Passione

Aforismi

Bisogno

A chi sai che ne ha bisogno non vendere ciò che puoi dargli gratis.
A chi è nel bisogno non si addice il pudore.
Abbiamo bisogno dell'amicizia sempre, proprio come abbiamo bisogno dei proverbiali fondamenti della vita, il fuoco e l'acqua.
Abbiamo bisogno delle relazioni umane così come di rimanere soli, proprio come dell'estate e dell'inverno, del giorno e della notte, dell'esercizio e del riposo.
Abbiamo bisogno di libera competizione nelle menti.
Abbiamo bisogno di una varietà di stimoli e di influenza e di voci. Non puoi ottenere tutte le risposte alla vita ed agli affari da una sola persona o da una sola fonte.
Aiutare chi ha bisogno non è solo parte del dovere, ma anche della felicità.
Aiutare significa dare parte di te stesso a qualcuno che arriva ad accettarla volentieri e ne ha un grande bisogno.
All'uomo che ha soltanto un martello, ogni cosa che vede inizia a somigliare ad un chiodo.
Amami quando lo merito meno, perchè sarà quando ne avrò più bisogno.
Amare non è altro che scegliere quello cui ti senti di voler bene, non per bisogno né per utilità alcuna.
Anche i migliori hanno bisogno del dolore per poter rimanere sobri.
Anche i potenti possono aver bisogno dei deboli.
Aspettati che ogni tuo bisogno venga considerato, che ogni problema trovi una risposta e che l'abbondanza sia ovunque.
Avendo pochi bisogni, gli animali contraggono solo un piccolo numero di abitudini, facendo sempre le stesse cose, le fanno meglio.
Chi conosce i limiti della vita, sa che è facile rimuovere il dolore che proviene dal bisogno e ottenere ciò che rende la vita perfetta; sì che non ha affatto bisogno di tendere a cose che comportino lotta.
Chi crede di non aver più bisogno d'altri diventa intrattabile.
Chi ha bisogno di stimoli per compiere un'azione nobile, non la compirà mai.
Chi non aiuta l'amico nel bisogno, quando si troverà nel bisogno non avrà chi l'aiuti.
Chi non è in grado di entrare nella comunità o per la sua autosufficienza non ne sente il bisogno, non è parte dello Stato, e di conseguenza è o bestia o dio.
Chi presta aiuto quando la fortuna gli è favorevole, lo riceve nel momento del bisogno.
Ciò di ci cui avete bisogno si presenterà a voi se non desiderate altro che ciò di cui non avete bisogno.
Ciò di cui ha bisogno l’uomo è la memoria dell’asino che mai scorda dove mangia.
Ciò di cui il mondo ha bisogno sono più geni con umiltà, ce ne sono rimasti così pochi di noi.
Colui che vede un bisogno e aspetta che gli venga chiesto aiuto è scortese quanto colui che lo rifiuta.
Compra ciò di cui non hai bisogno e tra non molto dovrai vendere ciò che ti necessita.
Con il superfluo nacque il gusto per altri piaceri oltre la soddisfazione dei bisogni più rozzi della natura fisica.
Con più piacere va incontro al domani chi meno ha bisogno del domani.
Consideriamo una gran cosa l'indipendenza dai bisogni non perché sempre ci si debba accontentare del poco, ma per godere anche di questo poco se ci capita di non avere molto.
Cura tanto i bisogni e le comodità materiali, quanto ti basti per non essere disturbato dal mondo esterno!
Da ciascuno secondo le sue capacità, a ciascuno secondo i suoi bisogni.
Da ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni.
Decidiamo di cambiare strada perché abbiamo bisogno di scoprire spazi nuovi.
Della ricchezza gode soprattutto l'uomo che non ne sente affatto il bisogno.
Di fronte ai casi di bisogno, non si possono preferire gli ornamenti superflui delle chiese e la suppellettile preziosa del culto divino; al contrario, potrebbe essere obbligatorio alienare questi beni per dar pane, bevanda, vestito e casa a chi ne è privo.
Di fronte al bisogno e al disagio fisico assillanti, molte consuetudini e molti istinti sociali sono ridotti al silenzio.
Di veramente bello c'è soltanto quel che non può servire a niente; tutto ciò che è utile è brutto, perché è espressione di qualche bisogno, e i bisogni dell'uomo sono ignobili e disgustosi come la sua povera e inferma natura.
Dite che gli amici nel bisogno sono rari? Al contrario! Non appena si è stretta amicizia con uno, ecco che si trova subito nel bisogno e vorrebbe farsi prestare del denaro.
Dobbiamo creare nuovi bisogni ai ricchi. Per fare questo non ci serve altra materia prima che la fantasia.
Dobbiamo imparare ad aiutare coloro che lo meritano, non solo quelli che hanno bisogno. La vita risponde al merito, non al bisogno.
Dopo il pane, l'istruzione è il primo bisogno di un popolo.
Dovunque un uomo si giri, può trovare qualcuno che ha bisogno di lui.
Educare l'intelligenza è allargare l'orizzonte dei suoi desideri e dei suoi bisogni.
Forse uno dei miei problemi è che non chiedo niente a nessuno, ma ho bisogno di tutti.
Gli esseri umani sono preda di tre malattie croniche e incurabili: il bisogno di cibo, il bisogno di sonno e il bisogno di rispetto.
Gli uomini che pensano di odiare ciò di cui in realtà hanno paura di avere bisogno non sono molto interessanti.
Gli uomini hanno bisogno di qualche attività esterna, perché sono inattivi dentro.
Gli uomini preveggono più lontano nelle cose d'opinione che nelle cose reali e di fisici bisogni.
Gli uomini, per essere liberi, è necessario prima di tutto che siano liberati dall’incubo del bisogno.
Gode maggiormente delle ricchezze chi meno ne sente il bisogno.
Ha bisogni minori l'uomo che ha minori desideri.
Hanno pochi bisogni di pensiero coloro che mai non sentono bisogno di nuove parole.
Ho imparato che solo i bisogni e le necessità della grande massa possono portare a dei mutamenti.
I bisogni disperati fanno intravedere la soluzione attraverso le allucinazioni: l'assetato ha l'allucinazione dell'acqua, il bisogno d'amore provoca l'allucinazione dell'uomo, o della donna, ideale. L'ossessione dell'oasi non è mai una delusione completa: l'uomo nel deserto vede qualcosa all'orizzonte. È che le palme sono inaridite, il pozzo secco, il luogo infestato di locuste.
I giovani hanno bisogno di esempi, non di critiche.
I re hanno più bisogno della compagnia degli intelligenti di quanto gli intelligenti abbiano bisogno della compagnia dei re.
Il benessere maggiore deriva dal non avere grandi bisogni.
Il bisogno avvelena i mali che non può guarire.
Il bisogno che fa gli uomini cattivi, fa brutte le donne.
Il bisogno di apprezzamento è un desiderio profondo dell'inconscio di ogni persona che incontri. Soddisfacendo questo bisogno, diventerai una delle persone più popolari nel tuo mondo. E qual è la chiave per esprimere gratitudine e apprezzamento? Semplice. Basta dire grazie in ogni occasione.
Il bisogno di aver ragione: segno di spirito volgare.
Il bisogno di certezza è sempre stata più forte del bisogno di verità.
Il bisogno di sicurezza ostacola qualsiasi grande e nobile impresa.
Il bisogno di società, che scaturisce dal vuoto e dalla monotonia della propria interiorità, spinge gli uomini l'uno verso l'altro; le loro molteplici repellenti qualità e i loro difetti insopportabili, però, li respingono di nuovo l'uno lontano dall'altro. La distanza media, che essi riescono finalmente a trovare e grazie alla quale è possibile una coesistenza, si trova nella cortesia e nelle buone maniere.
Il bisogno e la privazione generano il dolore; per contro la sicurezza e l'abbondanza provocano la noia.
Il bisogno ha la faccia di cane.
Il bisogno innalzò i troni, le scienze e le arti li hanno consolidati.
Il bisogno inventa i primi vestiti, l'arte di apparire ne accresce considerevolmente l'uso.
Il bisogno non sa fare altro che spingere a vincere.
Il bisogno sembra essere l'unica possibilità di comprensione tra genitori e figli.
Il bisogno, cioè la sensazione del dolore, è il pungolo col quale la natura scuote l'uomo, e lo desta da quell'indolente stato di vegetazione, in cui senza questo giacerebbe.
Il caso mi fornisce tutto ciò di cui ho bisogno. Io sono come un uomo che inciampa nel cammino. Il mio piede colpisce qualcosa, mi chino ed è esattamente quello che voglio.
Il coraggio più difficile, e ai deboli specialmente più necessario, è il coraggio di saper soffrire al bisogno.
Il cuore dell'uomo ha bisogno di credere in qualcosa, e crea delle bugie quando non incontra verità in cui credere.
Il denaro è il bene assoluto perché non solo soddisfa un bisogno in concreto ma il bisogno in genere, in astratto.
Il genitore perfetto non esiste. L'idea di poter soddisfare ogni bisogno del bambino e di potergli risparmiare ogni sofferenza finirebbe in realtà per produrre un individuo infelice e mal adattato.
Il lavoro allontana tre grandi mali: la noia, il vizio ed il bisogno.
Il metodo stoico di soddisfare i bisogni eliminando i desideri è analogo a quello di amputarsi i piedi quando si ha bisogno di scarpe.
Il mondo ha bisogno di sognatori e il mondo ha bisogno di esecutori. Ma soprattutto, il mondo ha bisogno di sognatori che fanno.
Il mondo ha bisogno soltanto dell'esempio di persone che sappiano vivere i propri sogni e lottare per le proprie idee.
Il nostro viaggiare su e giù indica, oltre che curiosità, anche un bisogno, ma di che? Che cosa ci manca?
Il più profondo principio della natura umana è il disperato bisogno di essere apprezzati.
Il prezzo delle cose vien formato da due principi riuniti, bisogno, e rarità.
Il risparmio è fare a meno di qualche cosa che si vuole intensamente, nella prospettiva che tu debba desiderare un domani qualcosa di cui probabilmente non avrai bisogno.
Il timore e l’ignoranza hanno generato la religione, il bisogno e la sofferenza la tengono in vita.
Il tuo bisogno è più grande del mio.
Il valore è una parola che indica la stima che fanno gli uomini d'una cosa; ma ogni uomo avendo le sue opinioni e i suoi bisogni isolati in una società ancor rozza, sarà variabilissima la idea del valore, la quale non si rende universale se non introdotta che sia la corrispondenza fra società e società, ed incessantemente mantenuta.
Il vero amico è colui che indovina sempre quando si ha bisogno di lui.
Il vero benessere è non avere bisogno di niente.
Il vostro amico è i vostri bisogni esauditi.
In che consiste la vera ricchezza, la vera felicità? Nell'aver pochi bisogni.
In fine, retorica è ne la lingua di chi ama, di chi inganna e di chi ha bisogno.
In questo mondo, quando si può, bisogna mostrarsi cortesi con tutti, se vogliamo esser ricambiati con pari cortesia nei giorni del bisogno.
Invece di farci guidare dall'esperienza, lasciamo che siano gli esperti a dirci quali siano i nostri bisogni per poi chiederci come mai quei bisogni non ci sembrino mai soddisfatti.
Invece di pensare con terrore ai sacrifici che ci attendono, perché non li consideriamo un'occasione per liberarci dei falsi bisogni?
Io non ho bisogno di stima, né di gloria, né di altre cose simili, ma ho bisogno d’amore.
Io sono l'unico posto di cui ho bisogno.
L'amore è una forma di pregiudizio. Si ama quello di cui si ha bisogno, quello che ci fa star bene, quello che ci fa comodo.
L'anima ha bisogno di poche cose, il corpo di molte.
L'avaro ha altrettanto bisogno di ciò che possiede che di quello che non possiede.
L'avidità è un pozzo senza fondo, che esaurisce la persona nello sforzo incessante di soddisfare il bisogno senza mai raggiungere la soddisfazione.
L'avido ha sempre dei bisogni.
L'uomo che sta annegando non chiede quanto costa la corda.
L'uomo crea a sé stesso mille necessità che gli fanno una vita da schiavo. Ma quanto agevolmente, liberamente, si potrebbe vivere, se si rigettasse quella somma enorme di bisogni artificiali che pesa su di noi, che ci condanna ai lavori forzati!
L'uomo di buon gusto dev'essere semplice nei suoi bisogni.
L'uomo ha bisogno di difficoltà: sono necessarie alla salute.
L'uomo ha un bisogno quasi costante dell'aiuto dei suoi simili.
L'uomo migliore non sarebbe colui che ha meno bisogni, bensì colui che, per mezzo di ciò di cui ha bisogno, regala di più.
L'uomo sente bisogno di ciò che non sa, e non può far uso di quello che sa.
L'uomo è un essere di desiderio. Il lavoro può solo soddisfare i suoi bisogni. Sono rari i privilegiati che riescono a soddisfare i bisogni dando retta al desiderio. Costoro non lavorano mai.
L'uomo è una creazione del desiderio, non del bisogno.
La base di ogni volere è bisogno, mancanza, ossia dolore, a cui l'uomo è vincolato dall'origine, per natura. Venendogli invece a mancare oggetti del desiderio, quando questo è tolto via da un troppo facile appagamento, tremendo vuoto e noia l'opprimono: cioè la sua natura e il suo essere medesimo gli diventano intollerabile peso. La sua vita oscilla quindi come un pendolo, di qua e di là, tra il dolore e la noia, che sono in realtà i suoi veri elementi costitutivi.
La bellezza ha sempre bisogno di poche parole.
La conquista del superfluo dà un'eccitazione spirituale più grande che la conquista del necessario. L'uomo è una creazione del desiderio, non del bisogno.
La cosa peggiore è la posizione stentata in cui ci tiene il bisogno; l'uomo bisognoso non cammina normalmente; egli salta, striscia, si contorce, si trascina, passa la vita ad assumere e a eseguire delle posizioni.
La donna più spensierata ama al servizio di un’idea, mentre l’uomo ama al servizio di un bisogno. Persino la donna che sacrifica soltanto a un bisogno altrui è moralmente superiore all’uomo che serve soltanto il proprio.
La felicità è il nostro bisogno più profondo.
La fortuna che uno si acquista è in proporzione con i bisogni che uno si crea.
La gente ha bisogno del controllo mentale. È felice di averlo.
La gente ha bisogno di un mostro in cui credere. Un nemico vero e orribile. Un demone in contrasto col quale definire la propria identità. Altrimenti siamo soltanto noi contro noi stessi.
La gente ha sempre bisogno di mangiare, di bere e di divertirsi. Perciò si va a colpo sicuro quando si impiega il proprio denaro in ciò che il pubblico ritiene indispensabile.
La legge è potente ma più potente è il bisogno.
La legge è potente, ma più potente è il bisogno.
La maggior parte delle cose hanno valore solo in quanto soddisfano i bisogni generati dall'opinione. L'opinione sui nostri bisogni può mutare, dunque può cambiare anche l'utilità delle cose, la quale non esprime se non un rapporto fra esse e i nostri bisogni.
La massima parte dei reati viene commessa per avidità, non per bisogno.
La nostra capacità di trarre felicità dagli oggetti estetici o dai beni materiali sembra in effetti criticamente dipendente dal nostro soddisfare per prima cosa una gamma più importante di bisogni emotivi o psicologici, fra i quali il bisogno di comprensione, di amore, di espressione e di rispetto.
La parola non serve tanto ad esprimere i nostri bisogni quanto a nasconderli.
La ricchezza non consiste nell'avere grandi proprietà, ma nell'avere pochi bisogni.
La sensibilità, a creder mio, è l'idea dispiacevole del bisogno, in cui si trova il nostro simile; e nel tempo stesso la compiacenza che nasce dalla sicurezza di poterlo soccorrere.
La società crea soltanto falsi bisogni, che ci provocano tanta più ansia e sofferenza quanto più non riusciamo ad avere quello che vediamo ottenere dagli altri.
La società è creata dai nostri bisogni; lo Stato dalla nostra cattiveria.
La sola differenza che c'è tra schiavo e animale è che gli animali obbediscono non indotti dalla ragione, ma dalle percosse; tuttavia l'utilità che si ricava sia dagli uni che dagli altri è poco diversa, perché tanto gli schiavi quanto gli animali domestici ci aiutano col corpo a soddisfare i nostri bisogni.
La solitudine è un fiore stupendo che ha bisogno anche degli altri.
La terra fornisce abbastanza per soddisfare i bisogni di ogni uomo, ma non l'avidità di ogni uomo.
La vera amicizia si mostra nei momenti del bisogno; la prosperità è piena di amici.
La verità di ogni passione ha bisogno di un po’ di finzione per sopravvivere.
La vita riceve gl'impulsi dal bisogno e dall'illusione: cessati questi, essa rivelasi quel ch'è, vuota ed incomportabile.
La vita è un lavoro difficile ... Ha bisogno di coraggio infinito e di un sacco di resistenza. E alla fine ci si chiede, ne è valsa la pena?
Le gioie materiali, quando ripagano oltre la categoria del bisogno, sono stranamente produttive di emicranie.
Le grandi fedi, per affermarsi, hanno bisogno di grandi persecuzioni.
Le idee possono cambiare la vita. A volte tutto ciò di cui hai bisogno è soltanto una buona idea in più.
Le nostre passioni e i nostri bisogni, ecco i nostri veri tiranni. Si dovrebbe, pertanto, essere sempre semplici e virtuosi, non fosse altro che per amore dell'indipendenza.
Le persone dell'alta società sono insensibili ai bisogni e alle afflizioni del genere umano come i chirurgi lo sono ai dolori fisici.
Le persone hanno bisogno delle persone.
Le persone normali hanno sempre bisogno di un mostro da giudicare per convincersi di non essere simili a lui.
Le uniche persone che conoscono la pietà sono quelle che ne hanno bisogno.
Meno comodità si hanno e meno bisogni si hanno, meno bisogni si hanno e più si è felici.
Molto desidera l'uomo, eppur sol di poco ha bisogno.
Nel bisogno, si riconosce l'amico.
Nemmeno gli ignoranti amano la sapienza, né desiderano diventare sapienti. Proprio in questo, difatti, l'ignoranza è insopportabile, nel credere da parte di chi non è né bello né eccellente, e neppure saggio, di essere adeguatamente dotato. Chi non ritiene di essere privo, dunque, non desidera ciò di cui non crede di aver bisogno.
Nessuno ha più bisogno di un sorriso di colui che non ha più niente da offrire.
Nessuno merita di possedere un centesimo in più di quanto è disposto a cedere a chi ne ha più bisogno di lui.
Nessuno ti dimostra più amicizia di un amico nel bisogno.
Noi siamo nati deboli, abbiamo bisogno di forza; impotenti, abbiamo bisogno di aiuto, sciocchi, abbiamo bisogno della ragione. Tutto ciò che ci manca alla nascita, tutto ciò che ci serve quando arriviamo alla proprietà di un uomo, è il dono dell'istruzione.
Noi tutti abbiamo bisogno di un sacco di potenti obiettivi a lungo termine per aiutarci a superare gli ostacoli del breve termine.
Noi tutti abbiamo bisogno un po' di un allenatore. Quando stai giocando la partita, è difficile pensare a tutto.
Non abbiamo bisogno della magia per cambiare il mondo: abbiamo già dentro di noi tutto il potere di cui abbiamo bisogno, abbiamo il potere di immaginare le cose migliori di quelle che sono.
Non avessimo bisogno delle donne saremmo tutti signori.
Non c'è responsabilità più sacra di quella che il mondo ha verso i bambini. Non c'è dovere più importante di garantire che siano rispettati i loro diritti, che il loro benessere sia tutelato, che le loro vite siano libere dalla paura e dal bisogno e che essi possano crescere nella pace.
Non cresce il piacere della carne, ma solo subisce variazione, una volta che sia rimossa tutta la sofferenza che viene dal bisogno. Il limite dei piaceri che la ragione ci prescrive è prodotto dal calcolo razionale di questi stessi e di tutte le affezioni dello stesso tipo, che procurano all'anima i più grandi timori.
Non di forza e di violenza c'è bisogno, ma il primo per conoscenza sarà re.
Non dovrebbe esistere che un unico bisogno assoluto: l'amore, la vita in comune con le persone amate.
Non ho complessi di ricchezza. Ho lavorato duro per fare i miei soldi, producendo cose di cui la gente ha bisogno. Io credo che il leader d'industria capace che crea ricchezza e occupazione è più degno di nota storica dei politici o dei militari.
Non lo dimenticare: possiede di più chi ha meno bisogni. Non crearti esigenze.
Non si deve pensare a ciò che ci potrebbe occorrere, ma soltanto a quello di cui non si può far senza.
Non si può averne mai abbastanza di quello di cui non hai bisogno per essere felice.
Non stabilire degli obiettivi troppo bassi. Se non hai bisogno di molto, non diventerai molto.
Non è la luce di cui abbiamo bisogno, ma del fuoco; non è la leggera pioggia, ma il tuono.
Non è vero che un amico si vede nel momento del bisogno, un amico si vede sempre.
Ogni bisogno autentico prima che una risposta chiede di essere vissuto.
Ogni uomo prova il bisogno di affezionarsi a qualche essere vivente e dargli prova del proprio amore.
Ognuno di noi, ha bisogno di sogni per vivere.
Ognuno ha sempre bisogno di una certa quantità di preoccupazioni, sofferenze o necessità, come la nave, per procedere fermamente e in linea retta, ha bisogno della zavorra.
Ognuno secondo le proprie capacità, a ognuno secondo i propri bisogni.
Per imparare ciò che bisogna nessuna età mi pare troppo tarda.
Per ottenere un prestito bisogna provare di non averne bisogno.
Perché si lavora? Certo per produrre cose e servizi utili alla società umana, ma anche, e soprattutto, per accrescere i bisogni dell’uomo, cioè per ridurre al minimo le ore in cui è più facile che si presenti a noi questo odiato fantasma del tempo.
Più simpatia elargisci, meno ne hai bisogno.
Proprio come i nostri occhi hanno bisogno di luce per vedere, le nostre menti hanno bisogno di nuove idee per poter concepire.
Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore della morte? Cercatelo sempre nelle ore di vita. Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
Quando hai bisogno di un amico, è troppo tardi per fartene uno.
Quando i ricchi furfanti hanno bisogno di quelli poveri, quelli poveri possono fare il prezzo che vogliono.
Quando il bisogno d'illusione è profondo, una parte dell'intelligenza viene impiegata per non capire nulla.
Quando non si ha voglia di niente, si ha bisogno di tutto.
Quando non si hanno più bisogni, i desideri ne prendono il posto.
Quando parliamo dei bisogni degli esseri umani, parliamo dell'essenza della loro vita.
Quando si vuole che la gente metta fuori tutte le sue forze e anche un po’ d’onestà, bisogna prima di tutto porla alle prese con i suoi stessi bisogni.
Quanti meno bisogni avete, più siete liberi.
Quanto è più saggio dell'uomo l'animale, che conosce la misura del suo bisogno, mentre l'uomo la ignora.
Quest'orrore della solitudine, questo bisogno di dimenticare il proprio io nella carne esteriore, l'uomo lo chiama nobilmente bisogno d'amare.
Riceveremo sempre ciò di cui abbiamo bisogno, non ciò che pensiamo di avere bisogno.
Ricorda che la migliore relazione tra due persone è quella in cui il tuo amore per l’altro eccede il tuo bisogno dell’altro.
Saper mettere in armonia i propri bisogni e le proprie capacità, significa aver trovato la fonte più feconda di ricchezze e di felicità.
Se aiuti un amico nel bisogno, non si scorderà di te, la prossima volta che avrà bisogno.
Se avete bisogno di tempo per riuscire, il vostro scopo non può essere che falso. La realtà è sempre con voi; non è necessario aspettare per essere ciò che voi siete.
Se concentri la tua attenzione strettamente sui tuoi bisogni, aumenterai la tua debolezza e aggraverai i tuoi bisogni. Ma se concentri l’attenzione su qualcosa al di fuori di te stesso, crescerai più forte e ti sentirai meglio.
Se date l'impressione di avere bisogno di qualcosa, non otterrete nulla. Per far soldi bisogna fingere di essere ricchi.
Se il bisogno di amore di una persona sovrasta la sua esigenza di rispetto, la spinge a diventare la vittima di qualcuno che lo è stato in precedenza. Ognuno ottiene ciò che vuole, niente di più o di meno.
Se l'innamoramento è repentino, forse è perché la voglia di amare precede l’amata: il bisogno inventa la sua soluzione.
Se l'umanità deve sopravvivere, avremo bisogno di un vero e proprio nuovo modo di pensare.
Se la pressione del bisogno, della fatica, degli sforzi insopportabili e vani fosse tolta alla vita degli uomini, la loro tracotanza aumenterebbe, anche se non fino a farli scoppiare, certo fino alle manifestazioni di stoltezza, o meglio pazzia furiosa, più sfrenate. Ognuno ha addirittura sempre bisogno di una certa quantità di preoccupazioni, sofferenze o necessità, come la nave, per procedere fermamente e in linea retta, ha bisogno della zavorra.
Se non dai quanto il bisogno chiede, lui lo strappa.
Se volete aver molti in aiuto, cercate di non averne bisogno.
Sempre la prudenza manca quando più ne abbiam bisogno.
Si ha sempre bisogno di troppe persone, fino al giorno in cui troppe persone hanno bisogno di noi.
Si provi a immaginare l'atto della generazione non accompagnato da bisogno né da voluttà, ma come una questione di pura riflessione razionale: potrebbe, allora, il genere umano sussistere? O forse, piuttosto, ciascuno non avrebbe tanta compassione della generazione futura da risparmiarle volentieri il peso dell'esistenza o per lo meno da non volersi assumere la responsabilità di imporglielo a sangue freddo?
Si suppone che chi è ricco non abbia bisogno di rubare. Ma non è facile cambiare le proprie abitudini.
Si è sempre prigionieri delle persone che hanno bisogno di noi. Il modo migliore per liberarsene è di rendersi inutili.
Sii gentile con le persone scortesi; sono quelle che ne hanno più bisogno.
Soltanto chi non ha bisogno né di comandare né di ubbidire è davvero grande.
Soltanto dopo essere scesi negli abissi del Dolore riusciamo a comprendere la complessità che essere umani comporta, a provare compassione per tutte le altre creature viventi che soffrono, a rendere onore al coraggio... e a donare comprensione, gentilezza e compagnia a coloro che ne hanno bisogno.
Tale è il bisogno di scaricare le colpe su qualcosa di distante quando la verità è che ci è mancato il coraggio di affrontare quel che avevamo davanti.
Talvolta tutto ciò di cui uno ha bisogno è una mano da tenere ed un cuore da capire.
Tanto debbe essere ricco l'uomo quanto ragionevolemente ha di bisogno; e tanto abbi le cose necessarie che non abbi a andare alle mercé d’altri.
Troppe sono le cose di cui abbiamo bisogno; poco men che altrettante quelle di cui potremmo far senza.
Tutti noi disponiamo di quattro elementi: l’intellettuale, l’emotivo, il sessuale e il fisico. Viviamo nelle idee, nelle emozioni, nei desideri e nei bisogni.
Tutto ciò che eccede il bisogno è un peso superfluo e pesante a reggersi.
Tutto quello di cui hai bisogno per migliorare il tuo futuro è già stato scritto. E indovina cosa? È tutto disponibile. Tutto quello che devi fare è andare in biblioteca. E c’è probabilmente una biblioteca in ogni quartiere.
Un amico nel bisogno è un amico da evitare.
Un animale non ha bisogno di parole, dato che non ha intenzione di mentire.
Un essere umano ha un desiderio naturale di avere più di una buona cosa di quanto abbia bisogno.
Un guerriero non si lascia spaventare quando insegue ciò di cui ha bisogno. Senza amore, egli non è nulla.
Un oggetto, anche se non ottenuto con il furto, è tuttavia come rubato se non se ne ha bisogno.
Un segno che l'amore è appena nato è che tutti i piaceri e tutte le pene che possono dare tutte le altre passioni e tutti gli altri bisogni dell'uomo cessano all'istante di avere incidenza su di lui.
Un uomo ha bisogno di fare la sua provvista di sogni.
Una donna ha bisogno di un uomo come un pesce ha bisogno di una bicicletta.
Una donna ha bisogno di un uomo tanto quanto un pesce ha bisogno di una bicicletta.
Una menzogna è un abominio al cospetto del Signore e un aiuto immediato nel momento del bisogno.
Uomo con troppi bisogni, uomo pronto ad ogni viltà.
Vi è qualcosa di più prezioso dell'originalità; è l'universalità. la seconda contiene la prima e ne usa o non ne usa a seconda del suo bisogno.
Vivere con qualcuno non significa solo soddisfare i propri bisogni.
È chiaro che il mito della felicità infantile fiorisce così rigogliosamente non perché soddisfi i bisogni dei bambini, ma perché soddisfa i bisogni degli adulti.
È dai bisogni e dalle necessità che deve partire la ricerca.
È importante riconoscere i nostri bisogni, le nostre aspirazioni più profonde, i nostri sogni più veri.
È impossibile vivere senza la consapevolezza di essere necessari a qualcuno, senza la certezza che al mondo c’è una persona che ha assoluto bisogno di te.