Passione

Aforismi

Gelosia

A volte anche quando non ci si ama più e ci si rende la vita impossibile a vicenda si continua a essere gelosi. E non ci si lascia solo per impedire ad altri di avvicinarsi.
Al geloso basta il sospetto per essere felice.
Alcune persone tendono ad innamorarsi solo per amore di gelosia.
Amare, venir ingannato, essere geloso sono cose che capitano. Ma più scomoda è l'altra via: essere geloso, venire ingannato, amare!
Amicizia gelosa è più pettegola d'amore geloso.
Bisogna far sì che chi ama non si senta mai sicuro nel suo amore per mancanza di rivali: senza sospetti e gelosie l'amore non dura a lungo.
Chi non è geloso anche delle mutandine della sua bella, non è innamorato.
Chi non è geloso non ama.
Chi è geloso non solo abdica all'eleganza, ma anche all'orgoglio; in questo modo si mette da sé in una condizione di inferiorità che incoraggia e, in un certo senso, merita il tradimento.
Ci può essere amore senza gelosia, ma non senza timori.
Come geloso, io soffro quattro volte: perché sono geloso, perché mi rimprovero di esserlo, perché temo che la mia gelosia finisca col ferire l'altro, perché mi lascio soggiogare da una banalità: soffro di essere escluso, di essere aggressivo, di essere pazzo e di essere come tutti gli altri.
Conviene amare la moglie di un geloso. Egli serve a farle la guardia anche a nostro vantaggio.
Credo di essere una delle persone più gelose del mondo. La mia mano destra è gelosa se la sinistra dipinge un bel quadro.
Curare la gelosia significa osservarla per quello che è, una insoddisfazione di noi stessi.
Curioso: le donne insignificanti sono sempre gelose dei loro mariti, le belle non lo sono mai. Sono sempre così occupate a essere gelose dei mariti delle altre.
Dal momento in cui la gelosia è scoperta, essa è considerata da chi ne è oggetto come una diffidenza che legittima l'inganno.
Diceva un marito geloso alla moglie: Non t'accorgi, Diavolo che sei, che tu sei bella come un Angelo?
Difendetevi dalla gelosia! È un mostro dagli occhi verdi, che odia il cibo di cui si pasce.
Era talmente geloso che sentiva i tormenti dell'uomo che stava ingannando, e allora prendeva la donna per il collo.
Essere geloso di qualcuno significa nominare il proprio successore.
Essere geloso è il colmo dell'egoismo, è l'amor proprio in difetto, è l'irritazione di una falsa vanità.
Gelosia, infinita incertezza di sé.
Gelosia. L'altra faccia dell'amore.
Geloso. Eccessivamente preoccupato di conservare una cosa che si può perdere solo se non vale la pena averla.
I cani sono il nostro legame con il paradiso. Non conoscono il male né la gelosia né la scontentezza. Sedersi su un pendio con un cane in uno splendido pomeriggio è come tornare nel giardino dell'Eden in cui oziare non era noioso: era la pace.
I clamori avvelenati di una donna gelosa sono più micidiali dei denti di un cane idrofobo.
I filosofi non sono meno fastidiosi, e niente meno da temere dei gelosi; con quel loro volere guardare le cose tanto per sottile, gli uni cercano di distruggere la virtù, e gli altri la bellezza.
I novantanove centesimi della critica che si fa tra gli uomini non nasce già dall'amore del vero, ma da presunzione, arroganza, acrimonia, litigiosità, astio gelosia.
Il brutto della vita non è invecchiare, diventare brutta, perdere il marito e diventare povera, ma non avere nessuno che sia geloso di te.
Il geloso ama molto, però chi non lo è ama meglio.
Il peggior tormento prodotto dalla gelosia è quel non sentirsi mai sicuri, quel vivere di dubbi e di sospetti che si vorrebbero veder distrutti, e che si teme di veder distrutti perchè un giorno essi potrebbero servire a farci raggiungere la paventata e pur desiderata certezza.
In quanto esseri umani abbiamo buone qualità, ma anche cattive. Ora, la rabbia, l'attaccamento, la gelosia, l'odio, sono il lato oscuro; è questo il vero nemico. Il vero guastafeste sta dentro.
In quasi tutte le svariate forme di gelosia entra l'amor proprio più che l'amore.
In un cuore che ama veramente, o la gelosia uccide l'amore, o l'amore uccide la gelosia. È il contrario della passione.
Inezie più lievi dell'aria sono per un uomo geloso prove più certe delle sacre scritture.
L'amore si nutre di certezze; la gelosia, di dubbi.
L'amore sottoposto alla costrizione non tarda ad appassire; la libertà è la sua vera essenza. È incompatibile con l'obbedienza, la gelosia, la paura. Esso è puro, perfetto, sconfinato solo quando i suoi seguaci vivono in un rapporto di fiducia, parità e riserbo.
L'amore è allegria quando è scambio di sensi e di pensieri, mentre si trasforma in ossessiva tristizia se diventa vagheggiamento del possesso, narcisismo del proprio doppio, avara gelosia dell'altrui, bisogno di dominare, necessità di dipendere.
L'amore è forte come la morte; la gelosia è crudele come la tomba.
L'amore, dopo i litigi e le scenate di gelosia, quando ci si riconcilia con l'amato è più dolce e più vivo.
L'anima del mondo è alimentata dalla felicità degli uomini. O dall'infelicità, dall'invidia, dalla gelosia. Realizzare la propria leggenda personale è il solo dovere degli uomini. Tutto è una sola cosa. E quando vuoi davvero qualcosa, l'intero universo cospira affinché chi lo desidera con tutto sé stesso possa riuscire a realizzare i propri sogni, per quanto sciocchi possano sembrare. Perché sono nostri e soltanto noi sappiamo quanto ci costa sognarli.
L'innamorato geloso sopporta meglio la malattia della sua amante che la sua libertà.
La colpa è così piena d'ingenua gelosia che si versa da sola per timore d'essere versata.
La distanza e la gelosia deformano la percezione dei sentimenti.
La donna raramente ci perdona d'essere gelosi; ma non ci perdonerà mai di non esserlo.
La fama è come un flauto ove soffiamo sospetti, gelosie, congetture, e di uso così facile e semplice che la moltitudine, quello stupido mostro dalle innumerevoli teste, sempre discorde e ondeggiante, può facilmente suonarlo.
La gelosia cercata come puro stimolo sessuale.
La gelosia come il fuoco può accorciare le corna, ma le fa puzzare.
La gelosia d'amore è un esasperato sentimento della proprietà.
La gelosia degli altri pittori è stata sempre il termometro del mio successo.
La gelosia ha da entrar nell'amore, come nelle vivande la noce moscata. Ci ha da essere, ma non si ha da sentire.
La gelosia nasce sempre con l'amore, ma non sempre muore con esso.
La gelosia non ha bisogno di motivi.
La gelosia non è altro che paura del confronto.
La gelosia non è altro che una forma di allergia, dove il "polline" è costituito dal rivale in amore.
La gelosia non è certo una qualità piacevole, ma se non se ne abusa (se è unita a una certa moderazione) ha in sé, a parte i suoi inconvenienti, anche qualcosa di commovente.
La gelosia riattizza la legna spenta.
La gelosia si nutre di sospetti, e si trasforma in furia o muore nel momento in cui il sospetto si tramuta in certezza.
La gelosia spegne l'amore come le ceneri spengono il fuoco.
La gelosia è il peggiore dei mali, perché è il solo contro il quale l'orgoglio è impotente.
La gelosia è il più grande di tutti i mali e quello che ispira meno pietà alle persone che la provocano.
La gelosia è il sospettare la propria inferiorità nei confronti di qualcuno.
La gelosia è in ognuno di noi, chi ha sviluppato la propria sensibilità in altre direzioni può non capire la pervasività di questo sentimento, può anche non condividerlo ma non può escludere assolutamente che non ne sarà mai affetto.
La gelosia è in un certo senso giusta e ragionevole, poiché tende solo a conservare un bene che ci appartiene, o che crediamo ci appartenga.
La gelosia è l'inferno dell'amante tradito.
La gelosia è l'itterizia dell'anima.
La gelosia è la malattia dell'anima.
La gelosia è sempre lo strumento accurato che distrugge la libertà interiore e elimina nella compagnia tutta la felicità possibile.
La gelosia è sovente solo un inquieto bisogno di tirannide applicato alle cose dell'amore.
La gelosia è tutto il divertimento che pensi abbiano avuto.
La gelosia è un abbaiare di cani che attira i ladri.
La gelosia è un misto d'amore, d'odio, d'avarizia e d'orgoglio.
La gelosia è un'equazione a tre termini permutabili: si è sempre gelosi di due persone contemporaneamente: io sono geloso di chi amo e di chi lo ama. L'odiosamato (il rivale) è anche amato da me: esso m'interessa, m'incuriosisce, mi affascina.
La gelosia è una cecità che rovina i cuori; lamentarsi e protestare non è segno di affetto ma di follia e di angoscia.
La gelosia è una mancanza di stima verso la persona amata.
La gelosia è una prigione nella quale l’individuo si rinchiude da solo. Non ci viene spinto a forza da qualcuno. Ci entra di sua spontanea volontà, chiude la porta a chiave dall’interno e getta la chiave dalla finestra, al di là delle sbarre. E nessuno sa che lui è incarcerato lí dentro.
La gelosia è, di tutte le malattie dello spirito, quella alla quale molte cose servono di alimento e nessuna di rimedio.
La gelosia, che è una straordinaria fonte di delitti nella vita moderna, è una emozione strettamente collegata col nostro concetto della proprietà, e che così col socialismo come con l'individualismo scomparirà. è notevole come nelle tribù a carattere comunista la gelosia sia ignota.
La morale sessuale è un palliativo della gelosia. Essa tende a evitare il confronto con la capacità virile di un altro. La gelosia è il timore di questo confronto.
La tua gelosia non si alimenta tanto della paura che ti portino via l'amato, quanto del timore che tu possa perdere i suoi favori.
La vanità sovente, come la gelosia, coincide con l'orgoglio.
La vittoria non ammette gelosie.
Le donne brutte sono sempre gelose dei loro mariti. Le donne belle non ne hanno mai il tempo. Sono sempre così occupate a essere gelose dei mariti delle altre.
Le persone possono mostrarsi gelose, ma nascondono la loro invidia.
Mente chi dice che non è mai stato geloso. Quello che succede è che non si è mai innamorato.
Mettimi come sigillo sul tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio: perché forte come la morte è l’amore, tenace come gli inferi è la gelosia.
Mostra a una donna di esserne geloso, e l’avrai spronata a escogitare nuove occasioni d’ingelosirti.
Nella gelosia c'è più amor proprio che amore
Nella gelosia c’è più egoismo che amore.
Nella ricerca del tormento, nell'accanimento alla sofferenza, solo il geloso può competere con il martire. Eppure, si canonizza l'uno e si ridicolizza l'altro.
Non c'è nulla come la gelosia che assorba un essere umano nella sua interezza.
Non esiste miglior afrodisiaco della gelosia.
Non essere gelosa se vedi il tuo ex con un'altra... la mamma ci ha insegnato che devi dare i giocattoli usati ai meno fortunati.
Non l'amore è cieco, ma la gelosia.
Non può amarti colui che non è geloso della tua bellezza.
Non si è mai gelosi per odio ma sempre e solo per amore, per un amore forte e importante.
Nulla è più capace di turbare la nostra ragione, e consumare la nostra salute, che nozioni segrete di gelosia in solitudine.
Ogni cosa possiede energia: paura, rabbia, gelosia, odio. Ma tu non sei consapevole del fatto che tutte queste cose ti portano letteralmente a sprecare la tua vita!
Ogni grande speranza è avversata dalla violenza, dall'invidia, dall'odio, dalla gelosia.
Ogni volta che ci sentiamo arrabbiati, gelosi, risentiti, avidi, depressi o in qualche modo infelici, tutto ciò che dobbiamo fare è capire che tali sentimenti sono il prodotto del nostro sistema di pensiero, non sono naturali, né accurati, né tantomeno rappresentano la realtà.
Per la gelosia, niente è più tremendo della risata
Quando sui grandi della terra s'abbatte qualche grande sventura, non la si attribuisce più alla gelosia degli dèi ma alla loro giustizia.
Se la gelosia è mal curata al momento della sua manifestazione, si cronicizza e diventa molto più ingestibile.
Se la gelosia è un segnale d'amore, è come la febbre dell'ammalato, per il quale averla è un segnale di vita, ma di una vita malata e mal disposta.
Se vuoi viaggiare lontano e veloce, viaggia leggero. Spogliati di tutte le invidie, gelosie, ripicche, egoismi e paure.
Senza gelosia amano soltanto i cani.
Senza la gelosia non esisterebbe un motivo di più, per odiare... se stessi.
Si ricava questo bene dalla perfidia delle donne: che guarisce dalla gelosia.
Si sbaglia sempre. Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia. Si sbaglia per imparare. Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato.Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perché non si è perfetti, si è umani.
Si è veramente guariti di una donna solo quando non si è più neppure curiosi di sapere con chi ci dimentica.
Solo chi crede di essere amato può essere geloso, e solo chi ama può tradire.
Solo quando lasci che il tuo partner in amore o negli affari sia libero di essere tutto ciò che può essere, conoscerai quanto tu stesso sia attraente ed amabile; libero dalle incertezze e dai dubbi che causano invidia e gelosia.
Soltanto le persone che evitano di suscitare la gelosia meritano che se ne abbia per loro.
Sotto un certo aspetto i gelosi sono in realtà una conseguenza dell'amore: che vi piaccia o no, esistono.
Spesso una scenata di gelosia è solo un processo alle intenzioni.
Spesso, la gelosia non è che un presentimento.
Tra quelli che si amano molto, nasce la gelosia per il vento che soffia, per il sole che riscalda o anche per la terra che si calpesta.
Tutti compiangono il debole; la gelosia devi meritartela.
Un eccessivo orgoglio può spegnere anche la più legittima gelosia.
Un geloso trova sempre più di quanto cerchi.
Un giudizio negativo vi soddisfa ancora più di un elogio, a patto che vi si senta la gelosia.
Una persona competente e sicura di sé è incapace di ogni sorta di gelosia. La gelosia è invariabilmente sintomo di insicurezza neurotica.
V'è una gelosia villana che è un diffidare della persona amata; v'è una gelosia delicata che consiste nel diffidare di sé.
Vivo e vedo la gelosia come uno strenuo baluardo della passionalità, come una vigile sentinella dello stato di salute dell’emotività.
È incredibile come la gelosia, che passa il suo tempo a fare piccole supposizioni nel falso, abbia poca immaginazione nello scoprire il vero.
È sempre per un soprassalto dell'immaginazione che si diventa gelosi.