Passione

Aforismi

Domande

A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio.
A volte non c’è miglior risposta di una domanda.
A volte siamo così presi dalle domande, che non viviamo le risposte.
A volte, la cosa peggiore che può capitare alle domande è la risposta.
A volte, se si riceve una risposta, si può anche eliminare la domanda.
Accadono cose che sono come domande. Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Agli esami gli sciocchi fanno spesso domande a cui i saggi non sanno rispondere.
Alle domande più importanti si finisce sempre per rispondere con l’intera esistenza.
Anche quando viene chiusa la bocca, la domanda resta aperta.
Anche una domanda sbagliata può ottenere una risposta giusta.
Ben raramente le risposte portano alla verità, piuttosto lo fa il flusso di domande.
Capita spesso che non facciamo le domande perché non saremmo ancora pronti per udire le risposte, o semplicemente perché ne avremmo paura.
Cercare risposte è meglio che fare domande.
Certe domande si fanno soltanto per rendere più esplicita l'assenza di risposta.
Chi domanda timorosamente, insegna a rifiutare.
Crescendo tendiamo a smettere di fare domande e iniziamo a offrire risposte, sebbene spesso non troppo originali. Smettiamo di pensare.
D'una risposta che non si può formulare non può formularsi neppure la domanda.
Dobbiamo esercitare un controllo permanente sul potere e non permettere che anche solo una delle nostre domande rimanga senza risposta. E sono molte le domande che abbiamo.
Domandando l'impossibile si ottiene il meglio.
Domande come carta igienica vetrata. A lungo andare, molto irritante.
Dove non ci sono domande è inutile mettere risposte, ma è inutile anche farsi domande quando non si ha più nessuna speranza di pervenire a vere risposte.
E più facile giudicare l'intelligenza di un uomo dalle sue domande che dalle sue risposte.
Essere o non essere non è la domanda. La domanda è come prolungare l'esistenza.
Fame e freddo non fanno domande.
Fare domande nel buio assoluto ha l'effetto di estendere fuori da ogni contorno anche quello che ti aspetti da ogni risposta.
Fare domande non è il modo di fare conversazione fra gentiluomini.
Fare domande stupide è più facile che correggere errori stupidi.
Fare filosofia, cioè pensare, significa imparare a fare e a farsi domande. Significa non avere paura delle idee nuove. Significa non fermarsi alle apparenze. Significa essere capaci di dire di no a chi vorrebbe imporci il suo modo di pensare e di vedere il mondo. Cioè a chi vorrebbe pensare per noi.
Fate domande semplici. Quando anche le risposte che ascoltate sono semplici, ascolterete un buon discorso.
Giudica un uomo dalle sue domande, piuttosto che dalle sue risposte.
Gli esami sono terribili anche per i meglio preparati, perché il più stupido fra gli stupidi può fare domande a cui il più saggio fra gli uomini non è in grado di rispondere.
Ho smesso di fare domande e ho cominciato a vivere invece di pensare alle risposte.
I bambini non nascono con la verità in tasca, ma con un mucchio di domande che sono un invito alla ricerca. Domande spesso disattese dal mondo adulto che pensa di sapere come stanno le cose, e perciò non presta attenzione alle loro domande che così restano morte e inevase, mentre potrebbero mettere in crisi le risposte che gli adulti si sono dati ai problemi della loro vita onde poter cambiare la loro visione del mondo.
I primi due requisiti del filosofare sono questi: prima di tutto che si abbia il coraggio di non serbare nel proprio cuore alcuna domanda e, in secondo luogo, che si porti a chiara coscienza tutto ciò che si capisce da sé per concepirlo come problema.
Il segreto per sopravvivere è quello di porsi sempre molte domande e allo stesso tempo di non incazzarsi troppo se non si trovano le risposte.
Il segreto è fare domande giuste.
Il senso della mia vita è che la vita mi pone una domanda. O viceversa, sono io stesso una domanda per il mondo e devo fornire la mia risposta, altrimenti mi ridurrò alla risposta che mi darà il mondo.
Il talento vero è possedere le risposte quando ancora non esistono le domande.
Il vero problema è solitamente profondo due o tre domande. Se vuoi risolvere il problema di qualcuno, sii consapevole che molta gente non ti rivelerà qual è il vero problema dopo la prima domanda.
In politica, la saggezza è non rispondere alle domande. L'arte, non lasciarsele fare.
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande.
L'assurdo nasce dal confronto tra la domanda dell'uomo e l'irragionevole silenzio del mondo.
L'enigma non esiste. Se una domanda può essere posta in modo compiuto, allora le si può anche trovare una risposta.
L'importante è non smettere di fare domande.
La capacità di porre la domanda giusta è più di metà della battaglia nel trovare la risposta.
La creatività è soprattutto la capacità di porsi continuamente delle domande.
La curiosità nei bambini, non è che un appetito per la conoscenza. Una grande ragione perché i bambini si abbandonino interamente a sciocchi propositi e sprechino il loro tempo in modo inconcludente è perché vedono la loro curiosità delusa, e le loro domande ignorate.
La domanda di un uomo saggio contiene metà risposta.
La domanda e la risposta si escludano a vicenda. Conoscere l’una implica l’impossibilità logica di conoscere l’altra. Non si possono conoscere entrambe nello stesso Universo.
La domanda più importante da porsi sul lavoro non è: cosa sto ottenendo? La domanda più importante da porsi è: cosa sto diventando?
La famiglia con le sue esigenze diviene uno dei criteri essenziali della ragione; ed è essa soprattutto che domanda e ottiene l’internamento.
La grande domanda dei nostri tempi non sarà decisa dalle risoluzioni e dai voti di maggioranza, ma dal sangue e dal ferro.
La maggioranza dei problemi non deriva dalle risposte che ci diamo ma dalle domande che ci poniamo.
La massima ignoranza è quella di non sapere quali domande non ci si deve porre. È confondere i falsi coi veri problemi.
La mente scientifica non fornisce tanto le risposte giuste quanto le giuste domande.
La persona istruita non può dare una risposta soddisfacente alla più semplice domanda e non ha un'opinione sensata e corretta su alcun problema concreto che gli si presenti realmente davanti, ma si presenta come giudice infallibile in tutte quelle questioni sulle quali sia lui, sia chiunque altro al mondo, può fare soltanto delle congetture.
La risposta tracotante è peggiore anche di una domanda sbagliata, perché ne esaspera, con la sua sicumera, gli errori di impostazione.
La scienza da sola è incapace di dare risposta a tutte le domande.
La scienza è quel che sappiamo e la filosofia è quel che non sappiamo. È una definizione semplice e per questa ragione le domande si trasferiscono dalla filosofia alla scienza, man mano che il sapere progredisce.
La stupidità della gente deriva dall'avere una risposta per ogni cosa. La saggezza del romanzo deriva dall'avere una domanda per ogni cosa.
La stupidità è la convinzione di avere, per ogni domanda, sempre una risposta. Purtroppo, però, è sempre una risposta stupida.
La vita trasmette continuamente risposte a domande che non abbiamo mai posto.
La vita è un libro pieno di domande, e le risposte si possono trovare soltanto attraverso l'esperienza.
Le domande caratterizzano il mondo della prassi, i problemi quello della teoria.
Le domande che non si rispondono da sé nel nascere non avranno mai risposta.
Le domande di qualità creano una vita di qualità. Le persone di successo pongono domande migliori, e come risultato, ottengono risposte migliori.
Le domande non sono mai indiscrete. A volte lo sono le risposte.
Le domande più importanti della vita sono, per la gran parte, davvero soltanto problemi di probabilità.
Le domande più semplici sono le più profonde, Dove sei nato? Dov'è la tua casa? Dove stai andando? Che cosa stai facendo? Pensa a queste cose di quando in quando, e osserva le tue risposte cambiare.
Le domande veramente serie sono solo quelle che possono essere formulate da un bambino. Sono domande per le quali non esiste risposta.
Le donne pensano più al senso recondito delle domande che alle domande stesse.
Le risposte sono sempre limitate, provvisorie, insoddisfacenti. Le domande invece sono il vero motore dell'attività mentale: un uomo che non si pone domande, o che si contenta delle risposte, non va molto lontano.
Le rughe in faccia! Sono le cicatrici del riso, delle lacrime, delle domande, degli stupori e delle certezze.
Limiti del nostro udito. Si odono solo le domande alle quali si è in condizione di trovare una risposta.
Lo psichiatra è un tizio che vi fa un sacco di domande costose che vostra moglie vi fa gratis.
Lo scienziato è libero, e deve essere libero di porre qualsiasi domanda, di dubitare di qualsiasi asserzione, di cercare ogni prova, di correggere ogni errore.
Mai starsene svegli la notte a rivolgersi domande a cui non si sa rispondere.
Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno.
Nessuna domanda è più difficile di quella la cui risposta è ovvia.
Nessuno fa una domanda senza suggerire la risposta che desidera avere.
Niente di simile alla vita, dove le domande o non hanno alcuna risposta o ne trovano una ingarbugliata.
Non diventare mai troppo grande per fare domande. Non diventare mai troppo sapiente per conoscere qualcosa di nuovo.
Non esistono domande stupide e nessuno diventa stupido, fino a che non smette di fare domande.
Non far domande e non sentirai menzogne.
Non fare domande, e non ti verranno dette bugie.
Non fare mai domande a una persona noiosa.
Non sempre una domanda chiede una risposta. Spesso chiede di essere dispiegata, affinché ceda quello che ha di più essenziale e dischiuda i riferimenti che si aprono quando ci si appropria di ciò che segretamente custodisce. La risposta, infatti, è solo l'ultimissimo passo del domandare. E una risposta che congeda il domandare annienta se stessa come risposta e non è quindi in grado di fondare alcun sapere, ma solo di consolidare il mero opinare.
Non smettete mai di protestare; non smettete mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l’autorità, i luoghi comuni, i dogmi. Non esiste la verità assoluta. Non smettete di pensare. Siate voci fuori dal coro. Un uomo che non dissente è un seme che non crescerà mai.
Non tutte le domande necessitano una risposta.
Non tutte le domande sono sensate, e non tutte le domande sensate ammettono risposta: questo insegna la logica contemporanea.
Non è mai la domanda che non merita la risposta.
Ogni conoscenza, la totalità di ogni domanda e di ogni risposta, è contenuta nel cane.
Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.
Ogni domanda può avere la sua risposta. Basta perciò riflettere. Nella discussione ci si deve trincerare in questi casi dietro la difficoltà che a rispondere a certe domande hanno sentito anche i grandi pensatori. Se si volesse far supporre di poter rispondere vittoriosamente a ogni obiezione, si sarebbe semplicemente dei vanitosi vuoti e insulsi.
Ogni dubbio è una domanda secondo un metodo.
Ogni uomo è pienamente convinto dell'esistenza della verità, altrimenti non farebbe alcuna domanda.
Per capire che una risposta è sbagliata non occorre una intelligenza eccezionale, ma per capire che è sbagliata una domanda ci vuole una mente creativa.
Per risolvere qualsiasi problema, ci sono tre domande da porre a te stesso: Primo, cosa potrei fare? Secondo, cosa potrei leggere? E terzo, a chi potrei chiedere?
Perché le grandi domande sono sempre migliori delle risposte?
Porre la giusta domanda è più difficile del dare una risposta corretta.
Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande.
Prima di sforzarsi di cercare le risposte si deve valutare la correttezza delle domande.
Prima di valutare se una risposta è esatta si deve valutare se la domanda è corretta.
Prima non capivo perché la mia domanda non ottenesse risposta, oggi non capisco come potessi credere di poter domandare. Ma io non credevo affatto, domandavo soltanto.
Può un mortale fare domande che Dio trova senza risposta? Penso che ciò accada abbastanza di frequente, tutte le domande senza senso non hanno risposta.
Quando ho imparato le risposte, mi cambiano tutte le domande.
Quando sei assetata non sperare che piova. Ragiona e cerca una soluzione. Chiediti: dove posso procurarmi dell’acqua potabile? È inutile sperare di trovare una bottiglia in un deserto. Le speranze lasciale ai disperati. Esistono le domande ed esistono le risposte. Gli esseri umani sono capaci di trasformare un problema in una soluzione.
Quando ti poni tante domande è filosofia, quando cerchi tante soluzioni è scienza, quando hai una risposta per tutto è religione.
Quanto più una persona è furba, tanto meno sospetta il pericolo che presentano certe domande insignificanti, perciò bisogna farla cascare in modo che non se n'avveda.
Quello che sorprende non è che si occupino di tutto, ma che ne abbiano il tempo. Se passano il tempo a rispondere alle domande, dove trovano il tempo per porsele?
Scienziato non é colui che sa dare le vere risposte, ma colui che sa porre le giuste domande.
Se hai trovato una risposta a tutte le tue domande, vuol dire che le domande che ti sei posto non erano giuste.
Se non volete mentire, siate voi a fare le domande.
Se un filosofo vi dà una risposta, non siete più in grado di capire nemmeno la domanda che avevate posto.
Se una domanda può porsi, può pure aver risposta.
Si cessa di imparare non quando non si ottengono risposte, ma quando non abbiamo più domande.
Si odono solo le domande alle quali si è in condizione di trovare una risposta.
Si può valutare assai bene l'estraneità del genio in questo mondo dalle domande sciocche che gli vengono rivolte.
Sii un grande ascoltatore. Poni domande e ascolta attentamente le risposte.
Solo le domande più ingenue sono veramente serie. Sono domande per le quali non esiste risposta. Una domanda per la quale non esiste risposta è una barriera oltre la quale non è possibile andare.
Sono sempre quelli che fanno domande a essere i più pericolosi.
Tu devi costantemente porti queste domande: Cosa sto facendo? Che cosa stanno facendo a me? Cosa mi fanno leggere? Cosa mi fanno dire? Dove mi fanno andare? Cosa mi fanno pensare? E, più importante, cosa mi fanno diventare? Poi poniti la questione principale: va bene che sia così?
Tutte le risposte sono a nostra disposizione, basta solo scegliere le domande giuste per vincere.
Tutto nel mondo sta dando risposte, quel che tarda è il tempo delle domande.
Un uomo civilizzato è uno che dà una risposta seria ad una domanda seria. La stessa civiltà è un certo sano equilibrio di valori.
Un uomo saggio impara da una domanda sciocca più di quanto uno sciocco possa imparare da una risposta saggia.
Un'unica domanda può essere più esplosiva di mille risposte.
Una domanda assennata rappresenta metà della saggezza.
Una domanda è come un coltello che squarcia la tela di un fondale dipinto per permetterci di dare un'occhiata a ciò che si nasconde dietro.
Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.
Va' all'inferno!' o altri insulti diretti costituiscono l'unica risposta che merita una domanda indiscreta.
Vale sempre la pena di fare una domanda, ma non sempre vale la pena di dare una risposta.
Vi fu un tempo in cui facevi domande perché cercavi risposte, ed eri felice quando le ottenevi. Torna bambino: chiedi ancora.
Vi ha risposte che sono insieme una domanda ottime a protrarre un discorso. E io invece, nelle mie risposte, pongo sempre punti; mai virgole né punti e virgola
Vi sono risposte che non avrei la forza di ascoltare e perciò evito di porre le domande.
Vivi le domande ora. Forse poi, in qualche giorno lontano nel futuro, inizierai gradualmente, senza neppure accorgertene, a vivere a tuo modo nella risposta.
È facile fare domande difficili. Difficile è dare risposte facili.
È meglio conoscere alcune delle domande che tutte le risposte.
È più facile giudicare l'ingegno di un uomo dalle sue domande che non dalle sue risposte.
È proprio attraverso le domande che si può arrivare a costruire una società in grado di dare risposte.