Passione

Aforismi

Possesso

Abbiamo paura di perdere soltanto ciò che possediamo, sia esso la nostra vita o i nostri poderi. Ma la paura passa quando ci rendiamo conto che la nostra storia e la storia del mondo sono state scritte dalla stessa Mano.
Al pari del buddhismo, il socialismo è stato un movimento di massa "religioso", il quale, pur parlando in termini secolari e atei, mirava alla liberazione dell'umanità dall'egoismo e dalla brama di possesso.
Alcuni possono disprezzare qualsiasi bene, a patto che non lo possiedano; altri invece solo se ce l'hanno.
Avere non significa possedere. Si può avere persino qualcosa che non si desidera.
Beata è quella possessione, che vist’è da l’occhio del padrone.
Beati coloro che possiedono.
C'è un solo modo per possedere tutto: non desiderare niente.
Che temerarietà, che imprudenza costringere una nuova creatura a vivere e non possedere nulla, proprio nulla per rendere la vita felice.
Chi cerca di possedere un fiore, vede la sua bellezza appassire, ma chi lo ammira in un campo, lo porterà sempre con sé. Perché il fiore si fonderà con il pomeriggio, con il tramonto, con l'odore di terra bagnata e con le nuvole all'orizzonte.
Chi non possiede non deve temere di perdere.
Chi più possiede, più debbe temere di non perdere.
Chi possiede grandi ricchezze è spesso sommerso dalle preoccupazioni e non desidera altro che aumentare ulteriormente il proprio patrimonio, divenendo così schiavo del denaro. Denaro che, sebbene sia utile e necessario, non è fonte di felicità.
Chi può possedere in ispirito il mondo non si cura di possedere materialmente una minima parte di esso.
Chi vive contento di niente possiede ogni cosa.
Chi vuole troppo è un pazzo, perché un uomo non può possedere piú di quello che il suo cuore riesce ad amare.
Chi, per rimanere padrone di ciò che possiede, deve contare sulla mancanza di volontà di altri, è una cosa fatta da questi altri, così come il padrone è una cosa fatta dal servo. Se venisse meno la sottomissione, il padrone cesserebbe di essere tale.
Ciò che fa degradare una cosa grande che abbiamo incominciato è il possesso di essa, il possederla.
Ciò che non si capisce non si possiede.
Ciò che non si possiede né si conosce, non si può dare né insegnare ad altri.
Ciò che possiedi di buono, ascrivilo agli dèi, non a te.
Colui che più possiede, è colui che più ha paura di perdere.
Colui che poco possiede è tanto meno posseduto.
Di ciò che possediamo niente è necessario.
Di ogni persona, possediamo soltanto quello che riusciamo a cambiare in lei.
Di tutto ci stanchiamo nella vita: le ricchezze affaticano quei che le possiede; l'ambizione soddisfatta non lascia che rimorsi; le dolcezze dell'amore, a lung'andare, non son più dolcezze.
Dipingere una donna è possederla.
Esiste un solo potere reale che valga la pena di possedere e non è il potere di prendere, ma quello che ti rende capace di accettare.
Essere giovani è non possedere se stessi.
Falso è il vanto di chi pretende di possedere, all'infuori della ragione, un altro spirito che gli dia la certezza della verità.
Felice quella famiglia che, senza possedere grandi ricchezze, tuttavia non soffre la povertà.
Gli scrittori e i politici sono naturalmente rivali. Entrambi i gruppi cercano di rendere il mondo a loro immagine; combattono per il possesso dello stesso territorio.
I felici sono felici per il possesso della giustizia e della temperanza e gli infelici, infelici per il possesso della cattiveria.
Il bene più grande della vita non sta in ciò che si possiede, ma nell'amore delle persone che ci stanno vicine.
Il comunismo non funziona perché le persone amano possedere le cose.
Il denaro non ha ancora mai reso un uomo felice, e né lo farà mai. Non c'è nulla nella sua natura che possa produrre felicità. Più un uomo ne possiede, più ne desidera. Invece di riempire un vuoto, ne crea uno.
Il desiderio di una cosa è abbastanza imbarazzante, ma il suo possesso è intollerabile.
Il desiderio fa fiorire ogni cosa; il possesso rende tutto logoro e sbiadito.
Il desiderio svanisce se possedete. Non dovete possedere nulla.
Il fanatico è convinto di possedere la verità, e questo gli dà la forza di imporla, in genere usando la violenza. Ciò comporta l'eclissi dell'intelligenza, il trionfo della passione sulla ragione.
Il fatto di essere ricchi sta, in generale, più nell'usare che nel possedere: e in effetti la ricchezza è far agire i beni e usarli.
Il nostro grande errore è di cercare di ottenere da ciascuna particolare persona le virtù che non ha, e di trascurare di coltivare quelle che possiede.
Il possesso completo è provato solo dal dare. Tutto ciò che sei incapace di dare ti possiede.
Il possesso del denaro costa peggior fatica del guadagnarlo. Il denaro non ha mai fatto ricco nessuno.
Il possesso della conoscenza non uccide il senso di meraviglia e mistero. C'è sempre più mistero.
Il possesso disperde l'attrazione.
Il possesso materiale genera paura.
Il potere non è solo quello che possiedi realmente, ma quello che i nemici pensano tu abbia.
Il rispetto di se stessi è una questione di riconoscere che ogni cosa degna di essere posseduta ha un prezzo.
Il segreto del successo non sta nel possedere, ma nel controllare tutto.
Il segreto della felicità non è nel possesso delle cose, ma nel godimento che se ne trae.
Il successo materiale può risultare nell'accumulo di possedimenti; ma solo il successo spirituale ti consentirà di goderteli.
Il tempo è la nostra condanna. Trasforma le migliori idee in freddi princìpi, i sentimenti più alti si raffreddano, l’amore che ci ha animato diventa possesso.
Il vero esibizionismo consiste nel mostrare ciò che non si possiede.
In televisione vedi solo persone che possiedono cose e non persone che se le guadagnano.
In verità, colui che poco possiede è tanto meno posseduto.
Io ho tutto, e tuttavia non ho nulla, e sebbene io non possiedo nulla, ancora di nulla sono in desiderio.
Io mi sono sentita ferita quando ho perso gli uomini dei quali mi ero innamorata. Oggi sono convinta che non si perde nessuno, visto che non si possiede nessuno.
L'amicizia si fonda dunque sulla somiglianza, ma si manifesta nella diversità, nelle contraddizioni, nelle differenze. Nell’amicizia l’uomo cerca egoisticamente ciò che gli manca. E nell’amicizia tende a donare munificamente ciò che possiede.
L'amore non è possesso, perché il possesso non tende al bene dell'altro, né alla lealtà verso l'altro, ma solo al mantenimento della relazione, che, lungi dal garantire la felicità, che è sempre nella ricerca e nella conoscenza di sé, la sacrifica in cambio di sicurezza.
L'aspirazione a possedere materialmente una cosa o una persona, nasconde, con qualche approssimazione, il nostro intento di liberarci di essa, di passare a altro.
L'avaro ha altrettanto bisogno di ciò che possiede che di quello che non possiede.
L'avidità fa sognare di possedere ciò che desidera non ciò che è corretto.
L'offesa è nell’atto del possesso. Siamo troppo piccoli nel corpo e troppo meschini di mente per possedere un’altra persona senza soccombere all’orgoglio.
L'uomo che possiede una cosa poi ne vorrà due e poi tre e poi tutte le cose che ci sono sulla terra. E avrà in cambio solo la sua condanna, perché nessuno può possedere tutto il mondo.
L'uomo crede di possedere la donna quando la possiede sessualmente, ma mai la possiede meno di allora.
L'uomo nasce ricco di tutto, crescendo s'impoverisce, e giunto alla vecchiezza si trova quasi senza nulla. Ma siccome nessuna cosa si possiede realmente, così nulla si può perdere.
L'uomo, quanto più possiede, tanto meno si possiede.
L'uso delle ricchezze è migliore del loro possesso.
La felicità consiste non nell'avere, ma nell'essere, non nel possedere, ma nel godere. È la calda scintilla di un cuore in pace con se stesso.
La felicità non viene dal possedere un gran numero di cose, ma deriva dall’orgoglio del lavoro che si fa.
La felicità si trova nell'agire, non soltanto nel possedere.
La passione acquista il suo slancio, la sua frenesia dallo sforzo di voler possedere quel che non si può possedere nella realtà, perché nasce da un’illusione, perché guadagna impeto da una segreta consapevolezza della sua irrealizzabilità.
La preghiera di fede, quando pronunciata con vera fede, diventa una affermazione di possesso.
La proprietà nobilita il possesso come il matrimonio il godimento fisico.
La proprietà è una trappola; ciò che crediamo possedere, in realtà ci possiede.
La ricerca della verità è più preziosa del suo possesso.
La sete di possedere è causa di ogni male: fu per essa che accaddero tutti i fatti che il mondo chiama poco puliti.
La sola cosa che si possiede è l'amore che si dà.
Le persone non sono mai soddisfatte. Se hanno poco, vogliono molto. Se posseggono molto, desiderano ancora di più. Se hanno in sorte ancora di più, pretendono di essere felici con poco, tuttavia non sono capaci di fare un solo sforzo per realizzare questa aspirazione.
Le soddisfazioni della ricchezza non risiedono nel semplice possesso o nelle spese folli, ma nell'usarla in modo saggio.
Libera è ancora per le grandi anime una libera vita. In verità, chi poco possiede, tanto meno è posseduto: sia lodata la piccola povertà!
Nella vita bisogna essere sempre come su questa nave: dei passeggeri. Non bisogna possedere nulla!
Nessuna cosa è bella da possedere se non si hanno amici con cui condividerla.
Nessuno che valga la pena avere si lascia possedere facilmente.
Niente può danneggiare un uomo, salvo se stesso. Niente può essere rubato all'uomo. Ciò che realmente l'uomo possiede è ciò che è in lui. Ciò che ne è al di fuori è cosa senza importanza.
Noi dobbiamo sapere che cosa siamo, prima di poter conoscere ciò che intrinsecamente possediamo.
Noi siamo cercatori di verità ma non siamo suoi possessori.
Non desiderando nulla, si possiede tutto.
Non dobbiamo possedere nulla che procuri un grande guadagno a chi voglia sottrarcelo.
Non dà gioia il possesso di nessun bene, se non puoi dividerlo con altri.
Non fa ricco l'uomo il molto possedere ma il poco desiderare.
Non farti mai un elenco delle cose che ti mancano. Conta invece le cose buone che hai. Pensa a tutto ciò che possiedi o che ti piace fare, fino al minimo particolare, e allora vedrai che, tutto sommato, la vita è stata buona con te.
Non lo dimenticare: possiede di più chi ha meno bisogni. Non crearti esigenze.
Non possedere qualcosa che si desidera è una parte essenziale della felicità.
Non puoi parlare di ciò che non conosci. Non puoi condividere quello che non senti. Non puoi trasferire quello che non hai. E non puoi dare quello che non possiedi. Per dare e per condividere, e perché sia efficace, devi prima possederlo. La buona comunicazione comincia con una buona preparazione.
Non rovinare ciò che hai col desiderare ciò che non possiedi; ma ricorda invece che ciò che ora hai era una volta tra le cose di cui solo potevi sperare.
Non si gode a possedere qualcosa senza compagnia.
Non si possiede ciò che non si comprende.
Non si soffre, in effetti, per la mancanza di questi beni, ma per il pensiero della loro mancanza. Chi ha il possesso di sé non ha perso niente: ma quanti hanno la fortuna di possedere se stessi?
Non vale nulla possedere una cosa senza goderla.
Non è il possesso, ma la ricerca della verità che rende tale l'uomo di scienza.
Non è possibile rendersi padroni delle cose possedendole tutte: bisogna rendersene padroni disprezzandole tutte.
Non è povero quello a cui basta ciò che possiede.
Non è quanto si possiede, ma quanto si assapora a fare la felicità.
Non è ricco colui che possiede molto, ma colui che dona molto.
Ogni possesso incrementato ci carica di nuova stanchezza.
Ogni uomo può dire quante oche o quante pecore possiede, ma non quanti amici.
Per amare la cultura occorre una forte vitalità. Perché la cultura in senso specifico o, meglio, classista è un possesso: e niente necessita di una più accanita e matta energia che il desiderio di possesso.
Perde l'onore solamente chi non lo possiede.
Più del presente contava il passato, più del possesso il ricordarsene. Di fronte alla memoria, ogni possesso non può apparire che delusivo, banale, insufficiente.
Possedere in esclusiva una donna è tanto ingiusto quanto possedere degli schiavi.
Possedere non sempre significa capire, accettare e sapere. Spesso è colui che meno ha a capire maggiormente l'importanza e il reale peso di ciò che possiede.
Possedere significa essere posseduto e dunque perdersi.
Possedere vuol dire dipendere da qualcosa e da qualcuno.
Possediamo soltanto ciò che sappiamo di dover perdere, ciò che desideriamo perdere.
Possiede tutte le virtù che detesto e nessuno dei vizi che adoro.
Possiedi solo ciò che puoi portare con te; conosci le lingue, conosci i paesi, conosci la gente. Lascia che la tua memoria sia la tua sacca da viaggio.
Povero è colui che soffre perché non possiede ciò che desidera e ne sente la mancanza.
Procurate, mentre siete giovani, di acquistare della sapienza; sarà questa l'unica vostra consolazione nella vecchiaia: voi non potete fare un migliore acquisto e questa è l'unica cosa il cui possesso sia certo, e che nessuno potrà rapirvi.
Quando entra in gioco il possesso delle cose terrene, è difficile che gli uomini ragionino secondo giustizia.
Quando l'amore si trasforma in un rapporto di dipendenza, sorge inevitabilmente una polarizzazione e l’equilibrio s’infrange. L’amore incondizionato è un amore senza il diritto di possesso, è ammirazione senza venerazione.
Quando l'appartenersi di una donna e di un uomo diventa possesso, allora si può essere perduti, perché si perde solo ciò che si possiede.
Quando si ha qualcosa da perdere si comincia ad avere paura. Ma la felicità è questo: conoscere il valore di quello che possediamo.
Quasi tutti coloro che possiedono la ricchezza non la meritano e non sanno che cosa farne. Ma non durerà a lungo.
Ricco non è colui che possiede, ma colui che dà, colui che è capace di dare.
Rifiutate di accedere a una carriera solo perché vi assicura una pensione. La migliore pensione è il possesso di un cervello in piena attività che vi permetta di continuare a pensare 'usque ad finem', 'fino alla fine'.
Riflettere sulla propria vita, è prenderne possesso.
Saper amministrare le cose equivale al possederle.
Se cominci a promettere quanto ancora non possiedi, finirai per perdere la voglia di ottenerlo.
Se credi in un ideale, non sei tu a possederlo, è lui che ti possiede.
Se possiedi le parole, possiedi le cose.
Se si possiede una cosa con sicurezza non si ha mai bisogno di adoperarla.
Se vuoi possedere non devi pretendere.
Se vuoi qualcosa, prima ottienila nella mente. Immagina di possederla già. Visualizza te stesso mentre la ottieni. Rendi quest’immagine più che reale e sii grato!
Si ama solo ciò che non si possiede del tutto.
Siamo posseduti da ciò che possediamo.
Tutto il percorso degli artisti moderni è in questa volontà di afferrare, di possedere qualcosa che sfugge continuamente.
Tutto quello che non si è capaci di dare alla fine ci possiede.
Tutto è vanità, vanità è desiderare, possedere è vanità.
Un creditore è peggio di un proprietario di schiavi, perché il padrone possiede solo la tua persona, ma un creditore possiede la tua dignità, e può comandarla.
Un maestro non è chi insegna qualcosa, ma chi ispira l'alunno a dare il meglio di sé per scoprire una conoscenza che già possiede nella propria anima.
Un oggetto posseduto raramente mantiene lo stesso fascino che aveva quando acquistato.
Un uomo che acquisisce la capacità di prendere pieno possesso della propria mente è in grado di prendere possesso di qualsiasi altra cosa a cui abbia diritto.
Un uomo che non possiede che massime è come un ciclope il cui unico occhio è posto dietro al capo.
Un uomo d'ingegno sa di possedere sempre molto, e non si rammarica di doverlo dividere con altri.
Un uomo ostinato non possiede delle opinioni, le opinioni possiedono lui.
Una bella donna ha qualcosa in comune con la verità: entrambe danno più felicità quando si desiderano che quando si posseggono.
È la preoccupazione per ciò che si possiede, più di ogni altra cosa, che impedisce agli uomini di vivere liberamente e nobilmente.
È quando si è dato tutto, quando non si tiene più a niente che si possiede tutto.
È un gran sollievo non essere costretti a manifestare doti che non si posseggono.