Passione

Aforismi

Luna

Andare sulla luna, non è poi così lontano. Il viaggio più lontano è quello all'interno di noi stessi.
Chissà se la luna è triste o felice, se ha lacrime a volte e se si accorge che spesso gli uomini sono troppo deboli per sentimenti forti.
Com'è difficile parlare della luna! È così scema la luna. Dev'essere proprio il culo quello che ci fa sempre vedere.
Cos'è più utile, il sole o la luna? La luna, naturalmente, essa risplende quando è buio, mentre il sole splende solo quando c'è luce.
Gli uomini nei loro reciproci rapporti fanno sempre come la luna e i gobbi, non ci mostrano cioè che un solo lato.
Il mare non sa niente del passato. Sta lì, non ci chiederà mai di spiegargli nulla. Le stelle, la luna, stanno lì, e continuano a illuminarci, brillano per noi. Che cosa vuoi che importi, a loro, quello che è successo? Ci fanno compagnia e ne sono felici.
La fortuna rassomiglia alla luna che allora si eclissa quando è più piena.
La luna degli innamorati è piena di luce; quella degli scienziati, piena di ciottoli.
La luna è come la libertà: sta in cielo e in fondo al pozzo.
La luna è l'anima, è il nostro modo di vivere le emozioni, i desideri, i sogni. La terra è la realtà, il luogo in cui lottare con i rimpianti e le delusioni.
La luna è l'unico astro che nasce dietro le montagne e tramonta dentro di noi.
La luna è un'altalena tra le nuvole di una notte stellata.
La luna, finché è sola nel cielo, campeggia su tutte le stelle, ma quando poi spunta il sole, o scompare o non si vede più. Non v'accostate mai a chi vi può eclissare, ma a chi vi può mettere in evidenza.
Ma quando vide la luna uscire da una nuvola gli sembrò più dolce anche la morte.
Mira alla luna. Anche se sbagli, atterrerai tra le stelle.
Nel maestoso insieme della creazione, non vi è nulla che mi commuova così profondamente, che accarezzi il mio spirito e faccia volare insolitamente la mia fantasia come la luce dolce e svenevole della luna.
Nella speranza di raggiungere la luna gli uomini non si accorgono dei fiori che fioriscono ai loro piedi.
Non è una mia fantasia che la vista del cielo, delle nubi, della luna e delle stelle mi renda tranquilla e paziente. È una medicina migliore della valeriana o del bromuro.
Ognuno di noi è una luna: ha un lato oscuro che non mostra mai a nessun altro.
Questo mondo così com'è fatto non è sopportabile. Ho bisogno della luna, o della felicità o dell'immortalità, di qualcosa che sia demente forse, ma che non sia di questo mondo.
Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande passo per l'umanità.
È il Sole ad inseguire la Luna, o la Luna ad inseguire il Sole? E il cielo si stancherà mai di far loro da terzo incomodo?
È tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti.