Passione

Aforismi

Bugia

A chi un segreto? Ad un bugiardo o a un muto. Questi non parla e quei non è creduto.
Abbiamo talmente terrore delle disfatte che quelle bugie, all’inizio pateticamente campate per salvare la faccia, piano piano il nostro cervello le elabora, le fa sue, le modifica fino a farle diventare verosimili.
Accade spesso che chi non sa dire bugie se ne ritenga il miglior giudice.
Agli uomini non interessa né la verità, né la libertà, né la giustizia. Sono cose scomode e gli uomini si trovano comodi nella bugia e nella schiavitù e nell'ingiustizia. Ci si rotolano come maiali.
Alla lunga una verità che ferisce è meglio di una bugia di comodo.
Basta una sola bugia per macchiare la tua intera testimonianza davanti a una corte di giustizia. L'onestà è una parte essenziale di una buona reputazione.
Bisogna sempre essere spudorati. La verità è sempre nuda, sono le bugie che la coprono.
Bisognerebbe fermare il mondo per almeno due o tre generazioni se non ci fossero più bugie da dire.
Bugia. Nella hit parade delle bugie si contendono il primato "buon giorno" e "buona sera".
Cercate di non mentire, perché è disonesto; non dite ogni verità, perché non è necessario; sì, a tempo e a luogo, una bugia innocua è preferibile a una verità offensiva.
Certo, il guaio di ogni aforisma, di ogni affermazione, è che può facilmente diventare una mezza verità, una fregnaccia, una bugia o un appassito luogo comune.
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Chi è a corto di bugie non può salvarsi.
Chi è stato trovato bugiardo una volta, non è creduto anche se dice il vero.
Chiunque preferisce sentir raccontare sul proprio conto cento bugie, anziché una sola verità che non vuole sia detta.
Ci sono bugie tanto commoventi da meritare di essere credute.
Ci sono due tipi di persone che non si possono guardare negli occhi: quelli che cercano di nascondere una bugia e quelli che cercano di celare un amore.
Ci sono tre generi di bugie: le bugie, le dannate bugie e le statistiche.
Ci sono tre tipi di impostori: i bugiardi, i bugiardi sfacciati e i politici.
Ci vuole un uomo saggio per gestire una bugia; uno sciocco farebbe meglio a rimanere onesto.
Colui che non fa echeggiare la verità quando conosce la verità si rende complice dei bugiardi e dei falsari.
Come il bugiardo è condannato a non essere creduto quando dice la verità, così è privilegio di colui che gode di buona reputazione essere creduto anche quando mente.
Con nessuno osiamo essere impudicamente bugiardi come con noi stessi.
Confessione e bugia sono la stessa cosa. Per poter confessare, si mente. Ciò che si è non lo si può esprimere, appunto perché lo si è; non si può comunicare se non ciò che non siamo, la menzogna.
Credere: significa credere alle nostre stesse bugie. Ed io posso dire di essere grato di aver avuto questa lezione molto presto.
Credi forse che vivere con una persona senza essere certi dei propri sentimenti non sia una bugia, un tradimento?
Dal che si potrebbe concludere che più un bugiardo ha successo, più gente riesce a convincere, più è probabile che finirà anche lui per credere alle proprie bugie.
Devi guardare attentamente le persone che hai intorno: qualcuna di loro tiene a te, qualcuna sta approfittando del tuo amore, ingannandoti; qualcuno è sincero, qualcuno è bugiardo. Devi guardare attentamente chi ti sta vicino, perché non sai mai chi ti tradirà per primo, chi ti abbandonerà e chi invece ti stupirà, rendendoti felice.
Dire la verità è sempre la politica migliore, a meno che ovviamente tu non sia un ottimo bugiardo.
Dire le bugie è un difetto, e le bugie sono sempre inutili perché, prima o poi, si sa la verità e ci si guadagna solo la vergogna di averle dette.
Dire le bugie, il più brutto vizio che possa avere un ragazzo.
Dopo tutto, una bugia cos'è? Nient'altro che la verità in maschera.
E val più una piccola verità che una gran bugia.
Esistono cinque categorie di bugie, la bugia semplice, le previsioni del tempo, la statistica, la bugia diplomatica e il comunicato ufficiale.
Fatti raccontare più volte come è andata, forse ti avvicinerai alla versione giusta. Soltanto i grandi bugiardi hanno una memoria rispettabile.
Favola. Una piccola bugia per illustrare qualche importante verità.
I bugiardi hanno occhi sfuggenti. Chi tradisce è sempre irascibbile.
I bugiardi spacciano le loro vanterie soprattutto quando capiscono che non è presente nessuno che possa confutarli.
I grandi bugiardi sono anche grandi incantatori: solo una massa resa fanatica può essere guidata.
I matrimoni riusciti si fondano più sulle bugie ben dette che sulle reciproche fedeltà.
Il bugiardo ci guadagna questo: spesso non viene creduto nemmeno quando dice la verità.
Il bugiardo deve avere buona memoria.
Il bugiardo ha due mali: non crede e non è creduto.
Il bugiardo non ha fiducia di nessuno.
Il bugiardo riconosce in ogni momento che l'anima della conversazione è la ricreazione e non l'istruzione, ed è molto più civile del testone che esprime ad alta voce la sua incredulità per una storia che viene detta semplicemente per divertire la compagnia.
Il cuore dell'uomo ha bisogno di credere in qualcosa, e crea delle bugie quando non incontra verità in cui credere.
Il cuore non diventa migliore con l'età; temo piuttosto che peggiori, sempre peggio. Un giovane bugiardo sarà un vecchio bugiardo, e un giovane disonesto sarà solo un grande disonesto con la crescita.
Il miglior bugiardo è colui che fa compiere il tragitto più lungo al minor numero di menzogne.
Il popolo non sceglierebbe chi può davvero essere utile per il paese, ma chi è piú bravo a gettare fumo negli occhi.
Il primo d’aprile è il giorno in cui ricordiamo cosa siamo gli altri 364 giorni dell’anno.
Il senso della frase è privilegio poiché, se lo possiedi, permette a una tua bugia di essere, se non creduta, almeno apprezzata.
Il sognatore mente a se stesso, il bugiardo solo agli altri.
In bocca al bugiardo anche la verità è sospetta.
In fatto di sincerità tutto quello che puoi cercare è di non dir bugie a te stesso.
L'amore non si sazia, la libidine muore come un ghiottone; l'amore è tutto verità, la libidine è piena di bugie inventate.
L'attore è un bugiardo al quale si chiede la massima sincerità.
L'unica maniera per giustificare una bugia è un'altra bugia.
La bugia ha paura del tempo, perché sa che la verità si nasconde negli orologi.
La bugia inganna soltanto chi la dice.
La bugia non è soltanto una maschera della vita intima, ma anche un moltiplicatore dell'io. Se in poesia la ricerca della rima può suggerire un'immagine, se in scienza un casuale avvicinamento di parole rivelare un'idea, la bugia può essere nella vita il modo di centuplicare la nostra esistenza.
La bugia vive come parassita della verità e si gonfia nell'orgoglio di essere osservata da essa. Non c'è difesa dalla bugia che ha a che fare con l'inchiostro da stampa: si avrebbe ragione solo se si potesse intingere la mano nel calamaio e sporcare la faccia di chi ha mentito.
La bugia è brutta anche quando essa giova: or che sarà quando nuoce?
La bugia è l'arma dei perdenti.
La bugia è un'attitudine che dagli altri impari a ricordare.
La coscienza retta si ride delle bugie della fama.
La falsa modestia è la più decente fra tutte le bugie.
La fotografia non può mentire, ma i bugiardi possono fotografare.
La furbizia intesa come inganno è come le bugìe: Prima o poi incontri uno più furbo di te e ti tagliano le gambe.
La gente è più pronta a credere una bugia plausibile che una verità improbabile.
La guerra è un maledetto nonsenso, un vasto cancro alimentato dalle bugie e dalla cattiveria auto compiacente da parte di coloro che non devono combattere.
La migliore vendetta su un bugiardo è quella di convincerlo di aver creduto alle sue parole.
La paura e le bugie intensificano la consapevolezza.
La smentita è la bugia di un codardo.
La società può esistere solo su una certa base di cortesi bugie e a patto che nessuno dica esattamente ciò che pensa.
La vera storia della coscienza comincia con la prima bugia.
La verità si aspetta solo quando la bugia entra di soppiatto.
La verità è bella. Senza dubbio. E così sono le bugie.
La verità è cosi preziosa che bisogna proteggerla sempre con una cortina di bugie.
La vita è contraddittoria in sé, quindi la verità non può essere non-contraddittoria, solo le bugie possono essere coerenti.
La vita è un paradiso di bugie e un inferno di verità.
Le bugie più crudeli sono spesso dette in silenzio.
Le bugie sono per natura così feconde, che una ne suole partorir cento.
Le bugie sono sempre regali. Le verità si pagano.
Le bugie, mai; la verità, non sempre.
Le bugie, ragazzo mio, si riconoscono subito! perché ve ne sono di due specie: vi sono le bugie che hanno le gambe corte, e le bugie che hanno il naso lungo.
Le convinzioni, più delle bugie, sono nemiche pericolose della verità.
Le masse sono abbagliate più facilmente da una grande bugia che da una piccola.
Lo scopo del bugiardo non è altro che affascinare, deliziare, procurare godimenti: Egli è la base della società civile.
Meglio è dicendo il vero essere vinto, che dire la bugia e vincere gli altri.
Meglio è una piccola verità, che una grande bugia.
Mentire agli amici è come mentire a se stessi. È inutile mentire agli estranei. Se ne fregano. Ogni bugia è un regalo, ed è inutile regalare a un estraneo la parte migliore di te, perché inventata. Non sa che farsene.
Mostrami un bugiardo e ti mostrerò un ladro.
Nei rapporti umani, gentilezza e bugie valgono mille verità.
Nel paese della bugia, la verità è una malattia.
Nessun bugiardo la fa franca per molto tempo.
Nessuno ha una memoria tanto buona da poter essere un perfetto bugiardo.
Nessuno è bugiardo come l'uomo indignato.
Non c’è cosa che più avvilisce l’uomo quanto la bugia, vizio brutto, vizio vile, vizio abbominevole, vizio degli schiavi, delle spie, degli infami.
Non dirne più di bugie e vivrai bene e morirai felice.
Non fare domande, e non ti verranno dette bugie.
Non farmi sentire delle bugie: non s'addicono a nessuno, tranne a un commerciante.
Non lo chiamerei un bugiardo. Preferirei definirlo uno che vive dall’altro lato dei fatti.
Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia.
Non si può costruire niente di solido sulle bugie e sulle omissioni.
Non si raccontano bugie deliberate, ma a volte bisogna essere evasivi.
Non usate la parola straniera 'ideali'. Abbiamo nella nostra lingua l'eccellente termine 'bugie'.
Non vi è qualcosa come una 'bugia innocente': non è ancora stata preannunciata una bugia che presto o tardi non abbia portato delle sfortunate conseguenze per chiunque.
Oggi la bugia è diventata la forma più vera di sincerità!
Ogni mattina per guadagnarmi il pane, vado al mercato dove si vendono bugie. E, pieno di speranza, mi faccio largo tra i venditori.
Ogni violazione della verità non è, per il bugiardo, soltanto una specie di suicidio, ma è anche una pugnalata alla salute della società umana.
Ogni volta che si racconta una bugia, bisogna ricordarsi di tutti i fatti con cui la si tiene in piedi. Quando le bugie sono molte, il gioco si fa complesso. È un po’ come il giocoliere che al circo tenta di far ruotare i piatti sui bastoni. Ogni volta che ne aggiunge uno, l’esercizio diviene sempre più difficile e lui è costretto a correre da una parte all’altra senza sosta. È proprio allora che si diventa più deboli ed esposti.
Osa dire il vero: non val mai la pena di mentire. Un errore che ha bisogno di una bugia, ne ha subito bisogno di due.
Per un momento le bugie diventano verità.
Più dici la verità, e più potrai dir bugie.
Possiamo perdonare le bugie ma non le verità spiacevoli che gli altri dicono di noi.
Quale vantaggio hanno i bugiardi? Che quando dicono la verità non sono creduti.
Quando la bugia sembra vera nasce la calunnia.
Quando la menzogna si accorda con il nostro carattere diciamo le bugie migliori.
Quando tutti cominciano a raccontare la stessa bugia, allora non è più una bugia. Non più.
Quello che ho detto ho detto. E qui lo nego!
Respingere le proprie esperienze equivale ad arrestare il proprio sviluppo; rifiutare le proprie esperienze significa porre una bugia sulle labbra della propria vita. Non è meno che rinnegare l'Anima.
Responsabile delle bugie non è chi le dice ma chi le provoca.
Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità.
Se le speranze sono delle credulone, le paure sono delle bugiarde.
Se un uomo è privo di immaginazione al punto da creare prove per suffragare una bugia, farebbe bene a dire subito la verità.
Senza dubbio vi sono molte circostanze in cui esistono buone ragioni per non dire bugie, ma l'incapacità di dirle non è la migliore di queste ragioni.
Si tratta di un fatto ben noto che uno viene, infine, a credere qualsiasi cosa ripeta a se stesso, sia che la dichiarazione sia vera o falsa. Se un uomo si ripete una bugia più e più volte, egli finirà per accettare quella menzogna come verità. Inoltre, egli crederà che sia la verità. Ogni uomo è quello che è a causa dei pensieri dominanti che permette gli occupino la mente. I pensieri che un uomo pone deliberatamente nella sua mente, e incoraggia con simpatia, ed ai quali egli mescola una o più emozioni, costituiscono le forze motivanti che dirigono e controllano ogni suo movimento, azione, e proposito!
Si è sempre attribuito ai bambini, ai folli e agli animali una intuizione particolare per quanto riguarda la sincerità o l'insincerità delle attitudini umane: perché è facile dichiarare qualcosa verbalmente, ma è difficile sostenere una bugia nel regno dell'analogico.
Tra gli uomini ci sono assassini che non hanno ancora sparso sangue, ladri che non hanno ancora rubato nulla, e bugiardi che finora hanno detto la verità.
Tutti gli uomini nascono sinceri e muoiono bugiardi.
Un bicchiere mezzo vuoto di vino è anche mezzo pieno, ma una mezza bugia non è in alcun modo una mezza verità.
Un bugiardo non verrà creduto, anche quando dice la verità.
Un bugiardo non viene creduto nemmeno quando dice la verità.
Un bugiardo è sempre prodigo di giuramenti.
Un buon bugiardo sa che la menzogna più efficace è sempre una verità a cui è stato sottratto un elemento fondamentale.
Un pettegolezzo calunnioso non svanisce mai del tutto, se molti lo ripetono: anche la calunnia è una specie di divinità.
Un uomo che dice bugie ai giovani dovrebbe essere imprigionato.
Un uomo dal fascino così ovvio ed esemplare deve essere un bugiardo.
Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe.
Una bugia genera sempre un'altra bugia.
Una bugia ne rende necessarie molte altre.
Una bugia non avrebbe senso a meno che la verità venga sentita come pericolosa.
Una bugia non può durare in eterno.
Una bugia è come una palla di neve: quanto più rotola tanto più s'ingrossa.
Una delle più vistose differenze fra un gatto e una bugia è che il gatto ha solo nove vite.
Una donna sincera è quella che non dice bugie inutili.
Una mezza verità è spesso una grande bugia.
Una scusa è peggiore e più terribile di una menzogna, perché la scusa è una bugia guardinga.
Una scusa è una bugia imbellettata.
Una verità detta con cattiva intenzione, batte tutte le bugie che si possono inventare.
Uno che deve sempre mentire scopre che ognuna delle sue bugie è vera.
Voi non potete trovare una bugia; dovete farla da voi. Si può immaginare il falso, e si può comporre il falso, ma soltanto la verità può essere rinvenuta.