Passione

Aforismi

Rimedio

A mali estremi piccoli rimedi.
A ogni male ci sono due rimedi: il tempo e il silenzio.
A tutto si rimedia fuorché all'osso del collo scavezzato, e la morte non la si scappa quando l'ora è arrivata.
Attenti al medico che ha un rimedio per tutto.
Bisogna porre rimedio al male appena si manifesta.
Chi non applica nuovi rimedi dev'essere pronto a nuovi mali; perché il tempo è il più grande degli innovatori.
Chi va all'acqua si bagna, e chi va a cavallo cade. Ma sinché non v'è uomini morti, a tutto si rimedia.
Ci sono molti rimedi che curano l'amore; ma nessuno è infallibile.
Ci sono molti rimedi per i quali non esiste alcuna malattia conosciuta.
Ci sono persone che sentono l'infelicità con la stessa inevitabilità con cui altre amano: in segreto, con intensità e senza rimedio.
Ci sono rimedi peggiori della malattia.
Com'è stupido colui che cerca di rimediare all'odio degli occhi con il sorriso delle labbra.
Dove c'è dolore c’è anche rimedio, dove c’è solitudine possono nascere nuove amicizie; dove c’è rifiuto, si può trovare di nuovo l’amore.
Esiste un solo rimedio per stare bene: bisogna imparare ad essere soddisfatti di ciò che si ha e non a pretendere sempre ciò che manca in quel momento.
Fare l'amore è ancora il miglior rimedio contro la solitudine, l'unico modo per oltrepassare i confini che separano due individui.
Gli uomini, non avendo nessun rimedio contro la morte, la miseria e l'ignoranza, hanno stabilito, per essere felici, di non pensarci mai.
I consensi, gli applausi, i sorrisi, le compiacenze del prossimo sono il più potente farmaco contro l'invecchiamento, il più sicuro rimedio contro la fatica del vivere, il più potente afrodisiaco.
I mali si vedono facilmente da tutti; le cagioni da pochissimi; i rimedii quasi da nessuno.
Il male è irreparabile e non c'è modo di risanare un torto qualunque cosa si faccia dopo. Non c’è rimedio al di fuori di non commetterli e non commetterli è opera la più ardua e segreta in mezzo al mondo.
Il medico saggio deve essere esperto tanto per prescrivere un rimedio quanto per non prescrivere nulla.
Il miglior rimedio di un male consiste spesse volte nel dimenticarlo, ma spesso ci si dimentica del rimedio.
Il miglior rimedio per la rabbia è l’indugio.
Il pensiero consola di tutto, a tutto rimedia. Se talvolta è lui a farvi del male, chiedetegli il rimedio relativo: lo avrà senz'altro.
Il pericolo è un gran rimedio per la noia.
Il più sicuro rimedio ai mali della vita sarà pur sempre la forza ponderata dell'animo.
Il rimedio per i torti è di dimenticarli.
Il sopprimere i desideri è anche un utile rimedio contro la paura.
L'artificio offre rimedio al brutto e perfeziona il bello.
L'inveterata consuetudine di basare le convinzioni sull’evidenza e di dare ad esse soltanto quel grado di certezza che l’evidenza garantisce, sarebbe un rimedio, se divenisse generale, per tutti i mali che affliggono il mondo.
L'oblio sarebbe un rimedio sovrano, se non ci ricordassimo d'avere obliato.
L'umanità crede di rimediare ai propri errori ripetendoli.
L'unico rimedio contro l'invidia per gli uomini e le donne comuni è la felicità, e il difficile sta nel fatto che l'invidia è in sé stessa un terribile ostacolo alla felicità.
L'unico rimedio per salvarsi dai pentimenti nel matrimonio è di aprir gli occhi prima di contrarlo, e chiuderli dopo.
La dilazione è il più grande rimedio dell'ira.
La discordia è la piaga mortale del genere umano, e la tolleranza ne è il solo rimedio.
La fortuna in battaglia è mutevole; a un disastro c'è rimedio.
La gelosia è, di tutte le malattie dello spirito, quella alla quale molte cose servono di alimento e nessuna di rimedio.
La maturità è un'amara delusione per la quale non esiste rimedio, a meno che non si dica che la risata è un rimedio per ogni cosa.
La medicina è rimedio a tutti gli umani dolori, solo l'amore è un male che non vuole altra cura.
La noia è una malattia di cui il piacere è più spesso la causa che il rimedio.
La pazienza è il rimedio migliore per ogni problema.
La speranza e la pazienza sono due rimedi sovrani per ogni cosa, i rifugi più sicuri, i cuscini più soffici su cui giacere nelle avversità.
La verità non può essere il rimedio del dolore.
Lo studio è stato per me il rimedio principale contro i travagli della vita; non avendo io mai avuto un dispiacere che non mi sia passato dopo un'ora di lettura.
Nessun rimedio è all'altezza della morte.
Non bisognerebbe affliggersi per ciò che è stato ed è senza rimedio.
Non c'è rimedio a niente nella vita.
Non c'è rimedio al mistero dell'uomo che si ama e che diventa all’improvviso un estraneo proprio perché lo si ama e amandolo si perde il potere di ragionare, ci si scontra con un muro doloroso impossibile da abbattere.
Non giudicare le persone dai loro errori, ma dalla loro voglia di rimediare.
Non saper rimediare a un errore è cosa peggiore dell'errore stesso.
Non sappiamo sopportare né i nostri vizi né i loro rimedi.
Non trovare il difetto. Trova il rimedio.
Non v'e rimedio per la nascita e la morte, salvo godersi l'intervallo.
Non v'è rimedio per la nascita e la morte salvo godersi l'intervallo.
Non vi ha che una medicina efficace; quella di regolare la vita in modo da non aver mai bisogno di rimedi.
Nulla è più contrario alla guarigione del cambiare spesso i rimedi.
Ogni fatica che ci è grata ha con sè il suo rimedio.
Ogni grande errore ha un momento a metà strada, una frazione di secondo dove può venire richiamato e forse rimediato.
Per chi ha paura, o si sente incompreso e infelice, il miglior rimedio è andar fuori all'aperto, in un luogo dove egli sia completamente solo, solo col cielo, la natura e Dio. Soltanto allora, infatti, soltanto allora si sente che tutto è come deve essere, e che Dio vuol vedere gli uomini felici nella semplice bellezza della natura. Finché ciò esiste, ed esisterà sempre, io so che in qualunque circostanza c'è un conforto per ogni dolore. E credo fermamente che ogni afflizione può essere molto lenita dalla natura.
Per i mali che ci vengono dal Cielo, il rimedio è la pazienza; per quelli che ci vengono dalla terra, è la prudenza.
Per mali estremi, estremi rimedi, spinti fino al massimo rigore, sono i più validi.
Per ogni dolore il rimedio migliore è la sopportazione.
Quando i rimedi non servono più, se si riesce a discernere il peggio hanno termine pure le afflizioni che la speranza teneva in sospeso. Piangere sopra un male ormai passato non giova ad altro che a tirarsi addosso nuove afflizioni.
Quasi tutti gli uomini muoiono dei loro rimedi, non delle loro malattie.
Rende la colpa più lieve chi velocemente vi pone rimedio.
Rimedia alle tue mancanze, e i tuoi meriti avranno cura di se stessi.
Rimedio al dolore dell'offeso è il dolore del nemico.
Se si temono dolori o sofferenze, sarà necessario capire se si può fare qualcosa al riguardo. Se esiste un rimedio, non c’è bisogno di preoccuparsi; se non esiste, anche in questo caso non c’è bisogno di preoccuparsi.
Un buon rimedio alle offese è dimenticare.
Un desiderio emotivo insoddisfatto è fra le torture più atroci, non hai rimedio, non puoi farci niente, ti svuota, ti fa vagliare mille soluzioni ma nessuna ti appaga, sei solo con la tua insoddisfazione.
È più ragionevole spendere le proprie energie per concentrarsi sulla soluzione che per preoccuparsi del problema. Se poi non esiste via d'uscita, se non vi è né possibilità né modo di trovare un rimedio, non ha senso preoccuparsi, perché in ogni caso non c'è sbocco.