Passione

Aforismi

Il miso acido

Il monaco cuoco Dairyo, nel monastero di Bankei, decise di prendersi cura della salute del suo vecchio insegnante e di servirgli soltanto miso fresco, una pasta di soia mescolata con grano e lievito che spesso fermenta.
Bankei, notando che il miso servito a lui era migliore di quello dei suoi allievi, domand˛:

- Chi Ŕ il cuoco, oggi?

Dairyo fu mandato a chiamare. E da lui Bankei seppe che, data la sua etÓ e la sua posizione, doveva mangiare soltanto miso fresco.
Allora disse al cuoco:

- Dunque tu pensi che non devo mangiare affatto.

E detto questo, entr˛ nella sua stanza e chiuse la porta a chiave.
Dairyo, seduto davanti alla porta, chiedeva perdono all'insegnante.
Bankei non rispondeva.
Per sette giorni rimasero Dairyo seduto fuori e Bankei chiuso dentro.
Infine, per disperazione, un seguace grid˛ a Bankei:

- Tu puoi anche star bene, vecchio maestro, ma questo giovane discepolo deve mangiare.
Non pu˛ continuare a star digiuno per l'eternitÓ!


Allora Bankei aprý la porta. Sorrideva.
Disse a Dairyo:

- Io insisto per mangiare quello che mangia l'ultimo dei miei seguaci.
Quando diventerai insegnante, voglio che non te ne dimentichi.