Passione

Aforismi

Eduardo De Filippo

"La legge non ammette ignoranza". E non giusto. Perch, secondo me, allora, la legge non ammette tre quarti di popolazione.
Che brutto sogno ho fatto stanotte. Ho sognato che lavoravo.
Chi ruba lavoro come se rubasse danaro.
Con la tecnica non si fa il teatro. Si fa il teatro se si ha fantasia.
Essere superstiziosi da ignoranti, ma non esserlo porta male.
Gli esami non finiscono mai.
I fantasmi non esistono, li abbiamo creati noi, siamo noi i fantasmi.
Il denaro ha i piedi, il denaro ha le ruote.
L'uomo non cattivo. Ha solo paura di essere buono.
La vita dura e nessuno ti aiuta, o meglio c' chi ti aiuta ma una volta sola, per poterti dire: "Ti ho aiutato...".
Mi sono scocciato di sottostare alla legge del vivere civile che ti assoggetta a dire s senza convinzione quando i no, convintissimi, ti saltano alla gola come tante bolle d'aria.
Nel teatro si vive sul serio quello che gli altri recitano male nella vita.
Non possiamo essere noi a distribuire il bene e il male: non conosciamo le proporzioni.
Ogni minuto muore un imbecille e ne nascono due.
Per fare buon teatro bisogna rendere la vita difficile all'attore.
Quando io morir, tu portami il caff, e vedrai che io resuscito come Lazzaro.
Quando buon tempo ognuno marinaio e si vorrebbe mettere al timone. Col mare in calma tutti sono capaci di portare un vapore a passeggiare.
Se la guerra si perde l'ha perduta il popolo; se si vince, l'hanno vinta i professori.
proibito dare consigli quando la gente non li chiede.