Passione

Aforismi

Lo Zen del cantastorie

Encho era un famoso cantastorie. I suoi racconti d'amore commovevano chiunque li ascoltasse.
Quando raccontava una storia di guerra, era come se gli ascoltatori si trovassero proprio sul campo di battaglia.
Un giorno Encho incontr˛ Yamaoka Tesshu, un laico che aveva quasi raggiunto la totale padronanza dello Zen.

- Ho sentito

disse Yamaoka

- che tu sei il pi¨ bravo cantastorie del nostro paese e fai piangere e ridere la gente a tuo piacimento.
Raccontami la mia storia preferita, quella del Bambino Pesca.
Quando ero piccolo dormivo accanto a mia madre, e spesso lei mi raccontava quella favola.
A metÓ del racconto mi addormentavo.
Dimmela come me la diceva mia madre.


Encho non os˛ affrontare subito questa prova.
Chiese un po' di tempo per studiare.
Dopo parecchi mesi and˛ da Yamaoka e disse:

- Ti prego, dammi la possibilitÓ di raccontarti la favola.

- Un altro giorno

rispose Yamaoka.
Encho rest˛ molto deluso.
Continu˛ a studiare e prov˛ di nuovo. Yamaoka lo rimand˛ indietro molte volte.
Quando Encho cominciava a parlare, Yamaoka lo interrompeva dicendo:

- Non sei ancora come mia madre.

Encho impieg˛ cinque anni per riuscire a raccontare la favola a Yamaoka come gliel'aveva raccontata sua madre.
Fu cosý che Yamaoka insegn˛ lo Zen a Encho.