Passione

Aforismi

Eccellenza

Alcune persone non sono abituate a un ambiente in cui è richiesta eccellenza.
C'è sempre una certa frivolezza nelle menti eccellenti, essi hanno ali per volare, ma spesso vagano.
Cerca l'eccellenza leggendo, ascoltando e guardando un lavoro fatto bene a un dato momento di ciascuna giornata.
Chi desidera eccellere deve misurarsi in ciò che è di per sé eccellente.
Chiunque abbia raggiunto l'eccellenza sa perfettamente di esserci riuscito grazie ad una concentrazione incessante.
Colui che governa per mezzo della sua eccellenza morale può essere paragonato alla stella Polare, che splende al suo posto mentre tutto l'arco delle altre stelle ruota attorno a lei.
Dalla culla e non dalla scuola deriva l'eccellenza di qualunque ingegno.
Dire molte parole e comunicare pochi pensieri è dovunque segno infallibile di mediocrità; invece segno di testa eccellente è il saper rinchiudere molti pensieri in poche parole.
Dovunque e comunque si manifesti l'eccellenza, subito la generale mediocrità si allea e congiura per soffocarla.
Gli uomini di genio non eccellono in qualsiasi professione perché vi ci lavorano, ma vi ci lavorano perché eccellono.
Gli uomini, mentre non hanno né gusto né sensibilità per quanto di vero, di eccellente, di fine, di arguto è contenuto nel discorso altrui, mostrano la più delicata suscettibilità per tutto ciò che potrebbe ferire anche solo nel modo più lontano e indiretto la loro piccina vanità, o potrebbe in qualche modo risultare dannoso per la loro individualità sommamente preziosa.
Godere le cose che dobbiamo e odiare le cose che dobbiamo è la più grande dimostrazione dell'eccellenza del carattere.
Identificati con l'eccellenza, metti il tuo nome sul tuo lavoro, e sia il tuo lavoro che il tuo nome supereranno l'esame del tempo.
Il maestro nell'arte del vivere persegue il suo ideale di eccellenza in tutto quello che fa, così nel proprio gioco e nel proprio lavoro, lasciando agli altri decidere se in ogni momento stia giocando o lavorando, perché ai suoi occhi egli sta sempre facendo entrambe le cose.
Il modo per far fare le cose, è di stimolare la competizione, non in un modo sordido e calcolatore, ma per il desiderio di eccellere in sé e per sé.
Il prezzo dell'eccellenza è la fatica, e quello dell'immortalità è il tempo.
Il primo movente che dovrebbe spingerci a studiare è il desiderio di accrescere l'eccellenza della nostra natura e di rendere un essere intelligente ancor più intelligente.
Il segreto della gioia nel proprio lavoro è contenuta in una parola, eccellenza. Sapere come fare bene qualcosa significa goderla.
In ogni potere, del quale il gusto sia il fondamento, l'eccellenza è abbastanza correttamente divisa tra i due sessi.
L'ambizione di eccellere è assai più comune del necessario merito per soddisfarla.
L'arroganza è troppo spesso compagna dell'eccellenza.
L'eccellenza dell'esecuzione non può compensare la mediocrità della concezione.
L'eccellenza di un dono consiste nella sua appropriatezza piuttosto che nel suo valore.
L'eccellenza in un campo qualsiasi può essere raggiunta solo attraverso il lavoro di una vita: non si può acquistare ad un prezzo inferiore.
L'eccellenza morale è il risultato dell'abitudine. Noi diventiamo giusti col compiere azioni giuste, temperati col compiere azioni temperate, coraggiosi, col compiere azioni coraggiose.
L'eccellenza non è una destinazione; è un viaggio continuo che non ha mai fine.
L'eccellenza, quando arriva e se arriva, è frutto di un lavoro lungo e faticoso.
L'ingratitudine è sempre una forma di debolezza. Non ho mai visto che uomini eccellenti fossero ingrati.
L'insegnante mediocre racconta. Il bravo insegnante spiega. L'insegnante eccellente dimostra. Il maestro ispira.
La definizione di felicità degli antichi greci era il pieno uso delle tue capacità lungo le linee dell'eccellenza.
La felicità non è un'emozione. Non è un sentimento. È una pratica, la pratica dell'eccellenza nell'azione.
La forza e la libertà fanno gli uomini eccellenti. La debolezza e la schiavitù non hanno mai fatto altro che malvagi.
La nostra capacità d'attenzione determina i risultati, scarsi o eccellenti, a seconda della sua intensità che possiamo ottenere in ogni sorta di compito.
La perfezione, fortunatamente, non è la sola alternativa alla mediocrità. Un'alternativa più ragionevole è l'eccellenza. Lottare per l'eccellenza è stimolante e più remunerativo; lottare per la perfezione, in praticamente tutto è sia nevrotico che futile.
La produttività non è mai casuale. È sempre il risultato di un impegno verso l'eccellenza, di pianificazione intelligente e di sforzi concentrati.
La ricerca più nobile è la ricerca dell'eccellenza.
La vera eccellenza ed umiltà non sono tra loro incompatibili, al contrario esse sono sorelle gemelle.
Le donne son venute in eccellenza di ciascun'arte ove hanno posto cura.
Lo stato delle stelle, in confronto all'uomo, sarebbe penoso se l'eccellenza dell'anima venisse ad esso negata e attribuita invece alle formiche, agli scarafaggi o alle erbe.
Lo sviluppo personale è la tua rampa di lancio per l'eccellenza personale. Uno sviluppo personale andante, continuo, senza soste ti assicura letteralmente che non c'è limite a ciò che puoi realizzare.
Niente è più nobile, niente più pregevole della fedeltà. L'essere fedeli e sinceri sono le eccellenze e le istituzioni più sacre della mente umana.
Noi abbiamo successo nelle imprese che richiedono le qualità positive che possediamo, ma eccelliamo in quelle che possono anche fare uso dei nostri difetti.
Noi distinguiamo l'uomo eccellente dall'uomo comune nel dire che il primo è quello che richiede molto a se stesso, ed il secondo è quello che non pretende nulla da se stesso.
Noi siamo quello che facciamo costantemente. L'eccellenza quindi non è un atto ma un'abitudine.
Non cerchiamo la saggezza per eccellenza, ma per difetto.
Non ci viene data la chance di fare molte cose e ogni cosa dovrebbe essere davvero eccellente. Perché questa è la nostra vita.
Quanto meno un uomo è giustificato nel pretendere eccellenza per sé stesso, tanto più egli è pronto a pretendere eccellenza per la sua nazione, la sua religione, la sua razza o la sua sacra causa.
Se volete creare, dovete per prima cosa trovare e far crescere il vostro 20% di punte d'eccellenza.
Siamo quello che facciamo ripetutamente. L'eccellenza non è dunque un atto, ma un'abitudine.
Tutto il lavoro che eleva l'umanità ha dignità ed importanza e dovrebbe essere intrapreso con scrupolosa eccellenza.
Una massima è l'espressione precisa e nobile di una verità importante e indiscutibile. Le buone massime sono i germi dell'eccellenza; quando sono fermamente fissate nella memoria, nutrono la volontà.
Uno non può farsi il gusto sulle cose mediocri, ma solo su quelle eccellenti.
È già molte volte accaduto nel mondo che un vecchio errore, conosciuto per tale, e come tale mandato in bando, ripresentato poi in capo di certo tempo, fu accolto come eccellente e novissima verità.
È vergognoso esser stanchi d'indagare se ciò che cerchiamo è eccellente.
È vergognoso esser stanchi d'indagare se ciò che cerchiamo è eccellente.