un’ideologia, una bandiera, una fede, un amico, un maestro, un mito.
Per dimagrire, l'anima ha bisogno soprattutto di desiderare. Il desiderio, in qualsiasi modo espresso, è il più grande antidoto all’obesità: un nuovo lavoro, nuovi interessi, un nuovo amore o una vecchia passione che si riaccende.
Per disgustare un cuore dall'amore non v'è peggior metodo che screditargliene le dolcezze e promettergli maggiori felicità nella pratica delle virtù.
Per due amanti, amarsi dello stesso amore è la prima gioia, la seconda è cessare di amarsi nello stesso tempo.
Per essere felice, occorre una cosa sola: amare, e amare con sacrificio di sé, amare tutti e tutto, stendere in tutte le direzioni la tela di ragno dell'amore: chi ci capita dentro, quello va preso.
Per favore, un po' meno d'amore e un po' più di dignità.
Per guarire da ogni nostalgia amorosa non c'è che sperimentare d'essere amato o voluto o bramato o quello che vuoi, da una persona che ci dia ai nervi.
Per guarire non basta certo cambiare partner perché a quel punto sembra impossibile poter amare ancora.