Passione

Aforismi

Plinio Il Vecchio

Coi morti lottano solo i fantasmi.
Cos che non facile stabilire se la natura sia stata per l'uomo pi una buona madre che una crudele matrigna.
Divino per il mortale aiutare l'altro mortale, e questa la via per la gloria eterna.
Esser vecchi da giovani indizio di morte prematura.
I medici imparano a nostro rischio e pericolo e fanno esperienze a furia di ammazzare. Per di pi se la prendono con il malato rigettando la colpa sulla sua intemperanza, tanto che chi rimasto vittima viene messo sotto accusa.
In generale molto meno vergognoso perdere una buona reputazione che non averla mai acquisita.
In realt non c' nessun male che non abbia qualcosa di buono.
L'abitudine in tutte le cose il miglior maestro.
L'occhio del padrone il miglior fertilizzante.
L'uomo lunico animale che non apprende nulla senza un insegnamento: non sa parlare, n camminare, n mangiare, insomma non sa far nulla allo stato di natura tranne che piangere.
La casa dove si trova il cuore.
La critica pi facile dellarte.
La fronte del padrone pi utile della sua nuca.
La vera gloria consiste nel fare ci che merita di essere scritto, nello scrivere ci che merita di essere letto; e nel vivere in modo da rendere il mondo pi felice per il fatto che ci stiamo vivendo.
Le gioie di questa vita non sono uguali ai suoi mali.
Nel vino c' la verit.
Nessun mortale saggio a tutte le ore.
Niente pi misero eppur pi superbo dell'uomo.
Niente pi utile del sole e del sale.
Non c' nessun male che non sia accompagnato da un po' di bene.
Non desiderare nulla di troppo.
Non un giorno senza una riga.
Non v' libro tanto brutto, da non essere in qualche parte utile.
Quanto il tempo pi felice, altrettanto pi breve.
Si pi facilmente invidiati che imitati.
Solo l'uomo alla nascita, nudo sulla nuda terra, abbandonato ai vagiti e ai pianti; e nessun animale pi incline di lui alle lacrime, e fin dall'inizio della vita.
Sperare sempre indizio di gran carattere.
proprio vero che la maggior parte dei mali che capitano all'uomo sono cagionati dall'uomo.
tutt'altro che facile determinare se la natura si dimostrata per l'uomo una tenera madre o una spietata matrigna.