Passione

Aforismi

Erotismo

Chi tace o non sorride dopo l'amore, degrada Eros.
Dell'erotismo si può dire, innanzitutto, che esso è l'approvazione della vita fin dentro la morte.
Erotismo è quando l'immaginazione fa l'amore con il corpo.
Erotismo è quando uno lo fa, il porno è quando uno lo guarda.
Erotismo, sensualità, amore, quando non convergono in una stessa persona non sono altro, isolatamente, che una malattia, un vizio, una stupidità.
I giochi erotici rivelano un mondo innominabile che il linguaggio notturno degli amanti rende palese. Un tale linguaggio non si scrive. Lo si sussurra di notte in un orecchio, con voce arrochita. All'alba, lo si dimentica.
Il cristianesimo dètte da bere a Eros del veleno, costui in verità non ne morì, ma degenerò in vizio.
Il forte sentimento amoroso è incapace di credere alla propria fine, di immaginarsi di morire e consumarsi, e grazie a questa sicurezza nella propria esistenza, a questa sua spensieratezza esso è più libero rispetto alle altre manifestazioni di affetto e fedeltà non legate all’erotismo.
In ogni incontro erotico c'è un personaggio invisibile e sempre attivo: l'immaginazione.
L'eccitazione è il fondamento dell'erotismo, il suo enigma più profondo, la sua parola-chiave.
L'erotismo dell'uomo è la sessualità della donna.
L'erotismo e la fantasia entrarono nella mia vita con la forza di un tifone, infrangendo l'ordine noto delle cose.
L'erotismo nel suo complesso è infrazione alla regola dei divieti: è un'attività umana. Ma benché abbia inizio laddove la bestia finisce, la bestialità ne rappresenta comunque la sostanza.
L'erotismo non è soltanto desiderio di un corpo, ma in egual misura anche desiderio di stima. Il partner che avete conquistato, che vi desidera e vi ama, rappresenta il vostro specchio, la misura di ciò che siete e di ciò che valete.
L'erotismo sta alla sessualità come il guadagno alla perdita.
L'erotismo è come il ballo: c'è sempre uno che conduce l'altro.
L'erotismo è dare al corpo le suggestioni della mente.
L'erotismo è importante non per il sesso in sé, ma per il desiderio. Il sesso è solo ginnastica, il desiderio è forza del pensiero. E la forza del pensiero ha un potere immenso, può fare qualunque cosa.
L'erotismo è la ciliegina sulla torta quando manca la torta.
L'erotismo è ragionieristico, il sesso è trigonometrico e si applica solo per numeretti infiniti.
L'erotismo è un potere sessuale senza confini, illimitato, smisurato. Occorre temerlo.
L'erotismo è una corsa ad ostacoli. L'ostacolo più seducente e più popolare è la morale.
L'erotismo è una delle basi di conoscenza di sé, tanto indispensabile quanto la poesia.
L'erotismo è una pornografia di classe.
La biancheria nera, erotismo per i poveri.
La bocca si colloca in un singolare spazio intermedio fra eros e sesso. Non è puramente intellettuale come l'eros, non è solamente fisica come il sesso. Se l'erotismo parla alla mente e il sesso al corpo, è il cuore che parla attraverso la bocca.
La più parte degli uomini è eroticamente cieca, poiché commette l'imperdonabile malinteso di scambiare eros con sessualità.
La pornografia è l'erotismo degli altri.
Le pratiche erotiche dovrebbero essere diversificate.
Nell'eros come nella ghiottoneria, il piacere è fatto di precisione.
Nell'erotismo c'è questa gerarchia: chi fa; chi osserva; chi sa.
Senza religione l'erotismo è meno interessante. Più uno è cristiano, più gode.
È per l'erotismo come per la danza: uno dei partner s'incarica sempre di condurre l'altro.