Passione

Aforismi

Odore

Fino a quando non hai camminato un miglio nei mocassini di un altro uomo non puoi immaginare l'odore.
I due odori più buoni e più santi son quelli del pane caldo e della terra bagnata dalla pioggia.
I ricordi hanno bisogno di molto tempo per sparire. Ma gli basta un nulla per riaffiorare. Una voce, un suono, un’immagine, un profumo, un odore.
Il fieno non ha lo stesso odore per i cavalli e per gli amanti.
Il miglior odore al mondo è quello dell’uomo che ami.
Il miglior odore del corpo è non averne nessuno.
Il passato, i ricordi e le realtà stanno alla base della nostra vita attuale e ci vengono improvvisamente restituiti alla memoria da un odore, dalla forma di una collina, da una vecchia canzone... da qualche inezia che, d’un tratto, ci fa dire «mi ricordo» con uno strano e inspiegabile senso di piacere.
L'odore mi fa ricordare... un pranzo in famiglia con una teglia di arrosto e delle patate dolci durante un pazzo agosto in una città del Midwest. Gli odori esplodono morbidamente nella nostra memoria come mine terrestri cariche nascoste nella massa cespugliosa degli anni.
L'odore migliore è quello del pane, il gusto migliore, quello del sale, il miglior amore, quello dei bambini.
L'odore è l'intelligenza dei fiori.
L'uomo emana un odore speciale: fra tutti gli animali, soltanto lui puzza di cadavere.
La bellezza è estasi, è semplice come il desiderio del cibo. Non si può dire altro sostanzialmente, è come il profumo di una rosa: lo puoi solo odorare.
Le parti dov'è più odore sono quelle dove si raccoglie più anima. L'occhio, che è senza odore, è specchio, non anima. Aggiungere profumi al corpo è aggiungere anima o fingere di averne, se manca, una. Gli odori troppo forti ci sono diventati sgradevoli, perché l'eccesso d'anima è intollerabile a misura che l'animalità naturale è repressa e frenata dalla civiltà.
Mangiate solo quando avete fame. Il cibo ha un buon odore e un buon sapore solo se avete fame.
Niente fa rivivere il passato più intensamente di un odore che una volta vi era associato.
Non hanno un buon odore coloro che abitano in cucina.
Nulla è più memorabile di un odore. Un profumo può essere inatteso, momentaneo e fuggevole, e tuttavia evocare un'estate della nostra infanzia su un lago di montagna.
Ogni parola ha il suo odore: c'è un'armonia e disarmonia degli odori e dunque delle parole.