Passione

Aforismi

Lacrime

A volte non ci viene dato di scegliere tra le lacrime e le risate, ma solo tra le lacrime, e poi è necessario sapere decidere per le più belle.
A volte piangiamo senza lacrime, ma con tutto il nostro essere. In fondo è tutto qui: l’amore e i suoi obblighi, il dolore e la sua verità. Non ci è concesso altro. Possiamo solo cercare di resistere fino all'alba di un nuovo giorno.
Al dolore rispondo con le grida e con le lacrime, alle bassezze con lo sdegno, alle turpitudini con la nausea. In questo consiste la vita.
Al giudizio finale verranno pesate soltanto le lacrime.
Alcune persone non meritano il nostro sorriso, figuriamoci le nostre lacrime.
Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime.
Ama chi piange. Ricordati che le lagrime sono il battesimo della virtù.
Anche i ricchi piangono, ma le loro lacrime vengono asciugate da fazzoletti di seta.
Beato chi può dire a se stesso: io ho asciugato una lacrima.
Cancella con le lacrime l'ira della persona che ami.
Chi ha da fare non ha tempo per le lacrime.
Chi ha da fare non ha tempo per le lacrime.
Chi punge un occhio lo farà lacrimare; chi punge un cuore ne scopre il sentimento.
Chissà se la luna è triste o felice, se ha lacrime a volte e se si accorge che spesso gli uomini sono troppo deboli per sentimenti forti.
Ci dev'essere qualcosa di stranamente sacro nel sale. Lo ritroviamo nelle nostre lacrime e nel mare.
Ci sono lacrime che, dopo aver ingannato gli altri, spesso ingannano anche noi stessi.
Coloro che ci hanno lasciato non sono degli assenti, ma degli invisibili, che tengono i loro occhi pieni di luce fissi nei nostri pieni di lacrime.
Credo nel potere del riso e delle lacrime come antidoto all'odio e al terrore.
Di fronte alle difficoltà della vita, alle prove, alle sofferenze, alla morte, hai il diritto di piangere, ma anche tra le lacrime non hai mai il diritto di separarti dalla gioia. Il piacere, infatti, non può esistere là dove vive la sofferenza, mentre la gioia può accompagnarsi ai più grandi dolori.
Di tutte le lacrime che s'ingoiano le più care sono quelle piante su sé stessi.
Dietro un sorriso si nascondono mille lacrime. Dietro il silenzio si nasconde la disperazione.
Dopo il proprio sangue, la miglior cosa che un uomo può dare di se stesso è una lacrima.
Dopo il suo sangue, la cosa migliore che un uomo può dare di sè è una lacrima.
Dove non si ha più la forza di piangere né di ridere, lo humour sorride tra le lacrime.
Erano state le lacrime ad aprirmi la porta della sua vera intimità.
Esiste anche questo al mondo, la tristezza di non poter piangere a calde lacrime. È una di quelle cose che non si può spiegare a nessuno, e anche se si potesse, nessuno la capirebbe. Una volta, avevo provato a esprimerla a parole. Ma non ne avevo trovata una che potesse esprimere il mio sentimento ad altri, anzi nemmeno a me stesso, così avevo rinunciato. E avevo chiuso sia le mie parole, sia il mio cuore. La tristezza troppo profonda non può prendere la forma delle lacrime.
Fra tutte le cose esteriori non ve n'è una che valga un sorriso o una lacrima. La felicità è in noi.
Gli occhi non davan lacrime, ma portavan segno d'averne sparse tante.
Gli uomini sono schiavi della vita, ed è la schiavitù che riempie le loro giornate di infelicità e di dolore, e che sommerge le loro notti di lacrime e d’angoscia.
I fatti degli uomini hanno le loro lacrime, le cose mortali toccano il cuore.
I moti rapidi ed inquieti degli occhi, uniti alle lacrime involontarie e taciturne, sono i più sicuri attestati della sensibilità, e della compassione.
I solchi sulla mia faccia sono rughe di un tempo pieno di sorrisi e lacrime, di una vita passata senza rimpianti.
I sospiri sono aria e finiscono in aria. Le lacrime sono acqua e finiscono nel mare, dimmi donna, quando l'amore viene dimenticato sai dove va a finire?
Il cielo sa che non dovremmo mai vergognarci delle nostre lacrime, perché sono pioggia sulla polvere accecante della terra che ricopre i nostri cuori induriti.
Il crudele gode con le lacrime altrui, non si intenerisce.
Il paese delle lacrime è così misterioso.
Il più felice mortale ha sparso delle lacrime. Dal miscuglio dei piaceri e delle pene risulta quel che si chiama vita, cioè un tratto di tempo determinato, sempre troppo lungo agli occhi del saggio, che deve impiegarsi a fare il bene della società, nella quale ei si trova per godere le opere dell'Onnipotente, senza ricercarne follemente le cagioni.
Il tempo scolpisce i nostri volti con tutte le lacrime che non abbiamo versato.
In cielo e in terra, non c'è nulla di altrettanto generoso di un cuore che custodisce le lacrime degli infelici.
In questa terra di lacrime, ci restano due piaceri: amare una bella donna e fumare un sigaro toscano.
In tutte le lacrime indugia una speranza.
Io amo e vivo in silenzio ma dietro ogni sorriso nascondo una lacrima di dolore.
L'amore, come la lacrima, nasce dagli occhi e cade nel cuore.
La cipolla è l'unica verdura che conosce le uniche genuine lacrime di donna.
La civiltà è una terribile pianta che non vegeta e non fiorisce se non è innaffiata di lacrime e di sangue.
La cura per ogni cosa è l’acqua salata: sudore, lacrime, o il mare.
La gente per nascondere la propria ignoranza dà degli insegnamenti, così come sorride per celare le lacrime.
La lacrima di un vecchio è più potente di quella di un giovane poiché è il residuo della vita nel corpo che si indebolisce. La lacrima di un giovane è come una goccia di rugiada su un petalo di rosa, mentre quella di un vecchio è come una foglia ingiallita che cade col vento all’avvicinarsi dell’inverno.
La lacrima è la risposta alla tua sensibilità.
La natura, dando le lacrime al genere umano, attesta di averlo fornito anche di un cuore facile alla commozione. Questa è la parte migliore della nostra coscienza.
La più stupida esagerazione è quella delle lacrime. È seccante come un rubinetto che non si chiude.
La risata e le lacrime sono entrambi risposte alla frustrazione e all'esaurimento. Io stesso preferisco ridere, dato che c'è meno da pulire dopo.
La storia dell'umanità è scritta assai più col sangue e le lacrime, che colle carezze e i sorrisi. Per un bacio quante maledizioni, per un benefizio quanti delitti.
La vostra felicità è nel bene che farete, nella gioia che diffonderete, nel sorriso che farete fiorire, nelle lacrime che avrete asciugato.
Lacrima. Dolore in soluzione: sofferenze del cuore ridotte allo stato liquido.
Lacrima. Quando hai asciugato le lacrime sei più inquieto di prima.
Lacrime e acqua di mare hanno lo stesso sapore.
Lacrime scendono come frammenti di stelle. Il ricordo di te e di tante cose belle.
Le banconote asciugano le lacrime meglio del fazzoletto.
Le donne risparmiano le loro lacrime fino a che non c'è un uomo attorno.
Le donne sono dotate di due armi formidabili: il trucco e le lacrime. Fortunatamente per gli uomini, non possono essere utilizzate contemporaneamente.
Le lacrime che non escono si depositano sul cuore, con il tempo lo incrostano e lo paralizzano come il calcare incrosta e paralizza gli ingranaggi della lavatrice.
Le lacrime costituiscono una minaccia solo quando si trovano in gruppo.
Le lacrime del mondo sono immutabili. Non appena qualcuno si mette a piangere, un altro, chi sa dove, smette.
Le lacrime del vero attore discendono dal cervello, quelle dell’uomo sensibile salgono dal cuore.
Le lacrime delle donne sono il condimento della loro malizia.
Le lacrime delle donne sono solo sudore degli occhi.
Le lacrime e la collera proiettate nel passato ci sottraggono l'energia morale di cui abbiamo bisogno nel presente.
Le lacrime fecero capolino ma le scacciò con le mani e la volontà, esercizio che ormai le riusciva senza sforzi.
Le lacrime non sono argomenti.
Le lacrime non sono espresse dal dolore, ma dalla sua storia.
Le lacrime più amare sparse sopra le tombe sono per le parole non dette e le azioni non fatte.
Le lacrime sempre pronte non indicano dolore ma tradimento.
Le lacrime sono il nobile linguaggio dell'occhio.
Le lacrime sono il sangue dell'anima.
Le lacrime sono lo sciogliersi del ghiaccio dell'anima. E a chi piange, tutti gli angeli sono vicini.
Le lacrime sostituiscono talvolta un grido.
Le nostre lacrime più sacre non cercano mai i nostri occhi.
Le rughe in faccia! Sono le cicatrici del riso, delle lacrime, delle domande, degli stupori e delle certezze.
Le scelte le avete. Potete scegliere la gioia anziché la disperazione. Potete scegliere la felicità anziché le lacrime. Potete scegliere l'azione anziché l'apatia. Potete scegliere il progresso anziché la stagnazione. Potete scegliere voi. Potete scegliere la vita.
Lo spirito addolorato trova pace se unito ad uno simile. Essi si legano d'affetto, come uno straniero si rallegra nel vedere un altro straniero in un paese estraneo. I cuori uniti dal dolore non saranno separati dalla gloria della gioia. L’amore è purificato dalle lacrime che resteranno eternamente pure e belle.
Molti si vergognano di piangere e tengono le lacrime chiuse nel proprio cuore.
Negli occhi della donna vi sono due tipi di lacrime, le une provocate dal vero dolore, le altre indotte dalla scaltrezze. Una donna che pensa sola, pensa cose cattive.
Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia, ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime; ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni.
Nessuno merita le tue lacrime, e chi le merita non te le farà mai versare.
Niente asciuga più velocemente di una lacrima.
Niente lacrime nello scrittore, niente lacrime nel lettore.
Noi non possiamo sprecare lacrime su quello che avrebbe potuto essere. Dobbiamo trasformare le lacrime in sudore che ci possa portare a quello che può essere.
Noi non possiamo trasformare la disperazione in speranza, e questa è una magia. Possiamo asciugare le lacrime e sostituirle con i sorrisi.
Non bisogna aver paura di piangere. Non bisogna frenare le lacrime quando vogliono uscire. Un uomo deve saper piangere.
Non ci lasciamo mai andare a piangere con tutta la disperazione che vorremmo. Forse abbiamo paura di annegare nelle lacrime e che non ci sia nessuno a trarci in salvo.
Non dirò: "Non piangete", perché non tutte le lacrime sono un male.
Non piangere se non vedi il sole, perchè le lacrime ti impediranno di vedere le stelle.
Non so se ci sono al mondo parole tanto efficaci né oratori tanto eloquenti come le lacrime.
Non sprecare lacrime nuove per vecchi dolori.
Non vi sono lacrime così perfide come quelle di cui lei fingerà di risparmiarti la vista.
Ogni lacrima che ti bagna il volto è una goccia di felicità che perdi in un pozzo di dolore.
Ogni lacrima insegna ai mortali una verità.
Ogni lacrima è un grido d'aiuto.
Ogni tua lacrima è l'emozioni che attraversa il cuore.
Ogni uomo ha un debito di lacrime che un giorno dovrà ripagare.
Oltre questo luogo di collera e lacrime incombe solo l'Orrore delle ombre, eppure la minaccia degli anni mi trova, e mi troverà, senza paura.
Per ogni risata, ci dovrebbe essere una lacrima.
Per quante lacrime si possano spargere, alla fine ci si deve sempre soffiare il naso.
Per un fiore appassito nel libro dei ricordi rugiada è una lacrima di dolore.
Piango i miei mali: nel pianto v'è una certa voluttà, ed il dolore che si scioglie in lacrime trova un sollievo.
Più un figlio è costato lacrime agli occhi della madre, e più caro è al suo cuore.
Quali che siano le lacrime che si piangono, si finisce sempre per soffiarsi il naso.
Quando hai asciugato le lacrime sei più inquieto di prima.
Quando i begli occhi di una donna sono velati di lacrime, è l'uomo a non vederci più chiaro.
Quando nelle malattie le lacrime sgorgano volontariamente dagli occhi, è un buon segno, se involontariamente, un cattivo segno.
Quanto pesa una lacrima? Secondo: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra.
Quelli che ci hanno lasciato non sono assenti, sono invisibili, tengono i loro occhi pieni di gloria fissi nei nostri pieni di lacrime.
Se alle nostre lacrime non porrà termine la ragione, non lo porrà la fortuna.
Se dovessi incontrarti dopo molti anni, come dovrei salutarti? Con silenzio e lacrime.
Se piangi di gioia, non sprecare le tue lacrime: le stai rubando al dolore.
Se tu fossi una lacrima, io non piangerei per paura di perderti.
Si versano più lacrime per le preghiere esaudite che per quelle non accolte.
Solo l'uomo alla nascita, nudo sulla nuda terra, è abbandonato ai vagiti e ai pianti; e nessun animale è più incline di lui alle lacrime, e fin dall'inizio della vita.
Solo quando i sogni vanno persi come lacrime nella pioggia è arrivato il momento di morire.
Soltanto per quelli felici le lacrime sono un lusso.
Spesso gli angeli che con un sorriso hanno accarezzato le nostre lacrime si chiamano amici.
Un bacio è un assaggio di vita, quell'attimo vissuto con i suoi sorrisi e le sue lacrime.
Una donna o ama o odia, non ha una via di mezzo. Il pianto della donna è menzogna. Negli occhi della donna vi sono due tipi di lacrime, le une provocate dal vero dolore, le altre indotte dalla scaltrezze. Una donna che pensa sola, pensa cose cattive.
Una lacrima dice più d'ogni parola.
Una lacrima ha radici più profonde di un sorriso.
Una lacrima, di compassion rugiada.
Uomo! Tu pendolo fra un sorriso e una lacrima.
Verrà presto il giorno in cui, smarrito anche l'ultimo ricordo dell'anima, non potremo più versare sulla vita che lacrime finte.
Vorrei essere una lacrima per nascere dai tuoi occhi, vivere sul tuo viso, morire sulla tua bocca.
È forse meglio non accorgersi delle lacrime, quando non possiamo consolarle.
È meglio scrivere sul riso che sulle lacrime, perché il ridere è proprio dell'uomo.
È proprio nei momenti peggiori, quando il dolore ti attanaglia le viscere, quando il cuore lacrima sangue, che perdi la visione corretta della vita e di conseguenza non intravedi più la speranza.