Passione

Aforismi

Proverbi Arabi

Affida il tuo cammello alla provvidenza di Dio, ma legalo prima ad un albero.
Anche il pulcino dell’oca galleggia.
Bisogna che il caso rivolti la formica perché essa veda il cielo.
Buttate in mare un uomo fortunato e tornerà a galla con un pesce in bocca.
Chi ha la salute, ha la speranza e chi ha la speranza, ha tutto.
Chi mangia da solo si strozza in solitudine.
Chi non sa comprendere uno sguardo, non potrà capire lunghe spiegazioni.
Chi non viaggia non conosce il valore degli uomini.
Chi pensa bene degli altri avrà sempre un amico, chi pensa male del prossimo morirà abbandonato.
Chi pianta spine non si aspetti di raccogliere rose.
Chi scava un fosso con cattiveria, ci finisce dentro.
Chi vuole le rose deve rispettare le spine.
Chi è guercio ha pietà dei ciechi.
Chiedi alla tua borsa quello che devi comprare.
Cinque sono i gradi per giungere alla saggezza: tacere, ascoltare, ricordare, agire, studiare.
Colui che non sa, e non sa di non sapere, è uno sciocco: evitalo. Colui che non sa, e sa di non sapere, è un ignorante: istruiscilo. Colui che sa, e non sa di sapere, è addormentato: sveglialo. Colui che sa, e sa di sapere, è un saggio: seguilo.
Dai un dattero al povero e ne gusterai il vero sapore.
Dove c'è il ricco, c’è il povero. Ma dove c’è giustizia, là sono tutti fratelli.
Esamina ciò che vien detto, non quello che parla.
Fai attenzione a ciò che è detto, non a colui che lo dice.
Fai del bene e gettalo nel mare.
Fai il lavoro che ami e non lavorerai per tutta la vita.
Fai visita raramente, e sarai amato di più.
Gli epigrammi riescono dove i poemi epici falliscono.
I cani abbaiano alla luna, e intanto la carovana passa.
Il cammino del viaggiatore è tracciato dagli astri e non dalle dune di sabbia.
Il frutto della pace è appeso all'albero del silenzio.
Il genere umano si divide in tre classi: gli inamovibili, quelli che sono mossi, e quelli che muovono.
Il povero è uno straniero in patria.
Il vuoto dà la strada al pieno.
L'amico fedele è come una stella che ti guida nel deserto.
L'amico lavora alla luce del sole, il nemico opera nelle tenebre.
L'amore nasce dall'assenza.
L'aria è una realtà ovvia. Ma guai a non respirarla!
L'avido è calvo e pretende un pettine.
L'ignorante è nemico di sé stesso.
L'ira degli amanti è simile alla pioggia di primavera.
L'uomo ha paura del tempo, ma il tempo ha paura delle piramidi.
L'uomo più ricco è quello che sa cosa fare il giorno dopo.
L'uomo è come una palma sulla spiaggia del mare, si agita con il vento della vita.
La bugia non ha che una gamba sola, la verità due.
La collera di Dio è sempre mischiata alla misericordia.
La collera tra fratelli è feroce e diabolica.
La ferita causata da un fratello fa più male di quella inferta da un nemico.
La mano che dà è al di sopra della mano che riceve.
La natura della pioggia è sempre la stessa, eppure fa nascere spine nel pantano e fiori in un giardino.
La prima volta che mi offendi è colpa tua, la seconda volta è colpa mia.
La tenerezza di una madre verso i figli è discreta come la rugiada che bacia la terra.
La vasca che non ha acqua vuol contenere i pesci.
La vera moschea è quella costruita in fondo all'animo.
La verità è una bugia che non è stata ancora scoperta.
Lava il tuo cuore come lavi un vestito.
Meno il cuore è nobile, più la testa è eretta.
Non aprire la tua bocca, se non sei sicuro che quanto dirai sia migliore del tuo silenzio!
Non bastano tutti i cammelli del deserto per comprarti un amico.
Non c'è uomo senza dispiaceri; e se ce n'è uno, non è un uomo.
Non gettare la pietra nel pozzo dopo averci bevuto.
Non parlare se quello che ti viene da dire non è meglio del silenzio.
Non puoi cavare farina da un sacco di carbone.
Non sono le asperità del terreno a far male ai piedi, ma i sassolini che entrano nelle scarpe.
Ogni occhio ha il suo sguardo.
Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero.
Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio.
Per amare bene una persona, bisogna amarla come se dovesse morire domani.
Prima di entrare pensa a come uscire.
Puoi portare un cammello alla fonte ma non costringerlo a bere.
Quando nascesti, tutti erano contenti e tu piangevi. Vivi in modo che, quando morirai, tutti piangano e tu sia felice.
Se chiami qualcuno padrone, ti venderà al mercato degli schiavi.
Se il tuo vicino ti odia, sposta la porta della tua casa.
Se per sfortuna la tua sorte sarà di mendicare, bussa soltanto ai cancelli grandi.
Se ti fermi ogni volta che un cane abbaia, non finirai mai la tua strada.
Se un gatto viene morso da un serpente, poi diffiderà anche di una corda.
Si può vivere senza fratelli, ma non senza amici.
Sotto il sole del deserto il cammelliere fa i suoi progetti, ma li fa anche il cammello.
Trattate i complimenti che vi fanno come profumi: odorateli ma non inghiottiteli.
Tutto ciò che è scritto sulla fronte, viene sempre visto.
Un amico è colui al quale puoi rivelare i contenuti del tuo cuore, ogni grano e granello, sapendo che le mani più gentili li passeranno al setaccio e che solo le cose di valore verrano conservate, tutto il resto verrà scartato con un soffio gentile.
Un beneficio rinfacciato vale quanto un'offesa.
Un camaleonte non lascia un albero se non è sicuro di trovarne un altro.
Un libro è un giardino che ci portiamo con noi in tasca.
Un uomo può valerne cento e cento non valerne uno.
Una casa divisa non sta in piedi.
Una mano per te e una per la nave.
Una mano sola non applaude.
Una mela non cade mai troppo lontano dal suo albero.
Una tempesta di sabbia passa, le stelle rimangono.
Vivi sobrio e sarai ricco quanto un re.