Passione

Aforismi

Bere

Anche se un certo numero di persone ci hanno provato, nessuno ha ancora trovato un modo di guadagnarsi la vita bevendo.
Bere rende la gente così idiota, e la gente è così idiota di per se stessa, che significa aggravare un crimine.
Bere senza sete e far l'amore in ogni tempo, sono le uniche cose che ci distinguono dagli altri animali.
Bevo per dimenticare che ho vergogna di bere.
Bevo per la sete che è da venire.
Bevo solo in due occasioni: quando sono solo e quando sono in compagnia.
Bevo soltanto per far sembrare gli altri più interessanti.
Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.
Ci sono due ragioni per bere. La prima per calmare sete. La seconda, quando non hai sete, per prevenirla.
Conosco un uomo che ha smesso di fumare, di bere, di fare sesso e di mangiare pesante. È rimasto in salute fino a che non si è suicidato.
Continuiamo a bere del pessimo vino preoccupati che i calici siano di cristallo.
Davvero la malinconia deve essere evitata con qualsiasi mezzo, tranne che col bere.
Di tutti gli animali della creazione l'uomo è l'unico che beve senza avere sete, mangia senza avere fame e parla senza avere nulla da dire.
Diamoci all'ozio in ogni cosa, fuorché nell’amore e nel bere, fuorché nell’oziare.
Dobbiamo trovare qualcuno con cui mangiare e bere prima di cercare qualcosa da mangiare e da bere, perché mangiare da solo significa fare la vita di un leone o di un lupo.
Dove il bere entra, l'intelligenza esce.
Ho sempre voluto essere il migliore in tutto: in campo il più forte e al bar quello che beveva di più.
Ho smesso di bere, ma solo quando dormo.
I cattivi vivono per mangiare e bere, mentre i buoni mangiano e bevono per vivere.
Il bere si porta via un sacco di tempo e di fatica, se ci si dedica seriamente.
Il bere, in un certo tempo simbolico, è in un altro tempo vizio.
Il solo modo per mantenerti in buona salute è mangiare quello che non vuoi, bere quello che non ti piace, e fare quello che preferiresti non fare.
Io bevo per la sete che avrò.
Io non mi fido di nessun bastardo che non beva. La gente che non beve ha paura di rivelare se stessa.
L'alcol può provocare amnesie devastanti. C'è stato un periodo della mia vita in cui bevevo così tanto che ero convinto di essere astemio.
L'appetito vien mangiando, la sete se ne va bevendo.
L'unico modo di restare in salute è mangiare quello che non si vuole, bere quel che non piace, e fare quello che si preferirebbe evitare.
L'uomo fortunato è colui che è incapace di bere due bicchieri senza ubriacarsi.
L'uomo si differenzia dagli animali perché beve senza avere sete e ama senza tempo.
La gente ha sempre bisogno di mangiare, di bere e di divertirsi. Perciò si va a colpo sicuro quando si impiega il proprio denaro in ciò che il pubblico ritiene indispensabile.
Lavorare, mangiare, bere, dormire, amare: tutto deve essere misurato.
Mentre bevi, non fare molte chiacchiere, poiché sbaglieresti.
Mi sono fatto una regola di non bere mai alla luce del giorno e di non rifiutare mai da bere quando è buio.
Non c'è uomo che non possa bere o mangiare, ma sono in pochi in grado di capire che cosa abbia sapore.
Non ci può essere una bella vita dove non c'è buon bere.
Non fidarti mai di chi beve ma rifiuta di ubriacarsi. Costoro temono qualcosa che gli giace in fondo all’animo.
Non fidarti mai di chi non beve, perché è quasi sempre divorato dalla presunzione, è qualcuno che pensa di saper comunque distinguere le cose giuste da quelle sbagliate.
Non fumate troppo, bevete troppo. Mangiate troppo o lavorate troppo. Siamo tutti sulla strada per il cimitero, ma non c’è bisogno di stare sulla corsia di sorpasso.
Non il ridere, bensì il bere è proprio dell'uomo. Non dico già bere semplicemente e in assoluto, perché così bevono anche le bestie; dico bere vin buono e fresco.
Non è il mangiare o il bere che devono essere biasimati, ma il loro eccesso.
Per smettere di bere ho provato con la psicanalisi. Ora bevo sdraiato su un divano.
Più si beve acqua, più se ne ha sete.
Poiché l'uomo è ragionevole deve bere; stato divino dell'esistenza è l'ebbrezza, nella gloria, nell'uva, nell'amore e nell'oro affonda la speranza di uomini e nazioni.
Prima tu prendi un drink, poi il drink ne prende un altro, e infine il drink prende te.
Quando bevi, il mondo è sempre là fuori che ti aspetta, ma per un po' almeno non ti prende alla gola.
Quando morirò seppellitemi in una vigna, acciocché possa ridare alla terra tutto quello che ho bevuto nella mia vita.
Quando si ha voglia di bere sembra che si berrebbe un mare intero: questa è fede; e quando si comincia a bere non si bevono più di due bicchieri: questa è scienza.
Quelli che bevono sempre non gustano mai.
Raccomandare a un giovane di non bere è come pretendere che non piova, non sorga il sole o appaia il giorno dopo la notte.
Se bevi mentre stai guidando, bada che l'autoradio sia a volume massimo. Questo per non sentire il crash!
Se decidi di smettere di bere, fumare e fare l'amore, non è che vivi più a lungo: la vita ti sembra più lunga.
Se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare; se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare; e se non succede niente si beve per far succedere qualcosa.
Si può bere troppo, ma non si beve mai abbastanza.
Si può bere troppo, ma non si beve mai abbastanza.
Si è sapienti quando si beve bene: chi non sa bere, non sa nulla.
Sii temperato nel bere: il troppo vino non serba segreti, né mantiene promesse.
Un uomo può iniziare a bere perché si sente un fallito, e diventarlo ancor più completamente perché beve.
Un vecchio scrittore sconosciuto ha detto: "Nulla eguaglia la gioia dell'uomo che beve, se non la gioia del vino di essere bevuto".
Una bevuta al giorno leva lo psicoterapeuta di torno.
Una delle ragioni per cui non bevo è che voglio sapere quando sto divertendomi.
È ben vero che il fumare e il bere sono una peste dell'umanità; pure in certi momenti sono uno svago che reca l'oblio del male.
È ben vero che il fumare e il bere sono una peste dell'umanità; pure in certi momenti sono uno svago che reca l'oblio del male.
È un grande vantaggio non bere in un ambiente di forti bevitori. Riesci a trattenere la lingua, e inoltre puoi scegliere il momento dei tuoi piccoli peccatucci quando gli altri sono così ciechi da non vedere o da non curarsene.