Passione

Aforismi

Esigenza

A gran parte di noi viene insegnato fin dall'infanzia a dedicare maggiore attenzione ai segnali che provengono da altri individui anziché dall'interno di noi stessi. Veniamo esortati a ignorare le nostre esigenze, i nostri desideri, per impegnarci a vivere in base a ciò che gli altri si aspettano da noi.
Bisogna esigere da ciascuno quello che ciascuno può dare.
Cerchiamo di non essere troppo esigenti: è meglio possedere diamanti di seconda scelta che non possederne affatto.
Dar forma a una durata è l’esigenza della bellezza, ma è anche quella della memoria. Ciò che è informe è inafferrabile, non memorizzabile.
Esigere che gli altri facciano per noi quello che non vogliono fare per loro stessi è ingiusto.
Esigere molto da sé e poco dagli altri: ecco un mezzo per evitare ogni ostilità.
Il bene che abbiamo ricevuto da qualcuno esige che rispettiamo il male ch'egli ci fa.
Il dolore è vile, cede davanti alla prepotente esigenza di vivere che sembra radicata nella nostra carne, più fortemente che tutte le mortali passioni nel nostro spirito.
Il dovere è ciò che si esige dagli altri.
Il gusto esigente fa del piacere una lotta.
Il lusso è un'esigenza che comincia dove la necessità finisce.
Il pubblico esige di essere trattato come le donne, alle quali soprattutto non bisogna dir nulla che a loro non piaccia sentire.
Il saggio esige il massimo da sé, l'uomo da poco si attende tutto dagli altri.
Il sistema esige la mediocrità, non la grandezza.
Impara a amare ciò che desideri ma anche ciò che gli assomiglia. Sii esigente e sii paziente. È Natale ogni mattino che vivi. Scarta con cura il pacco dei giorni. Ringrazia, ricambia, sorridi.
L'amicizia è necessità, mai convenienza. Esigenza dettata dall’intelligenza emotiva.
L'amore per la verità aspira al santo ozio della contemplazione; le esigenze della carità ci caricano di lavori necessari. Ma se questo fardello non ci è imposto, dobbiamo usare la nostra libertà di spirito per cercare e contemplare la verità.
L'analisi può dirsi il viaggio che porta dall'esigenza dei contenuti all'esperienza delle forme.
La famiglia con le sue esigenze diviene uno dei criteri essenziali della ragione; ed è essa soprattutto che domanda e ottiene l’internamento.
La fedeltà non è forse una sorta di terribile egoismo e vanità, come lo sono la maggior parte delle esigenze umane?
La guerra va incontro a tutte le esigenze, anche a quelle pacifiche.
La proibizione nasce dall'incapacità di autoregolamentarsi: lì dove non c’è un limite definito, nasce l’esigenza di definirlo, nel momento in cui il superamento di un limite ideale, provoca un danno a qualcun altro.
La ricchezza è una condizione relativa: è ricco che guadagna di più di quanto spende e, viceversa, è povero chi ha esigenze superiori al reddito.
La volontà è connessa a un’esigenza sociale.
Meno si ha del carattere, più se ne esige dagli altri.
Non lo dimenticare: possiede di più chi ha meno bisogni. Non crearti esigenze.
Non preoccuparti di sapere i problemi del mondo, limitati a rispondere alle esigenze della gente.
Non è la ribellione stessa che è nobile, ma quello che esige.
Per un uomo è errore esigere da una donna risposte categoriche e precise: ciò la richiama necessariamente alla prudenza e alla ragione ed essa non può rispondere che... no.
Se il bisogno di amore di una persona sovrasta la sua esigenza di rispetto, la spinge a diventare la vittima di qualcuno che lo è stato in precedenza. Ognuno ottiene ciò che vuole, niente di più o di meno.
Tutti noi abbiamo i nostri ricordi, li coltiviamo e diamo loro la forma più consona alle nostre esigenze.
Un sacrificio compiuto per esigenza di onestà è la più alta gioia dello spirito.