Passione

Aforismi

Causa

A causa dell'amore profondo, uno diventa coraggioso.
A volte uno rimane fedele a una causa solo perché i suoi avversari non cessano di essere insipidi.
Anche l'immoralità diventa onesta per una giusta causa.
C'è innegabilmente un elemento di felicità in ogni voltafaccia; vi si attinge perfino un supplemento di vigore: rinnegare ringiovanisce. Poiché la nostra forza si misura sulla quantità delle credenze che abbiamo abiurato, ognuno di noi dovrebbe concludere la propria carriera come disertore di tutte le cause.
Centrare ogni godimento nel cuore: sentire che la causa di quel godimento si trova lì, nelle proprie reazioni, e poi innalzare consapevolmente quell’energia lungo la spina dorsale, dal cuore al cervello.
Che differenza c'è se ci cade addosso il casotto delle sentinelle o un monte? Nessuna. Eppure c'è chi teme di più quest'ultima evenienza, sebbene entrambe siano ugualmente mortali: abbiamo più paura delle cause che degli effetti.
Chi è ossessionato dalla morte, a causa d'essa diviene colpevole.
Chiunque stia dalla parte di una giusta causa non può essere definito un terrorista.
Ci sono occasioni e cause e perché e percome in tutte le cose.
Ciascuno di noi è l'artefice del suo destino, spetta a noi crearci le cause della felicità. È in gioco la nostra responsabilità e quella di nessun altro.
Ciò che chiamiamo caso non è e non può essere altro che la causa ignorata d'un effetto noto.
Con quanta imprudenza molti cercano di levar di mezzo un tiranno senza essere in grado di eliminare le cause che fanno del principe un tiranno.
Credo che la maggior parte delle miserie del genere umano siano causate da valutazioni sbagliate che esso ha fatto del valore delle cose.
Da giovani pensiamo che il dolore sia causato dagli altri. Quando invecchiamo, e in un modo o nell'altro ci viene sbattuta la porta in faccia, comprendiamo che la vera sofferenza si misura con ciò che abbiamo perduto.
Di solito sono proprio le cose non importanti che offrono il migliore campo di osservazione, e la possibilità di analizzare rapidamente cause ed effetti, il che è ciò che rende affascinante un'investigazione.
Dovremmo sforzarci di fare le cose allo stesso modo: non utilizzando la violenza per combattere per la nostra causa, ma non partecipando a qualcosa che crediamo sia sbagliato.
Ecco cosa siamo, nient'altro che dei piccoli dinosauri. E la nostra pazzia prima o poi sarà la causa della nostra fine.
Erano convinti che la storia si schierasse automaticamente dalla parte delle cause più nobili. Molti di loro hanno pagato quella fede con la vita.
Esiste una legge psicologica inesorabile: nessuno può fare soffrire nessuno. Ognuno è rigorosamente causa della propria sofferenza.
Essere oggetto d'amore è una causa potente di felicità, ma l'uomo che chiede amore non è colui al quale viene concesso. L'uomo che riceve amore è generalmente colui che lo da.
Felice è chi ha potuto conoscere le cause delle cose.
Finché una causa ha dalla sua parte anche una sola anima che abbia una fede intangibile, non può perire.
Gli animali sono assai più di noi soddisfatti per il semplice fatto di esistere, le piante lo sono interamente, gli uomini lo sono secondo il grado della loro stupidità. Questa dedizione totale al presente, propria degli animali, è la precipua causa del piacere che ci danno gli animali domestici.
Gli animali sono forti a causa della loro umiltà, così come noi siamo deboli per il nostro orgoglio.
Gli uomini di esperienza sanno bene che una cosa è ma non sanno il perché; gli uomini d'arte conoscono il perché e la causa.
Gli uomini superficiali credono alla fortuna, credono nelle circostanze, era per via del nome che portava, o era perché si trovava in quel posto in quel momento, od era così allora e un altro giorno sarebbe stato diverso. Gli uomini forti credono nella causa ed effetto.
I bambini se ne fregano delle cause. Quello che gli interessa è solo lo scopo.
I mali del presente hanno poco in comune con i mali del passato salvo il fatto che moriamo a causa loro.
I più grandi dolori sono quelli di cui noi stessi siamo la causa.
I problemi degli uomini hanno tre cause: i soldi, le donne ed entrambi.
I sogni più ridicoli e più pazzeschi sono stati talvolta causa di successi straordinari.
Il dispiacere più acuto è riconoscere noi stessi come la sola causa di tutte le nostre disavventure.
Il dottore del futuro non darà medicine, ma invece motiverà i suoi pazienti ad avere cura del proprio corpo, alla dieta, ed alla causa e prevenzione della malattia.
Il maestro disse: Si può indurre il popolo a seguire una causa, ma non a comprenderla.
Il matrimonio è la causa principale del divorzio.
Il modo più perfido di nuocere ad una causa è difenderla intenzionalmente con cattive ragioni.
Il mondo si gioca su tre parole simili: caso, causa, caos.
Il moto è causa d'ogni vita.
Il pensiero è la causa principale della nostra sofferenza, l’essenza stessa della sega mentale.
Il pensiero è la causa: come può risultare libero l’effetto di una causa che non è affatto libera?
Il saggio trova in sé la causa dei propri errori, il pazzo ne accusa gli altri.
Il vero signore è simile ad un arciere: se manca il bersaglio, ne cerca la causa in sé stesso.
In guerra gli eventi importanti sono il risultato di cause banali.
In ogni caso la causa della rivolta è l'inuguaglianza.
In una causa facile tutti possono essere eloquenti.
In una giusta causa il debole batterà il forte.
In una parola, non la morte, né l'esilio, né il dolore, né qualsiasi altra cosa di questo genere è la vera causa del nostro compiere o non compiere qualsiasi azione, ma le nostre opinioni e princìpi interiori.
L'amore è causa di varie preoccupazioni.
L'amore è forza. Non è un risultato, è una causa. Non è un prodotto, è un produttore. È un’energia, come il denaro, il vapore, l’elettricità.
L'amore è gioia, concomitante con l'idea di una causa esterna.
L'amore è l'origine, la causa e lo scopo di tutto quanto è grande, nobile e bello. Il volgo crede, secondo la mitologia, che la bellezza sia la madre dell'amore, invece è l'amore che crea la bellezza, è l'amore che dà espressione allo sguardo, grazia al corpo, fascino allo spirito, vibrazione alla voce; l'amore è il sole che fa sbocciare i fiori dell'anima; l'amore produce le nobili ambizioni, l'amore produce il genio.
L'anima è più forte di ogni fortuna, indirizza da sé le cose in un senso o nell'altro ed è causa della propria felicità o infelicità.
L'applauso della folla è la prova dell'empietà di una causa.
L'avaro stesso è causa della sua miseria.
L'azione senza il pensiero è la causa di ogni fallimento.
L'eccessiva ricchezza è stata causa di rovina per molti sprovveduti: è difficile infatti, nell'abbondanza, rispettare la misura.
L'errore nasce sempre dalla tendenza dell'uomo a dedurre la causa dalla conseguenza.
L'evoluzione non è una forza ma un processo; non una causa ma una legge.
L'intelligenza si interroga sulle cause, studia gli effetti, si propone dei fini fra quelli possibili a partire da tali premesse; la stupidità si occupa dei mezzi per raggiungerli.
L'oscurità delle cause fisiche moltiplica agli occhi del popolo le azioni delle cause morali.
La causa della donna è quella dell'uomo: s'innalzano o cadono. Insieme.
La causa della maggior parte dei problemi nelle relazioni umane consiste nella mancanza di riconoscenza reciproca.
La causa di un dolore dura solo se noi continuiamo a pensarla e a ripensarla, a crederle.
La causa e il presupposto del mio viaggio erano la curiosità insaziabile della mia natura e il desiderio di nuove esperienze.
La causa più comune degli errori umani è l'eccessiva paura che provoca nell'uomo il pericolo immediato e lo scarso timore che egli ha, invece, nei confronti del pericolo remoto.
La causa principale dei problemi sono le soluzioni.
La causa principale del diffondersi dell'ignoranza di massa è il fatto che tutti sanno leggere e scrivere.
La causa principale della guarigione è l'amore.
La causa prossima delle azioni è la fuga del dolore, la causa finale è l'amor del piacere.
La causa sta in una profondità infinita, negli abissi del carattere e del destino. Tutto dobbiamo capire.
La causa è finita: voglia il cielo che una buona volta finisca anche l'errore!
La causa è nascosta, l'effetto è notissimo.
La collera aspira a punire: e, come osservò acutamente, a questo stesso proposito, un uomo d'ingegno, le piace più d'attribuire i mali a una perversità umana, contro cui possa far le sue vendette, che di riconoscerli da una causa, con la quale non ci sia altro da fare che rassegnarsi.
La cosa peggiore che possa accadere a una buona causa, non è di essere attaccata con destrezza, ma di essere maldestramente difesa.
La fatale tendenza dell'umanità di smettere di pensare alle cose quando non sono più dubbie è la causa della metà dei suoi errori.
La fede in una santa causa è in buona parte un sostituto alla perdita della fede in noi stessi.
La felicità o la sofferenza sono i frutti del merito o del demerito, secondo che la causa è la virtù od il vizio.
La lealtà è una virtù, ma solo quando si basa su dei principi. La lealtà concessa senza riserve a una causa, a una fede o a un individuo è cosa negativa, perché per sua stessa natura viene con troppa facilità trasformata in uno strumento per agire male.
La legge più rigida è spesso causa del male più grande.
La lingua è causa di molti mali.
La lussuria è la causa diretta della nascita la quale è la causa diretta del dolore e della morte.
La mancanza di lealtà è una delle maggiori cause di fallimento in ogni ambito della vita.
La mente umana è la causa della ricchezza delle nazioni. Ecco perché il termine "capitalismo" trova giusto fondamento nella sua radice latina: caput, la fonte della ricchezza delle nazioni.
La natura è causa e cura delle malattie.
La noia è una malattia di cui il piacere è più spesso la causa che il rimedio.
La pena, causata dal desiderio non appagato, è insignificante in confronto con quella del rimorso: la prima si trova davanti l'avvenire sempre aperto e imprevedibile; la seconda, il passato, irrevocabilmente chiuso.
La più grande felicità è conoscere le cause dell'infelicità.
La preponderanza del dolore sul piacere è la causa delle nostre immaginarie morali e religioni.
La principale causa delle rivoluzioni è questa, che mentre le nazioni si muovono in avanti, le costituzioni stanno ferme.
La scienza è il desiderio di conoscere le cause.
La sete di possedere è causa di ogni male: fu per essa che accaddero tutti i fatti che il mondo chiama poco puliti.
La sofferenza, questa è l'unica causa della consapevolezza.
La speranza di diventare ricchi è una delle più diffuse cause di povertà.
La timidezza, fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore.
La tristezza è causata dal ricordo della felicità.
La vera generosità consiste precisamente nel combattere per distruggere le cause che alimentano la falsa carità.
La vera grandezza non è nell'aspettare grandi cause per muoversi, ma nel trovare degno motivo di contesa in un fuscello quando è in gioco l´onore.
La verità non danneggia mai una causa giusta.
La violenza è sempre terribile, anche quando la causa è giusta.
La vita è meravigliosa. Diventa dura a causa delle vostre illusioni, ambizioni e avidità.
Le cause di ogni avvenimento assomigliano alle dune del mare: una è preposta sempre all’altra, e l’ultimo 'perché', presso il quale si potrebbe riposare, sta nell’infinito.
Le cause fisiche più possono a cangiar che le cause morali. Le morali si mettono facilmente in equilibrio.
Le cause non determinano il carattere della persona, ma soltanto il manifestarsi di questo carattere, cioè le azioni.
Le cause non sono sconfitte quando cadono gli uomini che le rappresentano.
Le conseguenze della collera sono molto più gravi delle sue cause.
Le cose che per accidente sono causa di speranza o di paura si chiamano buoni o cattivi presagi.
Le diete non possono funzionare! Non è stata la vostra debolezza la causa dell’insuccesso, bensì il fatto che stavate tentando l’impossibile.
Le persone egoiste e nevrotiche possono distorcere qualunque cosa, persino l'affetto, e farlo diventare causa di infelicità o di sfruttamento.
Le probabilità di fallimento non dovrebbero mai distoglierci dal sostenere una causa in cui crediamo.
Lussuria è causa della generazione.
Ma la causa vera di tutti i nostri mali, di questa tristezza nostra, sai qual è? La democrazia, mio caro, cioè il governo della maggioranza. Perchè, quando il potere è in mano d'uno solo, quest'uno sa d'essere uno e di dover contentare molti; ma quando i molti governano, pensano soltanto a contentar sé stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà! Ma sicuramente! Oh perchè credi che soffra io? Io soffro appunto per questa tirannia mascherata da libertà.....torniamo a casa!
Mia suocera è stata la causa del mio divorzio. Una volta mia moglie è tornata a casa e mi ha trovato a letto con lei.
Molti di noi amano a causa del nostro bisogno di amare, non perché troviamo qualcuno che lo merita.
Morire per una causa non fa che questa causa sia giusta.
Nel fermento della vita tu immagini che le tue circostanze siano separate da te stesso, ma esse sono intimamente correlate al mondo del tuo pensiero. Nulla accade senza una causa adeguata.
Nell'analizzare la storia evita di essere profondo perchè spesso le cause sono proprio superficiali.
Nella debolezza fisica risiede quasi sempre la causa della vigliaccheria personale.
Neppure al giusto è consentito di essere giudice nella sua causa.
Nessuno accetta il caso come causa del proprio successo, ma solo del proprio fallimento.
Nessuno può essere giudice in una sua causa.
Nessuno si lamenta per essere stato interrotto se è a causa di un applauso.
Niente solletica l'orgoglio di un uomo quanto la felicità di sua moglie; egli è sempre fiero di considerarsene la causa.
Noi cerchiamo sempre una causa; abbiamo sempre bisogno di trovare una ragione: è una caratteristica prettamente umana! Ma, purtroppo, la verità è che spesso gli incidenti e le disgrazie non hanno nessun motivo razionale, sono parte costitutiva della vita, inclusi nel pacchetto dell'esistenza: accadono e basta!
Noi non operiamo molto perchè pensiamo troppo; e pensiamo troppo perchè operiamo poco. I due fenomeni sono ad un tempo causa ed effetto l'uno dell'altro.
Non c'è nulla di turpe in una cicatrice se è stato il coraggio a causarla.
Non conosciamo il vero se non conosciamo la causa.
Non fa paura l’isolamento causato da una malattia ma quello causato dal deserto delle emozioni.
Non rinnegare mai a te stesso ciò per cui hai combattuto. La sconfitta non rende ingiusta una causa.
Non si raggiunge la pace passando per qualsiasi altra causa.
Non è forte la causa che è appoggiata da una moltitudine, bensì quella che ha un uomo forte a sostenerla.
Non è vergognoso diventare servo se si soccombe a causa delle circostanze.
Non è vergognoso nascere poveri, lo è il diventarlo a causa di cattive azioni.
Ogni causa produce più di un effetto.
Perseveranza: La maggioranza degli uomini va incontro al fallimento a causa della mancanza di perseveranza nel creare nuovi progetti che prendano il posto di quelli che sono falliti.
Prima dell'effetto si crede a cause diverse da quelle cui si crede dopo l’effetto.
Quando si difende una buona causa non è difficile essere eloquenti.
Quanto più acquisto esperienza, tanto più mi accorgo che l'uomo è la causa del proprio dolore o della propria gioia.
Quanto più angosciose sono le conseguenze della rabbia che non le cause della stessa.
Quel che si trova nell'effetto era già nella causa.
Quella che è ostinazione in una cattiva causa, non è che costanza in una buona causa.
Se cercherete dentro di voi le cause di una certa situazione, invece di addossare ad altri la colpa di quello che vi accade, riuscirete a tenere tra le mani le fila del destino. Avrete così la possibilità di reagire in maniera misurata e ragionevole in qualsiasi circostanza.
Se il bambino capisce che ogni cosa ha una causa comincerà a interrogarsi, a mettere in relazione certi fatti tra loro, e ad associare le idee.
Se la natura non fa nulla d'incompiuto né invano, è necessario che la natura abbia fatto tutto a causa degli uomini.
Se le cause non fossero state sorgenti di guadagno per qualcuno, sarebbero state certo meno numerose.
Se vogliamo coltivare un vero spirito di democrazia, non possiamo permetterci di essere intolleranti. L'intolleranza tradisce la mancanza di fede nella propria causa.
Senza causa o principio è impossibile che alcuna cosa esista o sia fatta.
Si chiama perseveranza quando è per una buona causa, ostinazione quando è per una cattiva.
Si declama tanto contro le passioni, causa di tutti gli affanni umani, e si dimentica che sono anche la causa di tutte le nostre gioie.
Si può dire davvero di aver capito quale causa ha scatenato un problema solo quando siamo in grado di ricreare il difetto deliberatamente, in quantità predeterminata, per poi eliminarlo quando si vuole.
Si riconosce un uomo stolto dal fatto che è pronto a morire per una causa. Si riconosce un uomo saggio dal fatto che è pronto a vivere umilmente per una causa.
Si è davvero obiettivi se non si mettono in croce le persone a causa dei problemi. Mirate al problema in sé e sondate il modo di lavorare. Sono le metodologie di lavoro ad aver fallito, non la singola persona.
Spesso una falsa gioia val meglio di una tristezza con una vera causa.
Spesso, se non si sta in guardia, a buone cause seguono perniciosi effetti.
Tu dici che è la buona causa che consacra perfino la guerra? Io ti dico: è la buona guerra che consacra ogni causa.
Tutta l'infelicità degli uomini deriva da una sola causa: dal non saper restarsene tranquilli in una camera.
Una causa cattiva, peggiora se la si difende.
Una causa non è necessariamente vera per il fatto che un uomo muoia per essa.
Una causa sbagliata è sempre avallata da mezzi e uomini dubbi.
Una delle più gravi cause del fallimento è la mancanza di concentrazione.
Una persona è la causa della sua situazione, e del fatto che, mentre mira al buon fine, sta continuamente frustrandone la realizzazione con l'incoraggiare pensieri e desideri i quali non possono eventualmente armonizzarsi con questo fine.
Uno solo è il bene, causa e fondamento della felicità: la fiducia in sé stessi.
Vuoi essere felice? Accetta il fatto che la vera felicità non ha una causa precisa.
È a causa del sentimento della meraviglia che gli uomini ora, come al principio, cominciano a filosofare.
È dunque il timore la causa che genera, mantiene ed alimenta la superstizione.
È la causa e non semplicemente la morte che crea un martire.
È meglio perire difendendo una buona causa che cedere a un'ingiustizia.
È nota col nome di perseveranza quando si tratta di una buona causa, e di testardaggine quando la causa è cattiva.
È una benedizione morire per una causa, perché si può facilmente morire per niente.
È una cattiva causa quella che richiede pietà.